Il couchsurfing può essere un ottimo modo per conoscere persone nuove e viaggiare senza spendere troppo. Se saprai organizzare al meglio la tua vacanza, avrai occasione di toccare con mano le sfaccettature inedite della cultura locale, condividere storie ed esperienze con i tuoi ospiti, e magari persino stringere duraturi legami d’amicizia.

Parte 1 di 3:
Pianificare il Soggiorno

  1. 1
    Scrivi una richiesta di ospitalità chiara e precisa. Specifica ai tuoi potenziali ospiti quando arriverai, perché hai scelto proprio loro e quanto hai intenzione di fermarti. Descrivi i motivi del viaggio. Sarai in città per esplorarla da turista? O ti interessa un particolare evento che si terrà vicino all’abitazione del tuo ospite? Sarai semplicemente di passaggio, diretto verso altre mete? Ricorda inoltre di compilare la sezione relativa alle informazioni personali, per consentire ai candidati ospiti di farsi un’idea su di te.
    • Se sei preoccupato per questioni di sicurezza personale, scegli solo ospitanti con profili completi e recensioni positive. Le donne che viaggiano sole possono scegliere ospitanti di sesso femminile o ospitanti con famiglia, e cercare l’indirizzo dell’ostello più vicino dove rifugiarsi in caso di necessità[1].
  2. 2
    Cerca ospitanti con cui hai interessi in comune. Leggi le informazioni personali contenute nel profilo dei possibili ospitanti e scegli quelli simili a te o che abbiano hobby di cui vuoi approfondire la conoscenza. Tutti gli ospitanti sono volontari, ed è molto probabile che abbiano scelto di aderire al couchsurfing per entrare in contatto con persone nuove. Pensa quindi alle storie e alle competenze che potresti e vorresti condividere col tuo ospite, nonché alle attività che ti piacerebbe svolgere con lui o lei.
    • Scegli un argomento con cui rompere il ghiaccio, ad esempio gusti musicali in comune o un luogo dove entrambi siete stati. Se non ti viene in mente nulla, chiedi all’ospitante se è alla sua prima esperienza con un couchsurfer o quali sono le principali attrazioni raggiungibili da casa sua.
    • Comunicate tramite la messaggistica interna del sito, anziché usare i contatti personali, finché non sarai certo di aver trovato l’ospitante giusto e deciderai di usufruire del suo divano[2].
  3. 3
    Coordinati con l’ospitante. Una volta accettata la richiesta, fatti aiutare da lui o lei per la logistica dell’arrivo. Sii chiaro con le date, se arriverai in un giorno preciso o se potrebbe doversi aspettare un po’ di elasticità. Che tu stia viaggiando in aereo, in macchina o a piedi, assicurati di sapere come arrivare all’abitazione del tuo ospitante e di avere un numero da chiamare nel caso ti perdessi.
    • Chiedi se avrai a disposizione una copia delle chiavi di casa o se dovrai presentarti a determinati orari per poter entrare.
    • Scopri in anticipo cosa ti metterà a disposizione l’ospitante. Potresti aver bisogno di portare un sacco a pelo, cuscino e asciugamani.
  4. 4
    Fatti consigliare dall’ospitante per scoprire le bellezze del posto. In quanto membro di lungo corso della comunità locale, il tuo padrone di casa saprà darti consigli e avvertimenti difficili da reperire online. Sentiti libero di chiedere qualsiasi informazione relativa al tuo soggiorno: sarà felicissimo di aiutarti. Di seguito trovi un elenco di argomenti utili da approfondire prima del tuo arrivo:
    • Ci sono gite affrontabili in giornata che valga la pena di fare verso città o attrazioni vicine? Sarebbe felice di accompagnarti?
    • Qual è il modo migliore per muoversi in città? Il trasporto pubblico è affidabile e fino a quali orari è attivo? Ti conviene noleggiare una macchina?
    • Quali sono i quartieri da evitare? Quali precauzioni prendere?
    Pubblicità

Parte 2 di 3:
Vivere una Bella Esperienza

  1. 1
    Condividi qualcosa con il tuo ospitante. Una parte del divertimento è conoscere il proprio padrone di casa. Un piccolo dono dimostrerà il tuo apprezzamento per la sua ospitalità e funzionerà da catalizzatore per favorire il dialogo, in particolar modo se gli porterai un simpatico regalino dalla tua città natale o dall’ultima meta visitata. Meglio ancora, gratificalo con la sorpresa di un’esperienza condivisa:
    • Metti in campo le tue capacità. Molti couchsurfer viaggiano con uno strumento musicale o con un piccolo kit da disegno. Altri si offrono di eseguire piccole riparazioni domestiche, realizzare oggetti artigianali, sistemare il giardino.
    • Insegnatevi qualcosa a vicenda. Ad esempio una canzone, una tradizione locale, un consiglio sportivo o una delle attività descritte nel punto precedente. Se parli un’altra lingua e il tuo ospitante si dimostra interessato, insegnagli qualche parola.
  2. 2
    Scambiatevi storie. Parla dei luoghi dove hai viaggiato, delle usanze del tuo paese natio o di esperienze personali. Interroga il tuo ospitate su usi e tradizioni locali, la storia del luogo, la sua vita. Questi scambi di culture e storie, se saprai cogliere l’opportunità, sono il succo del couchsurfing e sono ciò che lo differenziano da un soggiorno in hotel.
  3. 3
    Rispetta le regole di casa. Fai del tuo meglio per aderire alle istruzioni lasciate dal tuo ospite, siano esse relative a quale ingresso utilizzare o da quale orario fare meno rumore. Presta attenzione alle abitudini del tuo padrone di casa e adeguati se necessario. Per esempio, molte persone lasciano le scarpe all’ingresso di casa e non ritengono necessario sottolineare quanto questa sia una pratica comune nella loro cultura.
    • Non esitare a porre domande o a scusarti nel caso avessi commesso un errore. Un approccio positivo perdona qualsiasi piccola scivolata.
  4. 4
    Offri un pasto al tuo ospitante. Il cibo è un ottimo veicolo per piacevoli esperienze, nonché una semplice introduzione alle rispettive culture. Se sai cucinare, offri di farlo nella cucina di casa e condividi il pasto col tuo ospite. Se hai scarse o nulle abilità culinarie, o se l’ospitante non è a suo agio all’idea di lasciarti il comando della cucina, invitalo fuori a cena e paga tu il conto. Se non hai tempo di condividere un pasto intero, o un ristorante è fuori dal tuo budget, porta un assaggio dal tuo paese d’origine o compra qualcosa in una rosticceria locale.
    • Se anche il tuo ospitante sa cucinare, fatelo insieme.
  5. 5
    Sii flessibile e paziente. Se il tuo ospitante non può essere a casa per aprirti in determinate ore del giorno, assicurati di sapere quando ciò sarà possibile. Nel frattempo, trova qualcosa da fare per riempire in modo proficuo le ore d’attesa.
    • Non costa nulla dimostrarsi di buon umore, entusiasti e riconoscenti per l’ospitalità ricevuta e può fare la differenza su come l’ospitante ti considererà e tratterà tra le proprie mura domestiche.
  6. 6
    Rimanete in contatto durante tutto il soggiorno. Comunica al tuo ospitante l’orario in cui intendi tornare da un’escursione e, se cambi piani, faglielo sempre sapere.
  7. 7
    Renditi utile in casa. Come minimo, cerca di pulire dopo aver sporcato e offriti volontario per lavare i piatti dopo un pasto in comune. Se il tuo ospitante è un tipo indaffarato o riservato, fare insieme qualche lavoretto domestico è un ottimo modo per entrare in sintonia.
    Pubblicità

Parte 3 di 3:
Finire il Viaggio

  1. 1
    Pulisci. Richiedi al tuo ospitante i prodotti per la pulizia di cui hai bisogno. Se ti sono stati forniti cuscino, biancheria, asciugamani o un tappetino, informati su dove riporli. Restituisci qualsiasi cosa tu abbia preso in prestito.
    • Non lasciare nulla, a parte regali. Elimina la tua spazzatura e offriti di portare fuori i sacchi dello sporco se hai contribuito a riempirli.
  2. 2
    Raccomanda il tuo ospitante. Se ti sei trovato bene, dillo. Una buona recensione aiuterà il tuo ospite a trovare nuovi couchsurfer affini ai suoi interessi e abitudini. Per descrivere la tua esperienza presso un ospitante, vai alla pagina del suo profilo e clicca il tasto ..., quindi su "Write Reference"[3].
    • Scrivi una recensione onesta sull’atteggiamento generale dell’ospite, più un paio di esempi specifici di situazioni che abbiano aggiunto (o tolto) valore al tuo viaggio. Menziona qualsiasi cosa tu abbia trovato sorprendente o piacevole, gli altri couchsurfer apprezzeranno questo tipo di informazioni.
  3. 3
    Rimanete in contatto. Non sempre si allacceranno rapporti di amicizia, ma se dovesse succedere non esitare a chiedere al tuo ospite i suoi contatti email o l’amicizia sui social network. Fatti sentire ogni tanto e tienilo aggiornato sul proseguimento del tuo viaggio.
    Pubblicità

Consigli

  • Quando chiamerai o manderai un messaggio al tuo ospite per la prima volta, assicurati di presentarti adeguatamente: “Ciao, sono [nome] di CouchSurfing”. Altrimenti non potrà riconoscerti.
  • Prova a ospitare, se ne hai la possibilità. Altrimenti, prova a riandare con la memoria a quando hai avuto un ospite o condividevi un appartamento con altre persone. Cosa facevano per risultarti simpatiche? Oppure, al contrario, cosa hanno fatto per infastidirti?
  • Quando cucini per qualcun altro, in particolare se di un’altra cultura, chiedi sempre se ci sono cibi che non può mangiare e aggiusta il menù di conseguenza.
  • Nel caso ti trovassi in difficoltà, contatta il CouchSurfing Safety Center.

Pubblicità

Avvertenze

  • Prepara sempre un piano B nel caso qualcosa andasse storto. Ciò include avere abbastanza soldi a disposizione per tornare subito a casa o passare qualche notte in hotel, se ce ne fosse bisogno. Oppure portarsi equipaggiamento da campeggio.
  • Se il tuo ospite o il circondario dove vive dovessero metterti a disagio, accorcia la permanenza. La maggior parte dei padroni di casa sono accoglienti e amichevoli, ma esistono sempre le eccezioni.
  • Rispetta le indicazioni del padrone di casa per quanto riguarda fumo, alcool, droghe leggere, ecc. mentre sei suo ospite.
  • CouchSurfing non è un sito di dating, quindi incontrare un partner non dovrebbe essere il tuo obbiettivo primario nell’utilizzo del servizio. Per quanto possa capitare di incontrare l’anima gemella in viaggio, procedi coi piedi di piombo. Se pensi ci sia margine per una storia d’amore, può essere una mossa intelligente spostarsi a dormire in un ostello e continuare a frequentare l’ospite stando lì. In alcuni casi, l’insorgere di sentimenti e attrazioni può scombussolare la normale convivenza[4].
Pubblicità

wikiHow Correlati

Come

Viaggiare con un Gatto

Come

Scoprire Dove Vive Qualcuno

Come

Sopravvivere a un Lungo Viaggio in Macchina

Come

Aggiungere Molteplici Destinazioni su Google Maps

Come

Imbarcarsi su un Aereo

Come

Fare una Valigia per un Viaggio di Due Giorni

Come

Dormire in Macchina Durante un Lungo Viaggio

Come

Urinare Durante un Viaggio in Automobile

Come

Pianificare un Viaggio

Come

Controllare la Prenotazione di un Volo

Come

Trasferirsi in Canada

Come

Salutare in Svizzera

Come

Determinare Latitudine e Longitudine

Come

Impedire che il Gelato si Sciolga in una Borsa Frigo
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

Neal Gorenflo, MA
Co-redatto da
Fondatore di Shareable
Questo articolo è stato co-redatto da Neal Gorenflo, MA. Neal Gorenflo è un esperto della condivisione e co-fondatore di Shareable. Vanta oltre 10 anni di esperienza come imprenditore e specialista in leadership di pensiero. Questo articolo è stato visualizzato 1 851 volte
Categorie: Viaggiare
Questa pagina è stata letta 1 851 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità