Come Essere un Buon Insegnante

In questo Articolo:Gestire la classePreparare una Lezione

Essere un buon insegnante può essere il lavoro più gratificante ed entusiasmante al mondo. Tuttavia, essere un docente che non lavora in modo efficace può essere stressante, faticoso ed estenuante. Ecco alcuni ottimi consigli per essere l’insegnante migliore che puoi.

1
Gestire la classe

  1. 1
    Sii d’esempio. Ricordati che tu sei l’insegnante. È importante che tu sia una sorta di supereroe agli occhi dei tuoi studenti. Ricordati che loro ti ammirano, quindi proveranno ad emularti. Se sei scortese o inopportuno, avranno un modello di comportamento inadeguato. È fondamentale che gli studenti ti vedano come una persona che ha fiducia di sé, per lasciarsi guidare da te e sentirsi al sicuro nel fidarsi di te. Gli studenti, di tutte le età, hanno bisogno di qualcuno su cui contare, qualcuno da ammirare e di cui potersi fidare.
  2. 2
    Stabilisci delle conseguenze. Scegli delle conseguenze precise per chi infrange le regole. Decidi in cosa consistono e poi applicale costantemente. Le conseguenze dovrebbero seguire una procedura che va da un avvertimento non verbale (un semplice sguardo), a un richiamo verbale (chiedere allo studente di smettere cortesemente di parlare), alla messa in atto di una punizione. Sarai tu a scegliere il tipo di punizione, nel rispetto del programma scolastico. Molte scuole hanno un sistema di detenzione (gli studenti la detestano), assegnano dei compiti in più, o fanno sedere lo studente indisciplinato lontano dagli altri.
  3. 3
    Sii compassionevole. I buoni educatori instaurano solide relazioni con gli studenti e dimostrano di prendersi cura di loro. Essi sono cordiali, accessibili, entusiasti e premurosi. Sii disponibile a rimanere a scuola oltre l’orario delle lezioni per aiutare gli studenti o partecipa a comitati scolastici o attività, e vedrai che loro si impegneranno a scuola.
  4. 4
    Stabilisci delle regole base. Dovresti avere dalle tre alle cinque regole di cui gli studenti sono a conoscenza. Si tratta delle regole che, se infrante, sono soggette alle conseguenze delineate sopra. Permetti alla classe di suggerirti le regole base: organizza una discussione e prendi nota delle idee degli studenti; questo farà capire loro che li ascolti e che ti interessano le loro opinioni e contributi, e allo stesso tempo porrà delle basi a cui saranno fedeli, perché sono stati loro stessi a deciderle. Agisci da mediatore per garantire che le regole stabilite siano appropriate. Alcune norme potrebbero essere, per esempio, stare in silenzio mentre l’insegnante parla, rispettarsi reciprocamente, e portare a termine i compiti per casa e i compiti in classe.

2
Preparare una Lezione

  1. 1
    Poniti un obiettivo. Quando prepari una lezione, la parte fondamentale è l’obiettivo che vuoi raggiungere. Che cosa vuoi che i tuoi studenti ricavino da essa? Se il tuo obiettivo è valido, profondo e rispecchia ciò che davvero vuoi che i tuoi allievi apprendano, questo sarà evidente nella lezione.
  2. 2
    Pianifica bene le lezioni. Ogni lezione dovrebbe essere divisa in tre semplici parti che rispecchiano il tuo obiettivo.
    • La prima parte dovrebbe essere la “lezione frontale”, in cui spieghi qualcosa di nuovo alla classe (ovviamente permettendo domande e commenti pertinenti).
    • Dedica la seconda parte della lezione a qualcosa che includa un lavoro di gruppo, in cui gli studenti possono lavorare con chi preferiscono. Verso la fine di questa sezione puoi inserire una discussione in cui i gruppi esprimono le loro conclusioni/opinioni e puoi dare dei voti per una partecipazione adeguata.
    • La parte finale di ogni lezione dovrebbe essere quella in cui gli studenti tornano ai propri posti e lavorano SILENZIOSAMENTE a un compito finale, come rispondere a specifiche domande scritte alla lavagna, o fare un disegno attinente a qualcosa che hanno appreso. Gli studenti dovrebbero parlare soltanto con te (se hanno una domanda su cosa fare o come svolgere il compito) o con la persona seduta accanto a loro. Questa è la parte conclusiva della lezione, in cui gli studenti hanno l’opportunità di lavorare per proprio conto sul materiale e comprenderlo.
  3. 3
    Assegna compiti pertinenti. Piuttosto che assegnare compiti diversi ogni giorno, è più saggio assegnarne uno o due significativi il lunedì e poi ritirarli il venerdì.
  4. 4
    Interroga gli studenti. Potresti programmare un’interrogazione ogni venerdì per valutare se gli studenti hanno compreso bene il materiale. Puoi giudicare se stai insegnando bene dai risultati che la maggioranza degli studenti ottiene nell’interrogazione.

Consigli

  • Non è mai troppo tardi per iniziare a mettere in pratica questi consigli e idee.
  • Cerca di preparare ogni lezione con almeno una o due settimane di anticipo.
  • Una gestione efficace della classe è tra le abilità più importanti di un insegnante.
  • Il tuo voto (per esempio su verifiche e interrogazioni) dovrebbe basarsi sull’obiettivo iniziale. Cerca di valutare quanto bene gli studenti hanno centrato gli obiettivi che avevi deciso quando hai preparato le lezioni.
  • È importante ripeterlo di nuovo: quando prepari una lezione, l’elemento più importante è l’obiettivo da raggiungere. Le altre parti della lezione (lezione frontale, lavoro di gruppo e compito individuale) nascono o derivano da quell’obiettivo.
  • È importante utilizzare un sistema per interrogare gli allievi, per verificare che abbiano capito. Se per loro è troppo facile rispondere, interrogali ancora per ottenere una risposta più dettagliata. Chiedi loro “perché?” e “come?”. Questo migliorerà ulteriormente degli studenti.
  • È fondamentale mantenere una distanza adeguata dagli studenti, soprattutto durante le prime due settimane di insegnamento. Se non riesci a mantenere una distanza professionale, è perché TU senti il bisogno di instaurare con loro una relazione a un livello più intimo, probabilmente perché ti manca nella tua vita personale. È tuo compito ammettere questo problema e affrontarlo.

Avvertenze

  • È importante ripeterlo: se non riesci a mantenere una distanza professionale, che ti consenta di essere una figura da ammirare e su cui contare, stai mettendo in pericolo il tuo lavoro. Trovati degli amici della tua età o instaura una relazione più intima con il partner.

Informazioni sull'Articolo

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, 24 persone, alcune in forma anonima, hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo.

Categorie: Occupazione

In altre lingue:

English: Be a Good Teacher, Español: ser un buen maestro, Deutsch: Ein guter Lehrer werden, Português: Ser um Bom Professor, Français: être un bon professeur, Nederlands: Een goede leraar zijn, Русский: быть хорошим учителем, 中文: 成为一位好老师, العربية: أن تكون مدرسًا جيدًا, ไทย: เป็นครูที่ดี, Tiếng Việt: Trở thành người giáo viên tốt, 한국어: 좋은 교사가 되는 방법

Questa pagina è stata letta 35 146 volte.
Hai trovato utile questo articolo?