Come Essere Tenace

In questo Articolo:Raggiungere un ObiettivoNon Mollare Dopo un FallimentoEssere Tenace nel Rifiutare o nel Richiedere Qualcosa

Essere tenace è una qualità che ti può aiutare a raggiungere un obiettivo, a ottenere quel che desideri, ed è anche un modo per affermare te stesso di fronte a persone testarde o difficili. L'applicazione della tenacia ad ogni compito, rapporto sociale o obiettivo è spesso quel che distingue le persone di successo da chi fallisce in ogni impresa. Sicuramente, la mancanza di perseveranza o l'"abbandonare troppo presto" sono tra le cause principali di fallimento di qualsiasi impresa.


Questo articolo affronta il ruolo della perseveranza nel raggiungere un obiettivo, nel superare un fallimento e nell'ottenere quel che si vuole nei rapporti con le altre persone.

1
Raggiungere un Obiettivo

Se ti è capitato di iscriverti in palestra il 2 di gennaio e andarci religiosamente fino al 4 dello stesso mese, sai che la perseveranza, seppure impegnativa, è necessaria per raggiungere i tuoi obiettivi. Se vuoi stabilire una nuova abitudine, abbandonarne una vecchia, o terminare un progetto più ampio, una cosa è fissare un obiettivo, ma tutt'altro è perseguirlo. Questa sezione ti spiegherà come puoi fare per non abbandonarlo.

  1. 1
    Fissa un obiettivo. Sii specifico sul tipo di risultati che vuoi ottenere. Sii specifico anche sul lasso di tempo nel quale dovresti raggiungere l'obiettivo o i risultati. Oltre a fissare l'obiettivo, assicurati che sia qualcosa che puoi raggiungere in modo ragionevole.
    • Scrivi l'obiettivo in un posto che guardi regolarmente. Potrebbe essere un'agenda, un Post-It sul frigorifero, un poster sul muro, ecc.
  2. 2
    Suddividi l'obiettivo in tranche. Pezzi piccoli sono più facili da gestire e più facili da raggiungere, e ti daranno un senso di conseguimento più velocemente.
    • Dividilo in sezioni di tempo. Affronta un compito in sezioni da 15 minuti o da un'ora. Se stai cercando di cambiare le tue abitudini, provaci un giorno, e poi un altro.
    • Dividi il compito stesso in sezioni. Ordinare tot file in un determinato lasso di tempo, o pulire tot metri quadri.
  3. 3
    Lavora un po' alla volta. Cinque minuti, tre volte a settimana, è meglio di niente, e potrebbe non sembrare così difficile. Quindi, parti da lì.
  4. 4
    Impara cosa ti motiva. Ami la soddisfazione che ti da un lavoro fatto bene? Vedi se puoi migliorare i tuoi tentativi precedenti. Ti piace l'attenzione o l'elogio di altri? Programma di mostrare il tuo lavoro quando sarà finito, o fai una dimostrazione mentre ci stai lavorando.
  5. 5
    Metti un promemoria in qualche posto visibile. Stai cercando di risparmiare per comprarti una casa? Metti una foto della casa dei tuoi sogni sullo specchio del bagno––o attaccala alla tua carta di credito.
  6. 6
    Rendilo un'abitudine. Fai quel che devi ogni giorno, se possibile. Una tattica che funziona è di collegarlo ad un'abitudine che hai già. Per esempio, se ti lavi i denti ogni sera prima di andare a letto, quello potrebbe essere un buon momento per passare il filo interdentale e lavarti la faccia. Dai acqua alle piante quando ritiri la posta o quando porti a passeggio il cane. Puoi anche togliere qualche erbaccia mentre aspetti che la pompa dell'acqua parta.
  7. 7
    Rendilo divertente. Metti della musica o ascolta un libro audio se quel che devi fare è un compito ripetitivo, come tinteggiare una stanza. Sfidati a finire una determinata quantità o a superare un determinato periodo di tempo. Se qualcuno lavora con te, rendilo competitivo. Puoi addirittura lanciare una piccola scommessa (con un massaggio o una cena come premio) per sfidarvi e avere qualcosa da provare a voi stessi.
  8. 8
    Rendilo pubblico. Chiedi ad un amico di accompagnarti, o semplicemente di controllare i tuoi progressi. Ti sarà molto più difficile sottrarti ai tuoi doveri se sai che qualcuno si informerà. C'è anche un sito web chiamato StickK.com dove puoi "firmare un contratto con te stesso" online, visibile a chiunque, e se fallisci nel raggiungimento dell'obiettivo dovrai fare una donazione a un'organizzazione benefica a tua scelta come parte dell'accordo.
  9. 9
    Segna i punti. Scrivi i progressi fatti su un diario o un calendario. Potresti semplicemente segnare quel che hai fatto (o non hai fatto) ogni giorno, o puoi scrivere delle misure: quanta strada hai fatto, o quanto velocemente, quanti oggetti hai finito, o quanto tempo hai impiegato.
  10. 10
    Prenditi delle pause. Potrebbe sembrare nobile soffrire senza riposare mai, ma non è una cosa sensata da fare. Tu e il tuo corpo avete bisogno di periodi di riposo per riorganizzarvi e ri-energizzarvi. In particolare, durante le pause il tuo subconscio continua a lavorare sui problemi, quindi è importante concedersi questo spazio. Il riposo è vitale per mantenere la perseveranza.
  11. 11
    Premiati per la tua perseveranza. I premi ti sproneranno a perseverare nel tuo obiettivo perché degli obiettivi grandi possono richiedere mesi o addirittura anni prima di essere raggiunti. Più lungo è il tempo necessario per raggiungere un obiettivo, più alto è il rischio di perdere la motivazione. Per evitare ciò, piccoli premi frequenti ti possono tenere motivato e concentrato. Fai una lista dei premi che ti darai dopo determinate tappe, per esempio un piccolo premio per un giorno di duro lavoro e un premio più grande per un mese di duro lavoro in direzione dell'obiettivo.
    • Pianifica delle piccole ricompense. Aggiungi un adesivo alla tua collezione, una stella al tuo calendario, o una piuma al tuo cappello per ogni sezione del compito completata. Vai al cinema o passa una serata a teatro con i tuoi amici.
    • Programma grandi ricompense. Ricompense che richiedono costi più elevati o una pianificazione possono essere incluse meno frequentemente, ma sono delle iniezioni vitali di ispirazione. Per esempio, programma di comprarti un nuovo strumento musicale se raggiungi un certo livello di apprendimento; se stai imparando una lingua, programma un viaggio da qualche parte dove poter praticare quel che hai imparato.
    • Il premio deve essere pertinente e adeguato al tuo obiettivo. Se stai avviando un giardino, regalati una pianta per ogni sezione di terreno che prepari. Allo stesso modo, se inizi un programma di allenamento, non premiarti con del cibo. Prova piuttosto una sauna.
    • Concediti il premio solo quando raggiungi il traguardo. I premi perdono la loro utilità se te li concedi senza il superamento di una tappa.
  12. 12
    Inizia. Anche se non pensi di poter fare molto subito, capirai presto cosa deve esser fatto e quali domande porre. Potresti scoprire che il tuo obiettivo è più facile da raggiungere di quanto pensassi. Inoltre, non potrai mai finire quel che non hai mai iniziato.

2
Non Mollare Dopo un Fallimento

Il fallimento viene spesso usato come scusa o come motivo per non perseguire più un obiettivo o per abbandonare facilmente. Tuttavia, il fallimento è un impulso, se visto costruttivamente, e non è qualcosa di cui aver paura.

  1. 1
    Accetta il fatto che i fallimenti accadono. Le persone che hanno più successo nella vita hanno tutte fallito presto o tardi. La differenza tra loro e chi vive nella paura di fallire è che le persone di successo affrontano il fallimento, imparano da esso e lo usano per dare una spinta ulteriore al tentativo successivo. Perseverano perché sanno che un fallimento è semplicemente parte del conseguimento del risultato. Da parte tua, imparare a considerare il fallimento come un evento naturale sulla strada del successo è la chiave per crescere. Chiediti:
  2. 2
    Evita di abbandonare al primo segno di difficoltà. E' talmente un luogo comune che un fallimento si trasforma nella conferma che non provarci sarebbe stata l'opzione migliore, il che a sua volta si trasforma in dicerie sull'inutilità del provare. Qualsiasi cosa valga la pena fare o ottenere andrà incontro ad ostacoli e difficoltà.Tratta questo come un dato di fatto e tratta le sfide come qualcosa che mettono alla prova il tuo temperamento e ti formeranno per il futuro, rendendoti più forte, più astuto e più compassionevole. Se all'inizio non riesci in quel che provi, prova ancora e ancora. Se non ottieni il lavoro dei tuoi sogni o l'editore per il tuo romanzo al primo, secondo o terzo tentativo, continua a provare. Troppe persone pensano che alcuni rifiuti sono una conferma che il progetto non si realizzerà mai. E' una conclusione auto-limitante e senza fondamenta; ammesso che tu sia sicuro che la tua strategia e il tuo obiettivo sono corretti, si tratta semplicemente di non provarci abbastanza. Ricordati che ci sono molte persone con molte opportunità nel mondo––non puoi sperare di lanciare i tuoi desideri e obiettivi alle persone giuste fin da subito ogni volta!
  3. 3
    Esamina i possibili motivi di un tuo fallimento. Questa è una seconda opzione rispetto al passaggio precedente; quando hai già insistito a lungo con la tua strategia originale ma vedi che continui a ricevere rifiuti o a sbattere costantemente contro ostacoli, potresti aver bisogno di aggiustare il tiro. Come ha detto Rita Mae Brown: "La stupidità è fare la stessa cosa ripetutamente, e aspettarsi risultati diversi". Magari il tuo blog non è eccitante come dovrebbe, così i tuoi lettori non si ammassano come speravi; magari il tuo curriculum non ti mostra al tuo meglio e così non ottieni colloqui; magari la tua tecnica per aver successo ai colloqui ha bisogno di una lucidata con l'aiuto di un esperto perché poi non ricevi le offerte di lavoro; o magari il tuo marketing industriale ha bisogno di un approccio più innovativo perché quell'ottimo prodotto o servizio che offri non vengono notati.
    • Fermati e valuta le cose che stai facendo per raggiungere il tuo obiettivo; spesso non è l'obiettivo sbagliato, ma la metodologia o i piccoli dettagli che non sono stati adeguatamente chiariti o adattati al tuo caso, per raggiungere lo scopo prefissato.
    • Non avere mai paura delle critiche costruttive su come migliorarti––una tua stessa onesta valutazione e quella delle persone di cui ti fidi e addirittura quella della concorrenza ti può dare molte informazioni su come migliorare il tuo approccio verso il risultato. Ascolta con attenzione e impara dalle cose che la critica ti insegna.
  4. 4
    Impara a mollare con eleganza. C'è una frase comune che dice "non mollare mai". Quel che vuol dire veramente è "non mollare facilmente"; significa che devi mettercela tutta e provarci ancora una volta e poi rivalutare l'approccio o addirittura l'obiettivo. La frase "non mollare mai" non vuol fare di te un pazzo testardo. Se i fatti ti dicono di abbandonare un obiettivo o un desiderio che si sono dimostrati irraggiungibili o irrealistici nonostante i tuoi sforzi, sii ragionevole e reindirizza le tue energie. Sii elegante nella sconfitta, perché hai appena imparato ciò che non funziona e per cui non val la pena insistere, ma ora puoi provare nuove strade per raggiungere i tuoi obiettivi.
  5. 5
    Visualizza il risultato nella tua mente. Quando le cose si fanno difficili e tu vuoi solo mollare tutto, ripristina la tua voglia di riuscire ricordando la tua visione. Visualizza il risultato finale che vuoi raggiungere, con te compreso nella visione. Assicurati che sia una visione eccitante, qualcosa che ti ispira e che ti dà sollievo. Cullati in questa vibrante visione e abbandona l'immagine di una sorte avversa. Meriti il risultato che appare nella visione, continua a ripetertelo mentre ti impegni a raggiungerlo.

3
Essere Tenace nel Rifiutare o nel Richiedere Qualcosa

La perseveranza gioca un ruolo importante nelle tue relazioni personali. Quando fai una richiesta o presenti un rifiuto, l'arte della perseveranza ti può aiutare ad affermare i tuoi bisogni e a chiarire quel che sei disposto a fare o non fare per gli altri, e ti aiuterà a non cedere quando cerchi di convincere qualcuno che la sua approvazione della tua richiesta importa veramente.

  1. 1
    Sii perseverante in quel che dici, così le persone capiranno veramente quel che vuoi dire e sapranno che lo pensi veramente. La perseveranza può anche essere vista come una tecnica di auto-affermazione, diretta ad assicurare che tu venga propriamente compreso dagli altri e mette bene in chiaro che non cederai terreno senza fare una scelta consapevole a riguardo. Se sei il tipo di persona che bisbiglia appena quel che vuole o non vuole dagli altri, o se ti fai intrappolare e deviare facilmente quando cerchi di spiegare quel che vuoi, allora ti aiuterà molto imparare ad essere perseverante nelle relazioni con gli altri.
    • La perseveranza nel presentare delle richieste e dei rifiuti permette alle persone di sapere quel che vuoi, chiaramente e senza troppi fronzoli.
    • La perseveranza ti permette di farti valere quando qualcuno cerca di deviarti, dissuaderti o reindirizzare la tua volontà per avvicinarti alle proprie preferenze. Se ottieni oppure no la risposta che cercavi, non importa; è come ti sei presentato che verrà ricordato dagli altri.
  2. 2
    Impara la tecnica del "disco rotto". E' una tecnica comune usata nei corsi di autoaffermazione, per aiutarti a rimanere ancorato al tuo messaggio iniziale e per ricordarti di ritornarci quando gli altri cercano di indirizzarti altrove. In pratica, questa tecnica consiste nel fare una dichiarazione continua e chiara riguardo i tuoi sentimenti, le tue intenzioni o le tue decisioni senza arrabbiarti, diventare difensivo o irritato, non importa quante volte ti dovrai ripetere.
  3. 3
    Non pensare di aver "ceduto" per aver adottato un "compromesso praticabile". Alcune volte potresti giungere alla conclusione che un compromesso potrebbe funzionare, se non ti fa sentire come se avessi mollato troppo o di essere stato usato. In questo caso, accetta il bisogno di un compromesso come parte del tuo approccio determinato, ascolta con attenzione quel che l'altra persona sta chiedendo e formula domande basate su quel che ha detto per vedere quanto è disposta a scendere a compromessi. Nel tuo caso, offri solo quel tanto che non ti farà sentire amareggiato o usato.
    • Un esempio di un compromesso praticabile: Paolo ha chiesto a Jenny se può prendere in prestito la sua macchina stasera. Jenny ha già detto a Paolo che siccome l'ha ammaccata una volta, non è più disposta a prestargliela. Paolo si irrita e dice che è disposto a un compromesso: si prenderà cura della macchina e farà il pieno prima di restituirla. Jenny capisce che sta cercando di corromperla ma è anche preoccupata perché Paolo non potrà usare i mezzi pubblici dopo mezzanotte e potrebbe perciò avere difficoltà a rientrare. E' disposta comunque a prendere Paolo al ritorno perché anche lei sarà fuori con degli amici nella stessa zona, quella sera. Perciò Jenny chiede a Paolo se gli va bene che lei vada a prenderlo, nell'intesa che non gli presterà mai la macchina, ma poiché sarà nella zona, è molto felice di aiutarlo a tornare a casa. Paolo sorride, risponde che va bene ed entrambi sentono un tiepido bagliore dentro. In questa situazione, Jenny potrebbe anche mettere bene in chiaro che questa è una occasione unica e che Paolo dovrà trovare altre soluzioni per occasioni future.
  4. 4
    Concentrati sul riaffermare sempre la tua richiesta o il tuo rifiuto. Ciò significa che devi rispondere solo a domande relative al tuo punto e non ti devi far trasportare in discussioni che hanno poco o niente a che fare con la questione ma che vengono usate per distrarti dal quel che hai chiesto o rifiutato. Quando fai la tua richiesta o presenti il tuo rifiuto, fai attenzione ai seguenti punti:
    • Guarda sempre negli occhi. Questo dimostra che sei serio. E' importante sia quando chiedi ai ragazzi di andare a letto all'ora stabilita sia quando chiedi un aumento al tuo capo.
    • Evita di iniziare con una scusa a meno che non sia assolutamente necessaria. Una scusa di solito è un modo per auto-eclissarsi e dà troppo potere al destinatario che realizza che potresti essere dissuaso dal tuo rifiuto o dalla tua richiesta per un senso di colpa, insicurezza o paura.
    • Sii sempre specifico. Afferma con chiarezza quel che vuoi sia fatto/succeda/cambi, ecc. o quel che rifiuti di fare/prestare/dare, ecc..
    • Rimani calmo, educato e positivo. Non arrabbiarti, non diventare irascibile o difficile. Non tenere il broncio. In particolare, non minacciare e non esagerare mai.
  5. 5
    Sii ragionevole quando cerchi di essere tenace. Nel caso presenti sia una richiesta che un rifiuto, un compromesso potrebbe essere appropriato. Nel caso di una richiesta, l'altra persona ha il diritto di rifiutare. Infine, la perseveranza è sapere che hai dato il meglio di te, hai lottato per te stesso, non ti sei fatto raggirare e non ti sei arrabbiato. Anche quando non ottieni quel che vuoi, sei stato perseverante in un modo che ti ha fatto guadagnare rispetto e che mantiene la tua dignità completamente intatta.

Consigli

  • Impara a superare i contrattempi. In particolare, non mollare tutto a causa di un problema o un errore. Se non hai successo di lunedì, prova di nuovo il martedì.
  • Sogna in grande. La maggior parte di noi non gareggerà mai alle olimpiadi, non diventerà il direttore di una grande multinazionale e non vincerà un Nobel per la Pace, ma possiamo continuare ad ammirare ed emulare quelli che ci riescono. Qual è il nostro modello? Copiando le strategie di un modello, è probabile che tu ottenga risultati simili ai suoi. Potrebbe essere anche la strategia dei tuoi concorrenti! Chiedi consiglio a persone che sono riuscite in qualcosa che ispira anche te e inizia a pensare allo stesso modo.
  • Non aver mai paura di chiedere aiuto. Non si tratta di appoggiarsi agli altri––ma di fare affidamento sul loro supporto, ascoltare i loro consigli, lavorare con loro da buon ascoltatore, e lasciare che siano loro a guidarti ogni tanto. Anche se non hai amici o parenti che possono ricoprire questo ruolo, ci sono delle persone che possono farlo, come terapisti, insegnanti di vita e consulenti professionali. Costruisci con loro una squadra di "consiglieri di fiducia" che ti aiuterà a raggiungere il tuo obiettivo, come hanno fatto molte persone di successo, da Alessandro Magno a Simona Ventura.
  • Metti sempre la tua salute al primo posto nella vita. Senza una buona salute, rischi di aver paura, di essere negativo e stanco tutto il tempo, il che non ti aiuterà nella tua perseveranza. Fai sport ogni giorno, mangia cibi sani e nutrienti e dormi molto.
  • Parte del successo nel mantenere una promessa è non fare promesse irrealistiche, prima di tutto. Se qualcosa è effettivamente oltre le tue capacità o i tuoi mezzi, dire di no o cercare un compromesso possono essere la scelta migliore.
  • Non lasciare che le rotture diventino permanenti. A volte, prenderti un periodo di pausa è la cosa migliore che tu possa fare per raggiungere il tuo obiettivo, ma riposare per un tempo indefinito ti farà deragliare completamente.

Avvertenze

  • Presta attenzione agli avvertimenti di chi è nel tuo campo o in imprese simili. In questo modo, eviterai di ripetere gli stessi errori e persistere sarà più facile.
  • Se vedi che stai costantemente sbattendo la testa contro un muro, è ora di rivalutare quel che stai facendo. Affronta con intelligenza la tua persistenza nel raggiungimento dei tuoi obiettivi.
  • Non trattare la perseveranza come fine a se stessa. Ciò non solo rischia di trasformarti in una persona molto testarda (che non è la definizione di perseveranza), ma ti renderà anche noioso. Una persona testarda è incapace di capire quando deve lasciare andare un obiettivo che non serve più come scopo sensato e utile, e ciò rende il fallimento ancora più pesante. Essere "ostinato" di fronte a fatti che ti dicono di allentare un po' non è lo stesso che essere costruttivamente perseverante. D'altra parte, una persona tenace sa che è sulla strada giusta in base a delle ragioni e valutazioni sensate della situazione, rivedendo costantemente l'obiettivo per assicurarsi che sia ancora valido e continuando a cercare di avvicinarsi ad esso.


Informazioni sull'Articolo

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, 9 persone, alcune in forma anonima, hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo.

Categorie: Sviluppo Personale

In altre lingue:

English: Be Persistent, Español: ser perseverante, Português: Ser Persistente, Русский: быть целеустремленным, Français: être persévérant, 中文: 坚持不懈, Deutsch: Hartnäckig sein, Bahasa Indonesia: Menjadi Orang yang Gigih, Nederlands: Volhardend zijn, Čeština: Jak být vytrvalý, العربية: أن تكون مُثابرًا

Questa pagina è stata letta 13 449 volte.
Hai trovato utile questo articolo?