Come Essere un Buon Leader a Scuola

In questo Articolo:Assumere una Posizione di LeadershipEssere un Buon Modello di ComportamentoPraticare Buone Qualità di Leadership

Esistono svariati modi per diventare un leader a scuola, che sia nel consiglio studentesco o di classe, in una squadra, nel giornale scolastico, in ambito artistico o comunitario. Partecipando attivamente, gli altri ti guarderanno con ammirazione. Se sei stato eletto o comunque designato leader all'interno della tua scuola, ricorda che questo è un grande onore. Qualunque tipo di leader tu sia, puoi provare a fare tre passi per svolgere al meglio il tuo ruolo: assumere una posizione di leadership, essere un buon modello di comportamento e mettere in pratica tutte le buone qualità associate alla funzione di guida.

Parte 1
Assumere una Posizione di Leadership

  1. 1
    Conosci i tuoi punti di forza e i tuoi interessi per aiutarti a scegliere il tipo di leadership su cui focalizzarti. Ti piace aiutare gli altri? Prova a unirti a un'associazione di volontariato che dà a una mano alle persone bisognose. Ti appassiona scrivere e ti piace lavorare in gruppo? Il giornale scolastico potrebbe fare al caso tuo. Se sei estroverso e vuoi lavorare per il bene della comunità scolastica, prova a unirti al consiglio studentesco [1].
  2. 2
    Lasciati coinvolgere. Candidati come rappresentante del consiglio studentesco. Unisciti a vari gruppi, club o associazioni per capire quale fa al caso tuo. Cerca di conoscere immediatamente le persone di ciascun gruppo. Non limitarti al consiglio studentesco: le squadre, i corsi di lingua, le organizzazioni di volontariato, le band, il gruppo teatrale e il giornale scolastico sono solo alcuni posti dove puoi trovare delle ottime opportunità per assumere una posizione di leadership [2].
  3. 3
    Fai esperienza. Qualunque posizione di leadership ti interessi, devi iniziare dal basso e farti le ossa. È in questo modo che imparerai a conoscere il gruppo e come viene gestito. Impegnati per saperne di più e gli altri inizieranno a considerarti un punto di riferimento. Nel tempo potrai assumere una posizione preminente [3].
  4. 4
    Mettiti in azione. Inizia ad assumerti maggiori responsabilità all'interno del gruppo. Proponiti degli obiettivi e fai tutto quello che devi per raggiungerli. Un leader non aspetta che gli venga detto che cosa fare: ha buone idee e le trasforma in realtà. Assicurati di condividere il tuo pensiero con gli altri membri del gruppo e incoraggiali a unirsi a te per concretizzarlo [4].
  5. 5
    Fai la differenza. Invita delle associazioni di volontariato (come quelle ecologiste o che aiutano i senzatetto) nella tua scuola organizzando una raccolta fondi. Metti a punto degli eventi speciali per sensibilizzare in merito a ricorrenze o questioni importanti, come cancro, HIV e così via. Informati su quello che fanno gli altri giovani per appoggiare delle cause nella propria comunità, a livello nazionale o persino internazionale [5].

Parte 2
Essere un Buon Modello di Comportamento

  1. 1
    Fai del tuo meglio. Essere un leader in un contesto scolastico non sempre significa avere ottimi voti. Dovresti però dimostrare un atteggiamento positivo nei confronti della scuola, partecipare e sforzarti al massimo in qualunque ambito.
    • Gli insegnanti, ma anche i compagni di classe, di solito capiscono se un alunno dà il massimo. Sforzati di dare il tuo contributo quando lavori in gruppo e vai d'accordo con tutti [6].
  2. 2
    Rispetta gli adulti. Un buon leader conosce le regole e capisce le varie posizioni di autorità. Magari non sarai sempre d'accordo al 100% con i tuoi insegnanti e i tuoi genitori, ma dovresti sempre avere un atteggiamento rispettoso e ben disposto nei loro confronti.
    • Avere rispetto per l'autorità ti preparerà a diventare un adulto e a entrare nel mondo del lavoro, dove avrai a che fare con diversi tipi di superiori. Se ti comporti in maniera rispettosa nei confronti degli adulti in questa tappa della tua vita, i tuoi professori, genitori e coetanei capiranno che sei un leader maturo e sicuro [7].
  3. 3
    Sii puntuale e organizzato. Arriva a lezione in orario. Consegna i compiti e gli altri progetti in tempo.
    • Tieni sotto controllo le scadenze dei progetti usando un diario o un'agenda. Ogni giorno annota tutte le date in cui devi consegnare i lavori e i compiti di ciascuna materia [8].
  4. 4
    Aiuta gli altri. Se sai fare qualcosa che agli altri non riesce, offriti di dare una mano. Se il professore non ha problemi, chiedigli educatamente se puoi aiutare gli altri studenti a fare i compiti. Se finisci un lavoro in anticipo e ti accorgi che un altro alunno è in difficoltà, alza la mano e proponi di collaborare con lui.
    • Questo comportamento va applicato anche fuori dall'aula. Se mentre cammini nel corridoio incontri una persona a cui sono caduti i libri, aiutala a raccoglierli da terra. Se un nuovo studente non sa dove si trova la sua aula o un altro posto, offriti di portarlo in giro per la scuola [9].
  5. 5
    Sii affidabile. Sii onesto, non sparlare degli altri e assicurati di trattare la gente così come vorresti essere trattato tu.
    • L'affidabilità è un'ottima qualità per un buon leader. Se dici che farai qualcosa, mantieni la parola data. Se parli male della gente e fai il doppio gioco, gli altri capiranno che di te non ci si può fidare e nessuno vuole un leader inaffidabile [10].
  6. 6
    Sii giusto con tutti. Per quanto una persona ti stia antipatica, dovresti comunque trattarla come tratteresti chiunque altro. Avere lo stesso atteggiamento nei confronti di tutti è importante per costruire e mantenere la fiducia. Per esempio, se una persona infrange una regola, assicurati che subisca le stesse conseguenze che subirebbe chiunque altro in una situazione del genere.
    • Non favorire i tuoi amici più cari e non lasciare che l'astio che provi nei confronti di una persona ti impedisca di lavorarci in gruppo. Essere parte di una squadra che sta cercando di raggiungere un obiettivo significa collaborare con tutti, non è solo un incontro sociale.
    • Se osservi bene, noterai che l'imparzialità è una qualità che caratterizza i migliori insegnanti e genitori. Non prendono le parti di nessuno e si assicurano che le regole vengono applicate equamente per tutti. Essere giusto e saper collaborare con tutti ti preparerà anche al mondo del lavoro, dove solitamente non è possibile scegliere i colleghi [11].
  7. 7
    Cerca di essere ottimista, solare e sorridente. Non fare sorrisi falsi, ma mostrarti socievole e sorridere spesso ti renderà molto più avvicinabile.
    • Se il tuo gruppo è sotto pressione, per esempio ha perso una partita importante, non essere negativo. Prova invece a dire: "La prossima volta andrà meglio" e "Avete tutti fanno un ottimo lavoro, l'altra squadra è stata però più brava". I tuoi compagni di squadra sapranno così che credi in loro e che dovrebbero continuare a impegnarsi [12].
  8. 8
    Non farti coinvolgere da bullismo o pettegolezzi. Se c'è una qualità particolare che gli adulti notano in un leader studentesco, questa è la sua capacità di far sentire tutti gli altri studenti inclusi e rispettati.
    • Se ti accorgi che uno studente viene preso di mira, difendilo. Non aver paura di dire: "Lasciatelo in pace" o una frase del genere. In questo modo farai capire ai bulli che le loro azioni sono malviste.
    • Fai del tuo meglio per includere gli studenti che non sembrano avere molti amici. Invitali a partecipare ad attività con te e con gli altri. Avvicinati a loro di tanto in tanto per chiedere come procede la giornata. All'inizio potrebbero esitare, specialmente se non sono abituati a ricevere atti di gentilezza, ma tu continua a provare [13].

Parte 3
Praticare Buone Qualità di Leadership

  1. 1
    Comunica in maniera efficace imparando a parlare in pubblico e a scrivere. Dovresti riuscire a esprimerti in maniera chiara durante incontri, discorsi, allenamenti e/o partite, in modo che gli altri abbiano voglia di ascoltarti.
    • Se devi parlare in pubblico, esercitati in casa davanti allo specchio. Mentre parli, osserva i tuoi gesti e le tue espressioni facciali. Chiedi alla tua famiglia di ascoltarti e darti suggerimenti mentre provi i discorsi. Parlare a un gruppo di persone richiede molta pratica: se le prime volte ti senti nervoso o ti impappini, non scoraggiarti. Continua così!
    • Saper comunicare significa anche saper ascoltare. Cerca di capire che cosa vogliono e che cosa sta a cuore delle altre persone del gruppo. Assicurati che ogni singola voce venga ascoltata e considera tutte le opinioni prima di prendere una decisione [14].
  2. 2
    Distribuisci il carico di lavoro. Invita gli altri ad aiutarti e assegna delle cose da fare a tutti, in modo che non sia una sola persona ad accollarsi tutti gli impegni.
    • Per esempio, il capitano di una squadra può assegnare le mansioni di pulizia o il lavaggio delle divise ai compagni. Il redattore di un quotidiano può assegnare diversi articoli ai vari membri dello staff. È importante occuparsi dei lavori a rotazione, in modo che tutti abbiano le stesse responsabilità.
    • Le decisioni in merito alla delega delle responsabilità dipendono da te e dal resto del gruppo. Assicurati che ognuno sia sicuro di poter svolgere il lavoro che gli è stato dato. Se una persona ha dei dubbi in merito, tu e gli altri membri del gruppo dovete intervenire per incoraggiarla, offrirle aiuto e guida.
    • Stimolare la partecipazione del gruppo è parte del tuo lavoro. Se pensi che una persona non si stia impegnando, parlagliene in privato e spiegale che speri di poter contare su di lei affinché contribuisca un po' di più [15].
  3. 3
    Sii pieno di risorse. Un buon leader sa quali sono le risorse di un gruppo. Se non sapete come rispondere a un quesito o vedete che bisogna fare qualcosa ma non sapete bene come occuparvene da soli, spetta a te fare domande a insegnanti, allenatori e così via.
    • Tu hai la responsabilità di creare accesso alle informazioni e ai materiali necessari per i vari progetti e attività. Sostanzialmente sei l'anello di congiunzione fra il gruppo e l'adulto che lo supervisiona. Non sai bene dove procurarti certi attrezzi di scena per un musical? Discutine con il direttore. Pensi che alla tua squadra farebbe bene allenarsi una volta in più alla settimana? Accennalo all'allenatore [16].
  4. 4
    Cerca di avere la mente aperta ed elastica. Un buon leader è sempre disposto ad ascoltare il gruppo per decidere se una certa regola o politica va cambiata. A volte le modalità di gestione vanno aggiornate o migliorate. Aprirsi al cambiamento è sempre positivo.
    • Questo passaggio si ricollega alla capacità di ascoltare. Un leader a volte deve farsi da parte per ascoltare a basta, che siano lamentele o elogi. Che cosa funziona? Che cosa va cambiato? Ascoltando è possibile imparare molto e queste informazioni potranno essere introdotte negli incontri futuri per prendere decisioni.
    • Come leader potresti vivere momenti di disagio o imprevisti. Qualcuno potrebbe lasciare il gruppo, voler apportare cambiamenti drastici o mettere in discussione le tue azioni. Come gestire queste situazioni? Se sai adattarti e fare del tuo meglio per risolvere la situazione, allora hai le carte in regola per essere un grande leader [17]!

Riferimenti

  1. http://www.ecampustours.com/campuslife/extracurricularactivities/becomealeaderatyourschool#.VaW0VGxRHmQ
  2. http://www.peelschools.org/students/studentactivitycouncil/tipsforbeingeffectiveschoolleader/Pages/default.aspx
  3. http://www.ecampustours.com/campuslife/extracurricularactivities/becomealeaderatyourschool#.VaW0VGxRHmQ
  4. http://www.studypoint.com/ed/high-school-student-leadership/
  5. http://www.peelschools.org/students/studentactivitycouncil/tipsforbeingeffectiveschoolleader/Pages/default.aspx
  6. http://teacher.scholastic.com/scholasticnews/indepth/peopleinthenews/leadership/index.asp?article=bealeader
  7. http://www.iplanmagazine.com/?p=922
  8. http://leadership.uoregon.edu/resources/exercises_tips/skills/leadership_characteristics
  9. http://teacher.scholastic.com/scholasticnews/indepth/peopleinthenews/leadership/index.asp?article=bealeader
Mostra altro ... (8)

Informazioni sull'Articolo

Categorie: Cose di Scuola

In altre lingue:

English: Be a Good Leader at School, Español: ser un buen líder en la escuela, Русский: быть хорошим лидером в школе, Português: Ser um Bom Líder na Escola, Français: être un bon leadeur à l’école, Deutsch: In der Schule Führungsqualitäten zeigen, Bahasa Indonesia: Menjadi Pemimpin yang Baik di Sekolah, Nederlands: Een leider worden op school

Questa pagina è stata letta 1 050 volte.
Hai trovato utile questo articolo?