Puoi far asciugare le cipolle per conservarle a lungo tramite un processo conosciuto con il nome di "essiccazione", o puoi seccarle per usarle come snack o condimento utilizzando un forno o un disidratatore. Indipendentemente dal processo scelto, essiccare le cipolle sarà facile come bere un bicchier d'acqua grazie alla seguente guida.

Metodo 1 di 3:
Essiccare le Cipolle al Naturale per Conservarle Durante l'Inverno

  1. 1
    Scegli le cipolle dal sapore più deciso. Le cipolle meno forti non riescono ad essere essiccate altrettanto bene, quindi se vuoi essiccare delle cipolle per conservarle durante l'inverno, scegli quelle dal sapore più deciso tra quelle a tua disposizione.[1]
    • Come regola generale, le cipolle meno forti sono solitamente più grandi ed hanno uno strato esterno della stessa consistenza della carta, sono facili da sbucciare. Quando le tagli in due, sono succose e gli anelli piuttosto spessi.
    • Le cipolle forti sono molto più piccole e tendono ad avere uno strato esterno più resistente. Quando le tagli, gli anelli sono decisamente meno spessi e inizierai a lacrimare.
    • Le cipolle più leggere durano per un mese o due, propriamente trattate. Quelle forti possono durare invece per tutto l'inverno, in condizioni ottimali.
    • La stessa sostanza ricca di zolfo che causa le lacrime quando una cipolla viene tagliata, contribuisce a rallentare il decadimento della cipolla, permettendo alle cipolle forti di conservarsi più a lungo.
    • Le varietà di cipolle forti più conosciute sono la Candy, Copra, Red Weathersfield ed Ebenezer
  2. 2
    Rimuovi eventuali foglie con delle forbici o un coltello, e rimuovi delicatamente la terra dalle radici.
    • Questo passaggio è necessario solo se hai appena raccolto le cipolle dal tuo giardino. Se le hai comprate in negozio, molto probabilmente le foglie e lo sporco sono già stati rimossi.
    • Tieni ben presente che le cipolle devono essere raccolte solo dopo che le foglie hanno iniziato ad indebolirsi ed a piegarsi verso il basso, segnale che la pianta ha smesso di crescere. Dovresti usare solo delle cipolle ben mature per questo processo.
    • Per ottenere i risultati migliori, dovresti essiccare le cipolle subito dopo averle raccolte.
  3. 3
    Trasferisci le cipolle in una zona calda e riparata. Metti le cipolle in un capanno o in una dispensa con temperature che vanno da 15 a 27°C.[2]
    • Lasciale riposare così per un'intera settimana.
    • Se all'aperto il clima è ancora caldo ed asciutto, e non hai paura che gli animali ti rovinino il raccolto, puoi anche lasciare le cipolle a terra per i primi giorni. Di solito, ti conviene comunque spostarle in un garage, capanno o portico coperto.
    • Presta attenzione quando sposti le cipolle. Possono ammaccarsi se le sbatti tra di loro con troppa forza. Idealmente, dovresti evitare di toccarle durante questa prima fase.
    • Non esporre le cipolle alla luce diretta del sole, farlo causerebbe un'essiccazione non omogenea.
  4. 4
    Valuta la possibilità di essiccarle disponendole a treccia. Puoi continuare ad essiccarle lasciandole su un piano o legandone le cime in modo da formare una treccia.
    • Lega le cipolle a treccia tagliando tutte le foglie tranne le tre più nuove. Lega o intreccia le foglie rimanenti alle foglie delle altre cipolle da essiccare ed appendi verticalmente la treccia per continuare il processo di essiccazione.
    • È una mera questione di preferenze personali o di spazio visto che, secondo vari studi, tenerle su un piano o intrecciarle non influenza minimamente il processo di essiccazione.
    • Lascia le cipolle a riposo per un totale di 4-6 settimane.
  5. 5
    Accorcia la cima. Mano a mano che le cipolle si seccano, dovresti tagliarne le cime due o tre volte mano a mano che si restringono. Taglia tutto il resto quando le cipolle saranno completamente essiccate. Anche le radici vanno tagliate via.
    • Accorcia la cima di ciascuna cipolla due o tre volte durante tutto il processo.
    • Quando le cipolle saranno pronte, elimina completamente le cime.
    • Dopo la prima o la seconda settimana di trattamento, usa le forbici per accorciare le radici fino a 6mm.
  6. 6
    Riponi le cipolle in un luogo fresco e asciutto.[3] Durante l'inverno, per esempio, puoi tenerle in cantina.
    • Metti le cipolle un un retino, un cesto di vimini o una cassetta di cartone forata. Metti solo due o tre cipolle in uno spazio ristretto in modo che ciascuna abbia una sufficiente quantità di aria a disposizione.
    • Alla temperatura di 0° C, le cipolle forti possono conservarsi per 6-9 mesi, mentre quelle meno forti resisterebbero soltanto per 2-4 settimane.
    Pubblicità

Metodo 2 di 3:
Essiccare le Cipolle nel Forno

  1. 1
    Preriscalda il forno a 71°C.[4] Prepara due o più vassoi da forno ricoprendoli di carta da forno.[5]
    • In media, avrai bisogno di uno o due vassoi da forno per ciascuna cipolla che hai intenzione di essiccare con questo metodo. Se stai essiccando una sola cipolla, prepara due vassoi. Se ne stai usando due, prepara tre o quattro vassoi e così via. È meglio dare troppo spazio che troppo poco.
    • Assicurati che la temperatura non superi i 71° C durante l'intero processo. Se succedesse, potresti finire per bruciare le cipolle o di cuocerle invece di asciugarle.
    • I vassoio dovrebbero essere circa 5 cm più stretti dell'interno del forno per permettere una circolazione d'aria sufficiente.
  2. 2
    Taglia le cipolle a fette sottili. Le radici, la cima e lo strato più esterno devono essere rimossi, e le cipolle devono essere affettate in anelli di 6 o 3mm.
    • Il modo più semplice per affettare le cipolle è quello di usare un mandolino. Se non hai questo particolare utensile da cucina, puoi comunque usare il coltello da cucina più affilato che hai per tagliarle.
  3. 3
    Distribuisci le cipolle sui vassoi. Metti le cipolle tagliate a fette sui vassoi preparati precedentemente, in modo da formare un singolo strato.
    • Se sovrapponessi le fette, ci metterebbero più tempo per essiccarsi, e potresti non ottenere un risultato uniforme. La cosa ti potrebbe creare problemi anche successivamente nel caso in cui ti ritrovassi ad avere delle cipolle non essiccate completamente che, quindi, andrebbero a male dopo essere state unite alle altre.
  4. 4
    Essicca le cipolle nel forno preriscaldato. Metti le cipolle in forno e lasciale essiccare dalle 6 alle 10 ore, eventualmente girando di tanto in tanto i vassoi.
    • Se possibile, lascia aperto lo sportello del forno di una decina di centimetri per evitare che l'interno del forno diventi troppo caldo. Se riesci, metti anche un ventilatore in corrispondenza dell'apertura in modo da far circolare meglio l'aria all'interno del forno.
    • Lascia circa 7 cm di spazio tra un vassoio e l'altro e tra il vassoio superiore ed inferiore e le pareti del forno. È necessario che l'aria riesca a circolare liberamente.
    • Tieni sotto controllo le cipolle quando si avvicina la fine del processo visto che potrebbero bruciarsi se restassero per troppo tempo nel forno. Bruciarle ne rovinerebbe il sapore e le renderebbe meno nutrienti.
  5. 5
    Sbriciolale quando saranno pronte. Una volta pronte, le cipolle saranno abbastanza secche da sgretolarsi al tatto. Puoi creare dei fiocchi di cipolla in questo modo.
    • Per i fiocchi di cipolla, sbriciola le cipolle con le mani. Per ottenere una polvere di cipolle, mettile in una bustina di plastica e schiacciale con un mattarello.
    • Puoi anche lasciare gli anelli integri, ma saranno così fragili e delicati da rompersi non appena proverai a maneggiarli.
  6. 6
    Conservale in un luogo fresco e asciutto. Metti i fiocchi di cipolla in un contenitore a chiusura ermetica e riponilo in una dispensa o simili.
    • Se sotto vuoto, le cipolle essiccate si conservano fino a 12 mesi. Altrimenti durano dai 3 ai 9 mesi.
    • Stai attendo ad eventuali tracce di umidità. Se noti segni di umidità all'interno del contenitore durante i primi giorni, tira fuori le cipolle, essiccale ulteriormente ed asciuga il contenitore prima di rimettergliele dentro. L'umidità farebbe andare a male le cipolle prima del previsto.
    Pubblicità

Metodo 3 di 3:
Essiccare le Cipolle Utilizzando un Disidratatore

  1. 1
    Prepara le cipolle. Le cipolle devono essere private dello strato più esterno e tagliate in anelli spessi 3mm.
    • Taglia via anche le radici e le cime delle cipolle.
    • Usa un mandolino per affettarle, se ne hai uno. Altrimenti, usa il coltello da cucina più affilato a tua disposizione.
  2. 2
    Metti le cipolle sui vassoi del disidratatore. Disponile su un singolo strato, posizionando i vassoi in modo che la circolazione dell'aria non sia ostacolata.
    • Le fette di cipolla non devono sovrapporsi né toccarsi. Tienile distanti l'una dall'altra in modo da massimizzare la circolazione dell'aria.
    • I vassoi devono essere il più distanti possibile tra loro all'interno del disidratatore. Lascia almeno 5-6 cm di spazio tra l'uno e l'altro per massimizzare la circolazione dell'aria.
  3. 3
    Lascia il disidratatore acceso per circa 12 ore. Se il tuo disidratatore ha un termostato, impostalo a 63° C e lascia andare il disidratatore finchè non raggiungerà la temperatura.[6]
    • Se hai un disidratatore vecchio o economico che non è dotato di termostato, dovrai controllare di persona come procede l'essiccamento. Il tempo necessario può variare di più o meno un'ora, e puoi controllare la temperatura con un termometro da forno, in modo da valutare all'incirca di quanto tempo in più o in meno potresti aver bisogno.
  4. 4
    Riponi le cipolle essiccate in un contenitore a chiusura stagna. Metti le cipolle in un luogo fresco e asciutto. Usale nei tuoi piatti, o mangiale così come sono.
    • Se sotto vuoto, le cipolle essiccate si conservano fino a 12 mesi. Altrimenti durano dai 3 ai 9 mesi.
    • Stai attendo ad eventuali tracce di umidità. Se noti segni di umidità all'interno del contenitore durante i primi giorni, tira fuori le cipolle, essiccale ulteriormente e asciuga il contenitore prima di rimettergliele dentro. L'umidità farebbe andare a male le cipolle prima del previsto.
    • Puoi anche ridurre le cipolle in fiocchi o in polvere per scopi culinari.
  5. 5
    Finito.
    Pubblicità

Cose che ti Serviranno

Essiccare le Cipolle al Naturale per Conservarle Durante l'Inverno

  • Coltello o forbici
  • Retino, cesto di vimini o cassetta di cartone forata

Essiccare le Cipolle nel Forno

  • Vassoi da forno
  • Carta da forno
  • Coltello affilato o mandolino
  • Contenitore a chiusura stagna

Essiccare le Cipolle Utilizzando un Disidratatore

  • Disidratatore
  • Coltello affilato o mandolino
  • Contenitore a chiusura stagna

Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, autori volontari hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo. Questo articolo è stato visualizzato 14 378 volte
Categorie: Frutta & Verdura
Questa pagina è stata letta 14 378 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità