Come Eseguire degli Esercizi dopo l'Intervento al Tunnel Carpale

In questo Articolo:Durante la Prima Settimana dopo l'InterventoDurante la Seconda Settimana dopo l'InterventoDurante la Terza Settimana dopo l'InterventoRiferimenti

Dopo aver subito un'operazione al tunnel carpale è fondamentale svolgere degli esercizi con il polso; tuttavia è importante procedere in maniera graduale e ricominciare a utilizzare l'articolazione con calma. Impegnati settimana dopo settimana per non stancare troppo il polso e causare dei danni.

Parte 1
Durante la Prima Settimana dopo l'Intervento

  1. 1
    Segui il programma di riabilitazione consigliato dal medico. Questo significa permettere ai muscoli molli di guarire, evitare la rigidità articolare e consentire la rigenerazione di nervi e tendini. È probabile che tu debba rivolgerti regolarmente all'ortopedico o al fisioterapista per accertarti che tutto proceda secondo i piani.
  2. 2
    Mantieni il polso sollevato il più possibile. È un dettaglio importantissimo durante i primi 4 giorni dall'operazione per minimizzare il gonfiore; puoi utilizzare una tracolla mentre stai in piedi o ti muovi per tenere il polso in posizione elevata.
    • Quando ti siedi o ti sdrai usa un cuscino, in modo che la mano e il polso siano sopra il livello del petto; questa accortezza limita il gonfiore e di conseguenza il dolore.
  3. 3
    Muovi le dita. Falle ondeggiare in maniera lenta e delicata distendendole il più possibile; in seguito, piega le nocche cercando di toccare la base del palmo con i polpastrelli. Ripeti questo movimento per 50 volte in un'ora: aiuta i tendini indeboliti a recuperare la forza.
    • Alterna questi esercizi per le dita finché non ti accorgi che puoi svolgerli con relativa facilità e senza dolore.
  4. 4
    Esegui delle adduzioni e abduzioni delle dita. Questi semplici esercizi "educano" le dita a muoversi utilizzando i tendini flessori e allo stesso tempo riducono l'edema. Ecco come procedere:
    • Apri la mano tenendo le dita dritte; divaricale quanto più possibile e poi uniscile stringendo.
    • Ripeti per 10 volte.
  5. 5
    Utilizza la mano nelle attività semplici di tutti i giorni. Sebbene l'esercizio faccia molto bene, anche le normali azioni rappresentano un buon "allenamento" per il polso; tuttavia, evita di sforzare la mano per lunghi periodi in compiti che stressano parecchio l'articolazione, per esempio digitare al computer portatile.
    • Non dovresti tornare al lavoro per almeno due settimane dopo l'operazione, per permettere a muscoli e tendini di guarire; se obblighi la mano a digitare al computer, il dolore si ripresenta e i tendini deboli si irritano.
  6. 6
    Applica del ghiaccio per trovare sollievo dal dolore e dal gonfiore. Metti ciclicamente un impacco freddo, soprattutto durante i primi 4 giorni; le basse temperature tengono a bada l'edema riducendo il calibro dei vasi sanguigni.
    • Avvolgi l'impacco o la borsa del ghiaccio in un asciugamano per non appoggiarlo direttamente sulla pelle, dato che il contatto prolungato con il ghiaccio causa danni cutanei; applicalo per 15-20 minuti alla volta.

Parte 2
Durante la Seconda Settimana dopo l'Intervento

  1. 1
    Vai dal medico per togliere la medicazione postoperatoria. Ti verrà probabilmente applicato un cerotto resistente per coprire i punti di sutura e dovrai impegnarti a cambiarlo ogni volta che si sporca. Quando provvedi alla sostituzione, dedica qualche minuto alla pulizia della pelle che circonda la ferita e la pelle del polso.
    • Sebbene sia ora possibile fare la doccia e bagnare il polso, evita di immergere la ferita nuotando in piscina e mettendo l'articolazione in una ciotola d'acqua.
  2. 2
    Indossa il tutore. L'ortopedico ti consiglierà di acquistare un tutore specifico e di usarlo durante la seconda settimana dall'operazione, sia di giorno sia di notte. La funzione di tale dispositivo è proteggere l'articolazione e tenerla in una determinata posizione.
    • Dovresti toglierlo solamente quando fai la doccia ed esegui gli esercizi descritti nei prossimi passaggi.
  3. 3
    Integra la routine di movimenti con delle flessioni del pollice. Continua a svolgere gli esercizi elencati nella prima sezione dell'articolo, che a questo punto non dovrebbero essere molto impegnativi; aggiungi delle flessioni del pollice aprendo la mano e distendendo questo dito. Rivolgi il palmo verso l'alto, piega il pollice cercando di toccare il mignolo e riporta poi il pollice nella posizione iniziale.
    • Ripeti il movimento per circa 10 volte.
  4. 4
    Allunga il pollice. Questo esercizio si esegue aprendo il palmo, raddrizzando tutte le dita e rivolgendo il dorso della mano verso il basso; prendi il pollice con l'altra mano e tiralo delicatamente indietro.
    • Conta fino a 5 e rilascia la tensione; ripeti l'esercizio per 10 volte.
  5. 5
    Esercita il muscolo estensore dell'avambraccio. Distendi il braccio davanti a te avendo cura di mantenere il gomito dritto e il palmo verso il basso. Usa l'altra mano per spingere le dita verso il basso finché non provi un delicato allungamento; in questo modo, distendi le fibre muscolari del braccio e della parte posteriore del polso.[1]
    • Tieni la posizione per 5 secondi e ripeti il processo 5 volte durante tutto il giorno.
  6. 6
    Esegui l'esercizio per il flessore dell'avambraccio. Distendi il braccio interessato davanti a te mantenendo il gomito dritto e il palmo rivolto verso l'alto. Afferra le dita con l'altra mano e spingile delicatamente verso il basso finché non percepisci l'allungamento; tirale verso l'avambraccio, mantieni la posizione per 5 secondi e rilascia. Ripeti il movimento per 5 volte.
    • Passa alla fase successiva dell'esercizio ruotando il palmo verso il basso e utilizzando l'altra mano per tenere le dita; spingile verso l'avambraccio finché non percepisci l'allungamento, conta fino a 5 e ripeti l'intera procedura per 5 volte.
  7. 7
    Esegui delle rotazioni dei polsi. L'esercizio si esegue con il supporto del tavolo, della sedia o dell'altra mano. Distendi il braccio davanti a te e chiudi la mano a pugno; appoggia l'avambraccio sul tavolo lasciando che la mano penzoli oltre il bordo e rivolgi il palmo al pavimento.
    • Muovi la mano in alto e in basso piegando il polso, avendo cura di procedere con grande delicatezza; ripeti la sequenza per 10 volte e ruota il braccio in modo che il palmo si trovi verso il basso. Sposta la mano in alto e in basso per altre 10 volte.
    • Per sostenere il gomito puoi usare l'altra mano al posto del tavolo.

Parte 3
Durante la Terza Settimana dopo l'Intervento

  1. 1
    Sottoponiti alla rimozione dei punti. Vai all'ambulatorio medico per togliere la sutura; trascorsi 3-4 giorni da questa procedura puoi bagnare il polso; tuttavia, non farlo prima di questo tempo, perché devi concedere ai piccoli fori il tempo di cicatrizzarsi e chiudersi.
    • Usa una lozione o una crema sulle cicatrici lasciate dai punti, in modo da permettere al tessuto cicatriziale di guarire; evita prodotti profumati, perché potrebbero irritare la zona.
    • Massaggia la pelle per 5 minuti, due volte al giorno.
  2. 2
    Riduci gradualmente l'utilizzo del tutore. Non devi più usarlo di notte, ma solamente durante il giorno; presto potrai indossarlo esclusivamente nei momenti in cui svolgi attività fisica.
    • Se decidi di tornare al lavoro, continua a usare il tutore per circa 6 settimane dopo la ripresa delle mansioni lavorative.
  3. 3
    Svolgi esercizi per rafforzare i muscoli, come curl del polso e quelli che stimolano l'estensore dell'avambraccio. Chiudi la mano a pugno per aumentare la pressione sul polso e distendi l'avambraccio mentre esegui i movimenti descritti nella sezione precedente dell'articolo; così facendo, l'esercizio diventa più intenso e appagante.
    • Puoi intensificare i curl consigliati nell'altra sezione usando dei pesi leggeri, per esempio una bottiglia d'acqua o una palla da tennis; questa zavorra in più rende l'esercizio più faticoso opponendo maggiore resistenza al movimento articolare.
  4. 4
    Prova l'esercizio di decompressione ulnare. Si esegue in posizione seduta, con la schiena ben eretta e lo sguardo in avanti; piega la testa verso il lato opposto rispetto al polso operato, solleva il braccio coinvolto nel trattamento verso l'esterno fino all'altezza della spalla. Usa il pollice e le dita nel gesto di "OK".
    • Solleva il braccio e piegalo poi verso il capo mentre alzi il gomito, in modo che il cerchio definito da pollice e indice si trovi vicino all'occhio; le altre tre dita dovrebbero trovarsi vicino all'orecchio. Applica pressione al viso con il polso completamente disteso, conta fino a 5 e ripeti 10 volte.
  5. 5
    Impegnati in esercizi per la presa. Puoi eseguirli in questa fase del recupero per guadagnare un po' di forza nei muscoli dell'avambraccio e del polso; puoi farli utilizzando una sedia e aggiungere dei pesi per incrementarne l'intensità e la difficoltà.
    • Sdraiati prono a terra davanti alla sedia in modo che, con le braccia completamente distese in avanti, tu possa afferrarne le due gambe più vicine; mantieni una presa salda con i gomiti ben dritti e aderenti al pavimento.
    • Il primo movimento consiste nel cercare di sollevare la sedia per 10 secondi senza farle toccare il pavimento; il secondo è identico, ma devi resistere per 30-40 secondi. Concediti pochissimi secondi di recupero fra un sollevamento e l'altro per coinvolgere tutti i muscoli dell'avambraccio.
    • Il terzo esercizio si esegue sollevando la sedia per 2 secondi, abbassandola velocemente senza farla toccare a terra e sollevandola ancora per altri 2 secondi, ripetendo costantemente la sequenza. La ragione per cui devi tenere la sedia in alto per 2 secondi risiede nel fatto che il movimento verso l'alto non deve essere rapido quanto quello di discesa.
    • L'ultimo movimento si esegue con delle torsioni che richiedono maggiore stabilità e forza muscolare; solleva la sedia per 20-30 secondi facendola ondeggiare leggermente e rapidamente verso destra e sinistra.

Consigli

  • Quando devi fare la doccia, avvolgi un sacchetto di plastica attorno al polso per non rischiare che l'acqua bagni la medicazione.
  • Per impedire al sacchetto di staccarsi, mantieni un flusso delicato dell'acqua, per evitare che uno spruzzo intenso colpisca direttamente il braccio o la mano lacerando la plastica.

Informazioni sull'Articolo

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, autori volontari hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo.

Categorie: Salute

In altre lingue:

English: Exercise after Carpal Tunnel Surgery, Português: Praticar Exercícios Após a Cirurgia do Túnel do Carpo, Español: ejercitarte después de una cirugía del túnel carpiano, Français: faire des exercices après une opération du canal carpien, Bahasa Indonesia: Latihan Setelah Operasi Lorong Karpal, Deutsch: Nach einer Karpaltunneloperation trainieren, Nederlands: Oefenen na een carpale tunnel operatie, العربية: إجراء تمارين الرسغ بعد إجراء جراحة متلازمة الرسغ النفقي

Questa pagina è stata letta 17 578 volte.
Hai trovato utile questo articolo?