Le mosche bianche (note anche come aleurodidi, dell'ordine dei Rhynchota Homoptera – presenti in più di 1500 specie) sono insetti che assomigliano agli afidi o a piccole falene bianche. Si raccolgono in gruppo e si riproducono in gran numero sul lato inferiore delle foglie. Le ninfe e gli adulti danneggiano le piante direttamente nutrendosene e trasmettendo malattie. Quando l'infestazione raggiunge le radici, è difficile estirparla. Potrebbe essere necessario applicare diversi trattamenti per un periodo di varie settimane e potresti anche essere costretto a tagliare la pianta.

Metodo 1 di 4:
Usare Soluzioni Naturali

  1. 1
    Usa l'aspirapolvere. Prendi un piccolo aspiratore manuale oppure attacca l'accessorio per la pulizia dei mobili a un normale aspirapolvere. Muoviti attorno alla pianta infestata e attiva l'elettrodomestico per aspirare le mosche presenti sul lato inferiore di foglie e fogliame. Si tratta di un metodo rapido, semplice e che ti permette di eliminare gli insetti di tutti gli stadi del ciclo vitale – dalle larve che devono ancora maturare, agli esemplari adulti che rosicchiano la pianta.[1] Questa soluzione è più efficace se la metti in pratica il prima possibile, non appena noti l'infestazione.
    • Quando il sacchetto è pieno di mosche, toglilo dall'elettrodomestico; chiudilo all'interno di un sacchetto di plastica sigillabile e lascialo nel congelatore almeno 24 ore, in modo da uccidere gli insetti. Una volta morti, puoi svuotare il sacchetto nel bidone della spazzatura.[2]
  2. 2
    Togli le foglie e i rami gravemente malati. Usa delle cesoie da giardinaggio e taglia quanto più possibile senza uccidere la pianta. Eventualmente, puoi anche staccare le foglie a mano. Cerca delle uova bianche e mosche senza ali che si attaccano sul lato inferiore delle foglie. Quando l'infestazione è grave, le foglie sono coperte da uno strato di liquido appiccicoso o ceroso – quasi mielato – che viene prodotto dalle ninfe mentre si nutrono della linfa della pianta.[3] Le foglie diventano pallide e appassite.
    • Pota la pianta solo fino al punto da non metterne a rischio la salute. Se si tratta di una varietà particolarmente delicata, dovresti eliminare solo le foglie più colpite. Se invece è una pianta robusta, valuta di ridurla allo stelo per fermare lo sviluppo dell'infestazione.[4]
    • Smaltisci correttamente le foglie malate. Bruciale o sigillale in un sacchetto con chiusura ermetica. Se non maneggi questo materiale vegetale con cura, le mosche bianche possono diffondersi ancora.[5]
  3. 3
    Preparati a ripetere i trattamenti. Le mosche bianche seguono uno sviluppo in quattro fasi: le uova si schiudono in ninfe, per poi diventare pupe e infine esemplari adulti.[6] Ogni metodo colpisce in genere determinati stadi del ciclo vitale degli insetti. Quindi, se stai seguendo una tecnica che uccide gli esemplari adulti, dovrai continuare a utilizzarla finché tutte le uova non si saranno schiuse e le mosche non avranno raggiunto la maturità. Dovrai agire in maniera rapida e costante, per assicurarti che tutti gli esemplari appena cresciuti non depongano altre uova.[7]
    • Le ninfe e le mosche adulte sono le uniche che causano danni alla pianta ospite. Gli insetti giovani, se non vengono debellati, crescono e diventano più nocivi per la pianta.[8]
    • Per conoscere con precisione il momento giusto in cui applicare il trattamento, verifica il ciclo vitale e le fasi delle specifiche mosche bianche che devi debellare. Tra le varie specie, si ricordano Aleurothrixus floccosus, Bemisia tabaci, Dialeurodes citri e Parabemisia myricae, ciascuna con cicli vitali di diversa durata.
  4. 4
    Lava la pianta infestata con acqua saponata. Fai particolare attenzione al lato inferiore delle foglie, dove vive la maggior parte delle mosche. Ricorda che questo metodo uccide solo gli esemplari adulti. Procedi a un lavaggio ogni 3-4 giorni, per eliminare i nuovi parassiti che hanno lasciato lo stato di pupa. In base alla specie, dovrai continuare questo trattamento per diverse settimane finché non avrai debellato l'intera infestazione.
    • Se usi una soluzione saponata molto concentrata, cerca di spruzzarla a fine giornata per evitare di bruciare le foglie.
  5. 5
    Introduci un predatore naturale. Diverse specie di insetti amano nutrirsi di mosche bianche e potresti riuscire a controllare l'infestazione portando nell'ecosistema del tuo giardino il giusto predatore. Questo dipende dal tipo di mosca bianca che devi eliminare. Considera i crisopidi, le coccinelle, gli antocoridi, i geocoris, le vespe e i nabidi.
    • Fai molta attenzione quando introduci intenzionalmente nuove specie di insetti nel giardino. I predatori possono occuparsi dell'infestazione di mosche bianche, ma potresti ritrovarti a dover gestire una grande colonia di nuovi parassiti. Fai delle ricerche prima di agire.
    Pubblicità

Metodo 2 di 4:
Usare le Trappole

  1. 1
    Usa della carta moschicida gialla. Puoi acquistarla nei negozi di giardinaggio oppure prepararne una casalinga. Procurati una superficie robusta di colore giallo (legno o cartoncino) e ricoprila con adesivo a lenta essiccazione. La colla, il miele, l'olio motore o la vaselina sono perfetti. Si ritiene che le mosche bianche siano attratte dal giallo; quando entrano a contatto con la trappola, non possono più liberarsi dalla colla.
    • Se hai deciso di realizzare la trappola, dovrai riapplicare la sostanza adesiva quando si asciuga. La colla, per esempio, potrebbe seccarsi nel giro di ore o minuti. L'olio motore o la vaselina potrebbero avere un minor effetto immediato, ma non perdono rapidamente il potere adesivo.
    • Se hai deciso di usare uno spray, un lavaggio oppure di introdurre dei predatori naturali, ricorda di togliere le trappole.
  2. 2
    Disponi le trappole vicino alle foglie. Le mosche bianche tendono a raggrupparsi sul lato inferiore delle foglie delle piante e le trappole saranno più efficaci se si trovano vicino al loro habitat naturale.
  3. 3
    Sappi quando rimuoverle. Toglile quando la maggior parte della popolazione di insetti è morta e quando riesci a catturare solo pochi esemplari al giorno. Le trappole potrebbero anche uccidere i predatori naturali delle mosche bianche; quindi non andrebbero usate per le piccole infestazioni, a meno che i predatori non siano in grado di tenere sotto controllo i parassiti. Se la popolazione di mosche bianche ricomincia a crescere e l'infestazione si ripresenta, puoi decidere con serenità di rimettere le trappole.[9]
    Pubblicità

Metodo 3 di 4:
Allontanare le Mosche Bianche con Repellenti

  1. 1
    Tieni lontane le mosche bianche con altre piante. Il garofano d'india è efficace, così come il tropaeolum. Metti queste specie vicino alle piante del giardino per impedire alle mosche bianche di infestarle di nuovo. Sii consapevole che si tratta di una misura preventiva e non di una soluzione per le infestazioni presenti.[10]
    • Il tagetes e la calendula non sono molto efficaci come repellenti. Accertati quindi di comprare la giusta varietà di pianta. Se hai dei dubbi, recati al vivaio e chiedi specificatamente delle piante per allontanare le mosche bianche.
  2. 2
    Spruzza le piante con una miscela di acqua saponata e alcol denaturato. Versa due parti di alcol e 5 di acqua in un diffusore a spruzzo da 10 litri. Aggiungi 15 ml di sapone liquido per i piatti. Diffondi la miscela sulle foglie delle piante che sono a rischio di infestazione. Se non esageri, il liquido non dovrebbe arrecare alcun danno alla maggior parte delle piante e potrebbe impedire agli insetti di deporre le uova.
    • Valuta di usare uno spray a base di olio vegetale naturale come quello di Neem.
  3. 3
    Diffondi del vermicompost alla base della pianta. Questo prodotto, quando aggiunto al fertilizzante per le piante infestate, è in grado di allontanare le mosche nel giro di poche settimane o un mese;[11] inoltre, è ricco di sostanze nutritive naturali che favoriscono lo sviluppo della pianta. Richiedilo al tuo fornitore di prodotti per il giardinaggio.[12]
  4. 4
    Copri il terreno con un materiale riflettente. Distribuisci uno strato di carta stagnola o di pacciame plastico riflettente attorno alle piante suscettibili di infestazioni. In questo modo, gli insetti adulti hanno maggiore difficoltà a trovare le piante e non riescono a deporre le uova.[13]
    • Quando usi questo metodo, devi tenere in considerazione la somministrazione di acqua. Le piante che sono circondate da pacciame plastico hanno bisogno di un impianto di irrigazione a goccia.
    • Non stendere il pacciame quando le temperature sono alte, altrimenti le piante si surriscaldano.
    Pubblicità

Metodo 4 di 4:
Usare Prodotti Chimici

  1. 1
    Comprendi i rischi e i benefici degli insetticidi. Da un lato, i pesticidi commerciali sono a volte una soluzione efficace per sbarazzarsi rapidamente degli insetti. Le mosche bianche, però, sono notoriamente resistenti ai prodotti chimici; inoltre, queste sostanze sono tossiche per gli altri organismi che convivono nello stesso ecosistema – tra cui piante, insetti benefici del giardino, animali domestici, fauna selvatica e persino la tua stessa famiglia. Cerca di utilizzarli solo come ultima risorsa.
  2. 2
    Sappi che le mosche bianche diventano facilmente resistenti ai pesticidi. Le uova e le pupe infatti sono in grado di sopportare gli insetticidi più comuni. Se hai deciso ugualmente di usare tali sostanze chimiche, ricorda di cambiarle a rotazione nell'arco di diversi giorni, per evitare che gli insetti si adattino. In ogni caso, ci sono grandi probabilità che le mosche si abituino al pesticida e che si sviluppi un ceppo di parassiti super-resistenti!
    Pubblicità

Avvertenze

  • Per mantenere sotto controllo la popolazione di mosche bianche si consigliano applicazioni ripetute.
  • Gli insetticidi sono efficaci, ma sono anche pericolosi in caso di ingestione. La maggior parte dei prodotti usati contro le mosche bianche è stata correlata alla morte e alla massiccia riduzione del numero delle api, che sono indispensabili per l'impollinazione delle piante fiorite.
Pubblicità

wikiHow Correlati

Come

Controllare le Mosche Bianche

Come

Tenere Lontani gli Afidi Usando Metodi Ecologici

Come

Eliminare l'Edera Velenosa

Come

Liberarti dei Calabroni

Come

Liberarsi di un Nido di Vespe

Come

Identificare un Ragno Violino

Come

Liberarsi dei Pesciolini d'Argento

Come

Far Uscire un Topo da Casa

Come

Liberarsi della Calandra del Grano (Insetto della Farina)

Come

Uccidere le Pulci in Casa

Come

Liberarsi delle Cimici da Letto

Come

Liberarsi dei Tafani

Come

Sbarazzarsi delle Vespe

Come

Liberarsi delle Vespe Scavatrici
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, 13 persone, alcune in forma anonima, hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo. Questo articolo è stato visualizzato 17 252 volte
Categorie: Disinfestazione
Questa pagina è stata letta 17 252 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità