Scarica PDF Scarica PDF

La scabbia è un'infezione cutanea causata da piccoli parassiti nella pelle. Tra i sintomi principali puoi notare un prurito costante che dura fino a due settimane dopo che il parassita è stato debellato. La malattia può creare un forte disagio e a volte è anche necessario un ricovero ospedaliero; è quindi importante capire se ne sei affetto, in modo da intervenire tempestivamente. Il modo migliore di trattarla è di evitare il contatto ravvicinato con chi ne è colpito, sapere come si può contrarre e identificarne i sintomi. Sottoponiti a trattamenti immediati se ne soffri, dato che potresti contagiare le persone che ti sono vicine.

Parte 1
Parte 1 di 3:
Evitare il Contatto Ravvicinato con altri Malati

  1. 1
    Evita il contatto con la pelle di persone che hanno contratto l'infezione. Questo rappresenta il modo più diretto di ammalarsi di scabbia; se qualcuno ne è affetto, non avvicinarti troppo finché non si è sottoposto alle cure.[1]
    • Affinché venga trasmessa la scabbia, il contatto deve essere prolungato; pertanto, i semplici gesti come una stretta di mano raramente diffondono la malattia da una persona all'altra.
    • I contatti fisici prolungati, come gli abbracci o la condivisione di ambienti ristretti, sono i principali responsabili di un possibile contagio.
    • Il rapporto sessuale è un modo piuttosto comune di diffondere l'infezione; se hai fatto sesso con una persona malata di scabbia, cerca immediatamente delle cure mediche.
  2. 2
    Evita il contatto prolungato con superfici che hanno gli acari della scabbia. Questi parassiti possono vivere solo 48-72 ore lontani dall'ospite; evita di avvicinarti a indumenti, coperte o lenzuola che sono stati toccati da una persona infetta.[2]
    • Anche gli asciugamani possono essere contaminati, dato che entrano a contatto molto diretto con i malati; evita quindi di maneggiarli senza indossare dei guanti.
    • Le lenzuola e la biancheria da letto possono contenere i parassiti; toglili dal materasso e lavali immediatamente in lavatrice - dovresti prendere questa accortezza già dal primo giorno di trattamento.
    • Non dimenticare gli indumenti, in quanto contengono sicuramente gli acari della scabbia; qualsiasi vestito indossato nelle ultime 72 ore dalla persona infetta può trattenere i parassiti e dovrebbe essere lavato.
  3. 3
    Lava accuratamente o isola ogni materiale contaminato. È importante pulire o mettere in quarantena le superfici che possono contenere i minuscoli parassiti, in modo da fermare la diffusione dell'infezione.
    • Se possibile, lava qualsiasi cosa che è entrata in contatto con i pazienti. Imposta un ciclo di lavaggio con l'acqua più calda possibile e metti i capi in asciugatrice alla massima temperatura.[3]
    • Puoi anche portare ogni cosa che è entrata in contatto con il malato presso una lavanderia; assicurati di informare i commessi della presenza degli acari affinché prendano le dovute precauzioni per proteggersi.
    • Se non puoi lavare i materiali infetti, tienili lontani dagli altri; isolali riponendoli in un sacco di plastica chiuso ermeticamente, evitando quanto più possibile che vi entri dell'aria; tienili sigillati per almeno una settimana.
    • Gli oggetti che non sono entrati in contatto con la pelle da più di una settimana probabilmente non devono essere lavati.
    Pubblicità

Parte 2
Parte 2 di 3:
Conoscere il Proprio Rischio di Contagio

  1. 1
    Sii prudente se ti trovi in un gruppo in cui può esserci il rischio di contrarre l'infezione. Alcuni gruppi o persone sono più soggetti ad ammalarsi di scabbia, soprattutto perché sono più esposti al reciproco contatto diretto della pelle, che è il solo modo di contrarre l'infezione; se fai parte di una o più di queste categorie, devi prestare particolare attenzione e individuare i sintomi della scabbia.
    • I bambini sono particolarmente soggetti ad ammalarsi, dato che trascorrono parecchio tempo negli ambienti condivisi, i luoghi ideali per la diffusione della malattia.
    • Anche le madri di bambini piccoli sono molto suscettibili al contagio, perché la prendono dai propri figli prima di diffonderla ad altri.
    • Le persone sessualmente attive possono ammalarsi, visto che la scabbia si può contrarre più facilmente durante un contatto prolungato con la pelle di un soggetto infetto.
    • Le persone che vivono nelle case di riposo o in ambienti simili possono ammalarsi, perché condividono spazi ristretti e sono quindi più esposti alla parassitosi.
    • Anche le persone recluse, come i carcerati, sono ad alto rischio.
  2. 2
    Si consapevole del tuo livello di rischio di contrarre la scabbia per un fattore ambientale. Questa malattia non si diffonde negli ambienti sporchi, gli acari tendono semplicemente a rimanere sulla pelle umana, questo significa che alcuni ambienti, come quelli descritti di seguito, sono più favorevoli a tale tipo di infestazione:
    • I dormitori universitari sono luoghi tipici in cui è possibile contrarre l'infezione, dato che molte persone vivono a stretto contatto; gli spazi come i bagni pubblici sono quelli in cui è più facile ammalarsi.
    • Le case di cura sono altri ambienti a rischio; considerato che molte persone vivono in spazi ristretti, i parassiti possono diffondersi facilmente tra i vari residenti.
    • Gli asili e le scuole materne sono altri luoghi in cui è possibile contrarre la scabbia; non perché i bambini siano sporchi, ma perché una persona infetta può contagiare facilmente le altre attraverso il contatto diretto della pelle.
    • Anche le aule scolastiche sono ambienti in cui è possibile che si diffonda l'infezione, perché i bambini continuano a entrare e uscire dalle stanze e restano vicini tra loro per molto tempo.
    • I campeggi estivi sono altri luoghi in cui è facile contrarre l'infezione; la presenza di più persone in uno spazio limitato può diffondere la scabbia.
  3. 3
    Sappi che gli animali non possono essere l'origine del contagio. Sebbene possano essere infestati da altre zecche o acari, non possono diffondere la scabbia agli esseri umani; il contatto pelle a pelle con altre persone è il solo modo di prendere la malattia.
    • Nei cani la scabbia è chiamata rogna; alle persone provoca una leggera sensazione di prurito che scompare però rapidamente.[4]
    • Porta il tuo amico fedele dal veterinario se manifesta i sintomi di questa infezione, come prurito o perdita del pelo.
    • La scabbia nei cani non può essere trasmessa alle persone; se tu ne sei affetto, il "responsabile" è un altro essere umano e non il tuo cane, anche se ha la rogna.
    Pubblicità

Parte 3
Parte 3 di 3:
Riconoscere i Sintomi della Scabbia

  1. 1
    Individua i sintomi. La scabbia presenta diversi disturbi di gravità variabile; il fatto di riconoscerli non necessariamente ti aiuta a evitare l'infezione, ma può essere utile se vuoi procedere con le cure.[5]
    • Il prurito è il sintomo che si manifesta di notte; si tratta del disturbo principale e può essere così intenso da tenere la persona sveglia durante la notte.
    • Molte persone che hanno contratto l'infezione presentano degli sfoghi cutanei che appaiono come dei piccoli ponfi, solitamente allineati, che sembrano minuscoli morsi di insetti, noduli o anche brufoli e che possono essere confusi con l'eczema a causa delle caratteristiche simili.
    • Le lesioni cutanee da scabbia sono da imputare solamente al fatto di grattarsi eccessivamente; una volta formata l'ulcera, il rischio di infezione aumenta in maniera esponenziale, dato che i batteri stafilococchi e streptococchi possono colonizzare la ferita.
    • Quando il paziente contrae una grave forma di scabbia, la pelle può ricoprirsi con una spessa crosta che contiene centinaia o perfino migliaia di acari, le loro uova e che intensifica terribilmente il prurito; in questo caso, l'eruzione cutanea è ancora più estrema.
  2. 2
    Fai attenzione a zone particolari. Sii consapevole che alcune aree del corpo sono più suscettibili a questa infestazione perché gli acari le preferiscono rispetto ad altre.
    • I parassiti attaccano spesso le mani, soprattutto la zona tra le dita e attorno alle unghie.
    • Le braccia sono una delle aree in cui l'infezione è presente con maggiore frequenza; i gomiti e i polsi sono particolarmente vulnerabili.
    • La pelle coperta dai vestiti è spesso infetta. I punti più colpiti sono la vita, il pene, il sedere e la pelle che circonda i capezzoli; in ogni caso, qualsiasi parte venga coperta da abiti o gioielli diventa terreno fertile per questa infestazione.
    • Nei bambini l'infezione si manifesta spesso su cuoio capelluto, viso, collo, palmi delle mani e piante dei piedi.
  3. 3
    Se ti contagi, sottoponiti immediatamente alle cure. Si tratta di un'infezione grave che, se non viene trattata, può essere trasmessa ad altri individui con il solo contatto della pelle.[6]
    • Se una persona ha la scabbia, portala subito dal dermatologo. Non solo è necessario il ricovero nei casi gravi, ma la malattia non è curabile senza farmaci su prescrizione.
    • Per debellare l'infestazione i medici prescrivono spesso delle creme, come quelle alla permetrina al 3% e la lozione al lindano; nei casi più gravi, come quelli della scabbia crostosa, si devono assumere anche dei medicinali per via orale, come l'ivermectina.
    • Se non viene trattata, questa patologia continua a diffondersi negli ambienti a rischio; se temi di averla contratta, vai subito dal medico per evitare di contagiare altre persone.
    Pubblicità

wikiHow Correlati

Far Sparire un SucchiottoFar Sparire un Succhiotto
Riconoscere uno Sfogo Cutaneo da HIVRiconoscere uno Sfogo Cutaneo da HIV
Curare una Bolla di Sangue SottopelleCurare una Bolla di Sangue Sottopelle
Far Sparire una CrostaFar Sparire una Crosta
Sbarazzarti di un Brufolo in una NotteSbarazzarti di un Brufolo in una Notte
Rimuovere un Fibroma Pendulo dal ColloRimuovere un Fibroma Pendulo dal Collo
Sbarazzarsi di uno Sfogo Cutaneo Sotto il SenoSbarazzarsi di uno Sfogo Cutaneo Sotto il Seno
Eliminare l'Arrossamento di un BrufoloEliminare l'Arrossamento di un Brufolo
Liberarsi Velocemente delle Croste dell'AcneLiberarsi Velocemente delle Croste dell'Acne
Rimuovere Rapidamente un NeoRimuovere Rapidamente un Neo
Curare le Croste sul VisoCurare le Croste sul Viso
Seccare i BrufoliSeccare i Brufoli
Riconoscere la ScabbiaRiconoscere la Scabbia
Togliere dei Punti di SuturaTogliere dei Punti di Sutura
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

Lydia Shedlofsky, DO
Co-redatto da:
Dermatologa
Questo articolo è stato co-redatto da Lydia Shedlofsky, DO. La Dottoressa Lydia Shedlofsky è una specializzanda di dermatologia che è entrata a far parte del centro Affiliated Dermatology nel luglio del 2019 dopo aver completato un tradizionale tirocinio a rotazione al Larkin Community Hospital di Miami. Ha conseguito una laurea di primo livello in Biologia al Guilford College di Greensboro, North Carolina. Dopo la laurea, si è trasferita a Beira, Mozambico, e ha lavorato come assistente di ricerca e stagista presso una clinica gratuita. Ha inoltre completato un programma di specializzazione post-laurea. Ha successivamente conseguito una laurea di secondo livello in Medical Education e in Medicina Osteopatica presso il Lake Erie College of Osteopathic Medicine. Questo articolo è stato visualizzato 8 305 volte
Questa pagina è stata letta 8 305 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità