Stai tornando a casa o magari stai solo passeggiando, quando inizi a percepire una brutta sensazione e l'ambiente circostante ti sembra ostile. Forse immagini che qualcuno ti stia seguendo o ti trovi in un posto che non conosci. Che cosa dovresti fare? Sebbene l'ideale sia avere una compagnia ed evitare luoghi pericolosi o poco familiari, soprattutto di notte, questo non è sempre possibile. Per non diventare un facile obiettivo di malintenzionati, abbiamo redatto un elenco di suggerimenti che possono aiutarti a proteggere la tua incolumità quando temi di diventare vittima di un'aggressione.

Metodo 1
Metodo 1 di 10:
Non usare il telefono e resta vigile.

  1. 1
    Tieni nascosto il tuo prezioso dispositivo e non farti distrarre. Contrariamente a quanto si possa credere, è improbabile che il fatto di parlare al telefono scoraggi un eventuale aggressore perché, in realtà, indica che il bersaglio è distratto e quindi è una facile preda. Allo stesso modo, evita di camminare con gli auricolari perché non sei in grado di prestare tutta la tua attenzione ai rumori circostanti.[1] [2]
    Pubblicità

Metodo 2
Metodo 2 di 10:
Scegli un abbigliamento casual e confortevole.

  1. 1
    Scegli vestiti che ti permettano di scappare in caso di aggressione. Evita di indossare abiti dall'aspetto costoso, sfoggiare accessori appariscenti o portare borse firmate.[3] Per sembrare un bersaglio meno allettante, mettiti in tenuta sportiva oppure scegli indumenti dall'aria dimessa e usa una borsa da palestra.[4]
    • Se hai una borsa di valore, tienila quanto più aderente al corpo invece di lasciarla oscillare col rischio che qualcuno la agguanti.

Metodo 3
Metodo 3 di 10:
Osserva costantemente l'ambiente circostante per individuare eventuali pericoli.

  1. 1
    Di notte, evita di passare davanti a gruppi di persone. Se per strada vedi un agglomerato di gente in piedi o noti che qualcuno che ti sta fissando, prova a cambiare strada. Se non hai la possibilità di prendere un altro percorso per tornare a casa, attraversa la strada o presta attenzione per capire se il gruppo cerca di avvicinarsi.[5] [6] Mentre valuti la situazione per intuire l'eventuale sopraggiungere di un pericolo, metti in pratica il ciclo OODA, un sistema decisionale sviluppato da alcuni strateghi militari. OODA è un acronimo che sta per "osservare, orientare, decidere e agire" continuamente.[7]
    • Osserva ciò che ti circonda, ascoltando ed esaminando le persone intorno.
    • Orientati commisurando ciò che vedi con ciò che normalmente ti aspetteresti in una situazione che non presenta rischi.
    • Decidi se le persone che vedi rappresentano una minaccia. Sembrano arrabbiate? Stanno urlando o ti fissano attentamente?
    • Agisci scappando o chiedendo aiuto.
    Pubblicità

Metodo 4
Metodo 4 di 10:
Cammina a grandi falcate.

  1. 1
    Muovi i piedi con determinazione e lascia oscillare le braccia. Incedere con passo dinamico e fiducioso, ti aiuterà a dare l'impressione di essere un individuo forte e difficile da molestare. È più probabile che gli aggressori ti puntino se sembri un bersaglio debole.[8] [9]
    • Per avere un'aria più risoluta e spavalda, cammina con il mento alto e la schiena dritta, senza curvare le spalle.
    • Cammina a passo svelto per sembrare più atletico rispetto ad altre potenziali vittime. Evita soltanto di procedere troppo velocemente, altrimenti attirerai l'attenzione.

Metodo 5
Metodo 5 di 10:
Resta sul bordo del marciapiede.

  1. 1
    Evita di passare davanti a cespugli, porte e vicoli. Camminando lungo il ciglio della strada, praticamente sul cordolo, eviterai i punti in cui le persone possono nascondersi e aspettare per tenderti un'imboscata. Quando costeggi gli edifici, allargati alla curva in modo da avere più tempo per valutare chi viene dall'altra parte.[10]
    • Se non puoi stare sul bordo del marciapiede, assicurati di evitare vicoli, zone abbandonate e aree alberate.[11]
    • Se non hai la possibilità di rimanere sul marciapiede, cammina in direzione contraria al senso di marcia dei veicoli. In questo modo, sarà più difficile che un ladro o un rapitore ti tiri dentro la macchina.
    Pubblicità

Metodo 6
Metodo 6 di 10:
Comportati come se sapessi esattamente dove ti trovi.

  1. 1
    Non chiedere indicazioni e non usare mappe né GPS. È più probabile che un aggressore o un rapinatore ti prenda di mira se hai l'aria insicura o smarrita. Per dare l'impressione di conoscere il quartiere e il percorso per tornare a casa, svolta e attraversa la strada senza esitazione. Una volta raggiunto un negozio pieno di gente, un ristorante o un luogo ben illuminato, puoi chiedere indicazioni o usare il telefono per capire dove ti trovi.[12]
    • D'altra parte, se conosci bene la strada e temi di essere seguito, opta per un percorso a zig zag o meno evidente per arrivare a destinazione. Così facendo, potrai seminare chi ti sta seguendo e verificare se ti stava effettivamente pedinando.[13]

Metodo 7
Metodo 7 di 10:
Non parlare agli sconosciuti.

  1. 1
    Continua a camminare. Se hai paura che qualcuno possa avvicinarsi a te, affidati al tuo sesto senso per valutare la situazione. Se in qualche modo ti senti minacciato, passa accanto alla persona che hai individuato senza rallentare. Se ti fermi, un eventuale rapinatore o aggressore coglierà l'occasione per provare a distrarti.[14]
    • Un potenziale aggressore può chiedere l'ora o un'indicazione stradale. Quando abbassi lo sguardo per guardare l'orologio o il telefono, assumi una posizione vulnerabile che ti porta a distogliere gli occhi dal malintenzionato.
    Pubblicità

Metodo 8
Metodo 8 di 10:
Urla, fischia o usa una tromba ad aria compressa.

  1. 1
    Fai molto rumore per avvertire chi ti sta intorno che sei in pericolo. Se qualcuno ti segue in un luogo pubblico, chiedi aiuto ai passanti. Se il tuo aggressore passa all'azione, non esitare a urlare. Opponendo resistenza, diventi una preda più difficile da sottomettere e il rumore potrebbe determinare l'intervento di qualcuno.[15]
    • Ad esempio, potresti dire a qualche passante: "Temo che quella persona mi stia seguendo. Può aiutarmi?".

Metodo 9
Metodo 9 di 10:
Lascia la zona in cui ti trovi e, se possibile, recati in un posto più affollato.

  1. 1
    Spostati in un luogo pieno di gente, luci e telecamere di sicurezza. Se pensi seriamente di rischiare un'aggressione, entra in un negozio, un ristorante o una banca dove puoi trovare altre persone. Se c'è una guardia di sicurezza che lavora nell'edificio, spiegale la situazione oppure chiedile di accompagnarti alla tua macchina.[16]
    Pubblicità

Metodo 10
Metodo 10 di 10:
Segnala pericoli o attività sospette.

  1. 1
    Chiama le forze dell'ordine. Se sei seguito o ti senti minacciato da qualcuno, contatta la polizia o i carabinieri. Cerca di fornire informazioni sul sesso, sulla provenienza etnica, sull'età, sul colore dei capelli e degli occhi e qualsiasi altra caratteristica che può aiutare a determinare l'identità della persona sospetta.[17] [18]

Avvertenze

  • Non cedere alla tentazione di reagire in caso di rapina o scippo, altrimenti la situazione peggiorerà. La tua vita vale più di qualunque cosa tu abbia con te. Rinuncia ai tuoi effetti personali e beni di valore tenendoti a distanza dall'aggressore anziché cercare di sottometterlo fisicamente.[19]
Pubblicità

Riferimenti

  1. https://www.moneycrashers.com/avoid-mugged-deter-thieves/
  2. Saul Jaeger, MS. Capitano di Polizia del Mountain View Police Department. Intervista all'Esperto. 21 February 2020.
  3. https://mpdc.dc.gov/page/guarding-against-robbery-and-assault
  4. https://www.youtube.com/watch?t=209&v=JYNyjgCF5Cg&feature=youtu.be&ab_channel=DerekVanSchaik
  5. Saul Jaeger, MS. Capitano di Polizia del Mountain View Police Department. Intervista all'Esperto. 21 February 2020.
  6. https://www.businessinsider.com/how-not-to-get-mugged-2012-7
  7. https://www.artofmanliness.com/articles/how-to-develop-the-situational-awareness-of-jason-bourne/
  8. Saul Jaeger, MS. Capitano di Polizia del Mountain View Police Department. Intervista all'Esperto. 21 February 2020.
  9. https://www.nbcnews.com/better/health/seven-second-rule-how-avoid-being-seen-easy-target-ncna789226

Informazioni su questo wikiHow

Saul Jaeger, MS
Co-redatto da:
Capitano di Polizia del Mountain View Police Department
Questo articolo è stato co-redatto da Saul Jaeger, MS. Saul Jaeger è un Ufficiale di Polizia e Capitano del Dipartimento di Polizia della California di Mountain View (MVPD). Saul ha oltre 17 anni di esperienza come ufficiale di pattuglia, ufficiale di addestramento sul campo, ufficiale del traffico, detective, negoziatore di ostaggi, sergente dell'unità di traffico e ufficiale dell'informazione pubblica per il MVPD. Al MVPD, oltre a dare ordini presso la Divisione Operazioni sul Campo, Saul ha anche guidato il Centro di Comunicazione (dispacci) e il Team di Negoziazione di Crisi. Ha conseguito una Laurea di Primo Livello in Gestione dei Servizi di Emergenza presso la California State University (Long Beach) nel 2008 e una Laurea di Primo Livello in Amministrazione della Giustizia presso l'Università di Phoenix nel 2006. Ha inoltre conseguito un Certificato LEAD per l'Innovazione Aziendale presso la Stanford University Graduate School of Business nel 2018.
Categorie: Autodifesa
Questa pagina è stata letta 56 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità