Non devi necessariamente rinunciare al fascino dei programmi e delle app disponibili su Windows se hai scelto di affidarti alla stabilità, alla sicurezza e all'ampio livello di personalizzazione che offre Linux (con il suo stile un po' retro). Questo articolo illustra come eseguire i file EXE tipici dei programmi e delle app destinati a sistemi Windows su un computer con sistema operativo Linux. I metodi descritti di seguito dovrebbero essere compatibili con qualsiasi distribuzione di Linux, incluso Ubuntu, Kali Linux, CentOS e molte altre.

Metodo 1 di 5:
I file .exe possono essere eseguiti su Linux?

  1. 1
    La risposta è sì; è possibile eseguire i file .exe sui computer Linux utilizzando Wine (un software gratuito). Wine è un emulatore software che fa da interprete fra il sistema operativo (Linux) e il programma che si vuole eseguire (in questo caso i file EXE di Windows).[1] Questo è l'unico modo per poter eseguire un file .exe senza utilizzare un'installazione di Windows.[2] Dato che i file .exe sono nativi dei sistemi operativi Windows, per poterli eseguire occorre utilizzare uno strumento che ne garantisca la compatibilità (come Wine) o avere a disposizione un'istallazione di Windows tramite un emulatore o una macchina virtuale (ma questo significa che non si sta più utilizzando solo e direttamente il sistema operativo Linux).
    Pubblicità

Metodo 2 di 5:
Come posso scaricare Wine?

  1. 1
    Apri una finestra Terminale di Linux ed esegui uno per uno i seguenti comandi. Inizia con l'aggiornare i repository del kernel di Linux digitando il comando sudo apt update nella finestra "Terminale" e premendo il pulsante Invio. Quando richiesto inserisci la tua password di accesso e premi il tasto Invio. A questo punto, quando richiesto, digita il comando clear e premi il tasto Invio. Arrivato a questo punto sei pronto per scaricare e installare Wine:[3]
    • Digita il comando sudo apt-get install wine e premi Invio;
    • Digita il comando sudo apt-get install wine32 e premi Invio;
    • Digita il comando sudo apt-get install libwine e premi Invio;
    • Non lasciarti spaventare dall'aspetto e da come va usata la finestra "Terminale". La probabilità di combinare un guaio è bassissima e tutto quello che devi fare è copiare ed eseguire i comandi indicati rispettandone l'ordine.

Metodo 3 di 5:
Come posso eseguire i file .exe su Linux?

  1. 1
    Accedi alla directory dove è presente il file da eseguire, quindi aprilo usando Wine. Usa la finestra "Terminale" per accedere alla cartella che contiene il file da eseguire utilizzando il comando cd <nome directory>.[4] A questo punto potrai eseguire il file usando il comando wine <nome file>.exe. Per esempio, se il file da eseguire si chiama esempio.exe ed è memorizzato direttamente sul desktop, dovrai seguire queste istruzioni:[5]
    • Digita il comando cd Desktop/ e premi Invio;
    • Digita il comando wine esempio.exe e premi il tasto Invio.
    Pubblicità

Metodo 4 di 5:
Come posso usare il software creato per Windows su Linux?

  1. 1
    Per eseguire le singole applicazioni usa Wine. Si tratta dell'unico modo con cui è possibile eseguire un software progettato e creato per Windows senza usare un'installazione del sistema operativo Microsoft. Wine è un programma gratuito e open-source il cui scopo è quello di ricreare solo la parte essenziale di Windows necessaria per eseguire i suoi programmi. Il risultato che si ottiene non è ottimale, infatti potresti notare la presenza di un numero maggiore di bug e le prestazioni saranno inferiori rispetto a quando usi lo stesso programma direttamente in Windows.[6]
  2. 2
    Se vuoi ottenere un livello di prestazioni migliore, usa una macchina virtuale. Si tratta di programmi che emulano via software un'installazione completa di Windows utilizzando però l'hardware e il sistema operativo a disposizione (in questo caso il computer Linux). Adottando questo approccio, il risultato sarà migliore rispetto a usare Wine. Questo perché tecnicamente le app e i programmi vengono eseguiti direttamente nel loro ambiente nativo (cioè Windows). Lo svantaggio è dato dal fatto che, in questo scenario, vengono eseguiti contemporaneamente due sistemi operativi sul computer (Linux e Windows), quindi nel caso di un hardware poco performante le prestazioni potrebbero risentirne.[7]
    • I software di virtualizzazione più conosciuti e usati includono: VirtualBox, VMware e la tecnologia KVM di Linux (la macchina virtuale integrata direttamente nel kernel).[8]
    • Data l'elevata potenza di calcolo richiesta per seguire simultaneamente due sistemi operativi come Linux e Windows, questo tipo di approccio dà i risultati migliori quando si ha la necessità di usare app come Microsoft Office, ma non con programmi professionali per la grafica o che richiedono un gran uso delle risorse hardware, come i videogiochi.
  3. 3
    Usa l'opzione "dual-boot" per eseguire videogiochi o applicazioni complesse native di Windows. Per "dual-boot" si intende la possibilità di installare due sistemi operativi diversi su un singolo computer e di poter scegliere quale sistema caricare all'avvio del dispositivo. In questo modo le app e i programmi per Windows potranno essere eseguiti nativamente nel loro ambiente naturale. Questa è la soluzione ottimale per videogiochi e applicazioni che richiedono una gran quantità di risorse hardware. Tuttavia, ogni volta che hai la necessità di usare un'app o un programma per Windows, dovrai riavviare il computer e caricare la versione di Windows installata.[9]
    Pubblicità

Metodo 5 di 5:
Qual è il formato di file di Linux equivalente ai file .exe?

  1. 1
    Linux non ha un formato di file che possa definirsi un equivalente diretto dei file .exe. Nel caso di Windows, i file .exe identificano tutti i file che possono essere eseguiti, il che significa che il sistema operativo può eseguire direttamente questo tipo di file. Linux non usa le estensioni dei file per indicare quali sono eseguibili. In questo caso esiste una struttura di permessi e autorizzazioni (i permessi di accesso base sono quelli in sola lettura identificati dall'attributo r, di scrittura w e di esecuzione x). Sono questi permessi di accesso che determinano quali file possono essere eseguiti e quali no.[10] Come risultato di questa architettura logica, i file in Linux possono avere estensioni diverse (per esempio .sh) o non averne affatto ed essere comunque dei file eseguibili.[11] Di seguito sono elencati i comandi con cui è possibile modificare i permessi di accesso di un file ed eseguirlo:[12]
    • Digita il comando chmod +x nome-file.run in una linea di comando (per esempio la finestra "Terminale") per rendere un file "eseguibile".
    • Digita il comando ./nome-file.run per eseguire il file.
    • Se appare un messaggio di errore, digita il comando sudo ./nome-file.run. Il comando sudo permette di eseguire un file come amministratore di sistema. In questo caso è bene fare molta attenzione, dato che il comando sudo permette di eseguire modifiche direttamente a livello di sistema operativo.
    • Molto spesso per poter installare programmi, app e software è necessario usare il comando sudo.

wikiHow Correlati

Diventare Utente Root in LinuxDiventare Utente Root in Linux
Installare Ubuntu su VirtualBoxInstallare Ubuntu su VirtualBox
Configurare un Sistema Dual Boot con Windows 10 e Ubuntu 16.04Configurare un Sistema Dual Boot con Windows 10 e Ubuntu 16.04
Controllare l'Indirizzo IP su LinuxControllare l'Indirizzo IP su Linux
Creare e Modificare i File di Testo su Linux Usando il TerminaleCreare e Modificare i File di Testo su Linux Usando il Terminale
Installare Google Chrome su Linux Usando la Finestra TerminaleInstallare Google Chrome su Linux Usando la Finestra Terminale
Disinstallare del Software da UbuntuDisinstallare del Software da Ubuntu
Formattare un Disco Rigido in UbuntuFormattare un Disco Rigido in Ubuntu
Installare Windows da UbuntuInstallare Windows da Ubuntu
Catturare uno Screenshot sui Sistemi LinuxCatturare uno Screenshot sui Sistemi Linux
Eseguire i File INSTALL.sh su Linux Usando il TerminaleEseguire i File INSTALL.sh su Linux Usando il Terminale
Modificare il Layout della Tastiera in UbuntuModificare il Layout della Tastiera in Ubuntu
Ottenere L'Accesso all'Utente Root in UbuntuOttenere L'Accesso all'Utente Root in Ubuntu
Installare iTunes su LinuxInstallare iTunes su Linux
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

Lo Staff di wikiHow
Co-redatto da:
Questo articolo è stato scritto in collaborazione con il nostro team di editor e ricercatori esperti che ne hanno approvato accuratezza ed esaustività.

Il Content Management Team di wikiHow controlla con cura il lavoro dello staff di redattori per assicurarsi che ogni articolo incontri i nostri standard di qualità.
Categorie: Linux
Questa pagina è stata letta 18 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità