Hai preso finalmente le tue prime lezioni di violino e sei pronto a esercitarti per conto tuo, ma non sai da dove cominciare? Non c’è problema. Se conosci le basi, puoi essere l’insegnante di te stesso, almeno finché mantieni la concentrazione e sei pronto a convogliare i tuoi sforzi verso un miglioramento. Sii obiettivo nei confronti della tua musica, ascolta con spirito critico e inizia!

Parte 1 di 3:
Prepararsi al Successo

  1. 1
    Trovare il momento migliore per esercitarsi. Non importa se vuoi imparare a suonare il violino, a giocare a basket o a parlare la lingua klingon, ognuno di noi ha un momento della giornata in cui si sente al massimo delle proprie capacità. In quale momento ti senti più sveglio, pieno di energia e in grado di conquistare il mondo? È questo il momento giusto per esercitarsi con il violino.
    • Il momento varia da persona a persona. Il momento ideale potrebbe essere quando ti svegli, a metà giornata o addirittura a mezzanotte. Può durare 2 ore o 20 minuti. Quando è più facile per te esercitarti? Liberati dagli impegni per quel momento specifico.
    Risposta dell'Esperto
    D

    "Quante ore al giorno bisognerebbe esercitarsi?"

    Elizabeth Douglas suona il violino da più di 15 anni.
    Elizabeth Douglas
    Consiglio dell'Esperto

    Elizabeth Douglas, violinista, risponde: "Dipende tutto dalla tua età. Se sei davvero giovane direi 15 minuti al giorno. Se sei più grande e riesci ad andare avanti di più, consiglierei 30-45 minuti, per arrivare fino all'ora".

  2. 2
    Scegliere una location ideale e tranquilla. Quello di cui hai bisogno è uno spazio in cui esercitarti lontano dalle distrazioni. Niente TV o amici o familiari che ti interrompano di continuo. Una buona acustica rappresenta un vantaggio.
    • Dovrebbe essere un posto in cui ti senti anche a tuo agio mentre ti eserciti. L’ideale sarebbe uno spazio aperto e ordinato, dove hai la sensazione di poter realmente costruire qualcosa. Tuttavia, non deve essere un luogo dove potresti disturbare altre persone.
  3. 3
    Portare con sé tutto il necessario. Per essere pronto, avrai bisogno della tua musica, di una matita e dei fogli, nonché del tuo leggio tanto per cominciare. Non abbiamo nominato il violino? Anche quello, ovviamente. Cos'altro ti occorre per iniziare? Alcuni hanno bisogno di una determinata sedia o un apparecchio di registrazione. Molto probabilmente ti tratterrai lì per alcune ore, quindi è meglio essere preparati.
  4. 4
    Mettersi anche a proprio agio. Oltre a preoccuparti delle cose che ti servono “realmente”, pensa anche a ciò che potrebbe essere utile. Una bottiglia d’acqua, un paio di pantaloni comodi, uno spuntino o qualsiasi altra cosa. Sentirsi bene renderà il tempo trascorso a esercitarsi più produttivo e favorirà la concentrazione.
    • Essere preparato e impaziente di iniziare fa parte della battaglia per un’esercitazione produttiva. Se non sei dell’umore adatto, il tempo trascorso a esercitarti sarà noioso e inutile. Invece, se ti senti bene fisicamente, l'esercitazione sarà un’attività ancora più semplice.
  5. 5
    Non badare alla quantità di tempo per il momento. Lo sai che molte persone ritengono che non si possa veramente diventare maestri in qualcosa se prima non si è svolta una determinata attività per almeno 10.000 ore? In realtà, è vero e non è vero. Si tratta di 10.000 ore di esercitazione consapevole, perché anche se ti eserciti per 20.000 ore ma non sei concentrato, non diventerai comunque un esperto. Questo significa che non devi realmente preoccuparti della durata dell’esercitazione. Finché sei concentrato, migliorerai.[1]
    • Parleremo di questo più approfonditamente in seguito, ma per il momento cerca di rendere ogni minuto che passa prezioso per l’apprendimento e non soltanto un accumulo di tempo. Dopotutto, la pratica non rende perfetti, ma aiuta a consolidare dei movimenti abitudinari. Tuttavia, le abitudini non sono sempre buone.
    Consiglio dell'Esperto
    Elizabeth Douglas suona il violino da più di 15 anni.
    Elizabeth Douglas
    Elizabeth Douglas
    Violinista

    Alla domanda "Quanto tempo ci vuole per diventare bravi con il violino?", Elizabeth Douglas, violinista, ha risposto: "Dipende da quale età stai iniziando e cosa intendi con 'bravo'. Penso che con una pratica regolare potresti diventare abbastanza bravo – e iniziare a suonare dei brani – nel giro di pochi mesi. Devi solo esercitarti su base regolare per migliorare".

    Pubblicità

Parte 2 di 3:
Cominciare e Essere Produttivi

  1. 1
    Scaldarsi. Non si può correre una maratona a freddo, quindi non ci si può neanche allenare a freddo per una maratona. Inizia sciogliendo le dita con scale, arpeggi, esercizi e trilli. Anche il violinista più esperto deve iniziare con il riscaldamento.
    • A seconda di quanto tempo hai a disposizione, la sessione di riscaldamento dovrebbe durare da 20 a 30 minuti.[2] È una buona idea esercitarsi anche con la tonalità del pezzo a cui stai lavorando.
  2. 2
    Stabilire l’obiettivo del giorno. Ogni volta che varchi la soglia della sala in cui ti eserciterai, cerca di avere un obiettivo in testa. Non deve essere solo un "esercitarsi con il violino". Deve essere qualcosa di specifico: un obiettivo verso il quale tendere. Che si tratti di un passaggio problematico da aggiustare, un pezzo da raffinare o uno da iniziare, l’importante è avere tutto chiaro dall’inizio. Alla fine saprai se hai raggiunto o meno l’obiettivo.
    • Noterai che in ogni sessione, il tuo obiettivo probabilmente cambierà. Uno alla volta, supererai ogni piccolo ostacolo, finché non inizierai a lavorare su competenze di livello superiore. In questo modo, avrai anche la sensazione di migliorare e raggiungere gli obiettivi accrescendo la tua motivazione per andare avanti.
  3. 3
    Essere aperti a risolvere i problemi. Troppo spesso, quando ci si esercita su qualcosa, si tende a ripeterla innumerevoli volte fino alla nausea e al bisogno di denigrarla. Non si tratta di un’esercitazione positiva, perché ciò che si sta esercitando sono i propri errori. Ogni volta che si presenta una difficoltà, sii determinato a interrompere, guardare il problema e svolgere il compito in maniera differente. Ci vorrà più tempo, ma questo ti aiuterà a raggiungere i tuoi obiettivi.
    • Individua il problema e fermati. Scomponilo in parti piccole che ritieni stimolanti. Quindi, concentrati "solo" su quelle parti singolarmente. Inizia suonando quella parte lentamente finché il suono non migliora. Quando il suono è migliore, aumenta gradualmente la velocità finché non ottieni il risultato che desideri.
  4. 4
    Registrarsi. Quando siamo nella foga del momento, che si tratti del violino o di un altro strumento, il nostro cervello è talmente concentrato a raggiungere la fine che spesso non si accorge degli errori. La nostra strofa ha oltrepassato il limite a destra sul finale, abbiamo suonato con una nota di un terzo più alta oppure non ci siamo resi conto che il pentagramma davanti a noi indicava una pausa di semibreve anziché di minima. Se invece ti registri, potrai riascoltarti e accorgerti dove hai sbagliato, anche se non te ne eri accorto prima.
    • Se continui a combinare pasticci in un passaggio veloce, scomponilo. Suona la sequenza di note, ripeti solo la singola nota tre o quattro volte prima di proseguire (Re-Re-Re-Re-Mi-Mi-Mi-Mi-La-La-La-La), una sorta di tremolo con l’arco.[3] Mentre ti abitui a fare questo, avrai acquisito lo schema e potrai eliminare le note extra.
  5. 5
    Riflettere sulla propria musicalità. Immagina della musica prodotta al computer. Tecnicamente, sarebbe corretta ma non di qualità. La tua musicalità è la capacità di interpretare e di suonare il brano con sentimento. Se alle note manca qualcosa, potrebbe trattarsi proprio di questo.
    • Per iniziare a ricercarla, sperimenta diversi fraseggi e variazioni di tono, stile e intensità. Una volta memorizzato tutto, sarai addirittura più libero di esplorare. Una volta ingranato il passaggio, potrai renderlo tuo.
    Pubblicità

Parte 3 di 3:
Migliorare Sempre di Più

  1. 1
    Lavorare sulla propria capacità di improvvisazione. Per essere veramente bravo a suonare il violino, devi essere in grado di ascoltare la musica che stai suonando e improvvisare, come molti musicisti jazz. Questa abilità è ciò che rende la tua musica unica nel suo genere. Puoi sentirla ancora risuonare nella tua testa anche se stai suonando note diverse. Una volta che hai acquisito dimestichezza con un pezzo, prova ad aggiungere il tuo stile personale e vedi cosa succede.
    • Per sperimentare, inizia suonando la linea del basso di una canzone che conosci bene. Quindi, continua a suonare quella linea nella tua testa mentre improvvisi sopra di essa. Questo porta il brano a un livello tutto nuovo e può essere molto liberatorio.[4]
    Consiglio dell'Esperto
    Elizabeth Douglas suona il violino da più di 15 anni.
    Elizabeth Douglas
    Elizabeth Douglas
    Violinista

    Elizabeth Douglas, violinista, aggiunge: “Nell'insegnamento del violino c'è un metodo chiamato Suzuki, che ti insegna a suonare ascoltando le note, piuttosto che leggerle e tradurre. Uno dei grandi pregi di questo metodo è che i brani sono davvero belli, quindi puoi suonare musica vera, anche se sei solo un principiante".

  2. 2
    Aumentare la propria resistenza. Suonare il violino può essere molto estenuante per una persona, soprattutto se coinvolta mentalmente. All’inizio, troverai che capire come si esegue un movimento è difficile e richiede dei sacrifici. Comincia con l’eseguire solo un pezzo a tutta velocità e aggiungendo passaggi a partire da questo. Quando inizi a sentirti stanco, prendi nota in modo da sapere a cosa aspirare nella sessione di domani.
    • A volte è una buona idea esercitarti come fossi davanti al pubblico. Si tratta di due livelli di energia molto differenti ed è buono sapere fin dove riesci a resistere. Esegui tutto il movimento, se possibile, e vedi come ti fa sentire.
  3. 3
    Far valere il tempo trascorso a esercitarsi. Ricordi che all’inizio di questa guida abbiamo detto di non preoccuparsi di quanto tempo si dedica a questa attività? È una buona abitudine esercitarsi ogni giorno, ma al di là di ciò, è una tua decisione. Dopotutto, 5 ore al giorno di esercitazione meccanica non avranno lo stesso effetto benefico di un'ora di esercitazione attenta e concentrata. Pertanto, quando sei lì, concentrati e aspira a non ripetere i tuoi sbagli. Ne sarai riconoscente successivamente.
    • L’esercizio meccanico è ciò che spinge le persone a smettere perché non conduce da nessuna parte in termini di miglioramento ed è di una noia mortale. Non ti piacerà, perderai la motivazione, smetterai di esercitarti e peggiorerai solo le cose. Riuscirai a evitarlo se sarai sempre attento durante il gioco e vincerai. Fai che questa esperienza sia importante.
  4. 4
    Annotare i propri progressi. In breve, non fidarti mai della tua memoria. Finirai per pensare fra te e te: “Credo di aver interrotto più o meno qui...e ho avuto un problema in questo punto, ma non riesco a ricordare bene dove". Chiaramente non ti farà molto bene. Piuttosto, porta un quaderno con te e, quando hai finito, scrivi un riepilogo dell’esercitazione del giorno. Domani potrai quindi riprendere “esattamente” da dove hai lasciato.
    • Scrivi qualsiasi cosa che consideri utile: un problema che hai avuto o un metodo che hai trovato per risolvere il problema e che non vuoi dimenticare. Potresti anche stabilire i tempi e pianificare il programma settimanale.
  5. 5
    Concludere con un po’ di divertimento. Al termine di ogni sessione, ti meriti una ricompensa. Trascorri gli ultimi dieci minuti divertendoti. Scegli un pezzo facile e suonalo come vuoi. Trasformalo in un canto, aumenta la velocità e osserva solo quanto riesci a rendere diverso il suono. Suona un pezzo che ti fa ridere. La cosa eccezionale è che noterai un miglioramento costante del suono.
    • Esercitarsi in qualcosa ogni giorno si trasformerà in breve tempo in un punto di forza. Questi 10 minuti potrebbero sembrare uno spreco di tempo, ma sul lungo termine, potrebbero mantenere alto il tuo morale. Terminare con una nota positiva renderà più facile ricominciare il giorno successivo e il giorno dopo e il giorno dopo e il giorno dopo ancora.
    Pubblicità

Consigli

  • Inserisci alcuni pezzi divertenti per quando avrai terminato la tua ostinata esercitazione. È divertente suonare dei motivetti al di sotto del tuo livello di competenza solo per sentire della buona musica. È anche un’ottima occasione per esercitare tecniche come il vibrato e la dinamica.
  • Se non sei propenso a esercitarti, prova comunque a sforzarti di farlo almeno una volta al giorno. Sai bene che il violino non si suona da solo! Come si dice, la pratica rende perfetti. Non è necessario esercitarsi un’ora alla volta, basta iniziare con 15 minuti al giorno e, se riesci a lavorare bene, potrai aumentare il tempo da dedicare all'esercizio a poco a poco ogni settimana.
  • Spezzare l’esercizio in più momenti può aiutare. Dividi le sessioni di esercitazione in intervalli di tempo che riesci a gestire e non esercitarti per più di un’ora di fila senza fermarti per qualche minuto.

Pubblicità

Avvertenze

  • È molto importante smettere di esercitarsi quando le mani o le braccia ti fanno male. Significa che il tuo corpo non si è ancora abituato a questa strana posizione. Ecco il motivo per cui devi iniziare con piccole quantità di tempo, altrimenti potresti danneggiarti il polso o la schiena.
Pubblicità

Cose che ti Serviranno

  • Un violino
  • Musica
  • Leggio (consigliato)
  • Apparecchio di registrazione (consigliato)

wikiHow Correlati

Come

Imparare a Suonare il Pianoforte da Autodidatta

Come

Imparare a Suonare la Chitarra da Autodidatta

Come

Leggere Tablature per Chitarra

Come

Imparare le Scale sulla Chitarra

Come

Suonare l'Ukulele

Come

Suonare il Violino

Come

Cambiare le Corde di una Chitarra

Come

Cambiare le Corde di una Chitarra Classica

Come

Montare una Tracolla sulla Chitarra

Come

Accordare un Ukulele

Come

Accordare una Chitarra Acustica

Come

Suonare la Tromba

Come

Suonare la Batteria

Come

Suonare gli Accordi con la Chitarra
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

Elizabeth Douglas
Co-redatto da
Elizabeth Douglas
Violinista
Questo articolo è stato scritto in collaborazione con Elizabeth Douglas, un membro fidato della comunità wikiHow. Elizabeth Douglas suona il violino da più di 15 anni. Questo articolo è stato visualizzato 4 395 volte
Categorie: Strumenti Musicali
Questa pagina è stata letta 4 395 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità