Se hai mai avuto la sfortuna di avere il cuoio capelluto che puzza, saprai quanto possa essere imbarazzante e spiacevole. Spesso il problema è causato dalla sovrapproduzione di batteri che dimorano sul cuoio capelluto. Per fortuna esistono moltissimi trattamenti in grado di riportare la situazione alla normalità. La maggior parte delle persone riesce a tenere il problema sotto controllo grazie a una buona igiene personale, rimedi casalinghi a base di prodotti naturali (come aceto di mele e bicarbonato), shampoo e altri prodotti farmaceutici.

Metodo 1
Metodo 1 di 3:
Lavare i Capelli con uno Shampoo Medicato

  1. 1
    Acquista uno shampoo che contenga catrame, solfuro o zinco. Leggi l'etichetta sul flacone per vedere se contiene questi ingredienti. Catrame, solfuro e zinco sono contenuti spesso negli shampoo antiforfora, quindi controlla la lista di ingredienti di questa categoria di shampoo. Si tratta di sostanze che possono aiutarti a eliminare i batteri del cuoio capelluto che causano i cattivi odori.[1]
  2. 2
    Usa lo shampoo tutti i giorni o a giorni alterni. Bagna i capelli con l'acqua calda, poi massaggia ½-1 cucchiaio di shampoo sul cuoio capelluto e sui capelli. Continua a massaggiare per circa 30 secondi, finché non si forma la schiuma. Successivamente risciacqua accuratamente i capelli con l'acqua calda assicurandoti che non rimangano tracce di shampoo.[2]

    Suggerimento: non lasciare passare più di 3 giorni tra un lavaggio e l'altro per non dare ai batteri il tempo di proliferare.

  3. 3
    Vai dal medico se il problema non migliora entro 2 settimane. Dopo i primi lavaggi con lo shampoo medicato, dovresti notare che il cattivo odore si è attenuato. In alcuni casi, tuttavia, potresti dover aspettare qualche giorno in più. Se però non noti alcun miglioramento entro 2 settimane da quando hai iniziato a usare lo shampoo medicato, prendi appuntamento con il medico o con un dermatologo. Potresti aver bisogno di uno shampoo ad azione più forte per sbarazzarti dei cattivi odori.[3]
    • Il medico o il dermatologo potrebbero voler analizzare un campione di capelli o del sebo del cuoio capelluto per determinare da dove deriva il cattivo odore.
    Pubblicità

Metodo 2
Metodo 2 di 3:
Buone Pratiche di Igiene del Cuoio Capelluto

  1. 1
    Usa il balsamo solo sulle lunghezze e sulle punte. Applica il balsamo solo da metà delle lunghezze in poi per evitare che si crei un ambiente umido in cui i batteri che causano il cattivo odore possano proliferare. Puoi evitare di usare il balsamo o applicarlo solo a partire dalla metà delle lunghezze fino alle punte. Lascia il prodotto in posa per una trentina di secondi, poi risciacqua i capelli con l'acqua tiepida.[4]

    Suggerimento: se usi uno shampoo 2 in 1, che districa i capelli oltre a lavarli, evita di usare anche il balsamo.

  2. 2
    Usa lo shampoo secco tra un lavaggio e l'altro per rimuovere gli oli e i cattivi odori. Lo shampoo secco ti consente di eliminare il sebo in eccesso se preferisci evitare di lavare i capelli troppo frequentemente. È utile per prevenire che i batteri si accumulino sul cuoio capelluto e lo rendano maleodorante. Spruzza il prodotto sulle radici, massaggialo sul cuoio capelluto e sui capelli con le dita, poi spazzola i capelli per distribuirlo meglio.[5]
    • Scegli uno shampoo secco con un profumo fresco, che sa di pulito.
  3. 3
    Lava l'asciugamano almeno una volta alla settimana. Riutilizzando lo stesso asciugamano più e più volte per asciugarti i capelli dopo la doccia rischierai di ritrasferire i batteri sui capelli puliti. Dovresti lavare l'asciugamano con cui ti asciughi i capelli almeno una volta alla settimana e stenderlo in un'area ben ventilata per farlo asciugare completamente dopo averlo utilizzato.[6]
    • Dovresti lavare anche i cappelli, le fasce e i foulard dopo ogni utilizzo.
  4. 4
    Cambia la federa del cuscino a giorni alterni. Un giorno sì e un giorno no metti la federa sporca nel cesto della biancheria da lavare e infilane una pulita sul cuscino prima di andare a dormire.[7]
    • I cattivi odori e i batteri possono accumularsi sulla federa del cuscino mentre dormi, quindi se non la cambi regolarmente si trasferiranno di nuovo sui capelli.
    Pubblicità

Metodo 3
Metodo 3 di 3:
Provare i Rimedi Naturali

  1. 1
    Lavati i capelli con il bicarbonato 1-2 volte alla settimana, se sono grassi. Usa circa un cucchiaio (15 g) di bicarbonato e massaggialo sul cuoio capelluto come se fosse uno shampoo. La polvere esfolierà la cute ed eliminerà i cattivi odori. Ripeti una o due volte alla settimana, usando il bicarbonato al posto del normale shampoo, finché il problema non si è risolto.[8]
    • Il bicarbonato offre l'ulteriore vantaggio di rimuovere gli accumuli di prodotti cosmetici dai capelli, che quindi risultano più voluminosi.
    • Bisogna considerare che il bicarbonato può seccare i capelli e la cute, quindi non è una buona opzione se il cuoio capelluto è già secco o irritato.
  2. 2
    Prepara e usa una purea di cipolla come maschera deodorante per i capelli. Pela una cipolla e frullala finché non ottieni una purea molto liquida. Versala sui capelli mentre sei nella doccia e massaggiala sul cuoio capelluto con le dita. Lasciala in posa per 30 minuti, poi risciacqua la cute e i capelli con l'acqua calda. Infine usa lo shampoo e il balsamo come d'abitudine.[9]
    • Ripeti il trattamento una volta alla settimana.
    • La cipolla ha un odore intenso, quindi usata come maschera può servire a contrastare i cattivi odori del cuoio capelluto.

    Avvertenza: la cipolla può fare bruciare gli occhi, quindi cerca di proteggerli.

  3. 3
    Se hai il cuoio capelluto secco, idratalo con l'aloe vera dopo aver fatto lo shampoo. Acquista il gel di aloe vera puro al 100% e applicalo sui capelli tamponati, poi asciugali e mettili in piega come fai normalmente. Il gel di aloe vera dà sollievo al cuoio capelluto irritato e ha anche un leggero effetto deodorante.[10]
    • Ripeti il trattamento 1-2 volte alla settimana.

    Variante: prova a diluire 2-3 gocce di olio essenziale di menta piperita, rosmarino o lavanda in un cucchiaio (15 ml) di un olio vettore a tua scelta, per esempio di cocco o mandorle. Massaggia la miscela sul cuoio capelluto per profumarlo.

  4. 4
    Fai un risciacquo acido con l'aceto di mele per avere i capelli lucidi ed eliminare i cattivi odori. Dopo aver fatto lo shampoo, versa 250 ml di aceto di mele sul cuoio capelluto e i capelli. Lascialo agire per 5-10 minuti, poi esegui un ultimo risciacquo con l'acqua fredda o appena tiepida.[11]
    • Ripeti il trattamento 1-2 volte alla settimana.
    • Finché i capelli sono bagnati potresti sentire un leggero odore di aceto, ma una volta asciutti l'odore dovrebbe scomparire. Se lo trovi fastidioso, puoi lavare di nuovo i capelli con lo shampoo.
  5. 5
    Sfrutta la potente azione deodorante del succo di pomodoro. Puoi acquistare il succo di pomodoro già pronto e versarne 250 ml sui capelli mentre sei nella doccia. Lascialo in posa per 20 minuti, poi risciacqua il cuoio capelluto e i capelli con l'acqua calda. Infine usa lo shampoo e il balsamo come d'abitudine.[12]
    • Ripeti il trattamento una volta alla settimana per rimuovere i cattivi odori dalla cute e dai capelli.
  6. 6
    Sfrutta il profumo fresco e gradevole del limone per deodorare il cuoio capelluto. Versa 2 cucchiai (30 ml) di succo di limone in una tazza e aggiungi 250 ml d'acqua. Dopo aver fatto lo shampoo, versa l'acqua e il succo di limone sul cuoio capelluto e i capelli. Lascia agire il trattamento per 5-10 minuti, poi risciacqua e usa il balsamo come d'abitudine.[13]
    • Ripeti il trattamento 1-2 volte alla settimana per tenere lontani i cattivi odori e ravvivare il profumo di limone.
  7. 7
    Aggiungi 2-3 gocce di olio di neem o di melaleuca (meglio noto come olio di tea tree) allo shampoo come trattamento antibatterico. Versa lo shampoo nel palmo della mano, aggiungi l'olio e massaggia la miscela sui capelli come fai normalmente quando lavi i capelli. Dopo averli risciacquati con cura, idratali con il balsamo, se lo desideri. Il profumo dell'olio contribuirà a eliminare i cattivi odori dal cuoio capelluto e dai capelli.[14]
    • Ripeti il trattamento 1-2 volte alla settimana per dare un profumo fresco ai capelli.
    Pubblicità

wikiHow Correlati

Fare un Taglio ScalatoFare un Taglio Scalato
Fare la Doppia Treccia Francese
Fare una Treccia con i Capelli
Fare la Treccia alla Francese
Schiarirsi i Capelli con l'Acqua OssigenataSchiarirsi i Capelli con l'Acqua Ossigenata
Fare lo Chignon
Prendersi Cura dei Capelli con la PermanentePrendersi Cura dei Capelli con la Permanente
Far Crescere i Capelli in una SettimanaFar Crescere i Capelli in una Settimana
Fare uno Chignon con i Capelli Corti
Fare le Treccine AfroFare le Treccine Afro
Sfilare i Capelli
Scegliere lo Stile di Capelli più AdattoScegliere lo Stile di Capelli più Adatto
Farsi un Taglio di Capelli Scalato da Soli
Applicare l'Olio di Ricino sui CapelliApplicare l'Olio di Ricino sui Capelli
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

Luba Lee, FNP-BC, MS
Co-redatto da:
Comitato di Revisione Medica
Questo articolo è stato co-redatto da Luba Lee, FNP-BC, MS. Luba Lee lavora come Infermiera di Famiglia Iscritta all’Albo in Tennessee. Ha conseguito la Laurea Magistrale in Scienze Infermieristiche alla University of Tennessee nel 2006.
Categorie: Cura dei Capelli
Questa pagina è stata letta 78 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità