Come Essere Un Bravo Dipendente

Essere un dipendente di successo è simile a gestire da soli una proprietà a basso rischio e con pochi clienti. Innanzitutto ascolta cosa i tuoi clienti (in questo caso il tuo capo) vogliono da te. Poi impara e cerca di fare quello che ti viene richiesto. Qui troverai 20 consigli su come fare a sopravvivere e a salvaguardare il tuo posto di lavoro.

Passaggi

  1. 1
    Comportati professionalmente. Si tratta di un’attività, non di un parco giochi. La gente parla, e chi lavora conosce la differenza tra una persona con cui è piacevole lavorare e una che perde tempo. Essere piacevole e divertente significa avere un buon carattere, fare una battuta o due, e sorridere. Bighellonare vuol dire perdere tempo, soprattutto agli altri... allontanarsi spesso dalla postazione di lavoro, ed essere visto di frequente vicino alle scrivanie altrui invece che alla propria.
  2. 2
    Impara a prendere le critiche con filosofia. Ti sarà utile a capire cosa la gente si aspetta da te, le tue debolezze, e le cose sulle quale hai bisogno di lavorare. Se il tuo capo o collega ti critica in un modo che ti ferisce o ti fa arrabbiare, aspetta di calmarti e sbollire prima, e poi chiedi di poter parlare. Di’ come ti senti, ma che vuoi risolvere il problema e sapere cosa è necessario cambiare.
  3. 3
    Impara a fare il tuo lavoro e a farlo bene. Anche se tedioso e umile, o pesante e ben retribuito, impara come si lavora, indipendentemente da quanto difficile possa sembrare. Lo stipendio è di solito basato sugli anni di esperienza, le abilità, l'incarico all'interno dell’azienda, e i titoli di studio. Se non sai come fare qualcosa, impara; non trovare scuse del perché non hai fatto qualcosa.
  4. 4
    Coltiva buone relazioni con le persone all’interno dell’azienda; sono loro gli esperti nei loro dipartimenti. Tratta i tuoi colleghi con cortesia, rispetto, e gentilezza perché hanno più potere di quello che pensi, e l'opinione che hanno su di te conta. Non frequentare i colleghi che trattano male, non rispettano, e parlano male degli altri.
  5. 5
    Se hai l’opportunità di imparare una cosa nuova, ricevere formazione per una attività diversa, o frequentare un corso pagato dal tuo datore di lavoro: fallo! Formazione incrociata, nuove competenze, e ulteriore istruzione dimostrano che sei una persona intelligente e meritevole di apprendere. Se le cose si mettono male e le persone vengono licenziate, hai una possibilità in più di restare rispetto a coloro che sanno fare solo una cosa.
  6. 6
    Tieni nota in maniera ordinata delle tue prestazioni lavorative. Lavora bene, presentati in orario, mantieni un buono storico delle presenze. Se vieni a sapere che qualcuno è stato licenziato, spesso poi scopri anche che dietro il licenziamento c’erano delle ragioni come: assenze frequenti, scadenza mancate, rimproveri per comportamenti poco professionali, e troppe lamentele ricevute dai clienti. Se non lo fai, non avrai modo di negoziare.
  7. 7
    Arriva sempre almeno 15 minuti prima, tutti i giorni. In questo modo arriverai sempre in orario nonostante i possibili imprevisti. Se devi parcheggiare lontano, puoi andare a piedi e comunque non arrivare tardi. Se il cliente è in anticipo, devi arrivare prima per salutarlo, e non farlo aspettare, anche se sei arrivato puntuale.
  8. 8
    Chiedi al tuo supervisore cosa si aspetta in termini di produttività. Questo ti farà spiccare sul 95% degli altri impiegati. Comportati seriamente e mantieni le tue promesse.
  9. 9
    Sii parte della soluzione. Smettila di piagnucolare sulle cose che non vanno bene e inizia a parlare di ciò che invece va bene. Un atteggiamento positivo avrà successo tra i supervisori. Se vai dal capo per un problema, vacci almeno con una proposta di soluzione. Anche se il capo non è d’accordo con il tuo suggerimento, ai suoi occhi apparirai come una persona che risolve i problemi, invece di lamentarsi. Il tuo capo ha una vita privata che si lascia alle spalle, e la stesso devi fare anche tu. Se continui a far leva sul bagaglio emotivo, il tuo capo potrebbe pensare che non sei capace di trovare un equilibrio tra la vita personale e quella lavorativa. Non ti chiederà un consiglio spassionato quando si tratta di impegni di lavoro del gruppo.
  10. 10
    Non strisciare i piedi, nel vero senso della parola. Solleva i piedi e cammina orgoglioso, e vai dritto alla tua postazione. Non rimandare o tirare le cose per le lunghe, immergiti nel lavoro e portalo a termine velocemente e con sprint. Il tuo capo impazzirà. Guadagnati la reputazione organizzandoti più velocemente ed efficacemente rispetto agli altri.
  11. 11
    Stai in silenzio e lavora. Smetti di spettegolare e datti da fare. Il tuo datore di lavoro non ti paga per fare pettegolezzo. Ovviamente vuoi anche stabilire un buon rapporto con i tuoi colleghi, e un minimo di chiacchiera è perciò inevitabile oltre che gradita. Ma passare mezz’ora intrattenendo i colleghi con le tue avventure della sera precedente non piacerà al tuo capo. Quando uno di voi parla molto, due di voi non lavorano abbastanza. Nota bene: se il tuo capo passando ti vede chiacchierare, nessun problema; ma chiudi la conversazione in modo da non fargli vedere la stessa scena quando ripassa. Lo stesso vale per i gruppi. Se fai parte di un gruppo che sta parlando mentre passa il capo, chiedi discretamente scusa per ritornare alla tua postazione dopo pochi secondi. Se il tuo capo sente che parli alle sue spalle o stai pianificando un incontro segreto, potresti passare per istigatore o cospiratore.
  12. 12
    Sii sempre produttivo. Non lasciare che i documenti stiano sulla tua scrivania per parecchi giorni. Svolgi il tuo lavoro e passa subito ad altro il più velocemente possibile.
  13. 13
    Non vestire come i tuoi colleghi, vestiti bene o addirittura meglio del tuo capo. La scelta migliore è indossare scarpe con la punta chiusa, gonne o pantaloni lunghi, maglie o camicie che non mostrino il decollete o i peli del petto. Se hai dubbi su un capo, non indossarlo.
  14. 14
    Cammina a testa alta e sii sicuro di te. Un'energia calma e rassicurante ti porterà lontano rispetto al trascinarti con pesantezza.
  15. 15
    Candidati volontariamente o partecipa attivamente a progetti per portare a termine un lavoro. Non preoccuparti di chi ne otterrà il merito, il tuo capo sa più di quello che pensi. Sii cooperativo. Se ti candidi come volontario inoltre, potrai scegliere il ruolo che vuoi. Se non scegli che ruolo svolgere, la probabilità è che questo sarà scelto al posto tuo. Dato che dovrai comunque essere responsabile per qualcosa, cerca di essere tra i primi a fare un passo avanti se puoi.
  16. 16
    Non passare troppo tempo al telefono per chiamate personali. Il lavoro è lavoro. Questo include le telefonate dei propri coniugi. Se le tue chiamate vengono smistate da una receptionist o segretaria, stai pur certo che non esiterà a dire agli altri che ricevi chiamate personali tutto il giorno.
  17. 17
    Resta fino a tardi, anche se si tratta solo di 15-20 minuti. La gente nota chi si affretta ad andar via all'orario d'uscita. Uno dei modi migliori di usare questo tempo è quello di sistemare invece la propria postazione per il giorno dopo. Ritagliati del tempo per mettere a posto i fogli in giro, le tazze del caffè vuote, pulire la scrivania, e preparare le cose che ti serviranno.
  18. 18
    Offriti a dare assistenza e sostegno, a spiegare come funziona il lavoro o fare formazione. Ricordati come ci si sente a essere nuovi. Fai da mentore. Se non sei sicuro di essere stato capito, sii disponibile a chiedere se servono chiarimenti. Non fare il lavoro al posto degli altri, insegna piuttosto a farlo. Stai attento a cosa dici ai nuovi assunti, non dare sfogo alle tue frustrazioni, lamentele, o conflitti personali. Non fare pettegolezzo.
  19. 19
    Il consenso è cruciale. Non fare troppo spesso discussione. Quello che pensa il capo è sempre la cosa giusta, perciò se noti che qualcosa non va, cerca di capire come la vede, senza discutere. Usa un modo gentile e sereno per capire il vero problema. A volte le cose capitano per una ragione e non a caso. Le policy dopotutto sono fatte per essere implementate, per questioni di bene comune.
  20. 20
    Sii riconoscente. Ringrazia ogni qualvolta il capo o un collega ti fa un apprezzamento, questo li motiverà a comportarsi sempre bene con te.

Informazioni sull'Articolo

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, 34 persone, alcune in forma anonima, hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo.

Categorie: Il Mondo del Lavoro

In altre lingue:

English: Be a Good Employee, Español: ser un buen empleado, Deutsch: Ein guter Angestellter sein, Português: Ser um Bom Funcionário, Русский: быть хорошим сотрудником, Français: être un bon employé, Bahasa Indonesia: Menjadi Karyawan yang Baik, العربية: أن تكون موظفًا ناجحًا, 中文: 成为优秀员工, Nederlands: Een goede werknemer zijn

Questa pagina è stata letta 48 277 volte.
Hai trovato utile questo articolo?