Anche se gli occhi in teoria sono progettati per essere usati 24 ore su 24, in realtà l'atto di concentrarsi su oggetti molto piccoli per un periodo di tempo prolungato, magari mentre si lavora al computer o si legge, di norma provoca affaticamento agli occhi. I sintomi di affaticamento degli occhi possono essere visione offuscata, prurito agli occhi, spasmi delle palpebre, mal di testa e sensibilità alla luce.

Passaggi

  1. 1
    Organizza la tua postazione di lavoro pensando ai tuoi occhi, soprattutto se l'affaticamento è causato da troppo lavoro al computer. Per ridurre il riverbero, assicurati di non avere la finestra direttamente di fronte, e neanche lo schermo del computer. L'altezza dello schermo dovrebbe essere al livello degli occhi, e a una distanza compresa tra i 45 e i 70 cm dagli stessi.
  2. 2
    Usa preferibilmente lampade a incandescenza, ed evita quelle ad alta intensità, che gettano ombre e creano fenomeni di abbagliamento. Posiziona da entrambi i lati della postazione di lavoro lampade a luce tenue, che creino una luminosità uniforme senza lasciare zone d'ombra.
  3. 3
    Regola le impostazioni del monitor per una visibilità ottimale. Regola la luminosità e il contrasto, e anche le impostazioni cromatiche (se il tuo monitor le prevede), fino a ottenere la configurazione ideale, cioè quella che causa il minor sforzo possibile. Ingrandisci anche le immagini e la dimensione dei caratteri.
  4. 4
    Ogni 20 minuti, concedi una pausa ai tuoi occhi: è sufficiente per scongiurare il rischio di affaticamento. Cambia la direzione dello sguardo, osservando la stanza intorno a te, oppure guardando fuori dalla finestra, in direzione di qualcosa che sia distante almeno 6 metri. Concentrati sull'oggetto distante per un minuto, e poi chiudi per un istante gli occhi prima di riprendere a lavorare.
  5. 5
    Mantieni in esercizio i muscoli oculari. Ruota lentamente gli occhi lateralmente, dall'alto al basso e in diagonale. Ripeti la sequenza per 3-5 volte, un paio di volte al giorno.
  6. 6
    Sfrega le mani per creare attrito e calore, poi appoggia delicatamente le mani a coppa sugli occhi chiusi, e tienile appoggiate per un po'. Comunemente nota come "cupping", questa pratica può essere molto rilassante.
    Pubblicità

Consigli

  • Anche se la tentazione di accoccolarti con un buon libro è forte, è meglio leggere stando seduti, e tenere il libro all'altezza del viso. Leggere da distesi, soprattutto su un fianco, porta ad affaticare la vista, se uno degli occhi è più vicino al libro dell'altro.

Pubblicità

Avvertenze

  • Consulta un medico se, nonostante i tentativi di evitare l'affaticamento degli occhi, continui a soffrire di questo disturbo. Una visita oculistica ti aiuterà a capire se hai bisogno di lenti correttive. Se necessitano di correzione, i muscoli oculari si sforzano troppo e si stancano facilmente.
Pubblicità

wikiHow Correlati

Come

Ridurre il Gonfiore Causato dal Pianto

Come

Rimuovere Qualcosa da un Occhio

Come

Eliminare un Orzaiolo

Come

Sbloccare i Dotti Lacrimali Chiusi

Come

Rimuovere le Lenti a Contatto Bloccate

Come

Curare un'Abrasione Corneale

Come

Ridurre le Miodesopsie

Come

Migliorare la Vista

Come

Togliere un Corpo Estraneo dall'Occhio

Come

Sbarazzarsi dei Corpi Mobili Vitreali

Come

Abbassare la Pressione Oculare senza l'Uso di Collirio

Come

Mettere le Lenti a Contatto

Come

Applicare una Pomata Oftalmica

Come

Rimuovere una Lente a Contatto Rotta
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, autori volontari hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo. Questo articolo è stato visualizzato 4 896 volte
Categorie: Cura degli Occhi
Questa pagina è stata letta 4 896 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità