Come Essere un Bravo Figlio

Non è sempre facile essere un buon figlio. A volte, fai un errore e non riesci a trovare un modo per rimediare. Altre volte, sei sostanzialmente in disaccordo con i tuoi genitori e non sai come dirglielo senza dare inizio uno scontro. La cosa più importante da ricordare è che, anche se essere un figlio ha le sue difficoltà, così si comportano i genitori, e la cosa migliore che puoi fare è dare loro tutto l'amore e il sostegno che puoi. A fine giornata, la cosa che li renderà più soddisfatti è vedere loro figlio crescere e diventare un adulto felice e responsabile.

Parte 1 di 3:
Dimostrare il Tuo Amore

  1. 1
    Trascorri del tempo con i tuoi genitori. Uno dei migliori modi per dimostrare ai tuoi genitori quanto li ami è passare del tempo con loro. Anche se ti sembra di avere un mucchio di cose da fare, tra la scuola, gli amici e la tua vita personale, dovresti sempre dedicare loro un po' di tempo, più spesso che puoi. Questo può significare cenare con loro la sera, proporre qualche gioco da tavolo alla famiglia, guardare la TV con loro o semplicemente stare insieme in casa invece di precipitarti a uscire con gli amici. Non saprai mai quanto il tempo che passi con i tuoi genitori significhi per loro.
    • Quando trascorri del tempo con loro, non mostrare segni di insofferenza e non comportarti come se fosse obbligatorio. Invece, aspetta con ansia i momenti speciali che passerete insieme.
    • Prendi l'abitudine di stare con loro la sera, come ad esempio la domenica o il lunedì sera, in modo da non dover sottrarre tempo al lavoro quando hai giornate intense e fitte di impegni.
  2. 2
    Di' ai tuoi genitori quello che succede nella tua vita. I tuoi genitori ti amano e vogliono sapere che cosa accade nella tua vita. Anche se probabilmente non devono conoscere tutte le vicende quotidiane della tua cerchia di amicizie o i dettagli della partita di calcio che hai visto con gli amici, a loro basta sapere che cosa ti passa per la mente, dalle difficoltà con gli studi a qualsiasi grosso problema che potresti avere con gli amici. Davvero si preoccupano e, anche se non potranno aiutarti in ogni situazione, desiderano solo sapere quello che accade. Sarebbero disorientati se fossero completamente tagliati fuori dalla tua vita.
    • Prova a lasciare la porta della camera aperta, il più spesso possibile, in modo da invitare i tuoi genitori a parlare con te quando vogliono. Non farli sentire come se non volessi avere niente a che fare con loro.
    • Non aver paura di chiedere loro un consiglio. Che tu ci creda o no, i tuoi genitori hanno avuto la tua età e hanno attraversato le tue stesse difficoltà. Apprezzeranno il fatto che tieni conto del loro parere, imparando molto da questo confronto.
  3. 3
    Esprimi la gratitudine. È facile dare per scontata la presenza dei genitori. Dopo tutto, un tempo si prendevano totalmente cura di te, dal bagno al mangiare, al riposo. Quando cresci, per te potrà essere naturale dimenticare il fatto che ti abbiano dedicato tempo ed energie e, pertanto, devi ricordare di ringraziarli per tutto quello che fanno. Che tu dica "grazie" a parole ogni volta che i tuoi genitori fanno qualcosa di carino per te, o che scriva loro biglietti e lettere per ringraziarli, o che li chiami, o che ricambi qualche loro favore, è importante far sapere ai tuoi genitori quanto li apprezzi.
    • Non pensare che sia inutile scrivere ai tuoi genitori un biglietto o una lettera solo perché vivi sotto il loro stesso tetto. Apprezzeranno il tuo gesto.
    • Quando dici "grazie", guardali negli occhi per dimostrare quanto sei serio e che non lo dici solo perché ti senti obbligato a dirlo.
  4. 4
    Insegna ai tuoi genitori ciò che è difficile per loro. Probabilmente i tuoi non saranno incredibili esperti di tecnologia e non conosceranno quello che accade nel mondo moderno. Se tua mamma vuole imparare a usare il suo nuovo iPhone o tuo padre vuole aprire un account su Facebook, aiutali a destreggiarsi tra queste moderne sfide. Cerca di non ridere di loro e non farli sentire inadeguati perché non sono al corrente di tutto questo. Al contrario, dai loro una mano, ricordandoti sempre che sono stati loro a insegnarti come fare quando eri piccolo.
    • Aiutandoli nelle cose in cui hanno difficoltà, il vostro rapporto ti sembrerà meno unilaterale. Non avrai la sensazione che a imparare sei sempre tu, e il tempo passato insieme risulterà più interessante.
    • Quando li aiuti, non sospirare e non lamentarti, ma mostrati felice di dare loro una mano.
  5. 5
    Fai attività che consolidino il tuo legame con entrambi. Oltre a trascorrere in casa del tempo qualitativamente significativo con i tuoi genitori, puoi anche dimostrare il tuo affetto facendo una serie di attività che rafforzino il tuo rapporto con loro. Potreste andare a pesca, fare escursioni a piedi o andare in campeggio con tuo padre, fare passeggiate, andare al cinema o a pranzo con tua madre. Non pensare che il figlio maschio debba fare cose solo con suo padre, perciò fai in modo di trascorrere la stessa quantità di tempo anche con tua madre, che sia cucinare, portare a passeggio il cane o trascorrere un pomeriggio in biblioteca con lei.
    • Vai in campeggio con la tua famiglia qualche volta durante l'anno.
    • Trascorri le vacanze cucinando insieme.
    • Fai un progetto di ristrutturazione della casa con tua madre e tuo padre, come rifare i pavimenti, lucidare i mobili o anche costruire una libreria.
    • Trova un programma televisivo che tu e i tuoi genitori possiate guardare divertendovi insieme, e fai in modo che diventi un vostro appuntamento settimanale.
    • Prova a fare volontariato con i tuoi genitori in un'area naturalistica protetta o presso una comunità della tua città.
    • Vai a guardare la tua squadra del cuore con tua madre e tuo padre.
  6. 6
    Non mettere i tuoi genitori l'uno contro l'altro. Se vuoi essere un bravo figlio, allora dovresti contribuire a mantenere saldi i rapporti tra loro (se i tuoi genitori sono ancora insieme). Le relazioni sono già abbastanza difficile così come sono, perciò non è bene seminare zizzania tra i tuoi genitori. Accetta le regole dei tuoi genitori come un ordine unanime, invece di fare in modo che diventino più indulgenti per ottenere quello che vuoi. Impegnati a mantenere il loro rapporto forte; se non altro, sarai più felice di vederli felici insieme.
    • Se dici a tua madre, "Ma papà dice che va bene!" quando lei non ti consente di fare qualcosa, allora creerai solo attriti tra loro mettendoli l'uno contro l'altro.
  7. 7
    Prenditi il tempo per ascoltare. Potresti pensare che il rapporto con i tuoi genitori sia unilaterale e che siano tenuti ad ascoltare te e i tuoi problemi, dando consigli e nient’altro. In realtà, a volte i tuoi genitori possono anche avere bisogno di essere ascoltati, se sono alle prese con i tuoi fratelli o hanno difficoltà sul lavoro o con i nonni. Se non hanno grossi problemi, può essere utile anche solo condividere qualcosa di interessante accaduta al lavoro o letta. La cosa importante è che tu sia lì ad ascoltarli invece di comportarti come se fossi troppo occupato o dare retta alla metà di quello che dicono, controllando il telefono ogni cinque minuti. Dedica loro il tempo di cui hanno bisogno affinché ti parlino di ciò che gli passa per la mente; se lo meritano.
    • Quando i tuoi genitori ti parlano, dai loro la massima attenzione. Non girarti attorno e non guardare smanioso in direzione della tua camera. Non farli sentire mai come se avessi di meglio da fare che parlare con loro.
    Pubblicità

Parte 2 di 3:
Sviluppare un Carattere Forte

  1. 1
    Dai una mano in casa senza che ti sia chiesto. Potresti avere una serie di lavoretti da fare o un'idea generale di quello che i tuoi genitori hanno bisogno. Quali che siano le regole in casa, dovresti prendere l'iniziativa e aiutare i tuoi genitori prima ancora che te lo chiedano. Se significa lavare i piatti, fare il bucato, tagliare il prato o fare la spesa nel negozio di alimentari sotto casa, dovresti considerare importante di aiutare senza essere costretto a o senza aspettarti una ricompensa, perché è tuo dovere di figlio.
    • Il minimo che puoi fare è riordinare sempre dopo il tuo passaggio, che si tratti di lavare i vestiti o le stoviglie che hai usato o di mantenere la tua camera pulita. Fatto ciò, dovresti andare ben oltre, contribuendo a lavare il pavimento del bagno, portando fuori la spazzatura o anche mettendo la roba in frigorifero.
  2. 2
    Impegnati anche a scuola il più possibile. I tuoi genitori non si aspettano che tu diventi uno scienziato o sia preso a studiare in una prestigiosa università. Tuttavia, sarebbero felici di sapere che rispetti i tuoi insegnanti, hai fatto i compiti di casa e ti sei impegnato per prendere bei voti. Se hai bisogno di un aiuto a scuola, chiedi una mano agli insegnanti o ai tuoi genitori e anteponi lo studio a ciò che fai fuori casa. Non solo ti metterai nella condizione di raccogliere i frutti dei tuoi sforzi, ma renderai anche ai tuoi genitori la vita molto più facile.
    • Il massimo che puoi fare è avere riguardo per il tuo percorso formativo invece di giocare a pallone o lamentarti tutto il tempo. I tuoi genitori non dovrebbero costringerti a dare valore alla tua formazione intellettuale.
  3. 3
    Crea la tua indipendenza. Quando diventerai grande, ti accorgerai che non potrai dipendere dai tuoi genitori per fare tutto. I tuoi genitori apprezzeranno il fatto che tu sei indipendente e disposto a fare per conto tuo – anche se ti ameranno e si prenderanno ancora cura di te, naturalmente. Intorno ai 10-12 anni, comincia a pensare di mettere in ordine quello che hai usato, non chiedere l'aiuto di mamma quando devi svolgere qualche semplice compito, come lavare le tue cose o i piatti, e inizia a farti una tua opinione. Questo vi aiuterà a sviluppare un carattere forte e renderà un figlio migliore.
    • I tuoi genitori apprezzeranno il fatto che stai imparando a fare le cose da solo, dal prepararti da mangiare al riordinare casa di tua iniziativa. La tua perspicacia li aiuterà parecchio.
    • Non aver paura di essere diverso dai tuoi genitori. Non si aspettano che tu sia un loro clone.
  4. 4
    Sii gentile con i tuoi fratelli. Una delle cose migliori che puoi fare per essere un bravo figlio e un bravo fratello è essere gentile con i tuoi fratelli. Non è sempre facile andare d'accordo con loro, che siano più grandi o più piccoli, ma dovresti cercare di sviluppare un rapporto incoraggiante e non basato sulla rivalità. In questo modo non solo sarai un buon modello per i tuoi fratelli, ma aiuterai i tuoi genitori di più di quanto tu non creda.
    • Puoi anche essere un bravo figlio aiutando i tuoi fratelli a svolgere i loro compiti di scuola, a mettere in ordine o a imparare il loro dovere in casa. Così facendo, darai ai tuoi genitori un po' più tempo per rilassarsi.
  5. 5
    Sappi quando essere e non essere d'accordo. Quando diventerai grande e svilupperai personalità e ideali tuoi propri, scoprirai che tu e i tuoi genitori sarete fondamentalmente d'accordo su molte cose. Forse i tuoi genitori sono una coppia di cattolici devoti, mentre tu hai difficoltà a credere in una forza superiore. Forse i tuoi genitori sono conservatori, mentre tu ti consideri una persona più liberale. La cosa importante da ricordare non è che devi essere d'accordo con tutto quello in cui i tuoi genitori credono, ma sapere come esternare il tuo disaccordo in modo rispettoso invece di iniziare una guerra su ogni piccola differenza che riscontri.
    • Se i tuoi genitori vogliono che tu faccia che tu non desideri, come andare in chiesa, cerca di spiegare perché non è nelle tue corde. Non opporre solo un netto rifiuto, ma considera importante spiegare le tue convinzioni in tutta calma. Se non cedono, trova un modo per mantenere le cose civili e persino amichevoli, evitando argomenti che potrebbero scatenare una guerra.
  6. 6
    Impara a vedere i tuoi genitori come persone. Quando si cresce, si dovrebbe incominciare a vedere i propri genitori come persone più che come "mamma" e "papà". La loro è una vita fatta di impegni, di amici, del rapporto con i propri genitori, di un lavoro di cui possono o non possono essere soddisfatti, e almeno di un figlio di cui prendersi cura. Considera quanto frenetica e opprimente possa essere e tieni presente il modo in cui certe difficili situazioni possano influire sul loro stato d’animo, prima di iniziare a discutere o a protestare eccessivamente.
    • Ci vuole carattere per riuscire a mettersi nei panni di qualcun altro. La prossima volta che hai difficoltà con i tuoi genitori, cerca di vedere la situazione dal loro punto di vista per capire il motivo per cui non sono d'accordo con te. Questo atteggiamento può contribuire a rafforzare il vostro rapporto e ti darà una comprensione più profonda di chi sono davvero i tuoi genitori.
    • Per vederle come persone, prova a fare qualche domanda sui loro amici, sul loro lavoro, sulla loro infanzia o su qualsiasi altra cosa che faccia luce sulla loro realtà.
  7. 7
    Chiedi scusa quando commetti un errore. Non fa niente se sbagli, perché i tuoi genitori non si aspettano che tu sia perfetto. Tuttavia, si aspettano che tu ti assuma la responsabilità di ciò che fai, perciò la cosa migliore che puoi fare è chiedere scusa quando hai commesso un errore. Se hai fatto qualcosa di sbagliato, non conta quanto grande o piccolo sia, l'importante è sederti con loro, guardarli negli occhi e dire che hai combinato un pasticcio. Inoltre, è essenziale che tu dia valore al fatto di non ripetere l'errore.
    • Assicurati che sappiano che fai sul serio e che non stai dicendo di sì solo perché smettano di essere arrabbiati con te.
    • Se hai creato un problema a qualche fratello, è altrettanto importante chiedere scusa anche a lui.
    Pubblicità

Parte 3 di 3:
Essere un Bravo Figlio in Età Adulta

  1. 1
    Comunica con i tuoi genitori il più spesso possibile. Una volta che andrai via di casa, che sia per l'università o per un nuovo lavoro, è importante rimanere in contatto con i tuoi genitori. Chiamali almeno una o due volte a settimana, invia qualche e-mail quando pensi a loro e considera importante andare a trovarli durante le vacanze, i fine settimana lunghi o semplicemente tutte le volte che puoi. Apprezzeranno il tempo che dedicherai loro e si sentiranno amati e curati grazie agli sforzi che fai per vederli.
    • Ricordati degli anniversari e dei compleanni. È importante inviare biglietti d'auguri o fare regali per il loro anniversario o la festa della mamma e del papà (se festeggiano queste date). In questo modo dimostrerai che sono nei tuoi pensieri anche quando sei lontano.
  2. 2
    Sii felice – e rassicura i tuoi genitori anche quando non lo sei. Alcuni studi dimostrano che i genitori sono più felici quando i loro figli, ormai adulti, hanno una vita serena. Questo non significa che devi avere una vita perfetta o che devi stare male se le cose hanno preso una brutta piega, ma vuol dire che devi fare tutto il possibile per vivere una vita piena e soddisfacente. Se ogni volta che parli con i tuoi, tutto ciò che fai è lamentarti del lavoro, del rapporto di coppia o del contesto in cui vivi, allora incominceranno a pensare di non essere riusciti a darti gli strumenti per vivere un'esistenza tranquilla. Parla con loro delle cose belle che ti circondano e attenua i problemi che stai affrontando, ogni volta che puoi, a patto che tu non abbia l'impressione di agire con poca sincerità.
    • Considerando tutto questo, sappi che ai tuoi genitori sta molto più a cuore la tua felicità che non uno stipendio a sei cifre, una residenza in un quartiere elegante o un matrimonio con la donna più bella della mondo. È più importante fare del tuo meglio in quello che hai, invece di combattere per una felicità impossibile da raggiungere.
  3. 3
    Chiedi e accetta un aiuto quando ne hai bisogno. Probabilmente penserai che i tuoi genitori si dispiaceranno se chiedi un aiuto economico o anche un sostegno emotivo da adulto, ma in realtà gli studi dimostrano che i genitori sono felici di dare un contributo ai propri figli. Apprezzano il fatto di essere ancora utile per loro, perciò non devi vergognarti di chiedere una mano una volta ogni tanto. Questo manterrà forte il vostro rapporto e ti anche permetterà di crescere.
    • Anche se è importante essere indipendente dai tuoi genitori quando cresci, allargando la tua visione del mondo e seguendo il tuo percorso, puoi sempre ricevere un aiuto da loro una volta ogni tanto.
  4. 4
    Non provare a fare il genitore con i tuoi genitori. Quando sei più grande, puoi avere la tentazione di dire ai tuoi genitori come vivere la loro vita. Anche se possono avere bisogno del tuo sostegno quando invecchiano, soprattutto se hanno difficoltà a prendersi cura di se stessi, dovresti comunque cercare di non mostrarti condiscendente con loro né farli sentire come se fossero impotenti da soli. Dai l'aiuto di cui necessitano senza trattarli dall'alto in basso o agire come se avessero bisogno di un intermediario, e ti ameranno per questo.
    • Evita di assecondare, infastidire o entrare in conflitto con i tuoi genitori quando vogliono fare qualcosa a modo loro. Anche se il tuo sistema è più veloce ed efficace, possono decidere di seguire le loro vecchie abitudini e, pertanto, non è opportuno fargliene una colpa.
    • Sii paziente con loro. Quando ci si invecchia, ci si impiega più tempo per fare le cose rispetto al passato, ma questo non deve farti demoralizzare.
  5. 5
    Trattali come amici di una certa età. Un'altra cosa che puoi fare per mantenere forte il rapporto con i tuoi genitori, mentre gli anni passano, è trattarli come amici più grandi di te, invece di considerarli sempre nel ruolo di "mamma" e "papà". Così facendo, riuscirai a discutere di argomenti, come il bilancio familiare o la crescita dei figli, sullo stesso terreno e a ricevere consigli straordinariamente utili. Anche se è importante non assecondare i tuoi genitori quando senti la necessità di prenderti cura di loro, considerandoli come amici più grandi di te, darai dinamismo al vostro rapporto.
    • Se li vedi come amici di una certa età, riuscirai a essere onesto con loro invece di dire ciò che secondo te vogliono sentire da un figlio modello. Apprezzeranno la tua franchezza.
    Pubblicità

Consigli

  • Pensa prima di parlare! Ogni singola parola che esce dalla tua bocca li colpisce (sono i tuoi genitori le persone di cui stiamo parlando), quindi stai attento.
  • Abbracciare i genitori quando ritornano dal lavoro e al risveglio contribuirà a costruire un legame molto forte.
  • Fai qualche piacere ai tuoi genitori di tanto in tanto. Lo apprezzeranno!
  • Conosci quello che piace a loro. Ogni persona ha un proprio stile, un proprio modo di percepire le cose, propri hobby ecc. Se vuoi avere più confidenza con i tuoi genitori, è necessario prima conoscere tutto quello che a loro piace e non piace.
  • Ricorda che puoi sempre contare sui tuoi genitori, perciò racconta loro tutto ciò che ti tormenta, in modo che ti possano aiutare.
  • Devi far sapere ai tuoi genitori che ti preoccupi della famiglia, anche quando vuoi uscire con i tuoi amici.
  • Puoi condividere qualcosa di interessante o fare qualche battuta con i tuoi genitori a cena.

Pubblicità

Avvertenze

  • Se i tuoi genitori si sbagliano, non correggerli immediatamente.
  • Non imprecare contro i tuoi genitori.
  • Non cercare mai di fare il prepotente con i tuoi genitori.
  • Non mettere mai alla prova i tuoi genitori per dimostrare che si sbagliano.
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, 37 persone, alcune in forma anonima, hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo.
Categorie: Gioventù
Questa pagina è stata letta 13 645 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità