Gli animali domestici e selvatici sono bravissimi a trovare il modo di intrufolarsi in case, seminterrati, soffitte e perfino vetture calde e accoglienti. Questa loro abitudine diventa però un problema quando sono malati oppure non riescono più a uscire. Quando un animale entra nella tua proprietà senza che tu te ne accorga, potrebbe creare un odore cattivo e nauseabondo nel caso morisse, soprattutto se non lo trovi subito. Esistono alcuni metodi per eliminare la puzza di animale morto, ma la cosa più importante da fare è rimuovere la fonte e igienizzare la zona per evitare parassiti e contagi.

Parte 1 di 3:
Eliminare l'Odore

  1. 1
    Trova l'animale. Lasciati guidare dal tuo fiuto fino alla fonte della puzza. Cerca di circoscrivere una zona della casa (come il solaio o il seminterrato) e segui poi la scia maleodorante fino al punto in cui è più intensa.[1] Se la creatura non è morta in un luogo visibile, devi fare qualche lavoro di ricerca. Controlla i posti come:[2]
    • Dietro le pareti di cartongesso (dovrai praticare dei fori);
    • Sotto le tavole del parquet;
    • Sotto o dietro il materiale isolante;
    • Sotto i mucchi di detriti;
    • Vicino alle prese d'aria calda o alle fonti di calore;
    • Vicino alle tubature o alle fonti d'acqua.
  2. 2
    Sbarazzati del cadavere. La procedura dipende dalle leggi emanate dal tuo Comune, ma le varie possibilità sono sepoltura, incenerimento o spazzatura. Non toccare direttamente il corpo dell'animale, indossa dei guanti o usa una pala per spostarlo.
    • Se hai deciso di seppellirlo, mettilo in un sacchetto biodegradabile e poi in una piccola scatola. Consulta le mappe dell'area o rivolgiti all'ufficio competente della zona per assicurarti di non rompere alcuna tubatura d'acqua o conduttura sotterranea. Scava una buca profonda un metro o poco più, adagia la scatola sul fondo e rimetti la terra al suo posto.[3]
    • Il Comune potrebbe concederti di bruciare l'animale; in tal caso, ti basta gettarlo in un falò.
    • Per eliminare il cadavere nella spazzatura, avvolgilo in fogli di giornale, poi in due sacchetti sigillabili di plastica e riponilo nel bidone dell'immondizia.
    • Forse puoi chiamare l'ufficio preposto per il controllo della fauna selvatica affinché gli operatori vengano a ritirare il cadavere oppure puoi portarlo direttamente presso la loro sede affinché lo smaltiscano.
  3. 3
    Pulisci e igienizza la zona. Indossa dei guanti e usa uno straccio o della carta assorbente per raccogliere peli, fluidi e tutto quello che il cadavere ha lasciato. Spruzza la zona con un detergente enzimatico che è in grado di degradare il materiale organico, eliminare gli odori e gli agenti patogeni.[4] Lascia che agisca per 10-15 minuti prima di strofinare la superficie con un panno pulito; al termine, butta lo straccio nella spazzatura insieme a ogni residuo.[5] Ecco alcuni detergenti enzimatici che puoi trovare su siti di e-commerce come Amazon:
    • Clewa 2 Bio;
    • JonPro Presto;
    • Dottor Neu enzimatico;
    • Envii Pet Fresh;
    • Realco Cpl 30.
  4. 4
    Pulisci i tessuti. Se l'animale ha contaminato dei materiali tessili, come tende, asciugamani, lenzuola o altri elementi simili, dovresti lavarli e igienizzarli. Il modo migliore di procedere è portarli presso un lavasecco; se non è possibile, devi usare la lavatrice con acqua molto calda e 250 ml di:[6]
  5. 5
    Butta via tutto quello che non puoi lavare. A volte, l'animale muore in zone difficili da pulire, come sopra il rivestimento isolante; in tal caso, rimuovi tutto il materiale che non puoi igienizzare accuratamente e sostituiscilo.
    Pubblicità

Parte 2 di 3:
Rinfrescare l'Aria

  1. 1
    Sappi cosa fare se non trovi la carcassa dell'animale. Se la creatura è morta in un luogo non accessibile, come dentro un muro, non puoi eliminare il corpo per sbarazzarti dell'odore. Il tempo necessario prima che la puzza si dissipi e la carcassa si decomponga dipende dalla grandezza dell'animale, dalla temperatura e dal tasso di umidità, ma può variare da diverse settimane fino ad alcuni mesi.
    • Cerca di capire quanto è vicina la fonte della puzza.
    • Se è possibile e necessario, pratica alcuni fori per aprire l'area in cui si trova il cadavere (ad esempio sotto il parquet o dietro una parete); in questo modo, puoi trattare la zona con un disinfettante o un prodotto per togliere la puzza.
    • Usa un deodorante molto potente o un disinfettante; puoi spruzzarli dentro i fori oppure puoi appendere dei sacchetti deodoranti nella zona.[7]
    • Sostituisci i sacchetti in base al bisogno o continua a spruzzare il prodotto finché il processo di decomposizione non è finito.
    • Quando l'odore è sparito, tappa le aperture.
  2. 2
    Arieggia l'ambiente. Indipendentemente dal fatto che tu sia riuscito a eliminare il cadavere o che tu stia aspettando che si decomponga, la ventilazione è indispensabile per rinfrescare l'aria e sbarazzarsi della puzza.
    • Apri il maggior numero possibile di finestre per far circolare l'aria.
    • Accendi alcuni ventilatori per soffiare l'aria fuori di casa; questa accortezza è fondamentale se non sei riuscito a togliere il corpo.[8]
  3. 3
    Deodora l'aria. Esistono molti prodotti che puoi utilizzare per neutralizzare o eliminare il cattivo odore rimasto in casa. Puoi assorbire le puzze con:[9]
    • Degli strofinacci imbevuti nella candeggina. Sostituiscili quando si asciugano. Tieni la zona ben ventilata e non fare avvicinare bambini e animali domestici.
    • Una scatola aperta di bicarbonato;
    • Un contenitore con tappo bucherellato al cui interno hai riposto del caffè appena macinato;
    • Carbone attivo;
    • Un purificatore d'aria con filtro assorbente.
  4. 4
    Rinfresca l'aria della zona. Oltre a neutralizzare la puzza di carogna con dei deodoranti, puoi migliorare la qualità dell'aria con dei prodotti che la rinfrescano, per esempio:
    • Prodotti commerciali spray o sotto forma di nebulizzatori come Febreze;
    • Candele profumate;
    • Oli essenziali applicati su un diffusore, su batuffoli di cotone o mescolati con acqua o alcool, versati in un flacone a spruzzo e diffusi in casa, spruzzati con un flacone spray;
    • Incenso e oli essenziali;
    • Deodoranti da appendere;
    • Fagotti di tessuto riempiti con erbe fresche molto aromatiche come il rosmarino o la lavanda.
    Pubblicità

Parte 3 di 3:
Tenere gli Animali Lontani

  1. 1
    Copri tutti i fori e i punti di accesso. Gli animali entrano in casa attraverso buchi, fessure, prese d'aria e altre aperture; il modo migliore per evitare che questo accada è chiudere ogni via d'accesso. Sigilla ogni foro più largo di 1 cm, ogni presa d'aria, intercapedine, camino, fessura e crepa.[10]
    • Usa cemento, rete metallica e malta per questo lavoro, altrimenti gli animali possono rosicchiare gli altri materiali e riuscire a penetrare.
  2. 2
    Elimina ogni fonte di cibo. La fauna selvatica e domestica è più propensa a invadere la tua proprietà se c'è qualcosa all'esterno che l'attrae come cibo o acqua. Per privarla di tutte queste "tentazioni" dovresti:
    • Sbarazzarti dell'acqua stagnante che si trova in prossimità della casa;
    • Eliminare ogni traccia di cibo per gli animali domestici e di mangime per gli uccellini;
    • Conservare la spazzatura e il compost in contenitori a prova di roditori;[11]
    • Raccogliere la frutta caduta e la verdura matura dall'orto;
    • Raccogliere gli escrementi degli animali.
  3. 3
    Riordina l'area esterna. Cataste di legna, spazzatura, cespugli incolti e rami penzolanti degli alberi rappresentano dei buoni nascondigli per gli animali, che possono sfruttarli anche per raggiungere punti accessibili della casa. Elimina ogni residuo presente nel cortile e in giardino, tieni le piante, gli alberi e il prato ben curati.
    • Per esempio, un boschetto di cespugli troppo cresciuti è un nascondiglio perfetto per i roditori che possono anche creare un nido.
    • I rami che penzolano sopra la casa potrebbero permettere alle creature selvatiche di entrare dal tetto.
    • Allo stesso modo, spazzatura, residui e materiale organico ammonticchiati vicino alla casa rappresentano tutti delle "rampe" di accesso.
    Pubblicità

wikiHow Correlati

Come

Liberarti dei Calabroni

Come

Liberarsi dei Pesciolini d'Argento

Come

Identificare un Ragno Violino

Come

Liberarsi di un Nido di Vespe

Come

Liberarsi della Calandra del Grano (Insetto della Farina)

Come

Far Uscire un Topo da Casa

Come

Uccidere le Pulci in Casa

Come

Liberarsi Naturalmente delle Cimici

Come

Liberarsi delle Cimici da Letto

Come

Liberarsi delle Tarme del Cibo

Come

Eliminare i Ragni dalla Tua Casa

Come

Sbarazzarti degli Scorpioni

Come

Liberarsi dei Topi in Maniera Naturale

Come

Liberarsi delle Vespe Scavatrici
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

Lo Staff di wikiHow
Co-redatto da
Redazione di wikiHow
Questo articolo è stato scritto in collaborazione con il nostro team di editor e ricercatori esperti che ne hanno approvato accuratezza ed esaustività.

Il Content Management Team di wikiHow controlla con cura il lavoro dello staff di redattori per assicurarsi che ogni articolo incontri i nostri standard di qualità. Questo articolo è stato visualizzato 21 138 volte
Categorie: Disinfestazione
Questa pagina è stata letta 21 138 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità