Scarica PDF Scarica PDF

Le ragioni specifiche per essere benedetti grandemente sono promesse in tutte le nove beatitudini, dal quinto capitolo di Matteo nella Bibbia (Nuovo Testamento). Gesù Cristo non ha detto che le prime sette benedizioni erano solo per persone di una nazionalità o per i suoi seguaci. Sono aperte anche a te, e a chiunque serva Dio e Suo figlio. Ma l’ottava benedizione era per coloro che soffrivano per Gesù. Ognuna delle otto benedizioni, o beatitudini, iniziano con la parola “Beato”, per via della condizione di beatitudine. Il comportamento giusto. Comportarsi in maniera giusta significa avere un chiaro “punto di vista”. “Le beatitudini” dicono che le benedizioni di Dio forniscono grandi ricompense per il comportamento giusto che Egli ti ha insegnato. Sì, Gesù ha detto che se mostri un comportamento migliore (verrà spiegato nell’articolo) allora sarai benedetto in molti modi, come descritto nelle Sacre Scritture. Lui elargisce il suo personale dono dello spirito e anche il dono della fede per mostrarti il suo amore e la sua presenza. In questo modo potrai essere insieme al Padre nella sua benedizione spirituale e fisica. Essere nel volere di Dio ti aprirà a moltissime benedizioni, tanto da sgorgare anche fuori da te.

Passaggi

  1. 1
    Sii umile. Beati i poveri di spirito, perché di essi è il regno dei cieli (Matteo 5,3). Osserva come ottenere questa e le altre otto beatitudini dagli insegnamenti di Gesù nelle Beatitudini, la Sua “chiave” per ottenere le tue benedizioni personali. (Matteo 5, nella Bibbia: Nuovo Testamento).
    • Gesù promette che i poveri di spirito entreranno nel Suo Regno in questa vita! “Il Regno di Dio”, ha detto, “è dentro di voi”.
    • Essere “povero di spirito” significa non essere troppo compiaciuti in se stessi, e anche se sei stato educato ad essere autosufficiente e “orgoglioso” della tua ragione e della tua indipendenza, devi “diventare piccolo” ai tuoi stessi occhi. Se sei pronto a dipendere da Dio per le tue benedizioni (non a gestire la tua vita e a fare le tue scelte “da solo”), allora sei pronto ad essere benedetto.
    • Quando ammetti i tuoi limiti a Lui, sei umile, e Dio può muoversi verso di te e portarti alla sua presenza, nel Regno dei Cieli, e iniziare a benedire la tua vita.
  2. 2
    Pentiti delle tue cattive azioni e prometti di cambiare in meglio. "Beati gli afflitti, perché saranno consolati". (Matteo 5,4)
    • In questa beatitudine Gesù evidenzia i valori dell’afflizione e del pentimento, ed evidentemente l’afflizione nasce dalle “mancanze”. Quindi pentiti e, come dice la prima beatitudine, diventa umile, piccolo ai tuoi stessi occhi, affidati a Dio.
    • Le attività ordinarie non comportano GIOIA, solo l’amore di Dio e la speranza lo fanno. “Se solo…”, senti il rimorso di ciò che hai perduto: pace, gioia, speranza, e trova lo “spirito infranto”, un atteggiamento diverso nei confronti della vita.
    • Prova rimorso per i peccati che hai commesso, i danni che hai procurato agli altri, e per il tempo in cui sei stato contro Dio, Lo hai ignorato o non hai avuto la Sua benedizione. Il perdono fa svanire l’egoismo e la colpa di una vita incentrata su se stessi.
    • In questo modo accetti il perdono. La tua colpa è rimossa. Sei benedetto, e sai che Dio è reale.
  3. 3
    Non avere pretese, non essere egoista. "Beati i miti: perché erediteranno la Terra". (Matteo 5,5)
    • Qui, nella terza beatitudine, ancora una volta c’è una parola che evoca sentimenti negativi. “Mitezza” potrebbe sembrare “debolezza” (come per la “povertà di spirito”) o codardia. No! Sii forte, ma non violento, sii in grado di affrontare i problemi con pazienza, senza creare risentimento negli altri o in Dio.
    • Gesù ha descritto se stesso come "mite e gentile". In grado di gestire conflitti, insulti e crisi senza egoismo, accettandoli, tutti.
    • Perciò dice che chi non è violento "erediterà la Terra", ricevendo un dono immeritato. Chi lo riceve è qualcuno che, senza sforzi personali, prende il controllo e la proprietà del tuo territorio e della tua esistenza.
    • Dio ti darà armonia e prenderà il controllo della tua vita, per renderla più semplice, produttiva e soddisfacente.
  4. 4
    Trova il giusto cammino, attraverso la volontà di fare il bene. "Beati coloro che hanno fame e sete di giustizia, perché saranno saziati" (Matteo 5,6)
    • La maggior parte delle persone immagina di essere pura. Non hai mai sentito dire “l’ho fatto per cattiveria”. Commettere un atto rabbioso o di vendetta è imbarazzante, quando vieni scoperto.
    • Devi fare la scelta giusta per il tuo stesso bene. Rende la vita più semplice. L’apostolo Paolo ha parlato di un dilemma: “Non controllo appieno le mie azioni. Non faccio ciò che voglio, ma faccio ciò che non voglio”.
    • La colpa e la natura umana rendono l’anima “affamata e assetata” di scelte giuste e di rettitudine. Come quando dici: “Ho bisogno di mangiare e bere, adesso!”. Dentro di te hai fame di giustizia. Vuoi che le persone ti vedano come uno retto.
    • La rettitudine è l’alimento e la bevanda della tua salute spirituale: libero dal peccato, dalla colpa e dalla vergogna: dipendi dalla promessa di Dio di accrescere la rettitudine in te.
  5. 5
    Mostra misericordia. "“Beati i misericordiosi, perché troveranno misericordia”" (Matteo 5,7).
    • Non è necessario usare frasi complete nelle preghiere. Basta dire “Grazie Dio”, “Misericordia”, oppure semplicemente parlare con Lui, dicendo “Dio…”, oppure “Oh, Dio…”. Sii misericordioso e Lui ti ascolterà, quando chiederai pietà. Dio è misericordioso, e "avrà misericordia di chi ha misericordia (compassione)".
    • La crudeltà dell’uomo contro l’uomo è sempre stata dominante nella storia. La storia passata mostra egoismo, avventatezza e crudeltà. Abitudini oppressive che causano povertà, schiavitù, disinteresse nelle cause sociali. Non è stata usata misericordia, ma una grande “indifferenza”, che ha portato l’uomo a ignorare i bisogni di chi soffriva.
    • Gesù collega la misericordia che doni agli altri con quella che ricevi da Dio. Più misericordia concedi, più ne ricevi. Chi semina in un terreno fertile ottiene buoni frutti. Vedrai che la tua misericordia verrà ricompensata.
  6. 6
    Sii puro attraverso la fede. "“Beati i puri di cuore, perché vedranno Dio”" (Matteo 5,8).
    • Esistono spettacoli televisivi, trasmissioni radiofoniche, film o rubriche di approfondimento popolari che ritengono la purezza e la castità un soggetto di intrattenimento? La purezza si trova concentrandosi, dedicandosi e cercando il bene, discernendolo dal male secondo il volere e lo scopo di Dio.
    • Il tuo Dio amorevole ti ricompenserà con la sua presenza attraverso mezzi spirituali. Ti lascerà vedere Dio, libero dall’inquinamento del desiderio che si nasconde nelle azioni, nei pensieri e nelle parole.
    • Purifica la tua mente e le tue azioni, in ogni senso, poiché è Dio stesso a rimuovere il desiderio dal pensiero e dall’azione impura. Dio purifica te stesso dall'interno.
    • “Vedere” Dio: riconoscerlo come Padre (essendo alla Sua presenza) le sue promesse benedette in questa beatitudine.
  7. 7
    Sii un operatore di pace e sarai benedetto! "“Beati gli operatori di Pace, perché saranno chiamati Figli di Dio”" (Matteo 5,11).
    • La pace è fondamentale, soprattutto quando la trovi nelle piccole cose. "Ama tua moglie", e trova la pace interiore e l’amore secondo gli insegnamenti di Gesù, iniziando dal non contraccambiare il male. Lui ha detto “porgi l’altra guancia”. Fai ciò che ti viene chiesto e perdona gli altri.
    • Ama incondizionatamente. Tratta gli altri come vorresti essere trattato, come se i vostri ruoli fossero improvvisamente invertiti. “Sii gentile col tuo nemico”. Non vendicarti, fermati e basta! L’ostilità ti blocca. Impossibile? No!
    • La Sua grazia è abbondante, trasmettila. Dio osserva costantemente la tua vita mentre cammini per il suo percorso, gestisce le tue rappresaglie per te a modo Suo, e ti protegge di persona, anche nella valle dell’ombra della morte. Ti benedice continuamente, sia spiritualmente che materialmente.
    • Il tuo Padre che è nei Cieli ti dona ciò che il tuo cuore desidera (nel profondo) e soddisfa i tuoi bisogni “reali” con la Sua grazia e attraverso la tua fede. Gli operatori di pace portano Dio con pace e armonia nella tua vita.
  8. 8
    Accetta le persecuzioni. "“Beati i perseguitati per causa della giustizia, perché di essi è il regno dei cieli”" (Matteo 5,10).
    • Cattive notizie. Potresti subire “persecuzioni”, se stai dalla parte della ragione, ma non preoccuparti! Sarai benedetto con i benefici del Regno dei Cieli, se vieni perseguitato perché la tua vita è in Cristo e il suo messaggio è dentro di te.
    • Beh, sei diverso. Tu sei in Cristo. Ciò intimorisce quelli che non capiscono le basi della vita, cioè la vita spirituale. Devi mettere Dio al primo posto, anche se questo tuo comportamento può sembrare da “folle”, per chi non è d’accordo con te.
  9. 9
    Accetta le persecuzioni (per causa Sua). "“Beati voi quando vi insulteranno, vi perseguiteranno e, mentendo, diranno ogni sorta di male contro di voi per causa mia”" (Matteo 5,11). Accade quando le persone ti criticano duramente per via della tua vocazione al Signore, Gesù Cristo.
    • La fine di questo pensiero non si concentra sulle persecuzioni, ma sulla benedizione. C’è molta più benedizione, che persecuzione… Lui stesso dice: “Rallegratevi ed esultate”.
  10. 10
    "Rallegratevi ed esultate, perché grande è la vostra ricompensa nei cieli. Così infatti hanno perseguitato i profeti prima di voi" (Matteo 5,12).
    • Sì, dice di esultare perché tieni duro e affronti i problemi che ti crea il fatto di credere e vivere nella Sua vita.
    • Quindi rallegrati dei tuoi problemi e delle tue debolezze, perché in Lui sei forte (un’altra benedizione), e avrai una grande ricompensa in Paradiso.
    Pubblicità

Consigli

  • Gesù non ha mai detto nei suoi insegnamenti che il tuo lavoro religioso (dentro o fuori dalla chiesa) ti favorisce agli occhi di Dio. No! Ha insegnato che il tuo comportamento e le tue conseguenze, che sono le azioni verso il tuo prossimo e i figli di Dio, sono il modo in cui impostare la direzione di ogni tipo di benedizione.
  • “E allora Gesù è venuto a interrompere la festa e ad accendere le luci?” No. Gesù è venuto per dare il via alla festa più grande sulla Terra, con luci così forti da accendere il mondo. In Lui non c’è oscurità.
  • Potresti pensare che le benedizioni sono fisiche: salute, benessere e protezione. Ma Dio non si limita solo a queste. Ovvio, il suo volere, secondo le scritture, include quello di aiutare l’uomo a ottenere supporto alle proprie necessità materiali, ma si estende ancora oltre, alle tue speranze e ai tuoi sogni, e include la benedizione dei tuoi cari e della tua vita nel quotidiano. Nelle relazioni di coppia, nel matrimonio, nella famiglia, ecc.
  • Se lo prendi seriamente e ti attieni ai Suoi insegnamenti, quando il tuo tempo su questa Terra sarà finito, Dio potrà dare il via alla “tua festa”. Sarai benedetto oltre ogni comprensione, oltre ogni misura, come è stato benedetto il profeta. Tu potresti dire, “sono un profeta?” Se dici la verità, allora sei come un profeta. Essere profetici significa dire la verità e annunciare la buona novella chiaramente senza parzialità o favoritismi.
  • Gesù ha detto: “Io, quando sarò elevato da terra, attirerò tutti a me”. Questa è la premessa per la festa più grande di sempre. Ma se non lo raggiungi e non sei alla sua altezza, e quindi adesso stai soffrendo, allora sei bisognoso!
  • Ti è stata già concessa una benedizione, sei il figlio di Dio, e anche se vai a tentoni, andrà tutto bene quando verrà il momento di ricongiungerti a Lui. Dio si preoccupa sempre per te, e cerca sempre di farti ottenere “ciò che è meglio per te”.
Pubblicità

Avvertenze

  • Dopo aver incontrato Gesù e aver compreso cosa ha fatto per te, puoi solo diventare un Suo sostenitore entusiasta. Le persone a cui “non piace Gesù”, con molta probabilità, ti disprezzeranno.
  • Gesù ti causerà sempre problemi! Quelli che non credono potrebbero chiamarti “fanatico religioso”, “casa e chiesa”, “santarellino”, potrebbero ridicolizzarti, prenderti in giro, criticarti per colpa di Gesù.
  • Se prendi Gesù sul serio, e lo manifesti apertamente, qualcuno potrebbe prendersela con te. Perché? Perché molti Lo fraintendono. Tuttavia alcuni Lo comprendono, ma spesso Lo tengono fuori dalla propria vita. Alcuni si opporranno a Lui, opponendosi a te. Alcune persone in particolare non credono nel fatto di glorificare e onorare Gesù, e non Lo accettano come Signore del Tutto.
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, 16 persone, alcune in forma anonima, hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo. Questo articolo è stato visualizzato 4 628 volte
Categorie: Religione
Questa pagina è stata letta 4 628 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità