Nella vita, alcune certezze possono essere confortanti, ma quando il barman inizia a preparare il tuo drink ancora prima che tu lo abbia ordinato, forse è giunto il momento di fare qualcosa. Esci dalla tua zona di comfort e inietta una buona dose di spontaneità nella tua routine quotidiana, scoprirai che le cose possono essere inaspettatamente divertenti.

Metodo 1 di 2:
Prima Parte: Conoscere la Tua Routine

  1. 1
    Crea una lista delle tue abitudini. Prima di dare inizio al cambiamento, definisci con precisione le aree della tua vita che necessitano una dose minore di rigidità. Quali sono gli schemi di comportamento che ripeti abitualmente?
    • Inizia al tuo risveglio. Qual'è la prima cosa che desideri fare al mattino? Quando ha inizio la tua routine?
    • Tieni un diario relativo a una tua giornata tipo e prendi nota di ogni gesto entrato a far parte di una routine. Se normalmente raggiungi l'ufficio camminando, segui ogni giorno lo stesso identico percorso? In classe ti siedi sempre allo stesso medesimo banco? La tua pausa pranzo prevede il solito pasto ogni giorno? Al ristorante i tuoi amici potrebbero ordinare al posto tuo? Scegli di prendere sempre lo stesso autobus? Cosa dire dei tuoi vestiti?
  2. 2
    Identifica le tue ansie. Spesso, i comportamenti ripetitivi sono il risultato di ansie profondamente radicate, e di credenze limitanti che fanno capolino in modi inaspettati. Quando inizierai a notare le tue abitudini ripetitive quotidiane, potrai valutare l'idea di cambiarle. Quanto ti rende nervoso l'idea di non ordinare quella particolare colazione? Che ne pensi di provare a prendere l'autobus anziché camminare? Che cosa ti spaventa in merito a questa idea?
    • Prendi nota delle risposte accanto alle azioni della tua routine. Prova a essere il più possibile specifico. Che cosa ti spaventa nell'idea di sederti accanto a uno sconosciuto e magari dare inizio a una conversazione? Che cosa ti trattiene dal'entrare in un nuovo ristorante?
    • Chiedi aiuto ad amici e famigliari. Spesso sono loro a conoscerti meglio di te stesso. Poni una domanda semplice, "Sono prevedibile?" Se sospetti che sia così, forse le persone che ti stanno vicino potranno aiutarti a identificare degli schemi di comportamento a te ignoti.
  3. 3
    Prendi nota del tempo di inattività. Parte dell'essere spontaneo significa essere attivo. Durante il giorno, prendi nota dei momenti in cui sei seduto per casa senza niente da fare, o dei momenti in cui ti senti annoiato. Che cosa scegli di fare con quel tempo a tua disposizione?
    • Mentre compili questa lista, rifletti anche sui tuoi "giorni ideali." Se non avessi niente da fare per occupare quel tempo, e se avessi risorse e possibilità illimitate, cosa faresti? Che cosa renderebbe la tua serata perfetta dopo una giornata trascorsa a scuola o al lavoro?
  4. 4
    Scegli dei comportamenti modificabili. Rivedi la tua lista e decidi cosa ti piacerebbe cambiare. Alcune parti della routine sono buone, avere delle abitudini può renderci più produttivi e a nostro agio. Alcune parti della routine però, sono il risultato delle nostre credenze limitanti e delle nostre ansie, e ci costringono a essere pigri e sospettosi nei confronti delle nuove esperienze.
    • In particolare, guardando la tua lista, osserva le cose che ti creano disagio. Se la tua serata ideale consistesse nell'andare a ballare, ma normalmente rimani seduto in poltrona a giocare ai video games, probabilmente il gioco ti farà sentire colpevole. Se così fosse, significa che quella parte della tua routine può essere modificata. Al contrario, se normalmente ordini un caffè espresso senza zucchero perché adori il sapore intenso del caffè, perché cambiare?
    Pubblicità

Metodo 2 di 2:
Seconda Parte: Rompere la Tua Routine

  1. 1
    Inizia lentamente. Cambia parzialmente le abitudini identificate come modificabili. Cambia percorso per raggiungere l'ufficio. Portati il pranzo da casa anziché recarti nel solito bar. Chiama un amico e proponigli di bere un drink insieme anziché tornare direttamente a casa dopo il lavoro. Vai a studiare in biblioteca anziché rimanere a casa. Hai provato qualche buona sensazione? Il livello di ansia è aumentato?
  2. 2
    Riconnettiti con le persone. Spesso una carenza di spontaneità conduce a un sentimento di solitudine. Siamo portati a pensare che tutto il mondo sia impegnato a divertirsi mentre noi siamo tra le mura di casa. E quando pianifichiamo di fare qualcosa tendiamo a farlo da soli.
    • Invita le persone a fare anche le cose più semplici. Se dopo cena sei abituato a bere un paio di birre sul tuo divano, trasforma la tua abitudine in un evento piacevole includendo qualche vecchio compagno di scuola. Riprendi i contatti persi e pianifica nuove attività.
  3. 3
    Fai amicizia con il mistero. Tra le altre cose, spontaneità significa stimolare la curiosità delle persone. La prossima volta che qualcuno ti pone una domanda in merito al tuo weekend, prova a rispondere, "È stato meravigliosamente estenuante, e il tuo?" Risposte enigmatiche creano mistero e le persone inizieranno a interessarsi a te e a come trascorri il tuo tempo. Coinvolgendo gli altri nella tua vita avrai maggiori possibilità di vivere esperienze spontanee.
  4. 4
    Asseconda i tuoi desideri.[1] Se hai una voglia matta di mangiare una pizza a tarda notte, o di iniziare uno stile di vita vegetariano, perché non farlo? È semplice trovare delle scuse per non fare qualcosa, ma anziché preoccuparti di non dover mangiare dopo le 22 o di accorgerti un giorno che il tuo era solo un capriccio, fallo semplicemente.
    • In special modo, se ti accorgi di rimpiangere di non aver seguito le tue voglie improvvise, impara a riconoscerle e a metterle in pratica.
  5. 5
    Crea dei programmi immediati. Quando parli con gli amici, è facile fare dei programmi generici per il futuro: "Dovremmo provare il campeggio" o "Vediamoci per pranzo un giorno di questi." Modifica le tue abitudini pianificando una data precisa e scegli un'attività con anticipo. Trasforma "Speriamo di riuscire a organizzare qualcosa per Pasqua" in "Prenotiamo un aereo oggi stesso."
    • In alternativa, se sei un maniaco della pianificazione anticipata, decidi di NON avere un piano. Puoi decidere di incontrare una persona più tardi, ma non programmare nessuna attività particolare. Vedetevi in una zona inconsueta della città ed esploratela insieme.
  6. 6
    Viaggia. A volte è semplice trovarsi bloccati in una routine quando si è sempre nello stesso posto. In particolare se vivi in una città di dimensioni medio-piccole potresti esaurire le opzioni a tua disposizione relativamente velocemente.
    • Programma alcune giornate del tuo viaggio, ma lascia anche dello spazio a nuove possibilità e avventure. Lo scenario peggiore possibile sarà dover camminare ed esplorare un luogo nuovo e mai visto, cosa chiedere di meglio!
    • Un viaggio non deve essere necessariamente una spesa costosa. Inizia cambiando la routine del tuo venerdì sera e vai a visitare il pub del paese vicino.
    Pubblicità

Consigli

  • Non sarà necessario strafare o diventare eccessivi per essere spontanei. Puoi essere spontaneo smettendo di mangiare fuori ogni sera o diminuendo la quantità di denaro investita nel tuo guardaroba. Si tratta di uno stato mentale, anche l'essere spontaneo può diventare una routine.

Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, 20 persone, alcune in forma anonima, hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo. Questo articolo è stato visualizzato 12 413 volte
Categorie: Sviluppo Personale
Questa pagina è stata letta 12 413 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità