Come Essiccare le Erbe Aromatiche

In questo Articolo:Scegliere le erbe aromatiche da essiccareConservazione Semplice per l'Uso in CucinaEssiccare al Sole o all’ApertoEssiccazione ad Aria al ChiusoEssiccare con il FornoEssiccazione con il MicroondeEssiccazione usando essiccantiEssiccazione sul PostoEssiccazione per Pressione

Essiccare erbe aromatiche è un modo semplice e utile di conservarle per usarle in cucina o in lavori artigianali. Molte erbe sono certamente adatte all’essiccazione, e, in alcuni casi, puoi usare anche le foglie, i fiori, e parti del gambo. Essiccare erbe aromatiche in modo da trattenerne gli aromi richiede la conoscenza delle erbe che si prestano meglio, la raccolta al momento giusto e la loro conservazione.

1
Scegliere le erbe aromatiche da essiccare

  1. 1
    Scegli le erbe aromatiche da essiccare. Alcune erbe sono più facili da essiccare rispetto ad altre per le loro foglie più forti e per le essenze. Comunque, quasi tutte le erbe si possono essiccare in un modo o nell’altro. Provare e sperimentare è il modo migliore per scoprire quali erbe vanno meglio per te, con l’avvertenza che alcune formeranno un’irriconoscibile massa marrone, quando essiccate, mentre altre conserveranno bene il colore e l’aspetto.
    • Le erbe con foglie resistenti sono le più semplici da essiccare. Queste includono foglie di alloro, rosmarino, timo e salvia. Una foglia essiccata di alloro o di rosmarino conserva, di solito, il suo colore e la sua forma senza difficoltà.
    • Le varietà a foglie larghe e delicate sono un po’ più complicate, perché possono assorbire umidità e formare rapidamente muffe se non trattate in modo adeguato. Gli aromi in questione includono basilico, prezzemolo, menta, dragoncello e melissa. Questi devono essere essiccati rapidamente per prevenire muffe.
  2. 2
    Raccogli le erbe da essiccare poco prima che i fiori si schiudano. Ci saranno molte gemme ad indicare che la fioritura è prossima. Riguardo all’ora, in genere è meglio raccogliere le erbe dopo che la rugiada è evaporata, ma prima che il sole abbia fatto evaporare le essenze. Questo generalmente avviene la mattina presto, circa, considerando la località dove vivi.
    • Sebbene il consiglio comune è di raccogliere le erbe prima della fioritura, vale la pena sperimentare. Qualche volta è meglio raccoglierle dopo. Tutto dipende da cosa consentirà a una specifica erba di conservare meglio la forma e l’aroma. Se vuoi i fiori, ha senso aspettare finché le erbe fioriscono.
  3. 3
    Preparati a essiccare non appena hai raccolto le erbe. Le erbe si conservano meglio se sono trattate subito; farle appassire o esporle all’umidità e alla polvere rovinerà gli aromi, il colore e l’aspetto.
  4. 4
    Pulisci le erbe se necessario. Alcune avranno bisogno di essere sciacquate e ripulite da terra e erbacce. Le erbe possono essere sciacquate delicatamente in acqua fredda, e scosse leggermente per rimuovere l’eccesso di umidità.

2
Conservazione Semplice per l'Uso in Cucina

Questo metodo richiede erbe appena colte e asciutte (e pulite)! Il trattamento deve essere fatto almeno mezzora prima dell’uso in cucina per consentire un’adeguata essiccazione.

  1. 1
    Raccogli le erbe da usare in cucina.
  2. 2
    Distendi una tovaglia pulita su una superficie adatta. Un banco da cucina o il lavello sono luoghi ideali.
  3. 3
    Lava le erbe delicatamente. Usa meno acqua possibile per evitare di schiacciare e frantumare le erbe. Meglio usare un colino sotto l’acqua corrente, o semplicemente tieni le erbe sotto l’acqua. Scuoti, quindi, sul lavandino per eliminare quanta più acqua possibile.
  4. 4
    Disponi i gambi o i rametti delle erbe sulla tovaglia. Disponi di traverso e cerca di evitare sovrapposizioni.
  5. 5
    Fai asciugare in una cucina calda. Tocca per sentire se le erbe si sono asciugate. Quando le erbe sono abbastanza asciutte, usale come richiesto dalla ricetta.

3
Essiccare al Sole o all’Aperto

Questo è l’ultimo dei metodi da usare per essiccare. La ragione è che le erbe tendono a scolorire e a perdere il loro aroma. Può essere usato, tuttavia, per usare le erbe in lavori artigianali.

  1. 1
    Taglia le erbe quando la rugiada si è asciugata.
  2. 2
    Legale in un mazzo con una fascia elastica. Tieni le foglie e i fiori con la faccia in giù.
  3. 3
    Appendi da qualche parte nel porticato o in modo adatto in pieno sole. Fai asciugare per diversi giorni, controllando ogni tanto.
  4. 4
    Essicca all’aperto dentro una busta di carta. Dopo avere raccolto in fasci, lega un sacchetto di carta intorno al fascio. Appendi il sacchetto all’esterno. Il sacchetto proteggerà di più dal sole. Raccoglierà, inoltre, i semi che asciugano anch’essi, nel caso li voglia usare.
  5. 5
    Sposta i fasci quando asciutti. Le erbe sono essiccate quando sono diventate croccanti e non si sente più alcuna umidità.

4
Essiccazione ad Aria al Chiuso

L’essiccazione al chiuso è preferibile perché mantiene più facilmente l’aroma, il colore e la qualità delle erbe rispetto all’esterno. L’essiccazione ad aria è adatta per erbe a foglie tenere. È anche semplice da fare, perché, una volta che le erbe sono state preparate, le puoi lasciare a essiccare senza preoccuparti d’altro.

  1. 1
    Sistema le erbe in un fascio. Lega con una fascia elastica i gambi. I fiori eventuali devono essere rivolti verso il basso.

    • I tempi di essiccazione varieranno se metti nello stesso fascio diversi tipi di erbe, è preferibile, quindi, usare un solo tipo di erba almeno finché, con più esperienza, potrai mescolare le erbe conoscendo i tempi di essiccazione specifici di ciascuna.
    • Se prepari più fasci, cerca di farli della stessa dimensione in modo che i tempi di essiccazione coincidano. Questo facilita le cose quando devi conservare o usare le erbe essiccate, perché non devi attendere l’essiccazione delle altre. Ma tutto dipende da cosa devi fare con le erbe e da quali sono le tue necessità immediate.
  2. 2
    Decidi se usare un sacchetto di carta. Il sacchetto di carta può accelerare il processo di essiccazione e raccogliere, semi, foglie, ecc.. Tuttavia, senza sacchetto, puoi fare sfoggio di meravigliosi fasci di erbe sparsi per casa.
  3. 3
    Scegli qualcosa di adatto per appendere e fare asciugare. Tutti i generi di oggetti possono essere usati, incluse scale a pioli, ganci nel soffitto, appendiabiti, chiodi, ecc.
    • Le erbe possono essere essiccate anche su una rastrelliera o sulla rete di una zanzariera. La zanzariera di una vecchia finestra può essere usata se pulita e in condizioni decenti. Disponila in modo che l’aria si muova liberamente da entrambi i lati. Se usi una zanzariera, non hai bisogno di rivoltare tutti i giorni le erbe per prevenire piegature o arricciature.
  4. 4
    Lascia a essiccare. Le erbe dovrebbero essere tenute lontane dal sole diretto e dall’umidità, diversamente si rovineranno. I tempi per l’essiccazione variano da 5 giorni a poche settimane, secondo il tipo di erba.
  5. 5
    Sposta le erbe quando asciutte. Le erbe sono essiccate quando sono diventate croccanti e non si sente più alcuna umidità.
  6. 6
    Usa in cucina, in medicina, per decoro, o per lavori artigianali. Molte erbe si sbriciolano facilmente,e possono essere usate in misture come il bouquet garni. Le erbe essiccate possono essere un grande complemento anche per il pot-pourri.

5
Essiccare con il Forno

Le erbe possono essere essiccate in un forno e potranno essere impiegate in cucina o per uso medicinale.

  1. 1
    Tieni la temperatura del forno molto bassa, la più bassa andrà bene. Lascia aperto lo sportello.
  2. 2
    Sistema le erbe raccolte su un ripiano del forno.
  3. 3
    Sistema il ripiano sul livello più basso. Fai asciugare rivoltando le erbe con frequenza. Quando diventano un po’ croccanti, togli dal forno.
  4. 4
    Per quelli che hanno un forno a legna, le griglie possono essere disposte in cima al forno. Disponi le erbe su di esse, e lasciale ad asciugare per quanto occorre.

6
Essiccazione con il Microonde

Se hai bisogno di erbe essiccate in un lampo da impiegare in lavori artigianali, questo metodo è eccellente, tuttavia, a causa della tossicità del gel di silice, questo metodo non è adatto né per l’uso in cucina, né per uso medico. Preparati a fare esperimenti poiché i tempi variano moltissimo secondo le erbe, e usare il microonde per essiccare può essere davvero un’esperienza frustrante!

  1. 1
    Spargi uno strato sottile di gel di silice alla base del contenitore del microonde.
  2. 2
    Aggiungi le foglie delle erbe o i fiori a questo strato. Spargile e evita che siano a contatto l’una all’altra.
  3. 3
    Accendi il microonde. Usa una temperatura bassa, a metà della potenza, o il comando per scongelare. Essicca per due minuti, quindi lascia riposare per dieci minuti. Controlla il livello di essiccatura. Se è sufficiente, usa le erbe come richiesto. Diversamente, ripeti il procedimento per circa un minuto.
    • Se l’essiccazione per 2 minuti è troppo lunga e le erbe si sono seccate troppo, prova ancora e riduci il tempo di 30 secondi. Continua a sperimentare finché stabilisci il tempo giusto per ogni tipo di erba.
    • Le erbe che tendono a seccare bene all’aria con poca riduzione (come il timo) avranno bisogno nel microonde di un tempo minore rispetto a quelle che non essiccano bene all’aria (come il basilico).
  4. 4
    Usa soltanto per lavori di artigianato o per decoro. Come già detto, l’uso della silice comporta che le erbe non si possono consumare in modo sicuro.

7
Essiccazione usando essiccanti

Le erbe essiccate con questo metodo si devono usare in lavori artigianali o per decoro. Non usare questo metodo per le erbe da consumare in cucina o da impiegare per usi medici.

  1. 1
    Scegli un essiccante. Un essiccante è una sostanza che elimina l’umidità. Gli essiccanti adatti per erbe comprendono farina di mais, sabbia, rizoma del giaggiolo, borace, gel di silice e perfino lettiere per gatti.
    • Il gel di silice è molto usato perché è leggero e non danneggia le erbe; si trova facilmente nei negozi per artigiani. Comunque, quando lo usi, metti una mascherina per evitare di respirarne i fumi.
  2. 2
    Raccogli le erbe. Raccogli quando l’umidità non ha attaccato le erbe o i fiori.
  3. 3
    Spargi 2,5 cm di essiccante alla base di un contenitore di plastica o vetro. Il vetro e la plastica non creano umidità.
  4. 4
    Disponi le erbe sull’essiccante. Tieni i fiori separati gli uni dagli altri. Foglie e petali molto vicini dovranno essere separati in modo che l’essiccante possa penetrare ed essiccare le erbe in ogni parte.
    • Se la forma dei petali o delle foglie è importante, controlla che non siano piegati, e risistemali con l’essiccante.
    • Puoi fare più strati di essiccante e di erbe, se vuoi; considera, tuttavia, che il maggiore peso in cima potrebbe danneggiare la materia di cui sono fatte le erbe.
  5. 5
    Rimuovi l’essiccante non appena il processo è completato. Questo richiederà solo pochi giorni. L’essiccante lascerà le foglie delle erbe e i fiori molto secchi e quindi fragili. Per rimuovere l’essiccante usa uno spazzolino, o un pulitore per macchine fotografiche, per eliminare l’essiccante senza danneggiare le piante. Maneggia con cura.
    • Evita di essiccare eccessivamente, diversamente le erbe cascheranno a pezzi quando cercherai di separarle.
  6. 6
    Usa solo per lavori di artigianato e per decoro. Le erbe trattate in questo modo non sono adatte per il consumo.

8
Essiccazione sul Posto

Alcune erbe possono essere essiccate facilmente, dove sono sistemate, come in composizioni floreali, o come parti di un progetto artigianale.

  1. 1
    Scegli un’erba appropriata da essiccare sul posto. Non tutte le erbe si essiccano bene in questo modo, ma alcune foglie e fiori si possono essiccare così, come il millefoglie, il finocchio e il rosmarino.
  2. 2
    Usa erbe appena colte da disporre dove vuoi che siano essiccate. Per esempio, in un vaso/bouquet assieme ad altre piante, o come aggiunta in un progetto artigianale come una ghirlanda di fiori o un oggetto intrecciato con piante.
  3. 3
    Sistema in una zona priva di umidità. Fai essiccare così, ma controlla con regolarità. Se vedi segni di muffa o qualcosa che non sembra a posto, rimuovo le erbe.

9
Essiccazione per Pressione

  1. 1
    Per informazioni sui materiali adatti controlla su Internet. Le erbe pressate possono essere usare per decorare lavori artigianali come album, riproduzioni in cornice, segnalibri e collage.
  2. 2
    Lavoro completato.

Consigli

  • Le erbe che sembrano nate per essere essiccate includono: lavanda (che mantiene un buon aspetto per anni); rosmarino (dura anch’esso anni); foglie di alloro; luppolo; alcune varietà di origano e di maggiorana.
  • Tutte le erbe ridotte in polvere o essiccate a terra dovrebbero essere conservate in contenitori a tenuta d’aria e lontani dalla luce diretta. Quando usi in cucina, consuma entro sei mesi per avere i migliori aromi.
  • Surgelare le erbe è un altro possibile metodo di essiccazione. Questo metodo è il migliore per uso culinario perché gli aromi sono più importanti dell’aspetto.
  • I semi delle erbe si essiccano meglio usando l’aria e facendoli cadere in un sacchetto di carta. Vanno conservati in contenitori a tenuta d’aria.
  • Una griglia molto semplice di essiccazione può essere fatta da un ceppo di legno (di forma graziosa se vuoi) con listelli di legno attaccati a intervalli regolari. Sistema un dispositivo per appendere nel retro e dipingi la parola "erbe" o qualche foglia per ricordarti a cosa serve. Appendi, quindi, l’intera griglia a una parete adatta. Usa i listelli per appendere le erbe, tenendole distanti le une dalle altre. Le erbe che vanno bene per questa griglia comprendono il rosmarino, il timo, l’origano, la salvia, la maggiorana e i boccioli dei fiori.

Avvertenze

  • Molte erbe si avvizziranno e sembreranno marron e prive di caratteri di riconoscimento dopo l’essiccazione. Molto della seccatura delle erbe si impara da soli, con tentativi ed errori usando le erbe del giardino. Qualche volta dovrai, inoltre, decidere, tra la fragranza, il gusto, o l’apparenza, quando le tre cose insieme non possono essere conservate con la seccatura.
  • Usa fasce elastiche piuttosto che lacci. Il motivo è semplice––la fascia elastica tiene stretti i gambi anche quando si contraggono per effetto dell’essiccazione. I lacci no, il che significa che le erbe possono scivolare e cadere quando sono appese a essiccare.
  • Il gel di silice è velenoso. Tienilo lontano dalla portata dei bambini o di animali domestici, tieniti lontano dai suoi fumi quando lo usi (indossa una maschera) e non consumare nessuna erba essiccata con il gel di silice.
  • Le erbe umide diventeranno stantie e ammuffite. Se succede, scartale.
  • Evita di essiccare erbe aromatiche in zone con molta umidità, come il bagno e la cucina. Se, però, riesci a mantenere la cucina calda e a eliminare l’umidità, questa può andare bene.
  • Le temperature elevate distruggono le erbe; evita di usare troppo calore per essiccarle.

Cose che ti Serviranno

  • Erbe
  • Attrezzatura per essiccare
  • Sacchetti di carta (se occorrono)
  • Contenitori ermetici.

Riferimenti

  • Nerys Purchon, Herbcraft, (1993), ISBN 0-340-51639-9 – research source
  • Elizabeth Walker, Making Things With Herbs, (1977), ISBN 0-87983-156-1 – research source
  • Nora Blose and Dawn Cusick, Herb Drying Handbook, (1993), ISBN 0-8069-0281-7 – research source (note that this book is an excellent source for precise details on drying individual types of herbs)

Informazioni sull'Articolo

Categorie: Erbe & Spezie

In altre lingue:

English: Dry Herbs, Deutsch: Kräuter trocknen, Português: Preservar Ervas, Français: faire sécher des herbes, Español: secar hierbas aromáticas, Русский: засушить зелень, 中文: 对草本植物进行干燥处理, Nederlands: Kruiden drogen, Bahasa Indonesia: Mengeringkan Herba, Čeština: Jak sušit byliny, ไทย: ทำสมุนไพรตากแห้ง, العربية: تجفيف الأعشاب, हिन्दी: जड़ी बूटियां सुखाएं, Tiếng Việt: Sấy khô Thảo mộc

Questa pagina è stata letta 80 771 volte.
Hai trovato utile questo articolo?