Come Essiccare l'Aglio

In questo Articolo:Raccolta dell'Aglio per l’EssiccazioneConservare i Bulbi d’AglioEssiccare l’Aglio Tritato

L’aglio è una pianta imparentata con la cipolla ed è popolare in centinaia di Stati nel mondo. I bulbi d’aglio che generalmente è possibile comprare nei negozi sono interamente essiccati. I bulbi possono anche essere ulteriormente essiccati tagliandoli a pezzettini o riducendoli in polvere. L’aglio coltivato, raccolto ed essiccato in casa, può risultare più fresco e più saporito delle varietà che si comprano nei negozi.

1
Raccolta dell'Aglio per l’Essiccazione

  1. 1
    Ci sono specifiche varietà di aglio che sono più idonee all’essiccazione e alla conservazione. Nel Nord America sono la “creola” e la “silverskin”. Altre cultivar, invece, perdono la loro ricchezza di sapore una volta che sono essiccate.
  2. 2
    Rimuovi l’aglio dalla terra quando quest’ultima è asciutta. Evita di innaffiare per alcuni giorni prima della raccolta.
  3. 3
    Metti a essiccare l’aglio con il gambo, le radici e le foglie ancora attaccate. L’aglio che compri nei negozi ha già subito questo tipo di essiccazione tramite vari mesi d’immagazzinamento in un luogo fresco e asciutto. Gli spicchi d’aglio possono essere usati per fare aglio tritato o in polvere.
  4. 4
    Non lavare le piantine d’aglio una volta che le hai raccolte. Ciò le renderebbe più difficili da asciugare e potrebbe crearsi della muffa. Una volta che avrai tolto i differenti strati di pellicine, gli eventuali residui di sporco non saranno infatti più un problema.

2
Conservare i Bulbi d’Aglio

  1. 1
    Rimuovi l’aglio dalla terra quando l’aglio ha raggiunto la piena maturazione.
  2. 2
    Il posto in cui conservare l’aglio deve essere fresco, ombreggiato e ben ventilato. Il posto scelto dovrebbe avere una temperatura superiore ai 10 °C. I luoghi ombreggiati all’aperto sono i migliori perché il circolo dell’aria diminuisce il tempo di conservazione.
  3. 3
    Stendi le piantine d’aglio a essiccare, disponendole in un unico strato. Puoi anche intrecciarle tra di loro quando i gambi sono ancora morbidi e poi appenderli insieme in una treccia unica.
  4. 4
    Lascia essiccare l’aglio per uno-due mesi. Le foglie devono diventare marroni e di consistenza simile a carta, mentre le radici devono diventare dure e raggrinzite.
  5. 5
    Taglia le radici a circa 0,6 cm dalla base del bulbo d’aglio.
  6. 6
    Taglia il gambo a circa 2,5 cm dalla punta dello spicchio. Pela l’aglio, senza tuttavia esagerare verso il bulbo, o rischieresti di esporre all’esterno lo spicchio, ed essere così costretto a usarlo subito.
  7. 7
    Metti i bulbi d’aglio in un posto fresco e asciutto, ad esempio in una credenza. Tieni una temperatura tra i 13 °C e i 18 °C e non mettere mai l’aglio al sole.
    • Se ti trovi in un luogo in cui l’umidità è superiore al 65%, potresti dover essiccare l’aglio con il metodo che spiegheremo di seguito e poi congelarlo. L’aglio troppo umido produrrà muffa.
    • Puoi anche mettere l’aglio in sacchetti a rete o in collant da donna, a patto che il luogo sia ombreggiato e asciutto.

3
Essiccare l’Aglio Tritato

  1. 1
    Scegli gli spicchi d’aglio che vuoi tritare o ridurre in polvere. Evita di usare spicchi che si sono ammaccati.
  2. 2
    Pela gli spicchi d’aglio. Elimina le pellicine.
  3. 3
    Metti gli spicchi d’aglio in un frullatore e frulla per due o tre volte. Se preferisci aglio a fettine, taglialo a mano con un coltello ben affilato.
  4. 4
    Stendi l’aglio su una teglia rivestita di carta da forno se hai intenzione di essiccarlo nel forno. Assicurati che il forno sia settato su una temperatura bassa, sotto i 90 °C.
  5. 5
    Scegli eventualmente di usare un essiccatore. Puoi settarlo sulla temperatura ottimale di 45 °C. Usa fettine d’aglio più grandi se il tuo essiccatore è di quelli fatti con griglie bucherellate.
  6. 6
    Lascia essiccare l’aglio per 36-48 ore. Più alta è la temperatura, più corto sarà il tempo di essiccazione. Tuttavia, per evitare che diventi gommoso, è meglio essiccare l’aglio a 45 °C per due giorni.
  7. 7
    Scegli il metodo con cui conservare l’aglio. Ci sono infatti diversi modi in cui potrai conservare l’aglio una volta essiccato.
    • Metti in un contenitore sottovuoto le fettine o i pezzettini d’aglio e congelali. L’aglio si conserverà così per un anno. Macina i pezzi in un vecchio macinacaffè prima di usarli.
    • Conserva i pezzetti di aglio essiccato in un contenitore sottovuoto nella tua cucina. Puoi conservare l’aglio a temperatura ambiente per diversi mesi, a condizione che stia lontano dalla luce del sole e da fonti di intenso calore.
    • Macina i pezzi d’aglio immediatamente dopo che si sono raffreddati. Usa un vecchio macinacaffè. Poi, fai passare l’aglio macinato in un setaccio a maglie fini, per separare la polvere dai pezzettini rimasti. Puoi conservare la polvere per circa due mesi e usarla con ricette che richiedono aglio in polvere.
  8. 8
    Finito.

Cose che ti Serviranno

  • Gambi d’aglio
  • Sacchetti a rete
  • Tritatutto
  • Macinacaffè
  • Forbici
  • Coltellino da cucina

Informazioni sull'Articolo

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, autori volontari hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo.

Categorie: Erbe & Spezie

In altre lingue:

English: Dry Garlic, Español: deshidratar ajo, Português: Desidratar Alho, Русский: высушить чеснок, Deutsch: Trockne Knoblauch, Français: faire sécher de l'ail, Bahasa Indonesia: Mengeringkan Bawang Putih, Nederlands: Knoflook drogen

Questa pagina è stata letta 25 922 volte.
Hai trovato utile questo articolo?