Il dolore del legamento rotondo è un disturbo piuttosto comune, anche se doloroso, delle donne incinte. In genere inizia a manifestarsi durante il secondo trimestre di gravidanza, quando l'utero comincia a dilatarsi. In questa fase il legamento rotondo inizia a farsi sottile e teso come un elastico allungato, per fornire supporto all'utero che si sta espandendo. A volte, il legamento si contrae o provoca degli spasmi da solo, provocando dolore che può essere moderato, ma anche grave. Fortunatamente, ci sono alcuni accorgimenti che puoi mettere in atto per ridurre al minimo il dolore e il disagio del legamento rotondo durante la gravidanza.

Parte 1 di 3:
Gestire il Dolore

  1. 1
    Rivolgiti al ginecologo per ottenere una diagnosi. Qualunque manifestazione improvvisa di dolore deve essere analizzata il prima possibile dal medico, in modo che ne determini la causa. Un dolore nella zona del basso ventre può essere un sintomo di qualcosa di più grave, compresa l'appendicite o persino un segno di parto prematuro. Non dare per scontato che si tratti solo di uno spasmo del legamento rotondo.
    • Vai subito in ospedale se provi dolore accompagnato da febbre, brividi e minzione dolorosa, emorragia vaginale o una sofferenza fisica che è ben più che "moderata".
  2. 2
    Cambia posizione. Se ti trovi in piedi quando inizia il dolore, prova a sederti; se invece inizia quando sei seduta, alzati e comincia a camminare. Per cambiare posizione e fermare il dolore al legamento rotondo puoi piegarti, fare stretching e sdraiarti.
  3. 3
    Sdraiati sul lato opposto del corpo rispetto a quello sofferente. Questo tipo di disturbo può manifestarsi su entrambi i lati, ma molte donne provano maggiore disagio sul lato destro. Sdraiati sul lato opposto, quindi, per alleviare la pressione e fermare il dolore.
  4. 4
    Muoviti lentamente. Se ti alzi velocemente dalla posizione seduta, sdraiata o comunque di riposo, puoi stimolare delle contrazioni al legamento e di conseguenza il dolore. Pertanto è opportuno muoversi lentamente e con cautela durante i cambi di postura, in modo da prevenire possibili crampi o spasmi al legamento già sotto tensione.
  5. 5
    Previeni il dolore provocato da movimenti improvvisi, come un colpo di tosse o uno starnuto. Se senti che stai per starnutire, tossire o anche ridere, cerca di flettere i fianchi e piegare le ginocchia. Questo movimento riduce la tensione improvvisa a cui verrebbe sottoposto il legamento e che provocherebbe il dolore.
  6. 6
    Cerca di riposare molto. Il riposo è una delle tue armi più efficaci contro il dolore provocato dall'allungamento del legamento rotondo.
  7. 7
    Applica del calore sulla zona dolente. Un eccessivo calore è dannoso per il bambino, ma in applicazioni controllate aiuta a rilassare l'utero e alleviare il dolore. Non puoi appoggiare uno scaldino elettrico sulla pancia durante la gravidanza, ma puoi mettere in atto alcuni rimedi:
    • Un bagno caldo può essere davvero molto rilassante e aiuta a lenire il dolore dovuto alla tensione del legamento rotondo che deve sostenere l'utero in espansione.
    • Si rivela efficace anche un impacco caldo (non bollente) da applicare sull'area pelvica dove provi dolore e può alleviare il disagio.
    • Un bagno nella vasca o anche in una piscina di acqua calda è un altro modo per ridurre il dolore, perché l'acqua riduce il carico che il legamento deve sopportare grazie al galleggiamento.
    • Tuttavia, evita l'acqua troppo calda, come quella della vasca idromassaggio, perché potrebbe aumentare la temperatura del tuo corpo e nuocere al bambino.
  8. 8
    Massaggia la zona dolente. Un massaggio prenatale è di grande aiuto per lenire il normale disagio dovuto alla gravidanza, oltre ad alleviare il dolore del legamento rotondo. Consulta il tuo medico o un terapista qualificato in massaggi prenatali per sottoporti a questa pratica in tutta sicurezza. Strofina o massaggia l'area addominale in modo molto delicato per ridurre il dolore e facilitare il rilassamento.
    • Rivolgiti solo a un massaggiatore qualificato ed esperto nel trattamento di donne incinte. Le normali tecniche di massaggio, spesso, non sono adatte in questa circostanza, perché possono nuocere allo sviluppo del bambino a causa di una eccessiva pressione. Fai una ricerca in internet per trovare dei terapisti competenti ed esperti oppure chiedi consiglio al tuo ginecologo.
  9. 9
    Prendi degli antidolorifici da banco. Un'alternativa per ridurre il dolore consiste nell'assumere dei farmaci che siano sicuri durante la gravidanza, come il paracetamolo. Ricordati comunque di chiedere il parere del medico prima di prendere queste medicine, compreso il paracetamolo.
    • Quando sei incinta non prendere l'ibuprofene, a meno che non ti sia stato espressamente indicato dal ginecologo (cosa alquanto improbabile). I FANS come l'ibuprofene e il naprossene non sono quasi mai sicuri durante il terzo trimestre.
    Pubblicità

Parte 2 di 3:
Prevenire il Dolore

  1. 1
    Inserisci degli esercizi di stretching come parte integrante della tua routine quotidiana. Per la tua sicurezza, e per proteggere il bambino, consulta il medico prima di valutare la possibilità di integrare qualche tipo di allenamento.
    • Un esercizio di stretching che viene spesso consigliato alle future mamme consiste nel mettersi carponi, abbassando la testa sul pavimento e mantenendo il sedere sollevato in aria.
    • Anche le inclinazioni pelviche, gli esercizi in ginocchio e di escursione angolare dell'anca possono apportare qualche beneficio.
  2. 2
    Informati in merito allo yoga prenatale. Alcune posizioni yoga sono particolarmente consigliate in questo periodo, per aiutare ad alleviare il dolore causato dalla tensione del legamento rotondo. In modo specifico, sono due le posizioni raccomandate: quella del gatto e una variante della posizione del cadavere (Savasana).
    • Per fare la posizione del gatto, inginocchiati carponi con le dita delle mani ben divaricate e rivolte in avanti. Inspira e inarca la schiena, lasciando cadere la testa e spingendo il bacino in avanti. Espira, portando la pancia verso il pavimento e allungando il corpo in modo da distendere il legamento rotondo. Ripeti diverse volte.
    • La posizione Savasana, in genere, è quella di rilassamento e viene eseguita al termine di una sessione di yoga. Per farla, mettiti in posizione fetale con un braccio esteso per supportare la testa oppure usa un cuscino. Questa posizione viene eseguita sul lato sinistro durante la gravidanza, con un cuscino tra le gambe per alleviare la pressione lombare.
  3. 3
    Usa un cuscino. Metti un cuscino tra le ginocchia e sotto l'addome quando sei sdraiata o vai a dormire, così facendo allevi la pressione sul legamento. Il cuscino tra le ginocchia, inoltre, dovrebbe aiutarti a stare più comoda.
  4. 4
    Evita di restare seduta o in piedi per lunghi periodi. Se mantieni queste posizioni senza fare delle pause, stressi ulteriormente il legamento che si allunga e si estende. Se il tuo lavoro prevede di mantenere per molto tempo una posizione eretta o seduta, cerca di fare più pause possibili e riposa.
    • Adotta delle misure specifiche per rendere più confortevole la tua posizione seduta. Se puoi, prendi una sedia regolabile, da adattare man mano che la gravidanza prosegue, ed evita di incrociare le gambe quando sei seduta.
    • Valuta di usare un cuscino che si adatti alla conformazione del tuo corpo, per fornire supporto alla zona lombare e per aiutarti a mantenere una postura corretta.
  5. 5
    Fai attenzione alla postura. Evita di bloccare le ginocchia e lascia che i fianchi si pieghino in avanti. Inoltre, se noti che l'arco della zona lombare si sta sviluppando troppo, sappi che avrai maggiori probabilità di provare dolore al legamento rotondo.
  6. 6
    Bevi molti liquidi. Devi rimanere ben idratata durante la gravidanza, per garantire la salute del corpo, compresi i legamenti e i muscoli in tensione. Un'adeguata assunzione di fluidi, inoltre, impedisce che sorgano altri problemi indesiderati, come stitichezza o infezioni della vescica.
  7. 7
    Usa un supporto pelvico. Puoi indossare un tutore o un indumento addominale specifico per la gravidanza; sappi che è invisibile sotto gli abiti e lo puoi portare tranquillamente. Questo tipo di fasce o cinghie di sostegno aiuta a sollevare l'utero, i fianchi e il legamento rotondo; inoltre fornisce un supporto alla schiena.
  8. 8
    Lavora con un fisioterapista. Puoi rivolgerti a uno di questi professionisti durante la gravidanza, per alleviare il dolore provocato dal legamento. Si tratta di persone con un'ampia conoscenza del sistema muscolo-scheletrico e possono consigliarti degli esercizi di stretching appropriati e sicuri durante la gravidanza.
    Pubblicità

Parte 3 di 3:
Cure Mediche

  1. 1
    Contatta il ginecologo appena presenti un'improvvisa manifestazione di dolore. Se il dolore del legamento rotondo è accompagnato da perdite o sanguinamento vaginale, devi andare in ospedale il prima possibile. Devi farti visitare immediatamente anche nel caso in cui fossero presenti i seguenti sintomi:
    • Dolore che dura più di qualche secondo.
    • Nuovi sintomi come dolore alla schiena, febbre, brividi, debolezza, nausea o vomito dopo il primo trimestre.
  2. 2
    Parla con il medico, se il dolore persiste. Se manifesti dolore o pressione costante nella zona addominale, dolenzia o disagio quando cammini o durante la minzione e una pressione crescente nella regione pelvica, sappi che potrebbero essere tutti segnali che indicano qualcosa di più grave del dolore del legamento rotondo. Vai immediatamente al pronto soccorso, se noti questi sintomi.
  3. 3
    Fai attenzione a non confondere il dolore del legamento rotondo con un parto imminente. Generalmente quest'ultimo non si verifica fino al terzo trimestre, mentre il dolore del legamento, in genere, si manifesta durante il secondo trimestre, quando l'utero inizia a ingrandirsi ed espandersi.
    • Il dolore del legamento rotondo potrebbe essere confuso con le contrazioni di Braxton-Hicks. Sebbene questo tipo di contrazioni inizi durante il secondo trimestre, in realtà non provoca dolore.
    Pubblicità

Consigli

  • Fatti visitare dal ginecologo, se presenti dei sintomi che sembrano essere correlati al legamento rotondo. Il medico sarà in grado di diagnosticare correttamente questo disturbo ed escludere eventuali problemi più gravi.
  • Non affaticarti con gli esercizi quando fai attività fisica, perché potresti aggravare il dolore al legamento rotondo.
  • Chiedi sempre il parere del tuo ginecologo prima di assumere qualunque tipo di farmaco e prima di iniziare una nuova attività fisica, compreso lo yoga.

Pubblicità

wikiHow Correlati

Come

Stimolare l'Arrivo delle Mestruazioni

Come

Inserire gli Ovuli Vaginali

Come

Capire se Hai Avuto un Aborto Spontaneo

Come

Eliminare gli Odori Vaginali

Come

Far Cessare il Ciclo Mestruale

Come

Perdere la Verginità Senza Dolore (Ragazze)

Come

Evitare la Gravidanza senza Usare il Preservativo

Come

Sapere se Sei Incinta Senza Fare un Test

Come

Trattare le Lesioni Vaginali

Come

Prevenire i Grossi Coaguli di Sangue Durante le Mestruazioni

Come

Riconoscere le Perdite di Sangue da Impianto

Come

Fare il Bagno con le Mestruazioni

Come

Fermare un Abbondante Ciclo Mestruale in Modo Naturale

Come

Trattare una Cisti Vaginale
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

Lacy Windham, MD
Co-redatto da
Ostetrica e Ginecologa
Questo articolo è stato co-redatto da Lacy Windham, MD. La Dottoressa Windham lavora come Ostetrica e Ginecologa Iscritta all’Albo dei Medici Specialisti nel Tennessee. Ha completato l’internato alla Eastern Virginia Medical School nel 2010, dove ha ricevuto un premio per il suo eccezionale operato come medico interno. Questo articolo è stato visualizzato 92 249 volte
Categorie: Salute Donna
Questa pagina è stata letta 92 249 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità