Scarica PDF Scarica PDF

Balbettare è un termine che fa riferimento a un disturbo del linguaggio che provoca interruzioni continue nella fluenza verbale. Le parole possono risultare prolungate o ripetute, in alcuni casi accompagnate da sintomi fisici di fatica, come sbattere rapidamente gli occhi e far tremare le labbra.[1] La balbuzie può colpire persone di tutte le età, ma di solito è più frequente nei bambini di sesso maschile.[2]

Metodo 1 di 2:
Ridurre gli Effetti della Balbuzie

  1. 1
    Fissa una visita con un medico o un patologo del linguaggio. I professionisti della salute e i logopedisti possono aiutarti a superare gli effetti della balbuzie. Se balbetti, è meglio curare subito il problema perché con il tempo il trattamento può diventare più difficile. Consulta il tuo medico se noti uno degli aspetti seguenti nella tua balbuzie:
    • Balbuzie che si sviluppa in età adulta;
    • Muscoli che si induriscono o visibili difficoltà nel parlare;
    • Se la balbuzie influenza negativamente la tua vita sociale, quella professionale o la qualità della tua vita;
    • Balbuzie che provoca ansia, paura o perdita di autostima;
    • Balbuzie che dura per più di 6 mesi;
    • Balbuzie che si presenta insieme a un altro disturbo del linguaggio;
    • Se la balbuzie peggiora in te o in tuo figlio.
  2. 2
    Esercitati a controllare la fluenza verbale. Parlando rapidamente o di fretta, balbetterai di più durante le conversazioni. Al contrario, rallentando e parlando in modo più controllato, puoi imparare esattamente quando ti capita di balbettare e che cosa provoca il problema.[3] [4]
    • Parla lentamente e in modo semplice. Prova a dire parole di una sola sillaba, una alla volta. Cerca di pronunciare chiaramente ciascuna parola, prima di passare alla seguente.
    • Analizza il tuo modo di parlare, cercando di individuare quali parole o stati mentali provocano o fanno peggiorare il balbettamento.
    • Non avere paura di fare pause o restare in silenzio mentre parli. Quando fai pratica, procedi con il ritmo che ti è più congeniale.
    • Esercitati con le parole che ti danno più problemi.
    • Aumenta gradualmente la lunghezza di parole e frasi. Con il tempo lavorerai per integrare nel tuo vocabolario anche le parole che ti danno problemi.
  3. 3
    Chiedi al tuo medico dei consigli sui dispositivi elettronici in grado di ridurre il balbettamento. Oggi, esistono due tipi principali di dispositivi che possono aiutarti. Alcuni sono abbastanza piccoli da essere indossati per tutto il giorno da chi balbetta.[5]
    • Un tipo di dispositivi rimanda la voce della persona al suo orecchio, con un ritardo. Questo ritardo la porta a parlare più lentamente, con l'effetto di balbettare meno.
    • Un altro metodo fa sembrare che le tue parole siano pronunciate contemporaneamente a quelle di un'altra persona. Anche sentirti parlare in questo modo può aiutarti a balbettare meno.
    • Puoi anche installare e utilizzare app per i balbuzienti disponibili su iOS e Android.
  4. 4
    Lavora insieme a uno specialista della terapia cognitiva comportamentale. Applicando le tecniche e le pratiche della terapia cognitiva comportamentale, una persona che balbetta può imparare quali sono gli stati mentali che provocano un peggioramento del problema. Un altro beneficio della terapia è la riduzione dell'ansia, dello stress e dei problemi di autostima che possono derivare dalla balbuzie.[6]
  5. 5
    Rilassati quando parli. Parlando lentamente e pensando bene a quello che vuoi dire, puoi riuscire a balbettare meno. Concediti tutto il tempo che ti serve quando parli e prova a mantenere la calma.[7]
    • Evita di cambiare continuamente le parole o quello che vuoi dire.
    • Prenditi il tempo che ti serve e pronuncia le parole che intendi usare.
    • Rilassandoti e riducendo l'ansia che accompagna le conversazioni, riuscirai a balbettare meno.
    • Non forzare le parole. Dille con il tuo ritmo. Sforzandoti troppo diventeranno ancora più difficili da pronunciare.
    • Se balbetti mentre pronunci una parola, non farti prendere dal panico. Fai un respiro profondo e continua. Fingi che non sia successo niente.
  6. 6
    Scopri quali sono le cause principali della balbuzie. Al momento, esistono tre cause riconosciute, che determinano la natura del problema. Le due forme principali sono definite evolutiva e neurologica. La terza e la più rara, è nota come balbuzie psicogena.[8]
    • La balbuzie evolutiva si presenta presto nella vita di un bambino, appena impara a parlare. Quasi tutti i bambini balbettano un po' quando crescono, ma per alcuni i problemi persistono. Ci sono anche delle prove che questo tipo di disturbo sia genetico e possa essere tramandato dai genitori ai figli.
    • La balbuzie di origine neurologica può presentarsi dopo gravi problemi di salute come infarti o traumi alla testa. I collegamenti tra i centri del linguaggio del cervello e i muscoli usati per parlare vengono indeboliti o recisi.
    • La balbuzie psicogena è provocata dall'esposizione a un evento emotivamente traumatico.
    Pubblicità

Metodo 2 di 2:
Parlare con una Persona che Balbetta

  1. 1
    Non finire le sue frasi. Quando parli con qualcuno che balbetta, potresti essere tentato di finire una frase su cui si è bloccato. Questo può essere ancora più frustrante per lui. Evita di interromperlo e di finire quello che pensi stia per dire.[9] [10]
  2. 2
    Mantieni la calma. Quando parli con un adulto o un bambino che balbetta, può essere utile mantenere la conversazione distesa e rilassata. Parlando lentamente e senza dare segni di impazienza, entrambe le persone potranno comunicare senza pressioni, riducendo gli effetti della balbuzie.[11]
  3. 3
    Mostrati coinvolto durante la conversazione. Quando parli con qualcuno che balbetta, concedigli le stesse attenzioni e il rispetto che riservi a tutti gli altri. Concentrati su di lui, guardalo negli occhi e ascolta attivamente.[12]
    • Non presumere di sapere che cosa stia per dire e non perdere interesse.
  4. 4
    Elogia e accetta i bambini che balbettano. Se stai parlando con un bambino che ha difficoltà a parlare, evita sempre di criticarlo o di mostrare la tua frustrazione. Trattando male una persona che balbetta, non farai altro che provocare problemi di autostima e sicurezza in lei.[13]
    • Elogia i bambini quando parlano in modo chiaro. Evita sempre di punirli o di criticarli quando balbettano.
    • Accettali così come sono, offrendo loro incoraggiamento e sostegno.
    Pubblicità

Consigli

  • Non avere fretta quando ti eserciti per balbettare meno. I progressi possono essere molto lenti.
  • Mantieni una mentalità positiva mentre ti impegni per balbettare meno.
  • Sii sempre gentile quando parli con qualcuno che balbetta. Evita di completare le loro frasi.
  • Prendi l'abitudine di leggere ad alta voce.
  • Fai sempre un respiro profondo prima di parlare.
  • Se balbetti mentre parli, resta in silenzio per qualche secondo, fai un respiro profondo e poi continua.
  • Evita sempre di prendere in giro chi balbetta. Lo faresti sentire scoraggiato e lo porteresti a balbettare ancora di più.
Pubblicità

wikiHow Correlati

Capire se Piaci a una Ragazza da un SMSCapire se Piaci a una Ragazza da un SMS
Avere una Conversazione Divertente e Interessante Via SMSAvere una Conversazione Divertente e Interessante Via SMS
Mandare un'Email all'Attenzione di QualcunoMandare un'Email all'Attenzione di Qualcuno
Augurare Buon CompleannoAugurare Buon Compleanno
Convertire il Sistema Orario da 24 a 12 OreConvertire il Sistema Orario da 24 a 12 Ore
Mandare Messaggi PiccantiMandare Messaggi Piccanti
Telefonare in SvizzeraTelefonare in Svizzera
Spedire una CartolinaSpedire una Cartolina
Richiamare un Numero PrivatoRichiamare un Numero Privato
Flirtare Via MessaggiFlirtare Via Messaggi
Creare Codici Segreti e Messaggi CifratiCreare Codici Segreti e Messaggi Cifrati
Imparare l'Alfabeto MorseImparare l'Alfabeto Morse
Parlare con Voce Più ProfondaParlare con Voce Più Profonda
Cambiare la Propria VoceCambiare la Propria Voce
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

Devin Fisher, CCC-SLP
Co-redatto da:
Logopedista
Questo articolo è stato co-redatto da Devin Fisher, CCC-SLP. Devin Fisher è un logopedista che vive a Las Vegas. È specializzato in terapia dei disturbi del linguaggio e della parola per pazienti che soffrono di afasia, disturbi socio-pragmatici della comunicazione, disturbi della deglutizione, della voce, dell'articolazione e della fluenza verbale, disartria e aprassia. Si occupa inoltre di disturbi cognitivi e comunicativi, ritardo del linguaggio e malattia di Parkinson. Si è laureato e specializzato in Disturbi del Linguaggio alla Fontbonne University. Gestisce anche un sito web e un blog correlati che offrono risorse e informazioni di logopedia sia per medici sia per pazienti. Questo articolo è stato visualizzato 8 518 volte
Questa pagina è stata letta 8 518 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità