Come Eliminare una Cisti

4 Metodi:Gestire una Cisti sul VisoTrattare la Cisti di BakerGestire le Cisti OvaricheTrattare una Cisti Pilonidale

La cisti è una sacca piena di liquido che si forma sulla pelle. Sebbene in genere non sia pericolosa, può essere dolorosa e fastidiosa. A seconda del tipo, potrebbe essere necessaria una rimozione con l'assistenza di un medico.

1
Gestire una Cisti sul Viso

  1. 1
    Valuta se è necessario un intervento medico. Le cisti facciali, che di solito sono di tipo sebaceo, possono essere fastidiose e sgradevoli, ma non richiedono un'asportazione da parte di un professionista della salute. Se non è dolente, è meglio lasciarla stare per evitare complicazioni durante la rimozione. Tuttavia, dovresti rivolgerti al medico se si manifestano alcuni dei seguenti sintomi:
    • Generalmente la cisti facciale è un piccolo bozzo rotondo che si forma appena sotto lo strato dell'epidermide. Può essere nera, rossastra o giallognola e a volte fuoriesce una secrezione maleodorante. Di solito è più dolorosa di altri disturbi della pelle, come i foruncoli.[1]
    • Se si rompe, può provocare un'infezione potenzialmente pericolosa simile alla piodermite. In questo caso è necessario intervenire tempestivamente e rimuoverla.[2]
    • Se la cisti si gonfia improvvisamente e inizia a provocare dolore, potrebbe esserci un'infezione. Rivolgiti al medico per farla togliere e farti prescrivere un'adeguata cura antibiotica.[3]
    • In casi molto rari, può anche portare a un cancro. Durante la regolare visita di controllo annuale, chiedi al medico di esaminare la cisti per valutare se c'è questo rischio.[4]
  2. 2
    Informati presso il medico in merito alle iniezioni. Se la cisti è infetta o dolente, il medico potrebbe iniettarti un medicinale. Sebbene questo trattamento non rimuova completamente la sacca di liquido, ne riduce comunque il gonfiore e l'arrossamento, rendendola così meno visibile.[5]
  3. 3
    Falla drenare. Se cresce in maniera notevole o inizia a diventare dolorosa e fastidiosa, devi rivolgerti alle strutture sanitarie per farla togliere. Un chirurgo può aprirla e drenarla.
    • Il medico eseguirà un piccolo taglio sulla cisti e delicatamente aspirerà tutto il liquido presente all'interno. La procedura è abbastanza rapida e di solito non provoca dolore.[6]
    • Il maggiore inconveniente di questo metodo è che spesso la cisti si riforma dopo l'incisione e il drenaggio.[7]
  4. 4
    Informati in merito alla chirurgia. Questo è il solo modo per eliminare completamente una cisti. Se vuoi rimuoverla, parla con il medico circa la possibilità di sottoporti a un intervento chirurgico.
    • Si tratta di un'operazione minimamente invasiva; non richiede molto tempo e il processo di guarigione è relativamente breve. Tuttavia, dopo la chirurgia dovrai tornare presso l'ambulatorio medico per togliere eventuali punti di sutura.[8]
    • La tecnica chirurgica è molto sicura e di solito impedisce che la cisti possa riformarsi. Tuttavia, dato che non rappresenta un pericolo per la salute, potrebbe non essere coperta dal servizio sanitario nazionale e in questo caso dovresti sostenere interamente il costo dell'intervento.[9]

2
Trattare la Cisti di Baker

  1. 1
    Metti in pratica il protocollo R.I.C.E. La cisti di Baker, o cisti poplitea, è una sacca piena di liquido che si forma nella parte posteriore del ginocchio. In genere è causata da una precedente lesione al ginocchio o da un problema cronico come l'artrite. Dovresti prenderti cura dell'articolazione mettendo in atto questa procedura.
    • La procedura R.I.C.E. prende il nome dall'acronimo inglese composto dalle parole Rest (mettere a riposo la gamba), Ice (applicare del ghiaccio), Compression (comprimere il ginocchio avvolgendolo) e Elevation (sollevarlo il più possibile).
    • Tieni a riposo la gamba, preferibilmente mettendola in posizione sollevata, mentre la cisti è gonfia. Assicurati di non appoggiare mai il ghiaccio direttamente sulla pelle, ma avvolgilo in un panno o in un asciugamano prima di applicarlo.[10]
    • Per comprimere il ginocchio, acquista una fasciatura apposita nei negozi di ortopedia o in farmacia e segui le istruzioni riportate sulla confezione. Se soffri di qualche patologia che può aumentare il rischio di coaguli di sangue, non avvolgere la gamba senza prima avere consultato un medico.
    • La procedura R.I.C.E. può trattare il dolore articolare di fondo responsabile della formazione della cisti; in questo modo la sacca può ridursi smettendo di provocare dolore.
    • Prendi degli antidolorifici da banco. Mentre tieni a riposo e sollevata la gamba, i farmaci come l'ibuprofene, il paracetamolo (Tachipirina) o l'aspirina possono alleviare un po' il disagio.[11]
  2. 2
    Chiedi al medico di drenare la cisti. Per rimuoverla, devi rivolgerti a un medico affinché proceda al drenaggio. Se non ottieni risultati positivi con il metodo R.I.C.E., vai dal medico per farla togliere con procedure professionali.
    • Il liquido presente nella cisti viene aspirato mediante un ago. Sebbene non sia una procedura molto dolorosa, a molte persone crea un certo stato d'ansia. Se hai paura degli aghi, chiedi a un amico o a un familiare di accompagnarti per darti supporto.[12]
    • Una volta che il medico ha aspirato il liquido, la cisti di Baker dovrebbe scomparire, anche se c'è il rischio che possa riformarsi. Parla con il medico in merito al problema di salute sottostante che può aver portato alla sua formazione.[13]
  3. 3
    Sottoponiti alla fisioterapia. Una volta drenata la cisti, il medico potrà consigliarti di eseguire una regolare terapia fisica. Il movimento delicato guidato da un fisioterapista professionista può aiutarti a recuperare la mobilità dell'articolazione. Può anche risolvere il problema di fondo che ha portato allo sviluppo della cisti. Al termine della procedura di aspirazione, chiedi al medico di consigliarti un fisioterapista competente.[14]

3
Gestire le Cisti Ovariche

  1. 1
    Osserva e aspetta. Le cisti ovariche sono delle sacche piene di liquido che si formano sulla superficie delle ovaie; sfortunatamente questo tipo di cisti non può essere rimossa. Una volta definita la diagnosi, la cosa migliore da fare è tenerle controllate e aspettare.
    • Alcune scompaiono da sole. Il ginecologo potrebbe valutare di aspettare e di controllarle nuovamente dopo alcuni mesi.[15]
    • Probabilmente il medico monitorerà regolarmente la cisti per vedere se cambia dimensione. Se dovesse superare un certo diametro, potrebbe rendersi necessario un intervento chirurgico.[16]
  2. 2
    Informati in merito alla pillola anticoncezionale. Solitamente si tratta del trattamento di prima linea per ridurre questo tipo di cisti. Chiedi al ginecologo se è opportuno farti prescrivere una cura contraccettiva ormonale.
    • Gli anticoncezionali ormonali possono ridurre la dimensione delle cisti già presenti ed evitare che se ne possano formare di nuove. Inoltre possono diminuire il rischio di tumori ovarici, soprattutto se li prendi per molto tempo.[17]
    • I contraccettivi sono disponibili in formulazioni e dosaggi differenti. Alcuni permettono il normale ciclo mestruale mensile, mentre altri con una minore frequenza, altri ancora sono arricchiti con ferro oppure alcuni non lo prevedono affatto. È di estrema importanza discuterne con il ginecologo per valutare le diverse opzioni e trovare quella più adatta per il tuo stile di vita, i tuoi obiettivi, la tua storia clinica e la salute in generale.[18]
    • Quando iniziano un trattamento con anticoncezionali ormonali, alcune donne presentano sintomi come dolenzia al seno, cambiamenti di umore o sanguinamento tra due cicli. Si tratta comunque di sintomi che generalmente si riducono entro qualche mese.[19]
  3. 3
    Valuta la chirurgia. Una cisti ovarica può essere dolorosa e anche pericolosa se continua a crescere. Se non scompare da sola con il tempo, il medico potrebbe prendere in considerazione la necessità di un intervento chirurgico.
    • Se la cisti permane dopo due o tre cicli mestruali e cresce a un ritmo eccessivamente rapido, il ginecologo ti consiglierà di rimuoverla chirurgicamente. Le cisti di dimensioni notevoli possono provocare dolore e irregolarità nelle mestruazioni.[20]
    • A volte è necessario asportare tutta l'ovaia, se è totalmente compromessa dalla presenza della cisti. Tuttavia, nella maggior parte dei casi il chirurgo potrà togliere la cisti lasciando intatta l'ovaia. Solo in rari casi la cisti è cancerosa; in questo caso sarà necessario rimuovere completamente tutti gli organi riproduttivi.[21]
  4. 4
    Sottoponiti a regolari controlli pelvici. Il modo migliore di gestire le cisti ovariche è la prevenzione. Esegui regolari visite ginecologiche e presta attenzione a qualunque cambiamento nel ciclo mestruale. Prima viene diagnosticata la cisti e più facile sarà il suo trattamento. Eseguire puntualmente gli esami pelvici permette di individuare qualunque segno di irregolarità o anomalia che potrebbero essere causate da una cisti ovarica.[22]

4
Trattare una Cisti Pilonidale

  1. 1
    Togli i follicoli piliferi responsabili della cisti. La cisti pilonidale si forma attorno ai glutei o nella zona lombare. Può essere dolente o calda al tatto e può generare pus o altre secrezioni. Per fermarne la crescita è necessario tenere tutta l'area circostante pulita e asciutta. Spesso questo tipo di cisti è causato da peli incarniti, che restano intrappolati sotto la superficie dell'epidermide. Devi rimuovere qualunque bulbo di pelo che cresce nella zona per evitare che possa incarnirsi.[23]
  2. 2
    Falla esaminare. La cisti pilonidale può portare a gravi infezioni e deve sempre essere monitorata da un medico. Fissa un appuntamento dal tuo curante quando vedi che inizia a svilupparsene una.
    • Di solito il medico eseguirà un breve esame visivo e controllerà la cisti. Ti chiederà inoltre se hai notato della fuoriuscita di liquido, se la cisti è dolente e da quanto tempo è presente.[24]
    • Il medico vorrà anche sapere se manifesti altri sintomi. Se la cisti provoca uno sfogo cutaneo o febbre, il dottore riterrà opportuno rimuoverla; se invece non crea problemi particolari, non sono necessari dei trattamenti specifici.[25]
  3. 3
    Falla drenare. Il modo meno invasivo di rimuoverla consiste nell'incisione e nel drenaggio del suo contenuto. Il medico eseguirà un piccolo taglio per tagliare la superficie della cisti e aspirerà tutto il liquido che si è formato. Quindi la zona verrà protetta con una garza. Probabilmente ti verranno prescritti degli antibiotici per evitare infezioni.[26]
  4. 4
    Informati in merito alla chirurgia. A volte questo tipo di cisti si riforma dopo il drenaggio; in tal caso il medico potrebbe consigliarti di toglierla chirurgicamente. Si tratta in genere di una procedura rapida, ma la convalescenza potrebbe essere lunga con una ferita aperta che necessita di molte medicazioni.[27]

Avvertenze

  • Non cercare di drenare da solo la cisti, perché potresti provocare cicatrici o infezioni.
  • Fai controllare qualunque nuova cisti durante la visita di controllo annuale dal medico. Seppur raramente, potrebbe essere segno di qualche patologia grave, come un tumore.

Fonti e Citazioni

  1. http://www.mayoclinic.org/diseases-conditions/sebaceous-cysts/basics/symptoms/con-20031599
  2. http://www.mayoclinic.org/diseases-conditions/sebaceous-cysts/basics/complications/con-20031599
  3. http://www.mayoclinic.org/diseases-conditions/sebaceous-cysts/basics/complications/con-20031599
Mostra altro ... (24)

Informazioni sull'Articolo

Categorie: Disturbi & Trattamenti

In altre lingue:

English: Get Rid of a Cyst, Português: se Livrar de um Cisto, Español: deshacerse de un quiste, 中文: 摆脱囊肿, Deutsch: Eine Zyste loswerden, Français: enlever un kyste, Русский: избавиться от кисты, Čeština: Jak se zbavit cysty, Bahasa Indonesia: Menghilangkan Kista, العربية: التخلص من الخراجات, हिन्दी: सिस्ट (cyst) से छुटकारा पायें, Nederlands: Van een cyste afkomen, Tiếng Việt: Điều trị U nang

Questa pagina è stata letta 205 971 volte.

Hai trovato utile questo articolo?