A causa della sua grande superficie e della struttura porosa, la lingua tende a trattenere più batteri rispetto ad altre parti della bocca e da qui i batteri possono trasferirsi su denti e gengive. Se vuoi avere una bocca sana, è importante pulire la lingua con regolarità.[1] Tuttavia, alcune persone trovano che sia una procedura difficile perché induce lo spiacevole riflesso dei conati di vomito. Continua a leggere per imparare una nuova tecnica che ti assicura una pulizia accurata senza scatenare i conati.

Parte 1 di 3:
Superare il Riflesso del Vomito

  1. 1
    Impara come spazzolare la lingua. Il riflesso del vomito è solo questo: un riflesso. Viene indotto quando si tocca una zona molto lontana in fondo alla bocca (comprese le tonsille, la parte posteriore della lingua o l'ugola). Se non vuoi provocare dei conati, devi evitare di toccare queste parti.
    • Per prima cosa, spazzola i denti e usa il filo interdentale, quindi strofina delicatamente la lingua usando uno spazzolino a setole morbide dopo averlo bagnato con un po' d'acqua. Puoi usare il normale spazzolino da denti, oppure puoi acquistare uno speciale raschietto "pulisci lingua" che ha delle setole più corte che permettono di pulire meglio le fessure e le cavità presenti sulla superficie della lingua.[2]
    • Inizia spazzolandola verso la punta, facendo dei piccoli movimenti circolari. Gradualmente, spostati verso il fondo, nella zona della gola, risciacquando spesso lo spazzolino. Soffermati poco sulle zone che ti inducono il riflesso del vomito; se ti vengono dei conati, significa che sei andato troppo oltre.
  2. 2
    Cambia le tecniche di spazzolamento della lingua. Se questo metodo di base con te non funziona, puoi apportare delle piccole modifiche nel modo in cui pulisci la lingua, che possono aiutarti a evitare questo disturbo.
    • Tieni lo spazzolino in posizione perpendicolare alla lingua, spazzolando dai lati. Se lo tieni nel senso della lunghezza, è più facile che esso "scivoli" verso l'area molto sensibile; con questa tecnica, invece, ci sono meno probabilità che lo spazzolino possa andare troppo in fondo alla gola e indurre i conati.
    • Premi la lingua con forza nella parte inferiore della bocca, dietro i denti, quando la spazzoli. Non appena la lingua inizia a oscillare, fermati, lasciale qualche momento per recuperare la forza e poi riprova.
    • Espira attraverso la bocca durante la pulizia, ma nello stesso tempo rilassa il più possibile la lingua e i muscoli della gola. Continua a esercitarti finché non diventerà un'abitudine normale.
  3. 3
    Prova dei trucchi psicologici. Il riflesso del vomito è un istinto naturale del corpo per proteggersi dal rischio di soffocamento o di ingestione di qualche elemento indesiderato, ma puoi provare a superare questo automatismo giocando d'astuzia e distraendo la mente da ciò che sta avvenendo in bocca quando spazzoli la lingua.
    • Puoi distrarti con il dolore. Stringi a pugno le dita di una mano e premi delicatamente le unghie nel palmo. Non devi ferirti troppo, ti basta provare quel lieve dolore sufficiente a distogliere i pensieri dal riflesso del vomito.
    • Distraiti con i pensieri. Prima di iniziare a spazzolare i denti, trova qualche rebus o un problema matematico da risolvere. Quando decidi di strofinare delicatamente la lingua, inizia dalla zona frontale, concentrandoti mentalmente sul problema enigmistico e cerca di risolverlo mentre spazzoli la zona sul fondo della lingua. Non andare troppo indietro e vedrai che pensare al problema ti aiuterà ad attenuare l'istinto del vomito.
    Pubblicità

Parte 2 di 3:
Provare Metodi Alternativi

  1. 1
    Prova il raschietto pulisci lingua. Puoi acquistarlo nelle farmacie o nei negozi di casalinghi più forniti. In genere, questo strumento è meno invasivo degli spazzolini più grandi che coprono superfici maggiori.
    • Si tratta di un piccolo accessorio, solitamente in plastica o metallo, che elimina delicatamente i residui e la placca presenti sulla lingua. Per usarlo correttamente, metti il bordo del raschietto sul fondo della lingua e con cautela muoviti verso la punta. Ripeti la procedura tutte le volte necessarie per coprire l'intera superficie della lingua e risciacqua la bocca tra un passaggio e l'altro.[3]
    • Per ridurre l'istinto del vomito, evita semplicemente di mettere il raschietto nella parte finale della bocca. Individua il punto più in profondità della bocca che non induce i conati e inizia da lì.
  2. 2
    Usa il filo interdentale sulla lingua. Se il raschietto pulisci lingua non è efficace, puoi mettere in pratica questo metodo alternativo per pulire la superficie della lingua.
    • Prendi un pezzo di filo di una lunghezza standard e trascinalo sulla lingua. Questo metodo è indicato soprattutto per coloro che sono particolarmente sensibili al riflesso del vomito, ma tieni presente che non rimuove molti residui, se confrontato con altre procedure.
    • Anche in questo caso, come per il raschietto, devi trovare il punto più lontano della lingua che non induce l'istinto del vomito e iniziare da lì la pulizia.
  3. 3
    Prova a usare un asciugamano. Se il raschietto o il filo interdentale non risolvono il tuo disagio e provi ancora il riflesso del vomito, limitati a pulire la lingua con un panno bagnato.
    • Prendi un telo morbido, pulito e bagnalo con acqua tiepida. Puoi aggiungere un po' di dentifricio, se lo desideri, ma non è necessario, soprattutto se il suo gusto contribuisce a provocare i conati.
    • Avvolgi il panno attorno a un dito e strofinalo delicatamente sulla superficie della lingua per rimuovere placca e residui. Raggiungi la profondità massima che riesci senza indurre il vomito e risciacqua periodicamente il telo.
  4. 4
    Usa il collutorio. Le persone con un riflesso del vomito molto spiccato o con la lingua molto sensibile non riescono a trovare dei metodi per pulirla che siano efficaci per loro, ma un collutorio è in grado di eliminare la maggior parte dei batteri nocivi presenti e garantire una bocca sana e pulita.
    • Cerca un prodotto antibatterico contenente fluoro e alcol. Assicurati di risciacquare i denti per 30 secondi, poi sputa completamente il liquido. Dopo il trattamento non bere acqua e non risciacquare i denti per almeno mezz'ora. Nelle farmacie o nei principali supermercati trovi prodotti come Listerine Total Care, che sono efficaci nel ridurre i batteri del cavo orale e lasciano un alito fresco.[4]
    • Fatti prescrivere dal dentista un disinfettante orale a base di clorexidina gluconato. Usarlo due volte al giorno potrebbe eliminare la necessità di spazzolare la lingua e aiutarti a combattere le gengiviti.
    Pubblicità

Parte 3 di 3:
Conoscere i Benefici della Pulizia della Lingua

  1. 1
    Previeni l'accumulo dei batteri. La consistenza unica della lingua e la sua ampia superficie sono l'ideale per la proliferazione di milioni di batteri, che si trasferiscono a denti, gengive e possono provocare carie e gengiviti.
    • Anche i denti possono trattenere molti batteri, ma, diversamente da questi, la lingua non è una superficie liscia; di conseguenza, si possono accumulare molti più microbi nelle papille gustative e nelle piccole fessure.[5]
    • Per eliminare i batteri presenti, non è sufficiente risciacquare la bocca con acqua, soprattutto perché questi microrganismi nocivi si fissano maggiormente in quello che viene definito "biofilm", uno strato appiccicoso e sottile di batteri; per sbarazzartene completamente, devi strofinarlo o grattarlo accuratamente.[6]
    • Rimuovere i batteri dalla lingua è sempre importante, ma è cruciale se sulla lingua si sono sviluppate delle crepe, per farle guarire.
    • Il cibo rimane incastrato sulla lingua talvolta. Strofinare o spazzolare la lingua rimuove tali residui e mantiene la tua bocca pulita.[7]
  2. 2
    Previeni l'alito cattivo. I batteri presenti sulla lingua provocano una reazione chimica che produce composti volatili solforati, responsabili dell'alitosi.[8]
    • Spazzolando la lingua puoi anche rimuovere tracce di cibo dall'odore particolarmente forte, come l'aglio e la cipolla, migliorando così la qualità del tuo alito.
    • Molte persone che soffrono di alitosi non sono consapevoli di questo loro disturbo. È quindi importante mantenere una buona igiene orale, compresa anche una regolare pulizia della lingua, in modo da ridurre le probabilità di avere un alito cattivo.
  3. 3
    Previeni le macchie sulla lingua. Alcuni alimenti e diverse malattie possono portare a scolorire la superficie della lingua o conferirle un aspetto opaco. Spazzolandola, puoi impedire che sorga questo problema.
    • I cibi che contengono coloranti alimentari, come la glassa per le cupcake, i lecca-lecca o i ghiaccioli, possono macchiare temporaneamente la lingua. Se però la spazzoli, puoi ridurre questo rischio e rendere meno visibile agli altri l'alterazione di colore.
    • Ci sono anche alcune malattie, come il mughetto orale o la sifilide, che possono causare un accumulo di batteri o funghi sulla lingua e che le conferiscono un aspetto opaco o biancastro. In alcuni casi, questa pellicola bianca sulla superficie non sparisce con lo spazzolamento. Recati dal medico se temi che l'alterazione del colore della lingua sia causata da qualche patologia.[9]
    • Anche alcuni farmaci, come gli antibiotici o il subsalicilato di bismuto (Pepto-Bismol), così come alcune patologie, possono macchiare la lingua e causare la "lingua nera villosa", un'anomalia dovuta alla crescita di lieviti nella bocca. Non si tratta di un disturbo particolarmente grave, e l'alone scuro che si forma sulla superficie può essere eliminato raschiando la lingua con uno spazzolino o un asciugamano, sebbene sia consigliato rivolgersi al medico per definirne la causa.
    Pubblicità

Consigli

  • Se sei incinta, il riflesso del vomito potrebbe essere più marcato. Questo sintomo, in genere, sparisce da solo dopo il primo trimestre. Ricorda che una buona igiene orale è molto importante durante la gestazione,[10] pertanto assicurati di pulire la lingua, anche se ciò comporta la necessità di usare un raschietto o seguire il metodo del panno bagnato.
  • Le persone particolarmente sensibili ai conati potrebbero vomitare mentre spazzolano la lingua. Se accade anche a te, assicurati di risciacquare i denti al termine, perché l'acido del vomito può danneggiarne la superficie.

Pubblicità

Cose che ti Serviranno

  • Spazzolino da denti pulito
  • Raschietto pulisci lingua (facoltativo)
  • Filo interdentale (facoltativo)
  • Asciugamano pulito (facoltativo)

wikiHow Correlati

Come

Avere dei Denti Bianchi e Puliti

Come

Tenere Pulito lo Spazzolino da Denti

Come

Togliere un Dente Allentato

Come

Pulirsi Bene la Lingua

Come

Lavare i Denti

Come

Usare il Filo Interdentale

Come

Rimuovere Calcoli Tonsillari

Come

Raddrizzare i Denti senza Usare l'Apparecchio

Come

Far Guarire le Gengive dopo l'Estrazione di un Dente

Come

Riconoscere i Segni del Carcinoma Orale

Come

Curare un Labbro Gonfio

Come

Fermare il Dolore dei Denti del Giudizio

Come

Sapere se i Denti del Giudizio Stanno per Spuntare

Come

Togliere un Dente in Maniera Indolore
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, 31 persone, alcune in forma anonima, hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo. Questo articolo è stato visualizzato 28 053 volte
Categorie: Denti & Bocca
Questa pagina è stata letta 28 053 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità