Scarica PDF Scarica PDF

Nel tempo i piatti acquisiscono macchie profonde a causa dei residui lasciati da cibo o bevande. Il solo lavaggio può quindi non bastare a rimuoverle. A seconda della gravità della macchia e del tipo di piatto, è possibile usare diversi solventi per eliminare i residui ostinati e risciacquarli via definitivamente.

Metodo 1
Metodo 1 di 3:
Smacchiare Piatti di Vetro, Ceramica e Porcellana

  1. 1
    Lava a fondo i piatti. I residui di cibo possono coprire le macchie, impedendoti di lavare bene i piatti. Risciacquali e asciugali prima di proseguire.
  2. 2
    Elimina le macchie singole con una pasta al bicarbonato di sodio. Per rimuovere le macchie più profonde, devi usare un solvente per scioglierle e quindi eliminarle. Il bicarbonato è una soluzione pratica e comune, sostanzialmente meno aggressiva rispetto ai solventi chimici. Calcolane un cucchiaio e aggiungici abbastanza acqua o aceto bianco da creare una pasta appiccicosa. Strofinala energicamente sulla zona interessata con una spugnetta per lavare i piatti o una abrasiva, quindi risciacqua [1] .
    • Il succo di limone è un altro prodotto che si ha comunemente in casa e che può avere una delicata azione solvente — è un buon sostituto dell'aceto bianco.
  3. 3
    Rimuovi le macchie più profonde con una soluzione a base di aceto e bicarbonato. Se la pasta si è rivelata inefficace, devi lasciare che il solvente abbia più tempo per penetrare a fondo nelle macchie. Riempi una bacinella con abbastanza acqua calda da poterci immergere il piatto, quindi calcola un cucchiaio di bicarbonato e un cucchiaio di aceto bianco per ogni 250 ml di acqua. Falli dissolvere. Lascia il piatto in ammollo nella soluzione per 1-2 ore [2] .
  4. 4
    Risciacqua i piatti e considera se sono rimaste delle macchie. Se si sono sbiadite, ma non del tutto, può essere necessario ripetere il passaggio precedente. Se lasciare il piatto in ammollo non è bastato, devi considerare una soluzione più forte.
  5. 5
    Prova un solvente più potente. Se quelli che hai in casa si sono rivelati inefficaci, è possibile che ti serva un prodotto più forte per rimuovere le macchie dai piatti. Esistono molte marche e varietà. Ogni volta che maneggi una sostanza chimica, assicurati di seguire alla lettera tutte le istruzioni riportate sulla confezione. Lavora in un posto ben ventilato ed evita di esporti a sostanze chimiche caustiche mettendoti un paio di guanti di gomma. Risciacqua accuratamente i piatti dopo aver applicato il solvente per assicurarti che non rimanga alcun residuo.
    • Non tutti i solventi disponibili in commercio vanno bene per qualsiasi tipo di piatto. Leggi con cura le istruzioni ed esamina i vari prodotti prima di procedere con l'acquisto.
  6. 6
    Fai attenzione quando provi a sbiancare la ceramica. La candeggina o qualsiasi prodotto che la contenga non dovrebbero essere usati per trattare ceramica o porcellana smaltata, in quanto potrebbero interagire con il rivestimento e rovinarlo. Puoi invece utilizzare della candeggina all'ossigeno (solitamente usata per fare il bucato) in polvere. Mescolala con l'acqua calda, lascia che si raffreddi o arrivi a temperatura ambiente e metti in ammollo i piatti. Questo trattamento rimuoverà la maggior parte delle macchie, anche quelle nelle crepe, che possono manifestarsi con l'invecchiamento della ceramica [3] .
    • Usare dell'acqua ossigenata al 20%, reperibile in farmacia, è una comune alternativa per eliminare le macchie dalla porcellana. Ti basta versarla sulla zona interessata, quindi risciacquarla con cura.
    Pubblicità

Metodo 2
Metodo 2 di 3:
Eliminare le Macchie dai Piatti di Plastica

  1. 1
    Lava i piatti con cura per evitare che rimangano residui di cibo in superficie. Se usi la lavastoviglie, assicurati di metterli nella griglia più alta per evitare di esporre la plastica ad alte temperature [4] . Risciacquali e asciugali prima di continuare.
  2. 2
    Esponi i piatti alla luce del sole per almeno 2 ore. I raggi solari hanno un effetto sbiancante sulla plastica. Basta esporre i piatti per qualche ora per rimuovere le macchie ed eliminare i cattivi odori. Rivolgi la parte macchiata verso l'alto e sistema i piatti davanti a una finestra aperta o fuori, in un luogo ben esporto alla luce del sole. Dopo qualche ora, verifica che le macchie siano andate via [5] .
  3. 3
    Prova a usare una soluzione e base di bicarbonato di sodio e aceto. Sono prodotti economici ed efficaci per dissolvere molti tipi di macchie lasciate da cibi. Metti in ammollo i piatti in una soluzione a base di bicarbonato, aceto e acqua tiepida (calcola circa un cucchiaio di bicarbonato e uno di aceto per ogni 250 ml di acqua) per 1-2 ore, oppure strofina la superficie usando una pasta al bicarbonato (preparala mescolando una manciata di bicarbonato con abbastanza aceto o acqua da renderla appiccicosa) [6] .
    • Al posto del bicarbonato e dell'aceto puoi usare sale e succo di limone per creare una pasta abrasiva.
    • L'alcol isopropilico è una comune alternativa al bicarbonato e all'aceto. Può essere usato mettendoci i piatti in ammollo o strofinandolo sulla zona interessata.
  4. 4
    Prova a usare un agente ossigenante, come una compressa per dentiere o una tavoletta effervescente antiacido. Questi prodotti possono essere sorprendentemente efficaci per eliminare le macchie dai piatti di plastica, specialmente tazze e ciotole. Riempi il recipiente di acqua e versa 2 compresse per dentiere o tavolette effervescenti antiacido. Lascia in ammollo per tutta la notte, quindi lavalo e risciacqualo [7] .
  5. 5
    Metti i piatti in ammollo in una soluzione a base di candeggina. Questo prodotto è potente e può essere nocivo, ma rappresenta una buona soluzione quando è impossibile eliminare le macchie con altri metodi. Mescola gli ingredienti calcolando più o meno 1 parte di candeggina e 2 di acqua, quindi metti in ammollo i piatti nella soluzione per 30 minuti e risciacquali con cura [8] .
    • La candeggina è una sostanza molto caustica, quindi prima di maneggiarla assicurati di metterti un paio di guanti di gomma per proteggere le mani. Inoltre, lavora in uno spazio ben ventilato, in modo che le esalazioni emanate dalla candeggina si dissipino in tutta sicurezza.
    Pubblicità

Metodo 3
Metodo 3 di 3:
Prevenire le Macchie sui Piatti

  1. 1
    Evita di far graffiare o sbeccare i piatti. Le crepe che interessano la superficie di un piatto smaltato, in porcellana o ceramica faranno penetrare cibo e bevande, causando macchie più profonde e difficili da rimuovere.
  2. 2
    Riscalda i piatti di ceramica prima di servire cibi caldi. I cambiamenti bruschi di temperatura possono causare fratture minuscole sulla superficie dei piatti di ceramica o porcellana. Dovresti evitarlo riscaldandoli (per esempio mettendoli accanto a un forno caldo o al suo interno) prima di servire il cibo [9] .
  3. 3
    Lava subito i piatti, in modo da evitare che i residui di cibo o bevande si fissino sulla superficie. È particolarmente importante lavare immediatamente le tazze in cui hai bevuto caffè o tè, in quanto queste macchie tendono a fissarsi prima e sono molto più difficili da rimuovere. Se hai intenzione di conservare degli avanzi, metti il cibo in un contenitore o un piatto che puoi macchiare senza problemi prima di riporlo nel frigo [10] .
  4. 4
    Lava i piatti con cura usando l'acqua calda. Se usi l'acqua fredda, sarà difficile rimuovere il grasso o le particelle di cibo durante il lavaggio, quindi rischi di macchiare i piatti [11] .
  5. 5
    Evita di lasciare macchie di acqua sui piatti in vetro usando la giusta quantità di detersivo. Se quando li lavi nella lavastoviglie ne utilizzi troppo, rischi di lasciare dei segni di acqua. Ti succede spesso? Prova a ridurre la quantità di detersivo. Se non dovesse essere efficace, potresti provare un altro prodotto [12] .
    Pubblicità

wikiHow Correlati

Rimuovere i Trasferibili a Caldo dai Vestiti
Togliere la Cera di una Candela da un Vasetto
Allargare i Vestiti Ristretti
Caricare la LavastoviglieCaricare la Lavastoviglie
Rimuovere i Colori che si Sono Trasferiti sul BucatoRimuovere i Colori che si Sono Trasferiti sul Bucato
Rimuovere la Muffa dal SoffittoRimuovere la Muffa dal Soffitto
Eliminare la Muffa con l'AcetoEliminare la Muffa con l'Aceto
Sturare un WCSturare un WC
Lavare gli Indumenti che Richiedono il Lavaggio a Secco in CasaLavare gli Indumenti che Richiedono il Lavaggio a Secco in Casa
Evitare che le Scarpe Sbattano nell'AsciugatriceEvitare che le Scarpe Sbattano nell'Asciugatrice
Pulire il VomitoPulire il Vomito
Rimuovere il Vomito dagli Interni dell'AutoRimuovere il Vomito dagli Interni dell'Auto
Rimuovere i Pelucchi dagli Indumenti
Fare il Bucato a Mano
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

Raymond Chiu
Co-redatto da:
Guru del Pulito e Direttore Operativo di Maid Sailors
Questo articolo è stato co-redatto da Raymond Chiu. Raymond Chiu è il Direttore Operativo di MaidSailors.com, un'affermata impresa di pulizie che offre servizi a strutture residenziali e commerciali. Maid Sailors è un'impresa fiera di poter offrire un servizio eccelso per case e uffici a prezzi abbordabili. Questo articolo è stato visualizzato 13 779 volte
Categorie: Pulizia
Questa pagina è stata letta 13 779 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità