Il clima freddo, alcuni prodotti per il viso irritanti e determinati disturbi cutanei (come l'eczema o la rinorrea durante l'inverno) possono rendere secca la pelle che si trova sotto il naso. Non si tratta in genere di un grave problema di salute e può essere trattato a casa con semplici rimedi; tuttavia, se viene trascurato, può portare a conseguenze più gravi (come sanguinamento o infezioni batteriche secondarie). Per questo motivo, è importante gestire il disturbo e prendere iniziative per evitare che si ripresenti.[1]

Parte 1 di 2:
Trattamenti

  1. 1
    Lava il viso con acqua calda e un detergente delicato. La prima cosa da fare per prenderti cura della pelle secca sotto il naso è pulire la zona per eliminare sporcizia e residui parzialmente allentati di pelle morta. L'epidermide screpolata e secca può lacerarsi facilmente e provocare potenziali infezioni batteriche; è importante quindi mantenerla pulita.[2]
    • Non usare saponi aggressivi, perché possono disidratarla ancora di più; utilizza invece un detergente che contenga ingredienti emollienti o un sapone neutro con oli aggiunti.
    • Evita anche i detergenti antibatterici o prodotti contenenti profumi o alcol, dato che favoriscono la secchezza.
  2. 2
    Asciuga la pelle tamponandola delicatamente. Non strofinarla e non usare un asciugamano ruvido perché può causare più irritazione; procurati invece un telo morbido e tampona con cautela la pelle.
  3. 3
    Appoggia un cubetto di ghiaccio sull'area interessata per ridurre la flogosi. Se la pelle è arrossata, gonfia e/o dolorante (infiammata) avvolgi del ghiaccio in un panno di carta e appoggialo sulla pelle per qualche minuto per ridurre infiammazione e dolore.[3]
    • Non appoggiare il ghiaccio direttamente sull'epidermide, perché potresti causare danni ben peggiori, ma avvolgilo in un panno o in un asciugamano di carta pulito.
    • Se la pelle sotto il naso è solo secca ma non ci sono segni di infiammazione (arrossamento, gonfiore, dolore), puoi evitare di mettere il ghiaccio e procedere invece con il prossimo passaggio.
  4. 4
    Idrata la zona interessata. Le creme e le pomate evitano la dispersione dei liquidi e aiutano a trattenere l'umidità naturale; applica un prodotto molto idratante sotto il naso.[4]
    • Prendine uno molto denso e ipoallergenico (come i prodotti delle marche Eucerin e Cetaphil, che trovi in farmacia in libera vendita). La maggior parte delle lozioni non è densa e non idrata sufficientemente l'epidermide localmente molto secca, sebbene possa essere usata per le parti più grandi del corpo.
    • Non scegliere un idratante che contenga profumi, alcol, retinoidi o acidi alfa idrossidi.[5]
    • Evita anche le creme o le lozioni antinfiammatorie da banco, a meno che non sia il medico a indicartele. Questi prodotti contengono sostanze chimiche che possono irritare ulteriormente la pelle; se quello che usi aumenta la sensazione di bruciore e prurito, interrompine l'applicazione.[6]
  5. 5
    Prova gli idratanti naturali. Se il problema persiste, puoi usare alcuni prodotti naturali; fai qualche tentativo e valuta qual è più efficace per te:
    • L'olio di semi di girasole e quello di semi di canapa sono leggeri, ricchi di acidi grassi e vitamina E; possono aiutare a riparare la pelle secca;[7]
    • L'olio di cocco è molto idratante quando viene spalmato direttamente sull'epidermide;[8]
    • Il miele grezzo ha proprietà antibatteriche e antisettiche che aiutano a mantenere idratata la pelle.[9]
  6. 6
    Applica il prodotto idratante più volte durante il giorno finché la situazione non migliora. Alcuni fattori o circostanze possono privare l'epidermide della sua idratazione naturale, come il freddo o l'eczema; per questo motivo, è importante riapplicare la crema in base alla necessità, affinché la pelle sotto il naso rimanga ben idratata per tutto il giorno e la notte.
    • Durante la notte, puoi mettere una pomata a base di vaselina; potresti usarla anche durante il giorno, ma è particolarmente untuosa ed è quindi meglio spalmarla solo la sera prima di coricarsi.
    • Se la pelle è particolarmente secca, il dermatologo potrebbe consigliarti una pomata che non richiede prescrizione (come quelle che contengono acido lattico e urea). Attieniti scrupolosamente alle sue indicazioni e non superare il numero consigliato di applicazioni.[10]
  7. 7
    Chiedi al medico se hai bisogno di un prodotto più forte su prescrizione. Solitamente, la pelle secca sotto il naso è un disturbo temporaneo e guarisce facilmente con una idratazione regolare e cure casalinghe. Tuttavia, se è causata da problemi cutanei peggiori, come la dermatite atopica o la psoriasi, il dermatologo può prescriverti una pomata, oltre alle normali cure domestiche; in genere, si tratta di prodotti a base di corticosteroidi o antibiotici topici.[11]
    • Se il problema non migliora o persiste nonostante le cure casalinghe, consulta il medico o un dermatologo.
  8. 8
    Presta attenzione ai segni di infezione. A volte, la secchezza può provocare questa complicazione; l'impetigine (infezione dell'epidermide) può svilupparsi molto spesso sotto o attorno al naso. Vai dal medico se noti qualsiasi segno di infezione, tra cui:[12]
    • Aumento dell'arrossamento;
    • Bozzi arrossati;
    • Gonfiore;
    • Pus;
    • Foruncoli.
    • Se l'area irritata peggiora improvvisamente e inizia a essere dolorosa o gonfia, potrebbe trattarsi di una reazione allergica; in questo caso, vai dal medico quanto prima.
    Pubblicità

Parte 2 di 2:
Prevenire la Secchezza

  1. 1
    Fai docce o bagni brevi. Indugiare troppo sotto l'acqua può privare la pelle del sebo naturale e renderla quindi meno idratata. Non lavarti per più di 5 o 10 minuti ed evita di bagnare il viso e la zona sotto il naso più di due volte al giorno.[13]
  2. 2
    Usa acqua calda, ma non bollente. Le alte temperature sottraggono alla pelle la sua idratazione naturale; per lavare il viso o fare la doccia opta per l'acqua tiepida.[14]
  3. 3
    Usa detergenti per il viso e bagnoschiuma che contengono agenti idratanti. Non scegliere saponi aggressivi che possono seccare la pelle ancora di più; opta invece per quelli idratanti specifici per il viso senza tensioattivi, come quelli della marca Cetaphil, e i detergenti in gel idratanti (come Dove e Olaz).[15]
    • Se lo desideri, puoi aggiungere degli oli nell'acqua della vasca, se scegli di fare il bagno.
  4. 4
    Idrata la pelle subito dopo il bagno o aver lavato il viso. In questo modo, diventa più facile "sigillare" gli spazi tra le cellule cutanee e bloccarne la naturale idratazione. Applica il prodotto alcuni minuti dopo aver lavato il viso o fatto il bagno, quando l'epidermide è ancora umida.[16]
    • Se la pelle è estremamente secca, puoi utilizzare un olio (come quello per bambini) subito dopo averla lavata. Questo prodotto è ancora più efficace della crema idratante per combattere l'evaporazione dell'acqua dalla superficie cutanea; se però l'epidermide resta untuosa, puoi metterlo solo la sera prima di andare a dormire.[17]
  5. 5
    Scegli prodotti per il viso che contengano un agente idratante. Se utilizzi delle sostanze sulla pelle sotto il naso (come i cosmetici o la crema da barba), scegli quelle che hanno anche proprietà idratanti.
    • Non applicare prodotti che contengono alcol, retinoidi o acidi alfa idrossidi.[18]
    • Inoltre, scegli quelli privi di profumi e/o formulati specificamente per pelli sensibili.
    • Se non trovi un buon prodotto o hai dei dubbi su cosa scegliere, rivolgiti al medico e chiedigli se è opportuno utilizzare pomate su prescrizione.
    • Quando vai all'aperto, ricorda di mettere una crema solare con fattore di protezione minimo pari a 30 oppure scegli dei prodotti per il viso che lo contengano.
  6. 6
    Raditi con cura. La rasatura può irritare la pelle in quest'area del viso; procedi dopo aver fatto una doccia calda o appoggia un panno caldo e umido sulla faccia per alcuni minuti, per ammorbidire i peli e aprire i pori. Prova anche i consigli descritti di seguito per evitare il disagio cutaneo da rasatura:[19]
    • Non raderti mai a secco, potresti infiammare gravemente la pelle; usa sempre una crema o un gel da barba lubrificante; se hai la pelle sensibile, cerca un prodotto ipoallergenico.
    • Usa un rasoio affilato; se la lama è smussata devi ripassare più volte sullo stesso punto aumentando il rischio di irritazioni.
    • Raditi seguendo la direzione di crescita del pelo, che sul viso è in genere verso il basso; se ti radi "contropelo" puoi innescare un'irritazione cutanea e soffrire di peli incarniti.
  7. 7
    Non grattare la pelle sotto il naso. Potresti irritarla e se i tagli dovessero farsi più profondi, potresti anche provocare sanguinamento; se prude, applica del ghiaccio per alcuni minuti, in modo da ridurre il disagio e il gonfiore.[20]
    • Se la pelle sanguina, tamponala con un panno pulito per fermare l'emorragia; dovresti poi spalmare una pomata antibiotica per ridurre il rischio di infezioni batteriche secondarie. Se l'epidermide non smette di sanguinare o se la lesione si "apre" diverse volte al giorno, contatta il medico.[21]
  8. 8
    Usa un fazzoletto morbido per soffiare il naso. Quelli di carta possono essere troppo aggressivi e irritare ulteriormente la zona già sofferente; utilizza solo le veline o quelli con una sostanza idratante aggiunta.
  9. 9
    Accendi l'umidificatore per aumentare l'umidità dell'aria. I mesi invernali sono tendenzialmente più secchi e fanno perdere idratazione alla pelle. Usa questo apparecchio la sera e impostalo intorno al 60%; in tal modo, permetti allo strato superficiale della pelle di recuperare la giusta umidità.[22]
    • Se vivi in un clima secco e desertico, dovresti usare l'umidificatore tutto l'anno.
    Pubblicità

Consigli

  • Se inizi a percepire una sensazione pungente dopo aver applicato l'idratante, interrompine l'uso e acquista una crema o pomata ipoallergenica.
  • Se la pelle sotto il naso si lacera e si infetta, usa un antibiotico topico.

Pubblicità

Avvertenze

  • Se la situazione non migliora con i rimedi casalinghi, consulta il medico o un dermatologo; se la secchezza persiste e non viene trattata, può portare a problemi più gravi, come l'eczema o le infezioni.[23]
Pubblicità

wikiHow Correlati

Come

Liberarsi della Pelle Secca sul Viso

Come

Curare una Scottatura Solare al Cuoio Capelluto

Come

Abbronzarsi

Come

Rimuovere la Tintura per Capelli dalle Mani

Come

Ridurre il Gonfiore e l'Arrossamento dei Brufoli

Come

Trattare una Irritazione alle Ascelle

Come

Schiacciare un Brufolo

Come

Liberarsi degli Aloni Scuri sotto le Ascelle

Come

Rimuovere l'Abbronzatura

Come

Trattare una Vescica da Scottatura Solare

Come

Convertire una Scottatura Solare in Abbronzatura

Come

Prevenire la Desquamazione della Pelle Dopo una Scottatura Solare

Come

Avere un Arco Mandibolare Definito

Come

Eliminare le Macchie Bianche sulla Pelle Causate dal Sole
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

Laura Marusinec, MD
Co-redatto da
Dottoressa in Medicina
Questo articolo è stato co-redatto da Laura Marusinec, MD. La Dottoressa Marusinec è una Pediatra Iscritta all’Albo dei Medici Specialisti nel Wisconsin. Ha conseguito la Laurea in Medicina al Medical College of Wisconsin School of Medicine nel 1995. Questo articolo è stato visualizzato 14 251 volte
Categorie: Cura della Pelle
Questa pagina è stata letta 14 251 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità