Come Essere Meno Emotivo in una Relazione

Trovare un modo per gestire il tuo lato più sensibile in coppia? Più facile a dirsi che a farsi. Se tendi a essere una persona particolarmente emotiva e l'amore fa emergere il peggio di te in questo senso, individuare delle tecniche o dei metodi per erodere tale sensibilità non è come bere un bicchiere d'acqua. A ogni modo, se in passato sei stato ferito molte volte perché ti sei lanciato nel vuoto, usa la tua relazione attuale per aiutarti a frenare un po' le tue forti emozioni, trascorrendo comunque bei momenti e lasciandoti coinvolgere dal legame.

Passaggi

  1. 1
    Esamina a che punto si trova la relazione. Sei il classico tipo di persona che crede nel colpo di fulmine e che viene travolta dall'adorazione sin dal primo giorno? All'inizio, farti trascinare da un eccesso di emozioni può essere estremamente pericoloso, possibilmente letale per la relazione. Devi sapere quando è il caso di divertirti senza rimuginare e vedere dove potrebbe condurti questo rapporto, per capire quando cominciare a considerare seriamente emozioni più profonde.
    • Hai iniziato a frequentare da poco una persona? Ora è il momento di “mettervi alla prova” e di spassarvela. Se ti senti travolto dalle emozioni al principio, prenditi un minuto per determinare perché vieni spiazzato con tanta facilità. Ricorda, i primi mesi di uscite sono paragonabili a un colloquio di lavoro. Non sai per certo se si tratta della persona giusta per te, dunque scoprirsi a vicenda è una maniera per aiutarvi a determinare se siete fatti l'uno per l'altra, senza impegno.
    • Siete nella fase in cui si pensa se è il caso di migrare da appuntamenti casuali a uno status di relazione vera e propria? A questo punto, hai capito che potresti avere una relazione duratura con questa persona. Sei in cerca di una relazione più seria e speri che la tua partner voglia lo stesso. Durante questa tappa del gioco, puoi essere leggermente più serio e meno superficiale in merito al rapporto. Se da un lato per ora non conviene parlare di matrimonio o di andare a vivere insieme, dovresti accogliere il fatto di aver trovato qualcuno di cui poterti fidare e con cui adori trascorrere del tempo insieme.
    • La relazione potrebbe sfociare in matrimonio o in un fidanzamento a lungo termine. Dopo essere stati insieme per qualche tempo, il tuo partner potrebbe scoprire la tua profonda sensibilità, e magari è per questo che ti ama. Pur conoscendovi vicendevolmente a un livello più intimo, discerni tra un'emozione positiva, come la gioia, la felicità o l'amore, e un'emozione oscura, come la gelosia o il risentimento. Se le tue sensazioni non sono positive e celano emozioni deleterie, dovrai parlare più seriamente con il tuo partner di quello che provi e perché (sospetti che ti tradisca o, tra una serata con te e una con i suoi amici, sceglie sempre loro al posto tuo).
  2. 2
    Identifica i tuoi inneschi emotivi. Trova i tuoi punti deboli e scopri come tenerli sotto controllo per non lasciarti travolgere dalle emozioni. Smorzarle non solo farà bene alla tua relazione, sarà anche preferibile per la tua salute mentale a lungo andare.
    • Ansia da separazione. Se questa persona vuole solo essere tua amica o il tuo partner una sera deve fare gli straordinari al lavoro, questa notizia ti sconvolge? Pur non dicendo apertamente nulla, ti senti male e questo ti perturba?
    • Gelosia. Ti riesce difficile rimanere impassibile quando vedi il tuo partner conversare con altre donne? O la tua donna non fa che flirtare con tutti? Cosa succede quando vedi l'altra persona flirtare o la osservi in una situazione in cui altri la corteggiano? Se effettivamente non c'è ragione per sospettare un tradimento, considera come la tua esplicita gelosia interessa la relazione. Vi fa avvicinare o tende a farvi allontanare?
    • Appiccicosità. Sebbene ami molto questa persona, dimostrarglielo standole sempre con il fiato sul collo o esigendo che sia legata a te 24 ore su 24, sette giorni su sette potrebbe non essere il meglio per la relazione. Fai appello al tuo senso di indipendenza e ricorda che siete due entità che si sono unite grazie all'amore.
    • Fattori esterni come la famiglia o il lavoro. Diventi particolarmente emozionale in merito alla tua relazione in certe situazioni, come stare in compagnia della tua famiglia o a eventi lavorativi? Il tuo lato emotivo potrebbe essere più legato alle situazioni in sé e per sé che a come ti senti in generale.
  3. 3
    Determina quale impatto hanno le tue emozioni sulla relazione. Alcune persone adorano avere un partner molto emozionale, ma considera come le tue emozioni manifeste interessano te stesso e la tua autostima.
    • Puoi separarti da questa persona e funzionare in modo indipendente? Le emozioni non ti permettono di diventare una persona autonoma? Riesci a vivere sia in quanto membro di una coppia sia da solo? Se le tue emozioni hanno preso il sopravvento e sembrano prevalere, evitando che tu sia indipendente, devi determinare perché hai bisogno di un'altra persona per essere felice e provare a fare più attività da solo.
    • Il tuo partner sembra allontanarsi da te? In passato le tue emozioni sono state il motivo principale per cui hai rotto con qualcuno? L'altra persona si è ritratta o è infelice perché quello che provi sta travolgendo la relazione? Se vuoi che il rapporto funzioni, considera come potrebbero sabotarti le tue espressioni emotive e perché.
    • Adotta un atteggiamento ispirato dalla seguente frase: “Qualsiasi cosa succeda, starò bene”. Se avvii una relazione pensando che morirai a causa di una rottura o che farai di tutto per tenerla in vita, non ti farai alcun favore, anzi. Sii disposto a voltare pagina qualora il rapporto non dovesse andare a buon fine.
  4. 4
    Diventa più comunicativo invece di emotivo. Quando un bambino piange, potrebbe sentire una varietà di emozioni o di sensazioni fisiche, ed è difficile sapere per certo cosa gli succede, perché i bebè non hanno altre capacità di comunicazione. Fortunatamente, come adulto non devi ricorrere alle lacrime infantili, puoi invece usare le parole. Non fare affidamento a questo vecchio comportamento o a scatti non verbali ed emozionali, considera un approccio più metodico e comunicativo per spiegare come ti senti. Puoi comunque fare in modo che l'altra persona sappia cosa senti o cosa ti sta accadendo usando l'intelletto e trasmettendo davvero la tua emozione.
    • Identifica l'emozione che stai sentendo e annota quando e perché ti senti in un certo modo. Per esempio, se sei sopraffatto dalla gelosia, invece di muoverti di soppiatto tra cespugli o piante finte alla prossima festa alla quale entrambi parteciperete, prendi un quaderno e spiega sulla carta la tua gelosia, inclusi i momenti in cui si manifesta. Succede quando assistete a incontri sociali e le altre persone corteggiano la tua partner o lei filtra con altri? Inoltre, nomina degli incontri specifici in modo da poter articolare e riferirti al quando e al dove ti sei sentito in un certo modo. Scegli un momento opportuno per discutere di come ti senti, non farlo durante i tuoi scoppi emotivi.
    • Evita di mettere in atto le tue emozioni nello stesso istante in cui le senti. Pur sentendoti sopraffatto dall'amore, invece di stritolare l'altra persona con un abbraccio o di saltarle addosso, aspetta un momento affinché recuperi la compostezza e spiega con calma come ti senti. Dille perché hai iniziato ad amarla e raccontale quando questo sentimento ha cominciato a diventare sempre più forte.
    • Assumiti la responsabilità delle tue emozioni. Può capitare che una persona cerchi di spiegare al proprio partner perché lui l'ha fatta sentire in un certo modo. Ma nessuno può gestire le tue emozioni, solo tu puoi farlo. Riconosci i tuoi sentimenti e i loro motivi. Per esempio, se provi ansia da separazione, afferma: “Mi sento sola quando sei fuori città. Mi piace stare con te e sono triste e sola quando sei via”. Però, evita di arrabbiarti con l'altra persona o di incolparla per quello che senti. Assumiti le tue responsabilità e rassegnati al fatto che dovrai intervenire per migliorare questa situazione (come chiamare i tuoi amici quando lui non c'è o andare a cena dai tuoi genitori).

Consigli

  • Non prendertela con te stesso per essere una persona emotiva. Dalle emozioni derivano una grande creatività e un grande spirito. Abbraccia questa qualità e impara a utilizzarla a tuo favore.
  • Fai in modo che il tuo partner non diventi la tua vita. Ci sono altre cose da fare e da provare, non puntare tutto su una persona.
  • Guarda il lato più superficiale della vita. Non ogni aspetto dell'esistenza dovrebbe essere pesante e serio. Cogli ogni opportunità che puoi per riscontrare il senso dell'umorismo e la leggerezza delle varie situazioni.

Avvertenze

  • Se capisci di non poter controllare le tue emozioni o finisci con il fare qualcosa di pericoloso o di illegale, carburato da sentimenti devastanti, rivolgiti a uno psicoterapeuta.

Informazioni sull'Articolo

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, 15 persone, alcune in forma anonima, hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo.

Categorie: Vita di Coppia

In altre lingue:

English: Be Less Emotional in a Relationship, Español: ser menos emocional en una relación, Português: Ser Menos Emotivo em um Relacionamento, Русский: быть менее эмоциональными в отношениях, Deutsch: In einer Beziehung weniger emotional sein, Français: être moins émotif dans une relation amoureuse, Bahasa Indonesia: Mengelola Emosi dalam Hubungan Romantis, Nederlands: Minder emotioneel zijn in een relatie, العربية: أن تكوني أقل انفعالا في علاقتك العاطفية

Questa pagina è stata letta 4 752 volte.
Hai trovato utile questo articolo?