La Salat al-Istikhara è una preghiera che si recita nei momenti di indecisione per chiedere la guida di Allah. Per eseguirla, innanzitutto è necessario compiere il wudu al fine di purificarsi; quindi, si apre la preghiera, si recitano due rak'a e si pronuncia l'invocazione. Dopo aver pregato, non bisogna attendere che la risposta arrivi in una visione, ma cercare di trovarla riflettendo interiormente e chiedendo consiglio a persone sagge e competenti. Continua a leggere per sapere come pregare correttamente la Dua Istikhara e affidarti alla guida di Allah.

Parte 1
Parte 1 di 3:
Eseguire la preghiera

  1. 1
    Esegui l'abluzione rituale minore, ossia il wudu. Prima di iniziare la preghiera, è necessario compiere il wudu per purificarsi. Volgendo la mente a questo scopo, lava per tre volte le seguenti zone del corpo: mani, bocca, viso, naso e avambracci. Poi lava la testa e le orecchie una volta sola e i piedi per tre volte (iniziando dal piede destro).[1]
    • Dopodiché, puoi puntare il dito indice della mano destra verso il cielo e recitare una preghiera di testimonianza: "Ash-hadu al la ilaha illallahu wahdahu la sharikalahu, wa ash-hadu anna Muhammadan 'abduhu wa rasuluh".
    • La traduzione italiana è la seguente: "Testimonio che non vi è alcun Dio all'infuori di Allah e che Muhammad è il Suo Servitore e il Suo Messaggero".
    • In alcuni casi è necessario compiere il ghusl, ossia l'abluzione completa, per esempio dopo un rapporto sessuale o comunque dopo un'eiaculazione.
  2. 2
    Prepara lo spazio per la preghiera. Assicurati che il luogo in cui intendi pregare sia abbastanza pulito e stendi un tappeto da preghiera sul pavimento per evitare di sporcarti. Posiziona il tappeto in modo da rivolgerti verso la Qibla, ovvero in direzione della Mecca.
  3. 3
    Apri le preghiere. Concentrati sul tuo intento, quindi, stando in piedi, porta le mani all'altezza delle orecchie e di': "Allah Akbar" (che significa "Allah è il più grande") per aprire le tue preghiere. Poi recita la Dua Isteftah, ossia la preghiera di apertura, seguita dalla Ta'awwuz e dalla Tasmiah.
    • La Dua Isteftah recita: "Subhana kal-lah hum-ma wabi hamdika wata-baara kasmuka wata'ala jad-duka wala ilaha ghairuk", che tradotto significa: "Sia gloria a Te, O Allah. Sia benedetto il Tuo Nome, esaltata la Tua maestà e la Tua gloria. Non vi è altro Dio all'infuori di Te".
    • La traslitterazione della Ta'awwuz è la seguente: "A'udhu bil-lahi minash Shayta-nir-rajim", che significa: "Chiedo la protezione ad Allah contro Satana il maledetto". È sufficiente recitare la Ta'awwuz una sola volta.
    • La traslitterazione della Tasmiah è: "Bismillah hir-Rahma nir-Rahim", che significa: "In nome di Allah, il Compassionevole, il Misericordioso". Dovresti recitare la Tasmiah prima di ogni sura (o capitolo del Corano).
  4. 4
    Recita la sura Al-Fatiha. Prima di eseguire la Salat al-Istikhara, recita due rak'a (unità di preghiera), cominciando con la sura Al-Fatiha. Ricorda di cominciare ogni sura dicendo: "Bismillah hir-Rahma nir-Rahim".[2]
    • La sura Al-Fatiha è recitata in ogni rak'a. La traslitterazione è la seguente:

      Alhamdul lil-lahi rab-bil 'alamin
      Ar rahma nir-rahim
      Maliki yaumid-din
      Iyyaka na'budu wa iyyaka nasta'in
      Ihdinas siratal-mustaqim
      Siratal ladhina an'amta 'alayhim
      Ghai-ril maghubi 'alayhim
      Walad dal-lin. Amin.

    • La traduzione italiana è la seguente:

      La lode appartiene ad Allah, Signore dei mondi,
      il Compassionevole, il Misericordioso,
      Re del Giorno del Giudizio.
      Te noi adoriamo e a Te chiediamo aiuto.
      Guidaci sulla retta via,
      la via di coloro che hai colmato di grazia,
      non di coloro che sono incorsi nella Tua ira,
      né degli sviati.[3]
  5. 5
    Recita la sura Al-Kafirun. Dopo la sura Al-Fatiha, prosegui la recitazione delle due rak'a con la sura Al-Kafirun, ossia il capitolo 109 del Corano. Ricordati di cominciare dicendo: "Bismillah hir-Rahma nir-Rahim".
    • La traslitterazione della sura Al-Kafirun è la seguente:

      Qul ya-ai yuhal kafirun
      La a'budu ma t'abudun
      Wala antum 'abiduna ma a'bud
      Wala ana 'abidum ma 'abattum
      Wala antum 'abiduna ma a'bud
      Lakum dinukum wa liya din.

    • La traduzione italiana è la seguente:

      O miscredenti!
      Io non adoro quel che voi adorate
      e voi non adorate quel che io adoro.
      Né sarò un adoratore di quel che voi adorate,
      né sarete adoratori di quel che io adoro.
      A voi la vostra religione, a me la mia.[4]
  6. 6
    Recita la sura Al-Fatiha ancora una volta e poi la sura Al-Ikhlas. Ripeti la sura Al-Fatiha, quindi recita la sura Al-Ikhlas. Comincia sempre con la Tasmiah, ossia "Bismillah hir-Rahma nir-Rahim".
    • La traslitterazione della sura Al-Ikhlas è la seguente:

      Qul huwal laahu ahad
      Allah hus-samad
      Lam yalid wa lam yulad
      Wa lam yakul-lahu kufuwan ahad.

    • La traduzione italiana è la seguente:

      Egli Allah è Unico,
      Allah è l'Assoluto.
      Non ha generato, non è stato generato
      e nessuno è eguale a Lui.[5]
  7. 7
    Recita la Salat al-Istikhara. Dopo aver completato le rak'a, è il momento di rivolgere la tua invocazione ad Allah.[6]
    • La traslitterazione della Salat al-Istikhara è la seguente:

      Allahumma inni astakhiruka bi ilmika wa-astaqdiruka biqudratika wa-as'aluka min fadhlika al-adhim. Fa innaka taqdiru wala aqdiru. Wa ta'lamu wala a'alamu wa anta allamul ghuyub.
      Allahumma in kunta ta'lamu anna hadhal-amr khairun li fi dini wa-ma'ashi wa-'aqibat amri, faqdur hu li wa yas-sirhu li thumma barik li fihi. Wa in-kunta ta'lamu anna hadhal amr sharrun li fi dini wa-ma'ashi wa-'aqibat amri. Fa asrifhu 'anni wa-srifni 'anhu. Wa aqdur lial khaira haithu kana thumma a-rdhini bihi.

    • La traduzione italiana è la seguente:

      O Allah! A Te mi affido nella scelta in virtù della Tua onniscienza, in Te cerco la forza in virtù della Tua onnipotenza, e Ti chiedo il Tuo immenso favore: Tu infatti puoi tutto mentre io non posso nulla, Tu sai tutto mentre io non so nulla, e Tu sei Colui che conosce le cose non manifeste.
      O Allah! Se sai che questa faccenda è un bene per me nella mia religione, nella mia vita e nell'esito che mi riguarda, allora decretala per me, facilitamela e concedimi con essa la Tua benedizione. Ma se sai che questa faccenda è un male per me nella mia religione, nella mia vita e nell'esito che mi riguarda, allora allontanala da me, e allontana me da essa, quindi decreta ciò che è bene per me, ovunque sia, e fa' che io ne sia soddisfatto.

    • Quando arrivi a "hadhal amr" ("questa faccenda"), menziona la questione per la quale hai bisogno di affidarti alla guida di Allah.
  8. 8
    Esegui la preghiera tutte le volte e per tutti i giorni che desideri. Puoi ripetere l'invocazione o continuare a recitare tutte le rak'a che vuoi. Continua a inserire l'Istikhara nelle tue preghiere quotidiane finché non avrai trovato una soluzione al tuo dilemma. Prova a eseguirla per sette giorni, ma smetti se senti di aver ricevuto una risposta entro questo arco di tempo.[7]
    Pubblicità

Parte 2
Parte 2 di 3:
Chiedere la guida di Allah

  1. 1
    Prega l'Istikhara quando devi fare una scelta importante. Questa salat è appropriata per tutti i casi in cui si deve prendere una decisione non obbligata. È una potente preghiera con cui invocare la guida di Allah ogniqualvolta si è incerti riguardo alla strada da percorrere; per esempio, si può pregare per:[8]
    • Determinare a quale scuola o università andare;
    • Decidere se accettare o meno un'offerta di lavoro;
    • Scegliere chi sposare.
  2. 2
    Esegui l'Istikhara dopo la Salat al-Fajr o la Salat al-Lail. È sempre meglio recitare due rak'a prima di chiedere la guida di Allah. È consigliato inserire l'Istikhara nella preghiera del mattino (Salat al-Fajr) o dopo la Salat al-Lail. La Salat al-Lail è una preghiera notturna facoltativa; non ha un numero obbligatorio di rak'a, ma se decidi di eseguirla, devi farlo dopo la Salat al-Isha, ossia la preghiera obbligatoria serale.[9]
  3. 3
    Chiedi aiuto a persone esperte quando preghi per ricevere una guida. Oltre a recitare la Salat al-Istikhara, dovresti anche chiedere consiglio a persone che ritieni sagge e competenti. Non aspettarti che la risposta ti arrivi in sogno o in una visione.[10]
    • Per esempio, poniamo il caso che tu debba decidere se accettare un nuovo lavoro; dovresti consultare una persona più anziana ed esperta, come un parente o un mentore, facendo domande del tipo: "Puoi aiutarmi a capire che impatto potrebbe avere questo nuovo lavoro sulla mia vita e sulla mia fede? Pensi che sia una buona decisione?".
    Pubblicità

Parte 3
Parte 3 di 3:
Pregare con la giusta mentalità

  1. 1
    Prega con la massima sincerità. Quando ti raccogli in preghiera, devi esprimere onestamente nel tuo cuore e nella tua mente il tuo bisogno di essere guidato in una determinata scelta. Inoltre, devi essere pronto a ricevere la risposta e ad agire di conseguenza, anche se non è quella che vuoi sentire.[11]
  2. 2
    Recita la preghiera in modo convinto, invece di implorare. L'intento deve essere quello di chiedere la guida di Allah con fermezza e convinzione. Evita di implorare o supplicare: in quel caso non staresti davvero chiedendo un'indicazione, ma solo che un tuo desiderio si realizzi.[12]
  3. 3
    Non essere impaziente dopo aver recitato la preghiera. Non puoi imporre ad Allah una tabella di marcia. Sii paziente ed evita di mostrarti frettoloso o disperato. Ricorda che non devi aspettarti miracoli o visioni simboliche quando preghi l'Istikhara, ma essere aperto a ricevere la risposta al tuo dubbio sotto forma di consigli, piccoli segni o sensazioni.[13]
    Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

Danielle Blinka, MA, MPA
Co-redatto da:
Scrittrice dello Staff di wikiHow
This article was co-authored by wikiHow staff writer, Danielle Blinka, MA, MPA. Danielle Blinka è una scrittrice, editor, podcaster, improvvisatrice e artista che attualmente vive a Houston, in Texas. Ha anche esperienza nell'insegnamento dell'inglese e della produzione di testi. Ha conseguito una laurea di primo livello in Inglese, una laurea di primo livello in Scienze Politiche, una laurea di secondo livello in Inglese con specializzazione in scrittura e una laurea di secondo livello in Pubblica Amministrazione presso la Lamar University. Questo articolo è stato visualizzato 3 875 volte
Categorie: Religione
Questa pagina è stata letta 3 875 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità