Cambiare casa è un momento stressante per tutte le persone coinvolte, e pure per il tuo gatto. Il tuo gatto sarà disorientato e ansioso quando arriverà nella nuova casa, ma potrai aiutarlo ad ambientarsi e ridurre le probabilità che scappi o provi a raggiungere la sua vecchia casa. Introducendo il gatto gradualmente al nuovo ambiente, gli permetterai di adattarsi alla nuova situazione e sentirsi di nuovo a casa.

Parte 1 di 4:
Spostare il Gatto

  1. 1
    Assicurati che il tuo gatto abbia il microchip. Prima di traslocare è importante prendere delle misure per preparare il tuo gatto. Nelle peggiori delle ipotesi, se il gatto dovesse scappare, assicurati che abbia il microchip e che sia completamente registrato, così che ti possa essere restituito una volta trovato. Quasi tutti i gatti oggi hanno un microchip.[1]
    • Il tuo veterinario può installarlo in modo rapido e facile, senza ferirlo o stressarlo.
    • Il microchip è minuscolo e viene inserito sotto la pelle dell'animale. Potrà poi essere scansionato rapidamente da un veterinario. Il chip contiene tutti i dettagli del proprietario, così potrai ritrovare subito il tuo animale.[2] Dovrai aggiornare i dettagli quando farai il trasloco o se cambierai il numero di telefono, perché le informazioni contenute nel chip saranno utili solo se esatte.
  2. 2
    Procurati un collare con il tuo numero di telefono. Un modo più tradizionale per identificare il tuo gatto è dotarlo di un collare con il tuo numero di telefono. Così, se dovesse scappare, perdersi o tornare alla tua vecchia casa e qualcuno lo trovasse, potresti essere contattato facilmente.
    • Si tratta di un rimedio semplice ed economico che può fare una notevole differenza.
    • Può essere utile lasciare le tue informazioni di contatto alle persone che traslocano nella tua vecchia casa, nel caso il gatto tornasse lì.
  3. 3
    Prepara un trasportino o una gabbia. Prima del trasloco, assicurati di avere un mezzo di trasporto adatto a un gatto, che possa sopportare il viaggio senza rompersi o disfarsi. Il gatto dovrà rimanere nel trasportino per qualche tempo, e questa può essere un'esperienza molto stressante. Rendila più confortevole con la sua coperta preferita.[3]
    • Fallo abituare al trasportino prima di provare a farlo entrare.[4]
    • Puoi farlo lasciando il trasportino aperto in casa per qualche giorno prima del trasloco. Potresti persino mettere la ciotola del cibo al suo interno per incoraggiarlo a entrare.
  4. 4
    Isola il gatto dalla confusione del trasloco. I traslochi sono stressanti per tutti, inclusi i gatti. Quando prepari gli imballaggi, lascia il gatto in una stanza con tutto quello che gli serve. Il giorno del trasloco è particolarmente importante isolare il gatto dallo stress e dal rumore.[5]
    • Considera di utilizzare Feliway, un prodotto calmante per gatti a base di feromoni, a partire da due settimane al trasloco affinché abbia il massimo effetto.
    • Tieni il gatto in una stanza, che dovrebbe rimanere chiusa tutto il giorno. Assicurati che tutti sappiano che il gatto si trova lì e non deve essere disturbato.
    • È consigliabile metterlo nella stanza la notte prima del trasloco e lasciarlo lì per tutto il giorno.
    Pubblicità

Parte 2 di 4:
Tenere il Gatto in una Stanza per i Primi Giorni

  1. 1
    Prepara una stanza per il gatto. Prima di portarlo nella nuova casa, dovresti preparare una stanza dove tenerlo per i primi giorni. Assicurati che abbia a disposizione tutti i suoi giochi e le coperte preferite. Dovrà anche avere cibo e acqua a sufficienza, oltre a una lettiera e alle sue ciotole.[6]
    • I gatti si affidano all'olfatto, perciò mettere nella stanza mobili che hanno il tuo odore può aiutare.
    • Metti un cartello sulla porta per far sapere ai traslocatori di non aprirla, perché un gatto preso dal panico potrebbe fuggire.
    • Dovresti anche assicurarti che tutta la famiglia sappia in quale stanza è tenuto il gatto.
  2. 2
    Tieni il gatto nel suo trasportino durante il trasloco. Dovrebbe essere l'ultima cosa che sposterai. Dopo aver spostato tutte le scatole e i mobili, porta il gatto nel suo trasportino. Mettilo nella stanza che hai preparato, ma non farlo uscire dal trasportino quando ancora la situazione è confusa.
  3. 3
    Lascia esplorare la stanza al gatto. Quando hai completato il trasloco ed è tornata una parvenza di normalità, potrai far abituare il gatto al nuovo ambiente. Il segreto per aiutarlo ad acclimatarsi con successo alla tua casa è procedere per gradi. Dovresti tenerlo in una sola stanza per i primi giorni, ma potrai farlo uscire dal trasportino per esplorarla quando il rumore del trasloco è terminato.[7]
    • Quando apri la gabbia, rimani per qualche tempo con il gatto per farlo sentire a suo agio. Dagli del cibo.
    • Non preoccuparti se va a nascondersi in un angolo o sotto un letto — gli servirà un po' di tempo per abituarsi all'ambiente. Sii paziente e non cercare di forzarlo.
    Pubblicità

Parte 3 di 4:
Consentire l'Accesso ad Altre Stanze

  1. 1
    Apri più stanze. Dopo qualche giorno potrai permettere al gatto di esplorare il resto della casa. Assicurati che tutte le vie di fuga siano precluse, poi invita il gatto a esplorare altre stanze. Consentendo gradualmente accesso ad altri spazi ridurrai la sua ansia.[8]
    • Tieni d'occhio il gatto quando lo fai esplorare e stagli vicino per confortarlo o giocare con lui se appare stressato.
    • Se hai un guinzaglio, puoi usarlo per assicurarti che l'animale non scappi. Se il gatto, però, non è abituato al guinzaglio, potresti caricarlo maggiormente di stress.
  2. 2
    Considera di utilizzare un diffusore di feromoni. Puoi usare un diffusore di feromoni elettrico, come Feliway, per rilasciare profumi che calmino i gatti stressati. Puoi acquistarlo nel negozio di animali locale o da un veterinario, e aiuterà a creare un ambiente più rassicurante per un gatto dopo un trasloco.[9]
    • Usarne uno nella stanza in cui il gatto passerà più tempo è un'ottima idea.
    • Ogni gatto reagisce in modo diverso a questi diffusori e su alcuni potrebbero non avere alcun effetto. Potresti usare dell'erba gatta come alternativa.
  3. 3
    Sii paziente. È importante essere rilassato in presenza del gatto, e lasciargli tutto il tempo che gli serve per abituarsi all'ambiente. Potrebbe impiegare un po' di tempo per tornare alla sua vecchia personalità, e diventare più schivo o tranquillo dopo il trasloco. Con pazienza e sensibilità, potrai ridurre l'ansia dell'animale e creare un ambiente confortevole e accogliente.[10]
  4. 4
    Non fare uscire il gatto di casa per due settimane. È importante non far uscire il gatto di casa durante il periodo dell'ambientamento. Lascialo in casa per due settimane, così che possa abituarsi completamente al nuovo ambiente prima di uscire.[11] Passare così tanto tempo nella nuova casa aiuterà l'animale a vederla come nuova base e ridurrà le probabilità che cerchi di raggiungere la vecchia casa.[12]
    • Fai particolare attenzione a non lasciare porte e finestre aperte in questa fase.
    • Se hai un gatto molto avventuroso che vorrebbe disperatamente uscire, non permetterglielo. Lascialo in casa per almeno due settimane; il tempo necessario dipenderà dalla disposizione del singolo gatto.
    Pubblicità

Parte 4 di 4:
Introdurre il Gatto nel Nuovo Giardino

  1. 1
    Se possibile, crea uno spazio recintato nel giardino. Quando sei pronto a introdurre il gatto nel giardino, segui la stessa regola dell'esposizione graduale. Se puoi, recinta una piccola zona del giardino. Fai entrare il gatto in questa zona, per abituarlo ai suoni e all'ambiente del giardino.[13]
    • Il gatto non dovrebbe avere la possibilità di uscire dallo spazio recintato.
    • Quando porti fuori il gatto, dovresti stargli vicino e dargli le tue attenzioni.
  2. 2
    Non costringere il gatto a uscire. Se l'animale non vuole uscire, probabilmente si sta ancora abituando alla nuova casa e non si sente del tutto a suo agio. Il periodo di adattamento varia da animale ad animale, perciò non costringere un gatto a uscire, aumenterai solo il suo stress. Sii paziente e lascia che esca quando si sente pronto.[14]
  3. 3
    Permettigli di camminare liberamente, sotto supervisione, per brevi periodi. Portalo fuori in giardino per qualche tempo e lascialo esplorare. Osservalo sempre da vicino e porta con te cibo e giocattoli per calmarlo in caso di necessità. Inizia con periodi brevi e aumenta gradualmente il tempo fuori quando si sentirà più a suo agio. Inizia con pochi minuti alla volta.[15]
    • Assicurati sempre che il gatto possa rientrare facilmente in casa se dovesse spaventarsi. Lascia una porta aperta.
    Pubblicità

Consigli

  • I gatti con le unghie tagliate devono essere tenuti sempre in casa! Senza artigli non possono né arrampicarsi né difendersi.
  • Non spazientirti se il gatto non si adatta in fretta quanto vorresti.
  • Il gatto deve indossare un collarino con i tuoi dati per rintracciarti in caso si perda.
  • Il gatto è più al sicuro in casa, soprattutto se vivi in una zona dove c'è molto traffico.
  • Costruisci o acquista un recinto da mettere fuori, per impedire al gatto di scappare.
  • Se il gatto rimane nascosto perché ha paura, lasciagli il tempo di ambientarsi.
  • Se tieni il gatto in un trasportino per il viaggio, assicurati che sia grande e confortevole.

Pubblicità

Avvertenze

  • Stai attento ai fattori di rischio della zona in cui vivi: strade trafficate, animali selvatici, cani dei vicini, ecc.
  • Ricorda che i gatti del vicinato o i randagi potrebbero avere la rabbia o altre malattie.
  • Assicurati che il tuo gatto sia a posto con tutte le vaccinazioni, in particolare quella per la FIV.
Pubblicità

wikiHow Correlati

Come

Viziare il Gatto

Come

Capire se il tuo Gatto ha i Vermi

Come

Tenere Lontani i Gatti

Come

Sapere se il vostro Gatto non sta Bene

Come

Determinare il Sesso di un Gattino

Come

Preparare in Casa un Repellente Per Gatti

Come

Rimuovere l'Odore di Urina del Gatto

Come

Stabilire l'Età di un Gatto

Come

Evitare che il Gatto usi il Giardino come Lettiera

Come

Addestrare un Gatto

Come

Sverminare un Gattino

Come

Trovare un Gatto Smarrito

Come

Viaggiare con un Gatto

Come

Comunicare con il vostro Gatto
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

Pippa Elliott, MRCVS
Co-redatto da
Veterinaria
Questo articolo è stato co-redatto da Pippa Elliott, MRCVS. Laureata in Scienze Veterinarie e membro del Royal College of Veterinary Surgeons, la Dottoressa Elliott ha oltre 30 anni di esperienza nel settore della chirurgia veterinaria e nella pratica della medicina per animali di compagnia. Ha conseguito la laurea in medicina e chirurgia veterinaria alla University of Glasgow nel 1987. Lavora da più di 20 anni presso la stessa clinica veterinaria della sua città natale. Questo articolo è stato visualizzato 27 546 volte
Categorie: Gatti
Questa pagina è stata letta 27 546 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità