Il sole non è un tuo nemico! Puoi esporre la pelle al sole in modo sicuro, purché le concedi il tempo di adattarsi lentamente. Segui la procedura descritta in questo articolo per rendere la pelle resistente all’esposizione di una sana quantità di sole.

Passaggi

  1. 1
    Da fine febbraio ai primi di marzo: inizia a stare al sole con le gambe e le braccia coperte. Il calore del sole in questo periodo dell'anno è molto tonificante, soprattutto se l’inverno è stato lungo e rigido. Lascia che il sole ti scaldi il viso, mani e piedi. Resta seduto in una posizione comoda per 10 - 30 minuti.
  2. 2
    Da metà marzo ai primi di aprile: indossa una camicia a maniche corte, purché la temperatura sia superiore ai 5-10 gradi. Continua a tenere le gambe coperte.
    • Resta ancora al sole per 20 - 45 minuti (se senti che la pelle è troppo calda prima dei minuti previsti di esposizione, puoi metterti all’ombra).
    • Continua a svolgere dei piccoli lavori in giardino, muovendoti tra zone soleggiate e all’ombra.
  3. 3
    A fine aprile: il sole è molto caldo, anche se l'aria è ancora fresca! Sii cauto quando esponi la pelle ripetutamente per più di 45 minuti.
    • Indossa pantaloncini e una maglietta.
    • Se hai la pelle chiara limitati a 20 minuti al mattino e 15 o 20 minuti quando il sole è alto nel cielo. Non sederti al sole ripetutamente durante il giorno.
    • Se hai una pelle olivastra o più scura puoi stare al sole per 20 - 30 minuti ogni due ore tra le 10 e le 15. Puoi rimanere più a lungo se sei certo che non ti stai scottando.
  4. 4
    In maggio: se hai seguito le linee guida indicate finora, dovresti avere già raggiunto una base di abbronzatura sulle braccia e gambe. L’abbronzatura è data dalla melanina della pelle che sale sulla superficie dell’epidermide proprio con lo scopo di proteggere il corpo dal sole.
    • Se hai la pelle chiara prova a restare in costume da bagno per 20 minuti fino a 1 ora. Non prolungare l'esposizione se senti la pelle troppo calda. Se ti senti a tuo agio per tutta l’ora, prova ad aggiungere 10 minuti in più ogni volta che stai al sole. Devi essere prudente durante tutta l'estate, ma non dovrebbe essere necessario mettere la protezione solare se alterni momenti di sole e ombra durante ogni ora che stai all'aperto per il resto dell'estate.
    • Se hai la pelle olivastra o più scura, ora puoi metterti in un costume da bagno per 1-2 ore alla volta, anche di più, se sei certo di avere raggiunto un’adeguata base di abbronzatura. Ora sei davvero pronto per un’estate senza protezione solare, a condizione che tu abbia dedicato il tempo necessario per abituare la pelle, come già detto in precedenza.
  5. 5
    A giugno: continua a prendere il sole con moderazione. Se non hai seguito i passaggi precedenti per l’adattamento, puoi scottarti con il sole di giugno! Se hai iniziato il processo in ritardo, puoi ancora abituare la pelle con una esposizione progressiva.
    • Prima settimana: inizia per 15 minuti due volte al giorno. Una volta al mattino tra le 10 e le 11 e nel pomeriggio tra le 14 e le 15. Non restare oltre al sole durante la prima settimana! Esponiti solo per 5 - 10 minuti se la pelle è davvero molto chiara.
    • Seconda settimana: ripeti la procedura della prima settimana, ma aumenta il tempo a 30 minuti, oppure aggiungi 15 minuti a mezzogiorno. Non dovresti scottarti al punto da spelarti se segui queste istruzioni, ma potresti diventare solo un po' rosa. Se inizi a diventare piuttosto rosso, evita di stare al sole per 3 giorni come precauzione prima di continuare la fase di adattamento della pelle.
    • Terza settimana: se hai avuto successo sotto il sole senza scottarti nelle prime 2 settimane, aumenta il tempo di 15 minuti due volte al giorno o aggiungi 15 minuti di esposizione a mezzogiorno. Segui le precauzioni della seconda settimana se la pelle diventa rosa.
    • Quarta settimana: ora la pelle dovrebbe avere una discreta base di abbronzatura da sopportare una moderata esposizione, ma non restare al sole per più di un’ora e mezza senza fare una pausa di un’ora, per consentire alla melanina di salire in superficie. Ogni volta che la pelle diventa molto calda, resta all'ombra per almeno un'ora!
  6. 6
    Quasi tutti i tipi di pelle a questo punto si sono sufficientemente adattati e in grado di restare al sole per un lungo periodo di tempo.
    Pubblicità

Consigli

  • Limita l’esposizione al sole a 1 ora tra le ore 11 e le 15 durante il mese di luglio. In questo mese i raggi solari sono molto diretti e possono causare scottature anche alle persone di carnagione scura!

Pubblicità

Avvertenze

  • Sii consapevole che anche se la pelle non si scotta, col tempo può comunque danneggiarsi, con diverse conseguenze, dalle rughe al cancro.
  • Tieni sempre controllati i nei grandi e dalle strane dimensioni; se ne hai alcuni potrebbe trattarsi di cancro della pelle e dovresti farti visitare da un medico o dermatologo.
Pubblicità

wikiHow Correlati

Come

Ridurre il Gonfiore e l'Arrossamento dei Brufoli

Come

Avere un Arco Mandibolare Definito

Come

Sbarazzarsi un Brufolo Schiacciato in una Notte

Come

Eliminare le Macchie di Nicotina dalle Dita

Come

Schiacciare un Brufolo

Come

Trattare i Brufoli nelle Orecchie

Come

Trattare una Irritazione alle Ascelle

Come

Eliminare le Rughe

Come

Eliminare un Brufolo

Come

Eseguire una Pulizia del Viso con il Vapore

Come

Eliminare le Rughe sulla Fronte

Come

Rimuovere i Punti Neri dal Naso

Come

Usare un Derma Roller

Come

Rimuovere la Tintura per Capelli dalle Mani
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, 15 persone, alcune in forma anonima, hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo. Questo articolo è stato visualizzato 2 035 volte
Categorie: Cura della Pelle
Questa pagina è stata letta 2 035 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità