Come Evitare di Vomitare quando Hai la Nausea

Scritto in collaborazione con: Michael Corsilles, ND

Diverse sono le ragioni per cui potresti avere la nausea e sentire il bisogno di vomitare, ad esempio se stai seguendo una terapia chemioterapica o anche se hai una semplice influenza. In questi casi, qualsiasi cosa ingerisci può darti fastidio. Tuttavia, esistono vari modi per evitare che cibo e bevande stimolino il meccanismo del vomito quando stai male.

Parte 1 di 3:
Nutrirsi in Modo Semplice

  1. 1
    Segui la dieta BRAT. Spesso i medici consigliano questo regime alimentare, il cui acronimo inglese sta per banane (Bananas), riso (Rice), passato di mela (Applesauce) e pane tostato (Toast). Infatti, gli alimenti che la compongono aiutano ad alleviare la nausea e il vomito perché sono poveri di fibre e facili da digerire e ti permettono di reintegrare i nutrienti persi.[1] La "American Academy of Pediatrics" (un'associazione di pediatri statunitensi) non raccomanda più questo tipo di alimentazione per i bambini. Piuttosto, consiglia di seguire una dieta normale, equilibrata e adeguata alla loro età durante le prime 24 ore in cui cominciano a stare male.[2]
    • Ecco altri alimenti facili da digerire:
    • Biscotti salati secchi: cracker, salatini, gallette di riso o biscotti composti con farina bianca.
    • Patate bollite;
    • Spaghetti e pasta: spaghetti all'uovo, pasta o ramen. Evita i cereali integrali.
    • Gelatina: puoi scegliere qualunque gusto.[3]
  2. 2
    Aggiungi gradualmente cibi più complessi. Se cominci a tollerare alimenti semplici come brodo, riso, banane e pane tostato, puoi aggiungere pietanze più complesse appena ti senti meglio. In questo modo, riuscirai ad alleviare la nausea e il vomito senza appesantire lo stomaco.[4]
    • Tra i cibi più complessi da provare quando ti senti meglio considera i cereali, la frutta, le verdure cotte, il pollo, il burro di arachidi cremoso e la pasta bianca scondita.[5]
  3. 3
    Evita le pietanze che possono scombussolare lo stomaco. In queste circostanze devi trattare delicatamente lo stomaco. Evita quindi i latticini e i piatti piccanti, in modo da scongiurare il riflesso del vomito.[6]
    • Evita i cibi grassi, comprese le fritture. Ad esempio, se hai vomitato, un cheeseburger favorisce la nausea e potrebbe indurti a vomitare di nuovo.[7]
    • Evita le spezie come curry e peperoncino e la carne condita con aromi piccanti o cotta sul barbecue.[8]
    • Il latte, lo yogurt e il formaggio possono acuire la nausea e il riflesso del vomito.[9]
    • Gli alimenti zuccherati, come biscotti e dolci, possono scatenare la nausea o indurti a vomitare.[10]
    • Evita pane, pasta e cereali integrali finché la nausea non è passata.[11]
    • Anche la frutta a guscio e i semi possono scombussolare lo stomaco.[12]
  4. 4
    Aumenta il consumo di liquidi chiari. Mantieniti idratato quando vomiti o stai male. I liquidi chiari sono le bevande migliori da consumare. Inoltre, aiutano anche a lenire il mal di stomaco e ad attenuare la nausea.[13]
    • I liquidi sono più importanti dei cibi solidi, in quanto la disidratazione è un problema più urgente rispetto all'inedia. Molti alimenti contengono liquidi, come la gelatina, le banane e il riso.
    • Puoi consumare qualsiasi bevanda chiara o sostanza commestibile che a temperatura ambiente si trasforma in liquido, come un cubetto di ghiaccio, una zuppa, la birra allo zenzero o un ghiacciolo.[14]
    • L'acqua, i succhi di frutta senza polpa, il brodo, le bibite gassate così come la birra allo zenzero o la Sprite, le tisane e i ghiaccioli favoriscono l'idratazione e alleviano il vomito.[15]
    • Le bevande elettrolitiche o sportive possono aiutarti a reintegrare alcuni nutrienti persi, ma anche calmare lo stomaco. Tuttavia, non consumarle assolute. Diluiscine almeno la metà oppure dopo ogni sorso bevi anche un bicchiere d'acqua. In genere, sono troppo concentrate, quindi se le diluisci, la tolleranza da parte dello stomaco sarà maggiore.[16]
  5. 5
    Prepara una tisana allo zenzero o alla menta. Secondo alcuni studi medici, queste due erbe sono in grado di alleviare la nausea e il vomito.[17] Usale per calmare il mal di stomaco e mantenerti idratato.[18]
    • Puoi prepararle mettendo in infusione una bustina di tisana allo zenzero o alla menta o immergendo qualche foglia di menta o un pezzo di zenzero nell'acqua bollente.[19]
  6. 6
    Evita i liquidi che possono provocare nausea e vomito. Evita di bere qualsiasi cosa aggressiva per lo stomaco. Il consumo di alcol, caffè o latte può peggiorare la situazione.[20]
    • Non mettere la panna nelle tisane che bevi.[21]
    Pubblicità

Parte 2 di 3:
Mangiare e Bere quando Vomiti

  1. 1
    Non mangiare finché non hai smesso di vomitare. Sembra ovvio, ma purtroppo c'è chi tende a mangiare quando lo stomaco è ancora molto debole. Se vomiti molto, non consumare cibi solidi finché non sei in grado di ingerirli senza espellerli. Piuttosto, assumi liquidi chiari o bevande elettrolitiche per evitare di disidratarti.[22]
  2. 2
    Non ingerire nulla se hai la nausea quando vedi o immagini qualcosa da mangiare. A volte il corpo è più saggio della testa. Inoltre, se ti senti nauseato al solo pensiero di mettere in bocca un determinato cibo, è probabile che lo stomaco non lo tolleri perché la mente è così coinvolta nell'elaborazione fisica della nausea che per il corpo diventa difficile ignorare questo fattore. Quindi, se hai la nausea all'idea di mangiare una banana, mentre l'ipotesi di mangiare un pugno di riso non ti scombussola affatto, opta per il riso.
  3. 3
    Scegli alimenti facili da digerire. Alcuni cibi, come i latticini, possono aggravare la nausea e il vomito. Quelli più digeribili, invece, possono alleviare questi stati di malessere.[24]
    • Quando ti senti in grado, prova i cibi solidi contemplati nella dieta BRAT e altre pietanze leggere, come le patate bollite e le zuppe. Quando ti senti meglio, puoi aggiungere cibi più elaborati.
  4. 4
    Fai piccoli pasti e mastica bene. Quando segui un'alimentazione semplice e leggera, evita di abbuffarti durante il giorno e assicurati di masticare lentamente. In questo modo, potrai calmare la nausea ed evitare di vomitare.[25]
    • Inizia con un pezzo di pane tostato o una banana. Quando ti senti in grado, aggiungi altre pietanze leggere. Ad esempio, se lo stomaco tollera un pezzo di pane tostato e hai ancora fame, mangia una banana mezz'ora o un'ora dopo.
    • Masticando bene, eviterai che lo stomaco si affatichi a digerire il cibo.
    • Facendo piccoli bocconi, riuscirai a masticare meglio. Questo metodo ti permetterà anche di capire se sei in grado di tollerare il cibo più facilmente rispetto a quando appesantisci lo stomaco con un pasto abbondante.
  5. 5
    Sorseggia. Oltre a fare piccoli bocconi, dovresti anche sorseggiare. In questo modo, eviterai di scombussolare lo stomaco e acuire la nausea.[26]
    • Sorseggia 120-240 ml di liquidi chiari ogni ora facendo sorsi da 30-60 ml alla volta. Questo metodo ti aiuterà a mantenerti idratato senza aumentare il rischio di vomitare o andare incontro a una carenza di sodio nell'organismo (iponatriemia).[27]
    • Se non riesci a bere a piccoli sorsi, prova a succhiare qualche cubetto di ghiaccio finché non sei in grado di ingerire tranquillamente 30-60 ml di liquido alla volta.[28]
    Pubblicità

Parte 3 di 3:
Ricorrere a Soluzioni Alternative per Alleviare Nausea e Vomito

  1. 1
    Informati sui farmaci che possono scombussolare lo stomaco. Alcuni farmaci, come l'ossicodone, possono causare nausea e mal di stomaco. In questi casi, consulta il medico per sapere se puoi sospenderne l'assunzione finché non ti senti meglio.[29]
    • Gli antidolorifici, come la codeina, l'idrocodone, la morfina e l'ossicodone, possono favorire la nausea.[30]
    • Anche alcuni prodotti farmaceutici da banco, come gli integratori di ferro e potassio, e persino l'aspirina, possono provocare la nausea.[31]
  2. 2
    Dormi a sufficienza. In molti casi, il semplice riposo contribuisce ad attenuare questo stato di malessere. Stenditi più spesso, soprattutto dopo i pasti, per inibire il riflesso del vomito.[32]
  3. 3
    Prova i farmaci per combattere la cinetosi e gli antistaminici. Se lo stomaco non tollera niente a causa della cinetosi, considera di assumere un apposito farmaco o un antistaminico. Entrambi sono in grado di alleviare la nausea e il vomito e ti permettono di mangiare qualcosa.[34]
    • Tra gli antistaminici puoi provare il dimenidrinato per fermare il riflesso del vomito. Segui le istruzioni del medico o leggi il foglietto illustrativo.[35]
    • Nei casi più gravi di nausea e vomito, il medico potrebbe prescrivere la scopolamina, in genere assunta sotto forma di cerotto adesivo.[36] Può essere utilizzata solo dagli adulti.[37]
    • Allevia la nausea con la digitopressione. Funziona davvero e non comporta l'assunzione di farmaci né grosse conoscenze di medicina orientale.
  4. 4
    Consulta il medico. In caso di nausea, vomito o incapacità di trattenere il contenuto gastrico per un periodo di tempo prolungato, rivolgiti al medico. Ti aiuterà a escludere malattie più gravi e potrebbe prescriverti una terapia in grado di inibire il riflesso del vomito.
    • Se vomiti per più di 24 ore, consulta il medico il prima possibile.[38]
    • Se non trattieni i liquidi ingeriti per più di 12 ore, hai bisogno di cure mediche.[39]
    • Se vedi tracce di sangue o materiale scuro nel vomito, recati al pronto soccorso.[40]
    • Nei casi gravi di emesi, ovvero vomiti più di tre volte al giorno, consulta il medico.[41]
    Pubblicità
  1. http://familydoctor.org/familydoctor/en/prevention-wellness/food-nutrition/weight-loss/brat-diet-recovering-from-an-upset-stomach.printerview.html
  2. http://www.nlm.nih.gov/medlineplus/ency/patientinstructions/000068.htm
  3. http://www.nlm.nih.gov/medlineplus/ency/patientinstructions/000068.htm
  4. http://www.mayoclinic.org/symptoms/nausea/basics/when-to-see-doctor/sym-20050736
  5. http://www.nlm.nih.gov/medlineplus/ency/patientinstructions/000205.htm
  6. http://www.nlm.nih.gov/medlineplus/ency/patientinstructions/000205.htm
  7. http://www.nlm.nih.gov/medlineplus/ency/patientinstructions/000205.htm
  8. http://www.mayoclinic.org/tests-procedures/chemotherapy/expert-answers/ginger-for-nausea/faq-20057891
  9. http://everydayroots.com/nausea-remedies
  10. http://everydayroots.com/nausea-remedies
  11. http://www.nlm.nih.gov/medlineplus/ency/patientinstructions/000205.htm
  12. http://www.nlm.nih.gov/medlineplus/ency/patientinstructions/000205.htm
  13. http://familydoctor.org/familydoctor/en/prevention-wellness/food-nutrition/weight-loss/brat-diet-recovering-from-an-upset-stomach.printerview.html
  14. http://www.mayoclinic.org/symptoms/nausea/basics/when-to-see-doctor/sym-20050736
  15. http://familydoctor.org/familydoctor/en/prevention-wellness/food-nutrition/weight-loss/brat-diet-recovering-from-an-upset-stomach.printerview.html
  16. http://www.nlm.nih.gov/medlineplus/ency/patientinstructions/000068.htm
  17. http://www.nlm.nih.gov/medlineplus/ency/patientinstructions/000205.htm
  18. http://www.healthyhorns.utexas.edu/ht_nausea.html
  19. http://www.healthyhorns.utexas.edu/ht_nausea.html
  20. http://goaskalice.columbia.edu/im-vomiting-and-cant-keep-anything-down-help
  21. https://provider.ghc.org/open/caringForOurMembers/patientHealthEducation/conditionsDiseases/nauseaMedicine.pdf
  22. https://provider.ghc.org/open/caringForOurMembers/patientHealthEducation/conditionsDiseases/nauseaMedicine.pdf
  23. http://www.nlm.nih.gov/medlineplus/ency/article/003117.htm
  24. http://www.mayoclinic.org/symptoms/nausea/basics/when-to-see-doctor/sym-20050736
  25. http://www.nlm.nih.gov/medlineplus/ency/article/003117.htm
  26. http://www.nlm.nih.gov/medlineplus/ency/article/003117.htm
  27. http://www.nlm.nih.gov/medlineplus/ency/article/003117.htm
  28. http://www.nlm.nih.gov/medlineplus/ency/article/003117.htm
  29. http://www.nlm.nih.gov/medlineplus/ency/article/003117.htm
  30. http://www.nlm.nih.gov/medlineplus/ency/article/003117.htm
  31. http://www.nlm.nih.gov/medlineplus/ency/article/003117.htm
  32. http://www.nlm.nih.gov/medlineplus/ency/article/003117.htm

Informazioni su questo wikiHow

Naturopata e Assistente Medico
Questo articolo è stato scritto in collaborazione con Michael Corsilles, ND. Il Dottor Corsilles lavora come Naturopata e Assistente Medico a Washington. Ha completato la formazione in Medicina Naturopatica presso la Bastyr University nel 2003 e ha ricevuto il certificato di Assistente Medico dall'Università del Washington nel 2010.
Categorie: Apparato Digerente
Questa pagina è stata letta 8 167 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità