Come Essere Assertivi Senza Apparire Maleducati

In questo Articolo:Cogliere le Situazioni Avendo Fiducia in Se StessiOttenere Quello che Vuoi Senza OffendereRifiutare il Comportamento Passivo-AggressivoRiferimenti

Può essere difficile sapere qual è il confine tra l'assertività e la maleducazione,[1] perciò molti di noi preferiscono eccedere in atteggiamenti gentili per far stare meglio gli altri. Tuttavia, usando troppa cortesia, si rischi di mettere le proprie esigenze in secondo piano. Con un po' di pratica puoi iniziare a ottenere quello che vuoi dalla vita senza ferire gli altri. Probabilmente pesterai i piedi a qualcuno di tanto in tanto, ma è sempre meglio che mostrarsi troppo passivi.

Parte 1
Cogliere le Situazioni Avendo Fiducia in Se Stessi

  1. 1
    Conosci che cosa vuoi raggiungere. Se non hai ben chiaro in mente ciò che desideri, sarà più difficile ottenere ciò che vuoi da una determinata situazione. Rifletti un po' su quello che speri accada. Se ti prepari mentalmente, conserverai la tua lucidità. Se prevedi di dover affrontare una conversazione molto stressante, è opportuno scrivere ciò che ti aspetti da quella situazione.
    • Forse vuoi un aumento di stipendio, ma non hai ancora trovato il modo giusto per affrontare la questione. In questa circostanza l'obiettivo migliore consiste nella possibilità di parlare e fare in modo che l'aumento sia accettato.
    • Forse hai difficoltà a dire di no quando le persone ti chiedono qualcosa. In questa circostanza l'obiettivo migliore consiste nella possibilità di dare un rifiuto senza preoccuparti che il rapporto con l'altra persona finisca solo perché sostieni le tue esigenze.
  2. 2
    Tieni ben chiari quali sono i tuoi limiti. In una situazione in cui ti viene chiesto di fare qualcosa in cui ti senti a disagio, sappi quanto sei disposto a fare e che cosa va oltre le tue possibilità. In questo modo, non dovrai domandarti quali sono i tuoi limiti nel bel mezzo di una situazione stressante, perché già li conosci e sarai in grado di rispettarli.
    • Ad esempio, se tuo fratello ti chiede spesso del denaro e non sai come gestire la questione, cerca di avere chiara in mente la somma che sei disposto a dare. Se non sei propenso a dare più soldi, tienine conto prima di parlare di nuovo con lui per prepararti a far valere i tuoi limiti.
    • Se un amico insiste a uscire sempre con te, mentre preferisci trascorrere il tempo con altre persone, pensa a quanto tempo sei disposto a stare con lui. Può essere una sera alla settimana oppure ogni due. Preparati a dirgli esattamente quello che vuoi in modo da non cedere ai suoi desideri.
  3. 3
    Considera di essere diretto. Può essere davvero difficile dire a qualcuno ciò che vuoi, soprattutto se hai la tendenza a essere gentile con le persone. A volte sembra scortese dire realmente quello che pensi, ma in realtà non è per niente maleducato. I giri di parole ti faranno sembrare passivo o influenzabile. È meglio presentarsi con forza e consapevolezza di sé, in modo da poter ottenere quello che si vuole senza dover discutere. Non dubitare del fatto che gli altri non siano in grado di gestire il tuo atteggiamento.
    • Non moderare la tua posizione per farla sembrare più accettabile. Ad esempio, se desideri che tua zia non si presenti più da te senza preavviso, puoi dirle: "Zia Ida, per favore, chiamami prima di venire a trovarmi. In questo modo, avrò il tempo di prepararmi per il tuo arrivo". Non dire: "Zia Ida, sarebbe meglio se qualche volta mi chiamassi prima di presentarti, no? Se va bene per te, non vuol dire che va bene anche per me".
    • Ricorda che esprimere un'opinione o un'esigenza non è scortese, bensì umano. Quando indichi chiaramente le tue necessità, la gente si comporterà di conseguenza. In realtà, le persone sono felici di sapere esattamente la tua posizione riguardo a una determinata situazione.
  4. 4
    Ripeti mentalmente la tua posizione. Se ti prepari quello che vuoi dire, riuscirai a esser impassibile durante la conversazione. Puoi fare pratica da solo o invitare un amico a fare una prova. Cerca di anticipare quello che l'altra persona dirà e preparati le risposte.
    • È utile soprattutto quando hai a che fare con qualcuno che ha una personalità aggressiva o manipolatrice e hai paura di cedere ai suoi desideri.
    • Facendo pratica, potrai ricordare ciò che intendi dire durante il fervore della discussione. Se hai la tendenza ad agitarti durante un confronto, sarà davvero utile fare qualche prova.
  5. 5
    Metti in pratica un linguaggio del corpo assertivo. Il modo in cui presenti le tue posizioni influisce sul modo in cui vengono ricevute. Prova a dare l'impressione che non hai alcuna intenzione di fare marcia indietro. Se il messaggio che invii è remissivo o incerto, probabilmente non otterrai quello che vuoi.
    • È essenziale stabilire un contatto visivo per trasmettere il tuo punto di vista su una situazione. Invita un amico a esercitarti per superare il disagio iniziale.
    • Non assumere una postura scomposta e non distogliere lo sguardo mentre parli.
    • Parla chiaramente, invece di mormorare flebilmente.
    • Non incrociare le braccia, perché potrebbe essere percepito come un atteggiamento di dominio.

Parte 2
Ottenere Quello che Vuoi Senza Offendere

  1. 1
    Esponi il tuo punto di vista con calma. Impara a esprimerti chiaramente, ma con calma in modo che la gente sappia esattamente dove vuoi arrivare. Ricorda che la cosa più importante è far conoscere ciò che pensi e che ti atterrai a questo. Se manterrai la calma, non verrai considerato maleducato.
    • Di' quello che hai ripetuto mentalmente, ma sii anche capace di gestire le risposte impreviste. Ricorda i tuoi obiettivi e i tuoi limiti e ribadiscili se inizi ad agitarti.
    • Ricordati di stabilire il contatto visivo durante la conversazione. Se guardi qualcuno negli occhi, la comunicazione sarà più efficace, anche se arrossisci e la voce inizia a tremare.
  2. 2
    Parla in prima persona per comunicare il tuo messaggio. Se hai difficoltà a esprimere ciò che intendi dire, descrive come ti senti. L'uso della prima persona darà alla tua posizione un tono meno accusatorio e più sincero rispetto all'impiego della seconda persona. Il tuo interlocutore sarà più ricettivo a quello che stai cercando di dire e sarà meno propenso a mettersi sulla difensiva.
    • Ad esempio, se hai a che fare con un amico che non ti ha trattato molto bene, digli: "Ho l'impressione di non essere stato trattato con rispetto".
    • Evita di usare un tono accusatorio, perché rischi che l'altra persona si metta sulla difensiva. Per esempio, non dire: "Ultimamente ti stai comportando come un idiota".
  3. 3
    Sii educato, ma fermo. Rimani entro i limiti della buona educazione, ma non trascurare di esprimerti. Dopo aver detto quello che devi dire, ascolta il tuo interlocutore. Non c'è bisogno di alzare la voce per farsi sentire. C'è più forza (e gentilezza) quando si resta calmi e riflessivi.
    • Detto questo, evita di essere troppo sorridente o di ridacchiare quando hai finito di parlare. Puoi essere educato senza sembrare ridicolo. Alleggerisci l'atmosfera in questo modo solo se è pertinente all'argomento di discussione.
  4. 4
    Sii irremovibile. Dopo aver parlato, la parte più difficile è mantenere le proprie posizioni quando l'altra persona non è d'accordo. Continua la conversazione con lo stesso tono calmo e posato, ma non tornare sui tuoi passi. Ribadisci la tua posizione, se devi essere più chiaro. La cosa importante è non cedere quando la situazione si complica. Il confronto non sarà senza conflitti, ma mostrare il proprio disaccordo non è segno di maleducazione.
    • Ad esempio, se tuo fratello si innervosisce perché non puoi più prestargli soldi, potresti dirgli: "Dario, ho sentito quello che stai dicendo. Non sono in grado di prestarti del denaro. Vorrei aiutarti in qualche altro modo, ma non potrò più aiutarti economicamente".
    • Sii pronto a dire di no. Se hai la tendenza a stressarti dicendo di sì a tutto ciò che la gente ti chiede, preparati al disagio di dire "no". Non devi farne un dramma. Basta dire educatamente "no, grazie" o qualsiasi altra cosa la situazione richiede, per poi passare a un altro argomento. Non è scortese rifiutare ciò che qualcuno vuole da te, se non intendi accettare.
  5. 5
    Sappi quando andare via. Non è bello trasformare una conversazione in un litigio. Questo non vuol dire cedere, ma che dovresti sapere quando non hai la possibilità di arrivare da nessuna parte. Se qualcuno non è pronto ad avere una conversazione o se si sente preso alla sprovvista, la tua assertività potrebbe essere scambiata per maleducazione.
    • Per esempio, se hai avviato una conversazione con il direttore riguardo a un aumento di stipendio e durante l'incontro hai la sensazione di ricevere un rifiuto, sarebbe saggio non spingere la questione troppo avanti. Se hai ricevuto un fermo "no", non discutere. Hai detto quello che dovevi dire e, se non hai ottenuto quello che volevi, dovrai fartene una ragione. Litigare può solo peggiorare le cose.

Parte 3
Rifiutare il Comportamento Passivo-Aggressivo

  1. 1
    Non lasciare che le tue emozioni scoppino. Quando si ha l'impressione di non riuscire a imporsi, si produce un atteggiamento passivo-aggressivo. I desideri reali ribollono sotto la superficie quando si dice "sì", anche se si desidera il contrario, e si cede alle aspettative degli altri. Alla fine, il risentimento e la rabbia raggiungono un punto di ebollizione e si finisce per scoppiare e perdere il controllo. È possibile controllare il problema esprimendo abitualmente ciò che si sente davvero, invece di nascondere i veri pensieri.
    • Ad esempio, se il tuo vicino ascolta la musica ad alto volume e non gli dici mai che ti tiene sveglio tutta la notte, il tuo risentimento non farà nient'altro che esacerbarsi finché non ti infurierai definitivamente. Probabilmente gli lascerai un biglietto pieno di rabbia o addirittura chiamerai la polizia, invece di affrontarlo chiedendogli gentilmente di abbassare il volume.
  2. 2
    Non aspettarti che le persone ti leggano nel pensiero. L'assertività è una forma fondamentale dell'espressione di sé. Si tratta di comunicare il tuo punto di vista alle altre persone. Se non lo fai, nessuno saprà mai cosa stai pensando. Non è giusto aspettarsi che gli altri intuiscano le tue esigenze, se non provvedi a segnalargliele.
    • Presta attenzione quando le persone sembrano confuse o ti fanno capire che non ti sei espresso con chiarezza, e cerca di essere più preciso in futuro.
    • Esercitati a dire ciò che pensi in ogni conversazione, anche se l'argomento è poco importante.
  3. 3
    Smetti di essere accondiscendente. È impossibile accontentare sempre tutti, quindi non è mai troppo presto per smettere di essere una persona accomodante. Le tue energie sono limitate e, se le utilizzi per cercare di dare agli altri quello che vogliono, non ti resterà nulla. Nella maggior parte dei casi, quando ti imponi, le persone ti rispettano e sono contente di non obbligarti a fare ciò che non desideri.
    • Non sentirti in colpa quando devi dire di no per un motivo legittimo. A lungo andare diventerai una persona infelice se fai cose che preferiresti rifiutare. Quando smetterai di cercare di piacere alla gente, anche gli altri smetteranno aspettarsi sempre qualcosa da te.
    • Abituati al disagio di dire ciò che pensi. Sul momento potresti sentirti una persona orribile, ma una volta che avrai detto ciò che pensi, potrai passare ad altro. Ad esempio, se un amico insiste a stabilirsi da te per settimane quando verrà a visitare la tua città, preparati ad avere una discussione un po' seccante e a farla finita. Dopo ti sentirai molto meglio.
  4. 4
    Renditi conto che a volte potrai offendere. Fa parte dell'essere umano e delle interazioni quotidiane con amici, parenti, colleghi e sconosciuti. Talvolta la gente si offende, ma non è la fine del mondo. Puoi anche essere accusato di essere una persona scortese. È il piccolo prezzo da pagare per riuscire a esprimersi e stabilire il modo in cui spendere il proprio tempo e le proprie energie.
    • Non sei responsabile del modo in cui gli altri pensano e agiscono. Puoi controllare solo il modo in cui comunichi. Sii il più diretto e rispettoso possibile, dopodiché lascia che le altre persone gestiscano le proprie reazioni.
  5. 5
    Non scusarti se non hai fatto nulla di sbagliato. Le persone passive tendono a chiedere incessantemente scusa per compensare il disagio che avvertono durante un confronto. Le tue parole avranno più potere se non ti scusi in seguito. Non hai nulla di cui dispiacerti se stai semplicemente affermando il tuo punto di vista in una determinata situazione.
    • Le persone manipolatrici possono interpretare le tue scuse come un segno di debolezza. Rischi di diventare un giocattolo nelle mani di chi desidera che tu faccia qualcosa.
    • Chiedi scusa solo se hai fatto qualcosa di veramente maleducato o offensivo. Ricorda che, conoscendo i confini ed esprimendoli con calma e chiarezza, non risulterai una persona maleducata.

Consigli

  • Renditi conto che per vivere una vita felice ed evitare di essere manipolato, è necessario mostrare la propria assertività. È necessario far comprendere agli altri fino a che punto possono spingersi. Anche le persone più gentili e giuste hanno dei limiti, perciò abbi fiducia in te e difenditi quando senti che le tue esigenze non sono soddisfatte. Non lasciare mai che i prepotenti abbiano la meglio su di te, sii irremovibile e fai tutto il necessario per tutelarti. L'assertività dà i suoi frutti nel corso del tempo.
  • Sappi che esiste un confine sottile tra 'assertività' ed 'egoismo'. Essere egoista e maleducato non ti farà guadagnare rispetto, anche se lo esigi. Il rispetto non viene servito su un piatto d'argento. È necessario dare per ottenere. Tratta le persone come vorresti essere trattato e tieni in considerazione le persone che ti circondano.

Informazioni sull'Articolo

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, 10 persone, alcune in forma anonima, hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo.

Categorie: Interazioni Sociali

In altre lingue:

English: Be Assertive Without Being Rude, Español: ser asertivo sin ser descortés, Русский: проявлять напористость без грубости, Français: avoir de l'assurance sans être grossier, Deutsch: Durchsetzungsfähig aber nicht unhöflich sein, Bahasa Indonesia: Bersikap Tegas Tanpa Terkesan Kasar, Português: Ser Assertivo sem Ser Rude, Nederlands: Assertief zijn zonder onbeleefd te worden, Tiếng Việt: Trở nên Quyết đoán mà Không Tỏ vẻ Thô lỗ, ไทย: เป็นคนกล้าแสดงความต้องการโดยไม่หยาบคาย, العربية: أن تكون حازما دون وقاحة, 한국어: 단호하지만 무례하지 않게 대화하는 법

Questa pagina è stata letta 3 887 volte.
Hai trovato utile questo articolo?