Come Evitare l'Aborto

3 Metodi:Affrontare una Gravidanza IndesiderataAiutare una Donna in CrisiEvitare Gravidanze Indesiderate

Che tu sia già incinta o preoccupata del rischio di una gravidanza inaspettata, è importante conoscere le opzioni a tua disposizione. L'aborto è la scelta giusta per alcune donne, ma per altre la cosa migliore è tenere il bambino o darlo in adozione. Per evitare di dover affrontare questa difficile decisione, è meglio essere proattiva e mettere in pratica dei metodi di controllo delle nascite.

1
Affrontare una Gravidanza Indesiderata

  1. 1
    Conosci i tuoi diritti legali. Nessuno, neppure i tuoi genitori, può obbligarti ad abortire contro la tua volontà. La scelta dipende solo da te, non lasciare quindi che qualcuno faccia pressione per indurti a prendere una decisione di cui non sei sicura.[1]
    • Forzare una minorenne a sottoporsi a un'interruzione di gravidanza è considerato un abuso e quindi un reato.
    • Se qualcuno ti minaccia o ti obbliga ad abortire, chiama la polizia.
    • Se vuoi interrompere la gravidanza, sappi che è un tuo diritto, sebbene sia necessario informare i genitori e/o ottenere il loro consenso nel caso non avessi ancora 18 anni; se i genitori si rifiutano di acconsentire, puoi essere autorizzata dal giudice tutelare.[2]
  2. 2
    Valuta di tenere il bambino. Ottenendo aiuto e sostegno adeguati, l'esperienza di genitore è magnifica e appagante; per alcune donne è la scelta giusta anche quando la gravidanza non è stata pianificata.[3]
    • Parla con il padre del bambino e i tuoi familiari per trovare qualcuno che ti aiuti ad allevare il nascituro; si tratta di una decisione ben più facile da prendere quando hai il sostegno da parte di chi ti vuole bene.
    • Prepara un piano per sapere come affrontare le spese correlate alla crescita di un figlio. Rifletti sul fatto che devi trovare un lavoro e conciliarlo con le responsabilità parentali; valuta se sei una buona candidata per ottenere degli aiuti economici statali. Rivolgiti all'assistente sociale per sapere quali sono i programmi di sostegno che il Comune, la Regione o lo Stato mettono a disposizione per le cittadine nelle tue condizioni.[4]
    • Tieni in considerazione i tuoi obiettivi personali per il futuro e se puoi raggiungerli, pur occupandoti del bambino. Per esempio, potrebbe essere necessario trovare una maniera per provvedere al bambino in modo da poter comunque andare a scuola.
  3. 3
    Pensa all'adozione. Se ritieni che in questo momento il ruolo materno non sia adatto a te, ma non vuoi interrompere la gravidanza, considera di non riconoscere il bambino e di darlo in adozione; ci sono molte famiglie amorevoli pronte e felici di allevare il nascituro e offrirgli una vita meravigliosa.[5]
    • Informati presso un avvocato o il consultorio familiare delle pratiche e delle leggi che regolamentano questa possibilità non appena prendi tale decisione.
    • La legge sulle adozioni è molto complessa; tuttavia, è possibile per ogni donna partorire in anonimato in una struttura ospedaliera e dichiarare la propria volontà di non riconoscere il neonato; il bimbo viene preso in carico dal tribunale dei minori che ne dichiara l'adottabilità. I tempi che intercorrono fra il parto e la dichiarazione da parte del tribunale possono variare.[6]
    • Se opti per il parto in anonimato, sappi che non avrai la possibilità di conoscere tuo figlio né la famiglia che lo adotterà; perderai tutti i diritti e non potrai reclamare la potestà genitoriale.
  4. 4
    Trova un supporto. È fondamentale che tu non ti senta sola, indipendentemente dalla decisione che prendi; si tratta di un momento molto difficile, trova quindi un modo per ricevere l'aiuto che ti serve per fare la scelta giusta per te.
    • Parla con i tuoi genitori e il padre del bambino. Cerca di capire su quale sostegno puoi confidare; se nessuna di queste persone ti offre l'appoggio che ti serve, rivolgiti agli amici o ad altri parenti per un aiuto morale.
    • Se hai bisogno di parlare con una persona imparziale, valuta di chiamare un "telefono amico" che si occupa di gravidanze indesiderate. I consulenti che rispondono al telefono possono descriverti le possibilità a tua disposizione, offrirti una guida e indicarti un'organizzazione locale che possa insegnarti a prenderti cura del bambino, a gestire le procedure per l'adozione o aiutarti per l'interruzione di gravidanza.
    • I consultori familiari sono un punto di riferimento per queste situazioni; ti permettono di iniziare il protocollo medico-legale per l'aborto, darti dei consigli per quanto riguarda l'adozione o sostenerti nel caso volessi tenere il nascituro.
    • Potresti incontrare delle associazioni o degli operatori affiliati a dei centri religiosi che ti spingono a non abortire; tuttavia, ci sono molti professionisti seri che credono nella libertà individuale e che ti forniscono tutte le informazioni in maniera imparziale. Fai delle ricerche accurate prima di rivolgerti a un'istituzione; quelle di stampo religioso di solito non propongono e non danno informazioni in merito all'interruzione di gravidanza e potrebbero anche darti consigli interessati per convincerti a partorire.[7]
    • Assicurati che il consultorio familiare non sia di stampo religioso e che il personale sanitario e il ginecologo non siano obiettori di coscienza; una struttura pubblica dovrebbe offrire un servizio al cittadino ed essere del tutto imparziale.[8]
    • Anche se non sei religiosa, molte congregazioni sono felici di discutere con te la possibilità di tenere il bambino o di darlo in adozione. Ricorda che la maggior parte delle chiese è contraria all'aborto, non dovresti quindi recarti presso un'associazione religiosa se stai valutando questa possibilità.
  5. 5
    Ricorda che l'aborto è una delle opzioni. Indipendentemente dalle opinioni dei tuoi amici, familiari o istituzioni religiose, si tratta di una soluzione legale che hai a disposizione; se decidi che questa è la scelta migliore per te, è nel tuo diritto proseguire su tale strada.

2
Aiutare una Donna in Crisi

  1. 1
    Chiamala. Se un'amica o una persona cara sta affrontando una gravidanza indesiderata, è importante riconoscere che sta attraversando un periodo molto difficile; chiamala o vai a trovarla spesso per sapere come sta e se ha bisogno di aiuto e supporto.[9]
    • Fai attenzione se tende a isolarsi. In tal caso, incoraggiala a trascorrere del tempo con altre persone care che la sostengono; invitala a partecipare ad attività divertenti per farle dimenticare i problemi per un po'.
  2. 2
    Falle sapere come puoi aiutarla. Se sei molto vicino a una donna che sta affrontando una gravidanza di questo tipo, si rivela davvero utile farle sapere come vuoi sostenerla, nel caso decidesse di tenere il bambino. Quando hai la sensazione che sia pronta, instaura una conversazione in merito al contributo che vorresti apportare.
    • Se sei il padre del bimbo, informala dei tuoi piani in merito al futuro; condividi le tue opinioni in merito alla gestazione e lascia che lei faccia lo stesso.
    • Se vivi con questa donna, parla dei cambiamenti di vita e delle varie opzioni per prendersi cura del nascituro.
    • Non farle pressione per prendere una decisione, dille semplicemente che vuoi parlare di questi dettagli in modo che abbia tutte le informazioni di cui ha bisogno.
  3. 3
    Incoraggiala a rivolgersi a un consulente. Se è indecisa in merito alla gravidanza, suggeriscile di raccogliere il maggior numero di informazioni possibili e di rivolgersi a un professionista; parlare con un esperto imparziale può davvero aiutarla a prendere la decisione migliore per lei.[10]
    • Se hai bisogno di un aiuto per trovare delle risorse, mettiti a disposizione; potrebbe perfino chiederti di accompagnarla dall'analista per un supporto morale.
    • Non importa quali siano le tue opinioni in merito all'aborto, è importante suggerire a questa donna di rivolgersi a una consultorio familiare che le spieghi nel dettaglio tutte le possibili soluzioni; cerca di non influenzarla in base alle tue convinzioni personali.
  4. 4
    Ascolta le sue necessità. È probabile che tu voglia aiutarla a gestire la situazione in qualsiasi modo ti sia possibile. Sebbene le tue intenzioni siano buone, è meglio chiederle cosa puoi fare, per assicurarti che non percepisca le tue azioni come un tentativo di pressione o di intrusione.
    • Se non vuole ascoltare i consigli degli altri, rispetta il fatto che voglia prendere da sola le proprie decisioni; se ti chiede un suggerimento, offrile la tua opinione, ma sii rispettoso nel caso lei non fosse d'accordo.
    • Se vuole parlare, sii disponibile. Puoi sostenerla ascoltandola con attenzione e offrendo il tuo supporto incondizionato.
  5. 5
    Non esprimere giudizi. Potresti sentirti arrabbiato, triste o deluso per il fatto che una persona cara si trovi in questa situazione, ma non dirlo. È fondamentale dimostrarle amore e sostegno invece di giudicarla per le sue decisioni.
    • Ricorda che sta già affrontando una grande difficoltà, l'ultima cosa di cui ha bisogno sono le critiche da parte degli amici e dei familiari.
    • Se senti il bisogno di parlare con qualcuno dei tuoi sentimenti in merito alla sua gravidanza, trova una terza persona con cui farlo; evita di scaricare tutti i tuoi problemi sulla donna incinta, perché peggioreresti il suo stato di stress.

3
Evitare Gravidanze Indesiderate

  1. 1
    Informati. Un'educazione sessuale accurata, anche da un punto di vista medico, riduce le probabilità di una gravidanza non pianificata.[11] Consulta i siti web dei consultori locali per conoscere nel dettaglio la contraccezione, le responsabilità, la pressione e gli aspetti emotivi di una relazione di coppia. Dovresti conoscere la tua anatomia, come mettere un preservativo, riconoscere i segni di avvertimento di abuso o di pressione psicologica e imparare a dire "no" al partner.
    • Il consenso deve essere chiaro e costante; esprimilo prima di iniziare un atto sessuale e assicurati che l'altra persona sia d'accordo per tutto il tempo. Se non vuoi fare qualcosa o hai cambiato idea, dillo. Se il partner si arrabbia, ti manca di rispetto o è aggressivo al tuo rifiuto, sappi che si tratta di un segnale di allarme molto grave.
  2. 2
    Sviluppa un piano. Non importa come decidi di evitare una gravidanza indesiderata, ma è importante essere ben organizzata. Pensa ai metodi più semplici ed efficaci da usare per te; tieni presente che la pillola anticoncezionale richiede un'assunzione costante e corretta.
    • Ricorda di parlare con il partner sessuale in merito al controllo delle nascite; comunicagli che ti aspetti che svolga un ruolo attivo nella prevenzione.
    • Non è accettabile che non voglia prendere parte a un piano anticoncezionale; se si rifiuta di usare il preservativo o di utilizzare altri metodi per evitare il concepimento, non fare sesso con lui.[12]
  3. 3
    Valuta l'astinenza. Evitare i rapporti sessuali è l'unico metodo garantito per non restare incinta, sebbene non si tratti della scelta giusta per tutte le persone, dato che richiede parecchia disciplina.[13] È molto importante considerare la situazione e diventare sessualmente attiva solo quando ti senti pronta ad assumerti tutte le responsabilità che ne conseguono.
    • Ricorda che non è sempre necessaria la penetrazione per restare incinta; la fecondazione è possibile in qualsiasi momento in cui lo sperma entra in contatto con la vagina.
    • Limitarsi al sesso orale previene le gravidanze, ma non la trasmissione di infezioni veneree.
    • Se decidi per l'astinenza, vale la pena avere un piano d'emergenza. Molte coppie concepiscono perché vogliono inizialmente praticare l'astinenza, ma alla fine si ritrovano a fare del sesso non protetto. Valuta di prendere dei contraccettivi ormonali o di tenere a portata di mano un metodo di barriera, nel caso non riuscissi a mantenere i tuoi propositi.
  4. 4
    Assumi regolarmente i contraccettivi ormonali. Questi prodotti agiscono rilasciando degli ormoni nell'organismo che impediscono la fecondazione. Devi ottenere una prescrizione dal medico di famiglia o dal ginecologo per poterli acquistare; nel lungo periodo si tratta di un metodo piuttosto costoso, anche se esistono parecchi prodotti disponibili e con un'ampia gamma di prezzo.[14]
    • La tipologia più comune è la pillola contraccettiva; alcune di queste contengono sia estrogeni sia progestinici, altre solo i progestinici. Affinché questo metodo sia efficace devi prenderne una ogni giorno.
    • L'anello contraccettivo viene inserito nella vagina e mantenuto in sede per tre settimane; viene estratto all'inizio della quarta e si rispetta una pausa di sette giorni prima di metterne uno nuovo. La sua azione consiste nel rilasciare gli ormoni che prevengono la gravidanza, ma devi ricordare di rispettare il calendario di inserimento e rimozione.
    • Il cerotto contraccettivo è appunto un cerotto piccolo e flessibile che aderisce alla pelle rilasciando gli ormoni; devi indossarne uno per tre settimane, rimuoverlo per rispettare una pausa di sette giorni e infine sostituirlo con uno nuovo. Proprio come accade con l'anello, devi ricordarti di rispettare il programma di applicazione e rimozione per garantirne l'efficacia.
  5. 5
    Valuta le soluzioni ormonali a lungo termine. Se sei preoccupata di doverti ricordare di prendere la pillola tutti i giorni o di cambiare il cerotto una volta al mese, ci sono altri metodi anticoncezionali ormonali che si adattano meglio a te. Un appuntamento rapido presso il ginecologo può essere sufficiente per proteggerti dalle gravidanze indesiderate per mesi o perfino per anni.[15]
    • Le iniezioni di ormoni vengono somministrate dal medico nel suo ambulatorio; sono efficaci per 1-3 mesi e devi solamente ricordarti di fare una puntura con questa frequenza per assicurarti di non restare incinta.
    • L'impianto è il tipo più efficace di contraccettivo ormonale perché agisce per diversi anni senza doverci neppure pensare; si tratta di un bastoncino sottile che viene inserito dal medico sotto la pelle del braccio e rilascia gradualmente gli ormoni proteggendoti fino a tre anni.[16]
    • I dispositivi intrauterini rappresentano un metodo di contraccezione molto efficace e duraturo. Il ginecologo inserisce nell'utero uno di questi piccoli oggetti che rilascia ormoni o rame nell'organismo impedendo l'impianto dell'ovulo fecondato; sono efficaci da 5 a 10 anni, in base alla tipologia specifica.[17]
  6. 6
    Usa i preservativi. Sono semplici da utilizzare e, purché indossati correttamente, molto efficaci contro le gravidanze indesiderate; sono anche l'unico strumento per evitare le infezioni sessualmente trasmissibili. Dovresti utilizzarli sempre, anche se stai già mettendo in pratica un altro metodo di controllo delle nascite.[18]
    • I condom maschili sono in genere fatti di lattice e vengono infilati sopra il pene per evitare lo scambio di fluidi corporali durante l'atto sessuale.
    • Esistono anche i modelli femminili che funzionano in maniera analoga, ma vengono inseriti nella vagina; tuttavia, non sono efficaci quanto quelli maschili.
    • Usare il preservativo in associazione a un altro metodo di prevenzione abbatte drasticamente il rischio di gravidanza.
  7. 7
    Usa uno spermicida. Si tratta di una sostanza chimica che previene la gravidanza uccidendo gli spermatozoi. È disponibile in farmacia come prodotto da banco e sotto forma di crema o gel; lo spermicida da solo non è un contraccettivo molto efficace, ma può ridurre ulteriormente il rischio quando viene usato insieme ai metodi di barriera.[19]
    • Alcuni profilattici contengono lo spermicida come protezione in più.
  8. 8
    Cerca altri metodi anticoncezionali. Puoi evitare la gravidanza utilizzando il diaframma o il cappuccio cervicale; entrambi vengono inseriti nella vagina prima del rapporto sessuale per impedire agli spermatozoi di entrare nella cervice.[20]
    • Devi consultare un ginecologo per trovare il modello giusto, dato che l'anatomia di ogni donna è leggermente diversa.
    • Affinché siano efficaci, questi dispositivi si utilizzano solitamente in combinazione con lo spermicida.
  9. 9
    Valuta la sterilizzazione. Se sei assolutamente certa di non volere figli né ora né mai, puoi valutare con il ginecologo una procedura chirurgica; in tal modo, non puoi rimanere incinta per il resto della vita. Opta per questa soluzione solo se sei assolutamente certa che non cambierai idea in futuro.[21]
    • Esistono due tipi di sterilizzazione femminile ed entrambi vengono eseguiti come procedure in day-surgery. Con la legatura delle tube si procede alla chiusura delle tube di Falloppio impedendo quindi il contatto fra gli ovuli e gli spermatozoi. Con la sterilizzazione transcervicale si irritano le tube di Falloppio che come risposta generano del tessuto cicatriziale che blocca il passaggio degli ovuli; si tratta di una procedura che richiede diversi mesi per essere efficace.
    • Se hai un solo partner sessuale, può decidere di non avere figli sottoponendosi alla vasectomia; è una procedura ambulatoriale che si esegue per impedire agli spermatozoi di raggiungere il pene; è molto efficace ma non sicura al 100%.
  10. 10
    Non dimenticare i contraccettivi di emergenza. Se i normali metodi anticoncezionali falliscono, esistono altre soluzioni per evitare la gravidanza. I contraccettivi di emergenza dovrebbero essere assunti entro cinque giorni da un rapporto sessuale non protetto, ma prima li prendi e più sono efficaci.[22]
    • Ci sono diversi tipi di "pillole del giorno dopo" e se sei maggiorenne puoi comprarli senza ricetta medica. I principi attivi in esse contenuti non causano l'aborto se sei già incinta, ma impediscono che sorga una gravidanza.
    • Puoi acquistare questi medicinali in farmacia, senza prescrizione (se sei maggiorenne) e sono a volte disponibili anche presso i consultori familiari.[23]
    • Esiste inoltre un dispositivo intrauterino di rame di emergenza; devi andare dal ginecologo affinché lo inserisca.
    • Se hai bisogno di ulteriori informazioni in merito ai contraccettivi o come acquistarli, consulta la pagina web del consultorio locale o rivolgiti al ginecologo.[24]
    • La pillola del giorno dopo non deve essere pensata come metodo di contraccezione principale perché non è efficace come le altre soluzioni. Dovresti considerarla una valida opzione ad esempio se dimentichi di prendere l'anticoncezionale orale o il preservativo si rompe.

Consigli

  • Ricorda che nessuno può prendere la decisione di abortire al posto tuo, devi fare quello che senti giusto.

Fonti e Citazioni

  1. http://new.dhh.louisiana.gov/index.cfm/page/1026
  2. https://www.tribunale.milano.it/index.phtml?Id_VMenu=283&daabstract=340
  3. http://www.acog.org/Patients/FAQs/Pregnancy-Choices-Raising-the-Baby-Adoption-and-Abortion
Mostra altro ... (21)

Informazioni sull'Articolo

Categorie: Salute Donna

In altre lingue:

English: Avoid Getting an Abortion, Español: evitar un aborto, Bahasa Indonesia: Menghindari Aborsi, Русский: избежать аборта, Tiếng Việt: Tránh phải phá thai, Français: éviter d'avoir recours à l'avortement, Português: Evitar um Aborto, Deutsch: Eine Abtreibung vermeiden

Questa pagina è stata letta 122 volte.

Hai trovato utile questo articolo?