Scarica PDF Scarica PDF

Offendersi facilmente è una cattiva abitudine e una tattica manipolativa che dimostra l'incapacità di controllare le proprie emozioni e sensazioni. Affermare che qualcuno ti ha offeso, senza affrontare la causa primaria della tua rabbia, del risentimento o dei sentimenti feriti che provi, è semplicemente una forma di scorrettezza e maleducazione. Il fatto è che questa pretesa non ti aiuta a stare meglio ed è un tentativo di imporre le tue preferenze su quelle di qualcun altro. Qualche volta le persone possono davvero offendere, ma anche in situazioni così estreme esistono modi più produttivi per affrontare la cosa anziché affermare di essere continuamente offeso. Non cercare di cambiare gli altri con la tua reazione offesa; cambia invece il modo di vedere ciò che si ti si presenta, razionalmente e con sensibilità.

Parte 1
Parte 1 di 3:
Che Cosa Ci Si Guadagna?

  1. 1
    Considera ciò che ottieni quando ti offendi. Questa può essere una domanda difficile, ma anche importante per aiutarti a non trasformare l'offesa in un'abitudine. Alcune delle motivazioni più comuni dietro l'offendersi facilmente includono:
    • Il bisogno di controllare la situazione e renderla favorevole. Ottenere il controllo sulle persone e fare a modo tuo.
    • Un'immediata avversione per i punti di vista e comportamenti degli altri. Imporre il tuo punto di vista diventa cruciale nell'autovalutazione di ciò che conta per te.
    • Seguire una guida di regole che esiste nella tua testa. Ti aiuta a dare un senso alla tua vita e alle tue fissazioni. Sfortunatamente, la guida delle regole non è nella testa degli altri, perché è la tua guida e per quanto confortevole sia, ti autogiustifica.
    • Un disturbo, la paranoia o le neurosi possono portare a offendersi facilmente. Spesso questo coincide con una mancanza di volontà di esaminare i propri sentimenti o contributi verso una situazione.
    • Confondere le sensazioni con il pensiero razionale. Nella foga del momento è facile fare confusione, che comunque diventa quasi imperdonabile per il resto del tempo. Ma per alcune persone, questo rimane un credo con cui vivono e che crea parecchia mortificazione in quelli che interagiscono con loro.
    • Il tuo ego è un po' fuori controllo. Dunque, tutto quello che si dice ti deve riguardare, giusto?
    • Ti piace lamentarti. Stare sotto i riflettori e monopolizzare da dei risultati, e con il tempo è diventata un'abitudine.
    • Consideri certi argomenti "off limits", soprattutto se associati a religione, politica, nazionalismo, razzismo, sessismo, morte, tasse o sesso. Qualsiasi cosa non rientri nel tuo punto di vista sugli argomenti è palesemente "offensiva".
  2. 2
    Non confondere l'offendersi facilmente con l'essere sensibile. Si può essere sensibili, ma senza offendersi sempre. È come reagisci che ha importanza, non la tua innata personalità.
    Pubblicità

Parte 2
Parte 2 di 3:
Affrontare le Proprie Emozioni

  1. 1
    Valuta le tue reazioni. Quello che ferisce o fa star male tende a turbare le emozioni, e diventa difficile pensare in modo chiaro e facilissimo reagire nella foga del momento, sentendoti offeso. Ed è proprio quando sei in questo stato che devi cercare di non rispondere con le tue emozioni, che in quel momento stanno guidando, invece di te, la tua reazione.
    • Valuta rapidamente le tue emozioni. Chiediti: "Vale la pena soffrire per questo?" "Vale la pena fare una scenata per questo?"
  2. 2
    Parlane con te stesso. Quando senti che, nonostante tu ci abbia provato, continui a pensare all'offesa, fai una bella chiacchierata con te stesso. Sembra una cosa stramba, ma quando parli con te stesso, subentra il fattore consolazione e hai la possibilità di prendere le distanze e riflettere sulle tue emozioni. Ti offre inoltre l'opportunità di scoprire soluzioni effettive per affrontare le emozioni che hai lasciato affiorare in superficie.
  3. 3
    Definisci i tuoi standard. Rivaluta continuamente se l'essere offesi merita l'esaurimento emotivo. Se ti senti sulla difensiva riguardo a questo atteggiamento, considera la possibilità che il dramma sia diventato per te una forma di supporto e che in qualche modo ti piaccia essere al centro dell'attenzione nei momenti in cui ti offendi.
    • Non ne vale la pena se la persona che ti ha fatto o ti fa sentire male si sente bene al riguardo e ti lascia infelice per giorni, settimane o persino mesi. Indovina chi sta pagando: tu. Mostra agli altri che il loro cattivo comportamento o atteggiamento non ha lasciato traccia su di te. Vivi, invece, la tua vita con gioia tutto il tempo.
    Pubblicità

Parte 3
Parte 3 di 3:
Rispondere ai Sentimenti Offesi

  1. 1
    Sii aperto di mente quanto basta per riconoscere senza giudicare ciò che hai appena sentito, visto o scoperto. Il punto non è se un'azione, commento, scherzo o comportamento era mirato a offenderti. Il punto è il tuo atteggiamento e la tua volontà a guardare oltre la facciata iniziale di ciò che è successo. Essere aperti di mente non significa che sarai d'accordo o passerai persino sopra la questione, ma ti permetterà di trovare motivi o addirittura circostanze attenuanti dietro l'accaduto.
    • Nella vita incontrerai persone di ogni tipo. Non andrai d'accordo con tutti e alcune di loro avranno abitudini, credenze e opinioni che si scontreranno con le tue. Questo non significa che saranno necessariamente persone offensive: significa che sono diverse e devi prenderlo in considerazione prima di decidere che il loro modo di fare ferisce il tuo piccolo confortevole mondo.
    • Alcune persone sono buone e gentili, altre sono meschine, ma pensa a ciò che le guida. Capita a tutti di diventare cattivi prima o poi, per mancanza di sonno, paura di essere rifiutati, stress da lavoro, preoccupazioni famigliari ecc. Sei a conoscenza di quello che sta succedendo nella vita della persona che ti ha offeso, o hai scelto semplicemente di pensare che ha agito in quel modo verso di te per pura malizia?
  2. 2
    Scegli un punto di vista ottimista. Pensare troppo alle cose che risvegliano le tue emozioni è come circolo vizioso. Questo si autoalimenterà e crescerà sempre di più, fino a quando non sarai assolutamente convinto che hai ragione a pensare così male di un'altra persona, perché ha osato urtare le tue sacre convinzioni.
    • Non pensare troppo a ciò che ti ha offeso.
    • Smettila di prendere tutto sul serio. Ci sono cose che meritano un atteggiamento serio, ma obiettivamente non si tratta della maggior parte di esse. La vita deve essere vissuta, senza la gabbia del cipiglio e delle regole.
    • I cattivi investimenti non ti generanno profitto, così le cattive emozioni non ti generanno felicità.
  3. 3
    Usa il senso dell'umorismo. Alleggerisci la questione e facci una risata sopra, invece di scegliere di piangere. Ogni volta che ti senti offeso per qualcosa, reagisci con un atteggiamento del tipo, "ahi, che male, ma va bene, pazienza". Dimostra che sei abbastanza forte per riconoscere l'offesa e non reagire eccessivamente, indicando maturità e coraggio.
  4. 4
    Sii consapevole del fatto che la maggioranza delle persone non intende far del male. Soprattutto, qualcuno che ti conosce appena può accidentalmente scatenare in te delle emozioni senza la minima intenzione. Questo quasi sconosciuto può dire qualcosa di inopportuno su qualcosa a cui sei molto sensibile, come per esempio le circostanze della morte di un tuo parente, un lavoro finito male, la malattia mentale di cui hai sofferto. Ma è proprio perché questa persona ti conosce appena, che non ha idea di essere entrata nel tuo terreno minato privato. Dalle una possibilità. Se l'avesse saputo, non avrebbe fatto quel commento inappropriato. Questo ti sarà evidente dalle sue scuse e imbarazzo. Sii magnanimo e accettale.
  5. 5
    Impara una lezione da tutto ciò. Quando scopri che certe parole, scherzi o comportamenti hanno la capacità di offenderti, puoi fare alcune cose:
    • Impara a individuare i possibili segni e cambia soggetto di conversazione.
    • Divergi. Impara a lasciar cadere l'argomento e trova invece qualcosa di più costruttivo da discutere o fare.
    • Fatti attivamente coinvolgere, in modo da poter avere controllo su una situazione che non ti piace. Per esempio, se il gruppo o organizzazione ti ha in qualche modo offeso, non farla diventare la tua personale crociata. Vai invece nel team/consiglio/comitato di revisione/forum, ecc. e impara, piuttosto che supporre.
    • Evita di essere l'offensore. C'è un modo di dire: "Sono offeso dal tuo offenderti". Questo evidenzia la ciclica natura dell'essere offesi, che promuove più offese e risolve ben poco. Spezza il ciclo, diventando responsabile delle tue emozioni e reazioni.
  6. 6
    Trova un buon modo di trasmettere le tue opinioni, idee e senso dell'umorismo che ti permetta di essere chiaro e assertivo, piuttosto che intimidatorio, manipolativo o dispotico. Mira a essere ragionevole, sensibile, premuroso e piacevole, in compagnia d'altri. È più impegnativo, ma meno spossante che essere sempre sulle spine, offendendoti per tutto e tutti.
    • Impara a essere in disaccordo con gentilezza. È giusto dire la tua opinione e dare sfogo a un dissenso. Ma è come lo dici che conta, non la diversità di opinioni.
    • Le tecniche di assertività possono aiutarti a dire le tue idee e opinioni senza aggressività, risentimento o timidezza.
    Pubblicità

Consigli

  • Ridi di te stesso e delle tue imperfezioni. Questo dimostra che sei a tuo agio con te stesso e non ti preoccupi di fare la figura dello stupido. Non prenderti troppo sul serio. A volte ci offendiamo per le cose più banali perché abbiamo un'opinione troppo alta di noi stessi. Non c'è niente di male nell'amarsi ed essere sicuri di se stessi, ma accettare di essere il bersaglio di uno scherzo non significa non amarsi, o che gli altri non ci amano.
  • Hai cose migliori da fare. Non hai tempo da perdere per ciò che le altre persone pensano o dicono di te. Quando ti senti offeso, significa che hai lasciato che le parole degli altri controllino la tua vita e i tuoi sentimenti. Quando ti offendi, li fai vincere.
  • Amati. Un proverbio africano dice: "Se non c'è il nemico dentro, il nemico fuori non può farci male". Quando ami te stesso (e i tuoi difetti), hai costruito uno scudo intorno a te, che nessuno può superare. Sentirsi offeso diventerà parte del passato.
  • Sii positivo, se vuoi evitare di offenderti facilmente. Sorridi, sii amichevole e cerca di essere la versione migliore di te stesso. Ricorda che i comportamenti e scherzi offensivi non meritano di avere un così forte impatto emotivo.
Pubblicità

Avvertenze

  • Rilassati. Fidati delle persone intorno a te. Non tutti sono là fuori per addentarti.
  • Probabilmente, leggere sull'essere facilmente offesi ti offenderà. Va bene così. Hai almeno voluto imparare qualcosa e hai iniziato a dissotterrare le tue debolezze.
  • C'è una grossa differenza tra un innocuo scherzo da parte di un tuo amico e persone intossicate dal bisogno di ferire gli altri. Impara a capire la differenza, e scalcia via dalla tua vita quelle persone nocive.
Pubblicità

wikiHow Correlati

Lanciare una Maledizione su QualcunoLanciare una Maledizione su Qualcuno
Trattenere la Cacca in Situazioni ImbarazzantiTrattenere la Cacca in Situazioni Imbarazzanti
Divertirti con i Tuoi AmiciDivertirti con i Tuoi Amici
Iniziare una Conversazione OnlineIniziare una Conversazione Online
Capire se Piaci a una Ragazza da un SMSCapire se Piaci a una Ragazza da un SMS
Rispondere a un RingraziamentoRispondere a un Ringraziamento
Vendicarsi di QualcunoVendicarsi di Qualcuno
Trovare Buoni Argomenti di ConversazioneTrovare Buoni Argomenti di Conversazione
RuttareRuttare
FlirtareFlirtare
Manipolare gli AltriManipolare gli Altri
Evitare di Vomitare Quando sei UbriacoEvitare di Vomitare Quando sei Ubriaco
Sedurre una Donna Più GrandeSedurre una Donna Più Grande
Convincere Qualcuno ad Avere di Nuovo Fiducia in TeConvincere Qualcuno ad Avere di Nuovo Fiducia in Te
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, autori volontari hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo. Questo articolo è stato visualizzato 16 864 volte
Questa pagina è stata letta 16 864 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità