Come Eliminare una Macchia di Candeggina dal Tappeto

Scritto in collaborazione con: Lo Staff di wikiHow

La candeggina elimina la pigmentazione dai tessuti e da altri materiali. Se ti è caduta accidentalmente sul tappeto, cerca di intervenire immediatamente per minimizzare il danno invece di cedere alla frustrazione. Tampona l'area con l'acqua fredda e poi prepara una soluzione detergente usando l'aceto o il detersivo per i piatti da applicare per contrastare l'effetto della candeggina. Puoi provare a usare anche il bicarbonato miscelandolo all'acqua per formare una pasta. Se la candeggina è penetrata a fondo e il tappeto si è scolorito, prova a ricolorarlo usando un pastello a cera o della pittura per interni. Se nessuna di queste soluzioni funziona, rivolgiti a un professionista per valutare di tagliare o ricoprire la parte di tappeto rovinata.

Metodo 1 di 3:
Usare l'Acqua e il Detersivo per i Piatti

  1. 1
    Tampona ed elimina la candeggina con uno straccio imbevuto di acqua fredda. Se l'hai appena rovesciata accidentalmente sul tappeto, potresti avere il tempo di intervenire per salvare il colore. Agisci in modo tempestivo, bagna uno straccio con l'acqua fredda del lavandino, strizzalo e usalo per tamponare la parte su cui è caduta la candeggina.[1]
    • Tampona ripetutamente il tappeto, ma senza strofinare, altrimenti spingerai la candeggina ancora più a fondo tra le fibre.
  2. 2
    Versa il detersivo e l'acqua calda sulla macchia. Dopo averla tamponata più volte con l'acqua fredda, sciogli mezzo cucchiaio di detersivo liquido per i piatti in una tazza d'acqua calda (250 ml). Se la macchia è ampia, usa la stessa proporzione e aumenta le quantità (per esempio un cucchiaio di detersivo in mezzo litro d'acqua calda). Versa l'acqua insaponata sulla parte macchiata e lasciala agire per cinque minuti.[2]
    • In alternativa al detersivo per i piatti, puoi usare l'aceto bianco distillato. Le proporzioni non cambiano.
  3. 3
    Tampona l'area con una spugna o uno straccio pulito. Quando sono trascorsi cinque minuti, usa una spugna o uno straccio bagnato per tamponare nuovamente il tappeto nel punto in cui hai versato l'acqua calda insaponata. Questa volta usa l'acqua fredda.[3]
    • Tampona la macchia partendo dall'esterno e avanzando verso il centro per evitare di spanderla.
    Pubblicità

Metodo 2 di 3:
Tingere un Tappeto Scolorito dalla Candeggina

  1. 1
    Usa un pastello a cera dello stesso colore del resto del tappeto. Vai in cartoleria per cercare un pastello a cera di una tonalità molto simile a quella del tappeto macchiato. Se il tappeto è di piccole dimensioni, puoi portarlo con te per essere sicuro di effettuare la scelta giusta. Passalo sulle parti scolorite, cercando di arrivare fino alla base delle fibre. Fai attenzione a non sconfinare oltre la macchia ed evita di colorare le fibre intatte.[4] In alcuni casi può essere utile anche un pennarello del colore giusto.
  2. 2
    Stempera il colore con uno straccio umido. Dopo l'intervento con il pastello, è probabile che le fibre scolorite appaiano di una tonalità più scura o accesa rispetto all'area circostante. Usa uno straccio umido per diluire il colore e distribuire il pigmento lungo l'area scolorita.[5]
    • Continua a tingere e stemperare il colore finché non coincide con quello del resto del tappeto.
  3. 3
    Prova a usare la pittura per interni. Questo metodo è indicato se la candeggina ha scolorito solo una piccola parte del tappeto. Applicane uno strato sottile di pittura utilizzando un pennello dalla punta ultra fine. Cerca di colorare una fibra alla volta partendo dalla base. Se necessario, applica un secondo strato di colore, ma assicurati che sia sottile.[6]
    • Il vantaggio di usare la pittura per interni è che puoi tagliare alcune fibre dal tappeto e usarle come campione della tinta che desideri in un negozio che realizza vernici colorate su misura.
    • Non usare la pittura se la parte scolorita è in bella vista o viene calpestata frequentemente perché le fibre pitturate diventeranno rigide.
  4. 4
    Consulta un esperto nella pulizia de tappeti. Chiedi aiuto se hai provato a usare i pastelli o la pittura, ma non hai avuto successo o se non te la senti di colorare il tappeto con uno di questi metodi. Cerca un negozio specializzato nel lavaggio dei tappeti nella tua città, il personale potrà cercare di:[7]
    • Pulire la macchia;
    • Tagliare le fibre scolorite;
    • Tagliare e sostituire l'area macchiata.
    Pubblicità

Metodo 3 di 3:
Prendere le Dovute Precauzioni

  1. 1
    Leggi le indicazioni sulla confezione di candeggina prima di intervenire sulla macchia. Il detersivo e l'aceto non dovrebbero causare danni sull'area macchiata, ma è meglio esserne certi leggendo le indicazioni d'uso e le avvertenze sul retro del contenitore prima di usare questi o altri prodotti per eliminare la macchia di candeggina.[8]
    • Molto probabilmente sarà presente un elenco di sostanze chimiche che non vanno mai miscelate con la candeggina, tra cui l'ammoniaca, perché si innescherebbe una reazione con effetti altamente tossici. Controlla con attenzione gli ingredienti contenuti nel prodotto che intendi usare per rimuovere la macchia per essere completamente sicuro che non includa una di queste sostanze.
  2. 2
    Indossa un paio di guanti protettivi. La candeggina può danneggiare la pelle, per questo la prima cosa che devi fare è cercare e indossare un paio di guanti per proteggere le mani. Solo a quel punto potrai iniziare a tamponare la macchia. Usa la stessa cautela anche se la candeggina si è già asciugata sul tappeto perché le sostanze chimiche sono ancora presenti anche se l'umidità è evaporata.[9]
  3. 3
    Area la stanza. I fumi sprigionati dalla candeggina sono tossici e possono causare vertigini, nausea e altri disturbi. Se stai usando l'aceto per pulire la macchia, aspettati che gli odori combinati siano ancora più fastidiosi. Apri le finestre e, se possibile, accendi un ventilatore per allontanare le esalazioni tossiche mentre lavori sulla macchia.[10]
    Pubblicità

Cose che ti Serviranno

  • Detersivo per i piatti
  • Straccio o carta assorbente
  • Spugna
  • Aceto bianco distillato
  • Bicarbonato
  • Acqua fredda e calda
  • Pastelli a cera
  • Pittura per interni

Informazioni su questo wikiHow

Scritto in collaborazione con:
Redazione di wikiHow
Questo articolo è stato scritto in collaborazione con il nostro team di editor e ricercatori esperti che ne hanno approvato accuratezza ed esaustività.
Categorie: Casa & Giardino
Questa pagina è stata letta 2 910 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità