Come Essere un Mistico

Scritto in collaborazione con: Lo Staff di wikiHow

In questo Articolo:Pensare in Modo MisticoApprofondire il MisticismoAndare Più a Fondo

Essere un mistico è un processo di apprendimento e di profonda contemplazione che dura tutta la vita. Il primo passo consiste nell'individuare una pratica spirituale o una tradizione in cui riconoscerti e che risponda alle tue domande. Dopodiché comincia il vero lavoro. Se desideri stabilire un legame personale con la tua spiritualità nei panni di pensatore mistico, puoi imparare a predisporti alla contemplazione, alla preghiera e alla meditazione, ma anche approfondire e comprendere seriamente questa pratica. Sei pronto per la sfida?

Parte 1
Pensare in Modo Mistico

  1. 1
    Senti la presenza di una mano che ti guida. Che consideri te stesso una persona profondamente spirituale o no, un mistico è colui che cerca di trovare ordine nel caos e raccogliere le prove di tale ordine. Se appartieni a quel tipo di persone che vedono ogni strana coincidenza, ogni elegante metafora o ogni fantastico arcobaleno come segno di qualcosa di più grande, potresti cominciare a sentire la presenza di una mano che ti guida e in cui riporre fiducia.
    • I mistici religiosi ripongono la loro fiducia in un potere superiore, un essere potente che crea e controlla il mondo e le persone presenti al suo interno. A volte, come nel caso del buddismo Zen, i mistici religiosi ripongono la loro fiducia anche nella pratica, considerando, quindi, l'ascetismo e la meditazione i mezzi più attendibili per capire il mondo.
    • I mistici non sono sempre religiosi, anche se spesso lo sono. I fisici quantistici e gli psicologi junghiani spesso si avvicinano alla mistica nella misura in cui approfondiscono il proprio pensiero. Qualunque sistema, realtà o pratica tu abbia scelto, riponi in quello la tua fiducia.
  2. 2
    Cerca dei legami che uniscano le cose che ti circondano. Cerca di trovare ordine ed equilibrio nel mondo, piuttosto che mettere in risalto le differenze e le disparità. Cerca dei punti in comune con i tuoi nemici.
    • Indipendentemente dalle tue inclinazioni spirituali o religiose, è bene leggere e studiare una grande varietà di testi mistici che appartengono a molteplici discipline e dogmi. L'autore cristiano Thomas Merton, ad esempio, ha passato molto tempo a studiare il buddismo Zen.
  3. 3
    Sviluppa la tua esperienza. Chi è un mistico? Che cosa differenzia un mistico cristiano da un normale cristiano, o un mistico buddista da un normale buddista? Sebbene si rifacciano a svariate pratiche, discipline e culture, i mistici hanno una cosa in comune: un profondo legame personale e spirituale con il proprio sistema di credenze. Per il mistico, una personale esperienza di spiritualità è sempre più potente e importante della cultura libresca o di ciò che apprendono per sentito dire. Andare in chiesa non è sufficiente per il mistico.
    • Evita le vistose trappole materialistiche di alcune religioni. Per essere un mistico buddista, non c'è bisogno di un costoso giardino in pietra, un laghetto koi e un tappetino per la meditazione. Per essere un cristiano, non c'è bisogno di un crocifisso del XIII secolo.
  4. 4
    Vivi nel presente. I mistici devono riuscire a concentrarsi ed essere pienamente presenti in ogni momento. Un mistico non viene distratto dai dispositivi elettronici, dallo stress o dai complessi programmi della giornata. Invece, egli si concentra a fare una cosa e una soltanto. Quando mangi, pensa solo a questo. Concentrati esclusivamente a nutrire il corpo, senza avere fretta, apprezzando ciò che mangi. Quando leggi il giornale, impegnati a leggere le parole e assimilare i concetti. Quando intraprendi un'attività, dedica tutto te stesso.
    • Può essere estremamente difficile e non accadrà subito. La suoneria dei messaggi e gli incessanti rumori del XXI secolo possono ostacolare la concentrazione. Cerca di semplificare la vita il più possibile. Comincia dalle piccole cose. Spegni il telefono, tranne quando hai bisogno di fare una chiamata o inviare un messaggio.
  5. 5
    Metti tutto in discussione. I mistici ricercano una connessione personale con il mondo spirituale e la propria interiorità, tralasciando ciò che si sente dire. Mettono in discussione le conoscenze acquisite e i luoghi comuni. Se intendi costruire un legame mistico con il mondo, sia visibile che invisibile, comincia a porti le domande importanti. Qualunque siano le tue tendenze religiose o spirituali, impara a interrogarti:
    • Perché siamo qui?
    • Che cosa significa vivere una bella vita?
    • Chi sono?
    • Che cosa ci attende dopo la morte? Che cosa significa per me la morte?
  6. 6
    Fidati del tuo intuito. È importante non solo porsi domande importanti, ma anche affidarsi al proprio intuito in modo che ci conduca alle risposte che cerchiamo. Abbi fiducia in te stesso. Sviluppa il tuo intuito e la fiducia in te stesso.

Parte 2
Approfondire il Misticismo

  1. 1
    Leggi gli scritti dei mistici che appartengono alla tua tradizione. Studiare testi e scritti mistici è essenziale per conoscere la vita di questi autori. Ogni tradizione ha una grande varietà di mistici e dogmi, perciò è importante farsi un'idea più precisa delle prospettive aperte da queste opere. Ogni cosa comincerà a sembrarti interconnessa alle altre e ad assomigliare a quelle, piuttosto che a differenziarsi da loro:
    • Nessun uomo è un'isola di Thomas Merton
    • Le confessioni di sant'Agostino
    • La nube della non-conoscenza scritto anonimo
    • Rivelazioni dell'amore divino di Giuliana di Norwich
    • Introduzione al buddismo Zen di D.T. Suzuki
    • Le Storie di Nasruddin, dalla tradizione sufi
  2. 2
    Individua le regole centrali della tua pratica. La pratica mistica è una combinazione di meditazione autoimposta, contemplazione e indicazioni particolari relative alla tua religione o ad altra pratica. Ogni vita religiosa è diversa, perché ogni persona religiosa è diversa. Solo tu puoi decidere che cosa è più importante per te e per la tua pratica.
    • Per alcuni mistici cristiani, l'aspetto più importante della pratica è avvicinarsi al modo in cui visse Cristo. Per altri è essenziale diffondere il Vangelo. Entrambi i modi di pensare possono portare al misticismo e ad apprezzare profondamente il mondo spirituale.
  3. 3
    Fai della tua pratica spirituale una priorità assoluta. Essere un mistico non è un lavoro a tempo parziale. Indipendentemente dal legame che hai con la tua religione e dalle domande che ti poni, la massima priorità nella tua vita non è costituita dal lavoro, dalla famiglia o dai tuoi hobby, ma dalla connessione con il cosmo. Quest'ultima deve costituire il tuo più grande impegno.
    • Per molte persone essere mistici equivale ad avere una vita solitaria. La maggior parte dei mistici sono monaci, e c'è un motivo dietro questa scelta. Se vuoi essere un mistico, è difficile uscire il sabato sera e divertirsi. Sei pronto per questa sfida?
  4. 4
    Abbraccia il mistero. La meditazione Zen ruota in parte attorno alla necessità di disfarsi delle grandi preoccupazioni per abbracciare il vuoto. Per il mistico, il vuoto corrisponde al luogo in cui vivere. Confidando nel tuo istinto e immergendoti nelle domande più importanti, più che ad avere risposte arriverai a ulteriori domande. Potrebbe essere sia frustrante che liberatorio rendersi conto che non si può mai conoscere che cosa accadrà dopo la morte, o sapere se la propria interpretazione del mondo è veramente "giusta".

Parte 3
Andare Più a Fondo

  1. 1
    Costruisci un solido sistema di credenze mediante la preghiera e la contemplazione. Qualunque sia la religione o il sistema di credenze in cui ti riconosci, e anche se non appartieni a nessuna fede, dovrai ritagliarti un po' di tempo per immergerti in una profonda contemplazione e nelle pratiche meditative. Prega, medita e contempla costantemente.
    • Per iniziare a pregare, non concentrarti tanto sulle domande che richiedono risposte sì/no, bensì prova a riflettere sui tuoi sentimenti. Come ti senti a entrare in contatto con la potenza più alta in cui credi? In che misura il tuo dialogo con Dio influenza la tua anima?
    • Per alcuni monaci il tempo va diviso equamente tra la lettura di grandi testi, la meditazione e vivere il mondo. Come regola generale, il tempo che passi a pregare non deve superare quello che dedichi allo studio dei testi religiosi e viceversa.
  2. 2
    Sviluppa la tua consapevolezza attraverso la meditazione. La pratica meditativa non ha nessun obiettivo specifico. Dalla meditazione non trarrai una sensazione chiara e precisa come se avessi imparato qualcosa o come se avessi risolto i grandi problemi che ti tormentavano. Invece, concentrati con calma e in silenzio ad accrescere la consapevolezza di ciò che ti circonda, portandola poi nel mondo.
    • Per iniziare a meditare, impara a fermare i pensieri e guardali fluttuare nella mente senza individuarli razionalmente. Basta sedersi, concentrarsi sulla respirazione e fissare lo sguardo sul vuoto.
    • Prova a restare in questo stato mentale di meditazione il più a lungo possibile, per tutta la giornata. Nota le piccole cose, senza avere fretta.
  3. 3
    Abbandona le credenze inutili. Un detto popolare Zen paragona lo Zen a una barca. Si usa quando bisogna attraversare il fiume, ma non si porta sempre con sé. Impara a lasciare le tue credenze sulla riva quando diventano inutili. La religione, le pratiche meditative e altri aspetti della tua esperienza mistica dovrebbero servirti ad arrivare alla comprensione del mondo, non divenire un fardello.
  4. 4
    Circondati di persone mistiche. È importante passare del tempo con chi la pensa come te e con le persone che prendono sul serio la pratica mistica. Impara osservando e conversando con la gente che appartiene alla tua chiesa, a organizzazioni o altri gruppi religiosi. Condividi le tue idee e le tue interpretazioni con loro. Impara più che puoi.
    • In alcune tradizioni, avere un insegnante, un mentore o un guru è un aspetto essenziale per praticare il proprio misticismo e sviluppare un pensiero mistico. Se sei pronto a impegnarti seriamente nella pratica mistica, prendi in considerazione di cercare un insegnante personale.

Informazioni sull'Articolo

Questo articolo è stato scritto in collaborazione con il nostro team di editor e ricercatori esperti che ne hanno approvato accuratezza ed esaustività.

Categorie: Personalità

In altre lingue:

English: Be a Mystic, Français: être un mystique, Español: ser un místico, Português: Ser um Místico, Deutsch: Ein Mystiker sein, Русский: быть мистиком, Bahasa Indonesia: Menjadi Praktisi Spiritual

Questa pagina è stata letta 11 097 volte.
Hai trovato utile questo articolo?