Scarica PDF Scarica PDF

È da millenni che gli uomini hanno imparato ad essiccare le zucche per produrre utensili, recipienti e strumenti, per decorare e creare oggetti artistici. Esistono vari metodi, tutti validi, per essiccare una zucca, scegli quello che preferisci e che trovi più comodo.

Metodo 1
Metodo 1 di 5:
Essiccarle sulla pianta

  1. 1
    Lascia essiccare le zucche direttamente sulla pianta dove sono cresciute. Le zucche mature possono resistere agilmente a temperature molto rigide e addirittura sopravvivere a cicli di congelamento e disgelo. Una volta che la pianta si seccherà, dopo aver prodotto i frutti, anche le zucche inizieranno a seccarsi.[1]
    • Se le zucche arrivano a maturazione a fine stagione, non avendo più il tempo di seccarsi al sole, potrai lasciarle dove sono per tutto l'inverno. Anche in caso di nevicate non ti dovrai preoccupare, quando la neve si sarà sciolta le zucche, riscaldate dal sole primaverile, riprenderanno a seccarsi dove si erano interrotte. C'è il rischio, tuttavia, che le zucche più deboli possano morire e marcire durante il periodo invernale.
  2. 2
    Sollevale da terra e scuotile. Se sono completamente secche sono molto leggere ed è possibile sentire il suono dei semi che rotolano all'interno. Se non dovessi sentire nessun rumore non preoccuparti, i semi probabilmente sono rimasti attaccati alla superficie interna.
  3. 3
    Puoi raccogliere le zucche nel momento in cui sono completamente secche. Se sono ancora attaccate alla pianta decidi se rimuovere solo la zucca oppure tagliare anche una piccola porzione di stelo come decorazione.
  4. 4
    Le zucche che hanno iniziato a decomporsi possono essere utilizzate per alimentare la tua cassetta di compostaggio. Indipendentemente dal metodo utilizzato per essiccare le tue zucche sappi che una parte di loro andrà a male purtroppo.
    Pubblicità

Metodo 2
Metodo 2 di 5:
Essiccarle dopo averle raccolte

  1. 1
    Raccogli le zucche quando sono mature e la pianta inizia a morire assumendo un colorito marrone. Usa delle cesoie affilate per ottenere un taglio netto e uniforme. Recidi il picciolo ad una distanza di 3-5 cm dalla zucca. Questo serve a lasciare una via di uscita all'umidità che altrimenti rimarrebbe intrappolata nella zucca a causa della buccia spessa e dura.
    • Se alcune delle tue zucche sono considerate acerbe (carnose e di colore verde brillante), ma temi che le prime gelate possano ucciderle, tagliale dalla pianta e usale come decorazioni temporanee. Di norma non sarà possibile essiccare queste zucche. In alternativa prova a lasciarle sulla pianta, talvolta il gelo potrebbe indurirle anziché ucciderle.[2]
  2. 2
    Lava la zucca in acqua calda con del sapone. In questo modo rimuoverai i batteri e ne preverrai il deperimento.
    • Puoi anche lasciarla in ammollo, per 20 minuti, in una soluzione composta da 1 parte di candeggina e 9 parti di acqua calda.
  3. 3
    Quando hai terminato di lavare le zucca, risciacquala molto bene in acqua fredda. In questo modo eliminerai ogni eventuale residuo di sapone o candeggina.
  4. 4
    Trova un luogo all'aperto in cui sistemare le zucche per lasciarle seccare. Le zucche possono essere essiccate in un luogo freddo, ma tieni a mente che ripetuti episodi di congelamento e scongelamento potrebbero danneggiare i semi contenuti nelle zucche. Tale deperimento ne impedirebbe la futura semina.[3]
    • Puoi optare per il tuo garage, il fienile o l'interno di casa tua. Tuttavia sarà necessaria la massima ventilazione possibile e per questo si consiglia di lasciarle all'aperto, anche perché il processo di essiccazione potrà durare anche diversi mesi. Devi sapere infatti che grandi quantità di zucche essiccate emettono un odore assai poco gradevole. Lasciandole essiccare in casa, sarà necessario del tempo per riuscire a eliminarle il conseguente odore.
  5. 5
    Sistema le zucche, l'una accanto all'altra, senza sovrapporle e tienile staccate da terra così che l'aria possa circolare liberamente intorno a tutta la superficie. Per farlo puoi utilizzare dei pallet in legno.
  6. 6
    Ricorda che i tempi di essiccazione variano. In base alle dimensioni, per essiccarsi completamente, le zucche possono richiedere da 6 settimane a un anno intero. [4]
  7. 7
    Rimuovi ogni eventuale presenza di muffa. Usa il lato piatto di un coltello da burro e raschiala con attenzione per eliminarla. In alternativa puoi usare un panno. Nel caso una zucca diventi soffice, sarà necessario buttarla via.
  8. 8
    Gira le zucche spesso, almeno una volta ogni 1-2 settimane, per esporre all'aria anche la zona con cui poggiano a terra.
    Pubblicità

Metodo 3
Metodo 3 di 5:
Appendere le Zucche a Essiccare

  1. 1
    Lasciale seccare appese. Se hai solo un paio di zucche da essiccare infilza lo stelo di ognuna con un chiodo, o con un grosso ago, e usalo per appenderle, ad esempio, a un ramo di un albero.[5]
    • Puoi anche appenderle in un ambiente ben ventilato o lungo una recinzione. Una recinzione decorata con molteplici zucche appese è assai gradevole alla vista, oltre ad essere il luogo perfetto in cui ospitare una festa autunnale o di Halloween.
  2. 2
    Utilizza un ago per creare 2-3 piccoli fori nella parte inferiore della zucca. Questo è un metodo opzionale per appendere le zucche a essiccare. Infila un filo attraverso i buchi e appendi le zucche capovolte. Fai attenzione però, forare le zucche potrebbe causare la crescita della muffa al loro interno.
  3. 3
    Dopo averla appesa sistema dei giornali, o un recipiente, al di sotto della zucca per raccogliere il liquido che uscirà dai piccoli fori. Se non ti dispiace bucare la buccia della zucca sappi che questo metodo accelera il processo di essiccazione.
    Pubblicità

Metodo 4
Metodo 4 di 5:
Raschiare le Zucche

  1. 1
    Raschia la buccia delle zucche. Questo è un processo che genera pareri discordanti in merito alla sua utilità. Alcuni coltivatori sostengono che acceleri il processo di essiccazione e diminuisca le probabilità della comparsa di macchie sulla buccia a causa della muffa. Per altri invece, raschiare la buccia o intraprendere qualsiasi altra azione prima che la zucca sia completamente secca, aumenta le probabilità di danni e infezioni.[6]
  2. 2
    Lascia seccare la zucca per qualche settimana dopo averla raccolta. Non superare il tempo indicato, la zucca si essiccherà solo parzialmente.
  3. 3
    Usa un coltello da burro e, senza troppa pressione, raschia tutta la parte esterna della buccia rivelando lo strato più sottile sottostante.
  4. 4
    Lascia finire il processo di essiccazione in un luogo illuminato, caldo e ben ventilato. Gira le zucche ogni 2-3 giorni nel caso siano appoggiate su una superficie piana.
    • Se le zucche dovessero essiccarsi troppo velocemente sarebbero più propense a raggrinzirsi.
    Pubblicità

Metodo 5
Metodo 5 di 5:
Pulire le Zucche dopo Averle Essiccate

  1. 1
    Quando le zucche sono completamente essiccate, occupati della loro pulizia. Sommergile in un contenitore pieno di acqua calda insaponata. Questo passaggio ti aiuterà a allentare eventuali formazioni di muffa sulla buccia.
    • Sebbene non sia necessario, per dare alle zucche una colorazione uniforme, puoi aggiungere della candeggina all'acqua.
  2. 2
    Usa il lato piatto di un coltello da tavola per raschiare la buccia esterna delle zucche. Durante il processo di essiccazione, la buccia si sarà raggrinzita o macchiata. Normalmente, vorrai raschiarla.[7]
    • Puoi anche utilizzare della lana di vetro o della carta vetrata allo scopo di rimuovere lo strato più esterno della buccia. In entrambi i casi però, la superficie delle zucche rimarrà visibilmente graffiata. Ricorri a questi strumenti solo nel caso tu voglia dipingere le tue zucche.
  3. 3
    Riempi ogni possibile foro o rottura con lo stucco per il legno. Sebbene non sia strettamente necessario, questo passaggio darà alla superficie delle tue zucche una consistenza uniforme. Puoi anche carteggiare l'interno delle zucche per levigarle.
    Pubblicità

Consigli

  • Le zucche mature, o nel processo di essiccazione, possono essere esposte a temperature molto rigide, ma, se stai conservando una zucca per poi poterne usare i semi piantandoli nella stagione successiva, non lasciare che le tue zucche congelino, altrimenti i semi non saranno più adatti allo scopo.
  • Durante il periodo di essiccazione è molto probabile che si sviluppi della muffa sulla superficie della zucca. Non fare niente e non ti preoccupare, quando la zucca sarà completamente secca si seccherà anche la muffa dissolvendosi. È tuttavia possibile che possa lasciare delle macchie sulla superficie della buccia.
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, autori volontari hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo. Questo articolo è stato visualizzato 45 327 volte
Categorie: Frutta & Verdura
Questa pagina è stata letta 45 327 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità