Come Eliminare le Cicatrici dell'Acne Cistica

Scritto in collaborazione con: Lo Staff di wikiHow | 26 Riferimenti

In questo Articolo:Rimedi Fai da Te

Prima o poi a molti capita di dover affrontare inestetismi come impurità o comedoni. Purtroppo, alcune forme di acne sono piuttosto acute e causano la comparsa di ascessi. L'acne cistica è la più diffusa fra gli adolescenti, in quanto i cambiamenti ormonali possono stimolare la produzione di sebo, portando a intrappolare batteri nei pori. Dal momento che l'acne cistica è associata a dolore, infiammazione e formazione di impurità negli strati più profondi della pelle, porta con sé un maggiore rischio di cicatrizzazione. Prima di ricorrere a un trattamento medico, è possibile provare dei rimedi fai da te per attenuare le cicatrici [1].

Rimedi Fai da Te

  1. 1
    Prima di ricorrere a un rimedio casalingo, fai tutte le ricerche del caso e sii estremamente cauto. Molti metodi fai da te possono attenuare le cicatrici causate dall'acne cistica. Tuttavia, il fatto che siano naturali non implica automaticamente che siano sicuri. Leggi la lista degli ingredienti ed evita quelli a cui sei sensibile o allergico. Non mescolare prodotti in polvere e oli. Analogamente, non mischiare alcun trattamento (che sia a base di erbe o oli) con il succo di limone. Se proprio vuoi associare il succo di limone a un altro metodo, risciacqualo bene e aspetta 2-3 ore prima di fare altro.
    • Se stai pensando di comprare un trattamento da banco per eliminare le cicatrici, prima leggi delle recensioni e informati bene sul prodotto.
  2. 2
    Usa il succo di limone. Se hai cicatrici scure, la vitamina C (che si trova nel succo di limone) può aiutare ad attenuarle. Imbevi un batuffolo di cotone o un cotton fioc e applicalo direttamente sulla zona interessata. Lasciala asciugare all'aria, quindi risciacqua con acqua tiepida. Ripeti una volta al giorno [2].
    • Non esporti al sole dopo aver applicato il succo di limone, in caso contrario la pelle rischia di subire alterazioni di pigmentazione.
  3. 3
    Fai un massaggio con il gel di aloe vera. Il tessuto cicatriziale tende a risultare duro o ruvido al tatto. Il gel di aloe vera può ammorbidirlo. Estrailo direttamente dalla pianta o comprane uno confezionato, l'importante è che sia puro al 100% [3].
    • Alcuni studi hanno dimostrato che l'aloe vera può attenuare le cicatrici. Si tratta di una pianta dalle proprietà antinfiammatorie che aiuta a migliorare l'elasticità del nuovo tessuto cutaneo.
  4. 4
    Prova a usare delle capsule di vitamine. Prendi una capsula contenente 400 UI (Unità Internazionali) di vitamina E in forma liquida e una capsula contenente 1000-1200 UI di vitamina D in forma liquida. Aprile entrambe e versa il contenuto in un piccolo recipiente. Aggiungi 8-10 gocce di olio di ricino e massaggia la miscela sulla zona interessata. Non risciacquare, in questo modo le vitamine continueranno ad agire per attenuare le cicatrici [4][5].
    • In alternativa, puoi fare un massaggio con la seguente miscela: 2-3 gocce di olio essenziale di lavanda o di iperico e 2 cucchiai di olio di ricino. L'iperico viene spesso usato per trattare le cicatrici lasciate dal taglio cesareo [6].
  5. 5
    Fai un impacco al tè verde. Scalda dell'acqua e metti in infusione una bustina di tè verde biologico per ammorbidirla. Appoggiala direttamente sulla cicatrice, lasciandola in posa per 10-15 minuti. Ripeti 3 o 4 volte al giorno. Puoi anche imbevere un asciugamano di cotone, strizzare gli eccessi e appoggiarlo sulla cicatrice.
    • Il tè verde può attenuare le cicatrici perché contiene antiossidanti che fanno bene alla pelle [7].
  6. 6
    Prova la Radix arnebiae (R. arnebiae), una pianta usata da secoli nella medicina tradizionale cinese (MTC) per attenuare le cicatrici. Puoi procurartela da un esperto in medicina cinese o in erboristeria, dove potrai trovarla sotto forma di sapone, polvere o estratto concentrato. Per usarla, mescola ½ cucchiaino di polvere o ¼ di cucchiaino di estratto concentrato con 1-2 cucchiai di olio di ricino. Massaggia la miscela sul tessuto cicatriziale 3-4 volte al giorno [8].
    • La R. arnebiae viene chiamata anche Zi Cao e lithospermum erythrorhizon. Secondo la medicina tradizionale cinese, aiuta a espellere calore e tossine. Alcuni studi hanno dimostrato che può limitare la quantità e le funzioni delle cellule responsabili della cicatrizzazione.

Trattamenti Medici

  1. Sottoponiti a un esame. Puoi sicuramente provare rimedi fai da te o da banco, se però non assisti ad alcun miglioramento nel giro di 6-8 settimane, dovresti andare da un dermatologo. L'acne può essere dolorosa e le cicatrici difficilmente se ne andranno via da sole, quindi è fondamentale farsi vedere da uno specialista [9].

    • Se non sai bene a chi rivolgerti, il tuo medico di base può raccomandarti dei dermatologi in zona, magari specializzati nel trattamento dell'acne cistica.
  2. Prova la dermoabrasione, una procedura che rimuove lo strato più superficiale della pelle, mirata per le cicatrici di piccole dimensioni. È il trattamento più diffuso per eliminare le cicatrici causate dall'acne. Effettuata l'anestesia locale, il dermatologo esfolierà lo strato superficiale della pelle. Se l'acne interessa un'area estesa, lo specialista potrebbe somministrarti un sedativo o raccomandarti l'anestesia generale [10].

    • A trattamento ultimato la pelle sarà gonfia e arrossata. Il gonfiore dovrebbe passare entro 2-3 settimane.
  3. Fai un peeling chimico. Se le cicatrici sono più gravi, il dermatologo potrebbe consigliarti la rimozione dello strato superficiale della pelle. È probabile che il trattamento avverrà in anestesia generale, quindi dormirai per tutta la durata della procedura. Lo specialista applicherà la soluzione su piccole aree della pelle, per poi rimuoverla insieme allo strato cutaneo più superficiale, in modo da eliminare anche le cicatrici [11].

    • Se il peeling verrà effettuato in profondità, il dermatologo ti insegnerà a cambiare le fasciature in seguito alla procedura. Se il peeling è invece più superficiale, in genere basta fare impacchi freddi e applicare una crema specifica.
  4. Considera il filler. Se hai cicatrici a pozzetto, quindi la pelle è butterata, potresti ricorrere a un'iniezione di filler dermico. Durante la procedura, verrà eseguita un'iniezione di collagene per andare a riempire i fori causati dall'acne [12].

    • Il dermatologo può anche eseguire iniezioni di steroidi per trattare le cicatrici iperpigmentate o caratterizzate da una colorazione più scura rispetto alla pelle circostante.
  5. Considera il laser o la luce pulsata. Il laser a colorante pulsato e la luce pulsata ad alta intensità possono essere usati per trattare le cicatrici in rilievo. Erogando luce ad alta intensità, le apparecchiature bruceranno la pelle danneggiata e le cicatrici, in modo da favorire una guarigione ottimale, senza inestetismi [13].

    • Inoltre, è possibile fare un trattamento laser meno intensivo per lasciare la pelle intatta, stimolando però la produzione di collagene negli strati più profondi [14].
  6. Considera un piccolo innesto cutaneo, chiamato anche punch grafting. Questo trattamento viene solitamente usato per le cicatrici profonde, soprattutto quando non rispondono bene ad altre procedure. Per eseguirlo, il dermatologo eseguirà un'incisione circolare per rimuovere la cicatrice, che verrà quindi sostituita con la stessa pelle del paziente (generalmente estratta da dietro l'orecchio) [15].

    • Ricorda che la maggior parte di questi trattamenti è di natura prettamente estetica, quindi i costi possono essere piuttosto elevati. Gli interventi sono mutuabili solo in certi casi.

Trucco Correttivo

  1. Scegli un correttore per le cicatrici. Esaminale bene per capire di che colore sono, quindi compra un correttore o un fondotinta di una tonalità opposta sulla ruota cromatica. Ciò ti aiuterà a nascondere bene ogni inestetismo. Ecco come scegliere la colorazione giusta [16]:

    • Correttore verde per le cicatrici che virano al rosso.
    • Correttore giallo per uniformare gli inestetismi causati dalle cicatrici.
    • Correttore rosa per contrastare gli inestetismi violacei o scuri.
  2. Applica il correttore con l'aiuto di un pennellino dalle setole leggermente a ventaglio. Versa una piccolissima quantità di correttore sul dorso della mano e prelevalo con il pennello, quindi applicane un velo sulla cicatrice [17].

    • Il correttore può essere applicato anche con le dita. Cerca solo di non usare troppo prodotto, altrimenti rischi l'effetto contrario, ovvero attirerai l'attenzione sulle cicatrici.
  3. Applica il fondotinta. Ti servirà per nascondere il correttore, specialmente se il tuo incarnato è di un tono diverso o hai usato un correttore verde piuttosto evidente. Il fondotinta ti aiuterà a uniformare il colorito e a nascondere ancora meglio le cicatrici [18].

    • Fai attenzione quando applichi il fondotinta direttamente sulle cicatrici, altrimenti rischi di eliminare il correttore.
  4. Fissa con una cipria. Lascia asciugare il fondotinta per un minuto circa. Prendi un pennello da cipria e applicala facendo delle ampie passate verso l'alto. Puoi usare una cipria in polvere libera o pressata. Prima di procedere con l'applicazione, sbatti leggermente il pennello per eliminare gli eccessi di prodotto [19].

    • Struccati tutte le sere. È un'ottima abitudine per avere la pelle sana e prevenire inestetismi futuri.

Prevenzione

  1. Corri subito ai ripari. Più dura la lotta contro l'acne, più probabilità ci sono che si formino cicatrici. Cerca di adottare delle buone abitudini di igiene personale, prova rimedi fai da te e considera vari trattamenti da banco. Se non dovessi riuscire a risolvere il problema o hai noduli e cisti, rivolgiti a un dermatologo [20].

    • Un dermatologo potrà prescriverti dei medicinali appositi o somministrarti iniezioni di cortisone per attenuare l'infiammazione e i brufoli. Secondo una ricerca, trattare l'acne durante la fase infiammatoria può prevenire la cicatrizzazione [21].
  2. Evita di strizzare, schiacciare o stuzzicare i brufoli. Sebbene la tentazione sia grande, ricorda che in questo modo sarai molto più predisposto alla formazione di cicatrici. Schiacciare i brufoli non farà che premere i batteri nei fori, peggiorando il gonfiore e il rossore [22].

    • Schiacciare i brufoli aumenta la disseminazione di batteri, con il rischio che l'acne e l'infiammazione si estendano ulteriormente.
  3. Applica retinoidi. Secondo una ricerca, il trattamento topico con i retinoidi è uno dei metodi più efficaci per prevenire la formazione di cicatrici. Scegli prodotti a base di acido retinoico e applicali seguendo le istruzioni riportate sulla confezione. Fai il trattamento per almeno 12 settimane allo scopo di prevenire la cicatrizzazione [23][24].

    • Se possibile, scegli un prodotto che contenga anche acido glicolico. Alcuni studi hanno dimostrato che la combinazione di acido retinoico e acido glicolico presenta una maggiore efficacia.
  4. Smetti di fumare per avere una pelle più bella. Se hai questo vizio, impegnati a togliertelo o almeno a limitarlo. Il fumo può danneggiare la pelle, inoltre si pensa che sia strettamente collegato alla formazione di cicatrici acneiche, specialmente nel caso delle donne [25].

    • Il fumo accelera anche l'invecchiamento cutaneo e causa la formazione di rughe [26].
    • Per evitare di disidratare e danneggiare la pelle, dovresti limitare anche il consumo di alcol.

Fonti e Citazioni

  1. http://www.medicinenet.com/script/main/art.asp?articlekey=2898
  2. Moores, J. (2013). Vitamin C: a wound healing perspective. British Journal Of Community Nursing, 18S6-s11.
  3. http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/25003428
  4. Pandel, R., Poljšak, B., Godic, A., & Dahmane, R. (2013). Skin Photoaging and the Role of Antioxidants in Its Prevention. ISRN Dermatology, 1-11.
  5. Martindale, D. (2000). Scar no more. Scientific American, 283(1), 34-36.
  6. Samadi, S., Khadivzadeh, T., Emami, A., Moosavi, N. S., Tafaghodi, M., & Behnam, H. R. (2010). The effect of Hypericum perforatum on the wound healing and scar of cesarean. Journal Of Alternative And Complementary Medicine (New York, N.Y.), 16(1), 113-117.
  7. http://www.takingcharge.csh.umn.edu/explore-healing-practices/botanical-medicine/-there-good-scientific-evidence
  8. Xie, Y., Fan, C., Dong, Y., Lynam, E., Leavesley, D. I., Li, K., & ... Upton, Z. (2015). Functional and mechanistic investigation of Shikonin in scarring. Chemico-Biological Interactions, 22818-27.
  9. http://www.dermatology.ca/skin-hair-nails/skin/acne/when-to-see-a-dermatologist-2/
  10. https://www.nlm.nih.gov/medlineplus/ency/article/002987.htm
  11. https://www.aad.org/public/diseases/cosmetic-treatments/chemical-peels
  12. http://www.fda.gov/MedicalDevices/ProductsandMedicalProcedures/CosmeticDevices/WrinkleFillers/default.htm
  13. http://dermatologytimes.modernmedicine.com/dermatology-times/news/examining-current-trends-scar-treatment
  14. http://www.asds.net/GeneralDermasurgeryInformation.aspx
  15. http://www.skinmds.com/skin/acne-scars/punch-grafts.htm
  16. http://stylecaster.com/beauty/concealer-how-to/
  17. http://www.facingacne.com/concealer-hide-acne/
  18. http://www.facingacne.com/concealer-hide-acne/
  19. http://www.goodhousekeeping.com/beauty/makeup/a32862/cover-acne-scars-with-makeup/
  20. http://kidshealth.org/en/teens/acne-scars.html
  21. http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC2958495/
  22. http://www.facingacne.com/pop-pimples/
  23. http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC4375771/
  24. http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC2958495/
  25. http://www.facingacne.com/acne-smoking-women/
  26. https://www.aad.org/public/skin-hair-nails/younger-skin

Informazioni sull'Articolo

Questo articolo è stato scritto in collaborazione con il nostro team di editor e ricercatori esperti che ne hanno approvato accuratezza ed esaustività.

Categorie: Disturbi della Pelle

In altre lingue:

English: Get Rid of Cystic Acne Scars, Español: eliminar las cicatrices del acné quístico, Português: Acabar com Cicatrizes de Acne Cística, Русский: избавиться от шрамов после кистозного акне, Français: se débarrasser des cicatrices d'acné kystique, Deutsch: Zystische Aknenarben loswerden, Bahasa Indonesia: Menghilangkan Bekas Jerawat Batu

Questa pagina è stata letta 895 volte.
Hai trovato utile questo articolo?