Come Evitare la Formazione di Alghe nell'Abbeveratoio degli Uccellini

La presenza di alghe negli abbeveratoi degli uccellini è comune, soprattutto perché le spore possono essersi trasferite o depositate nella vaschetta dal vento, dalle zampe degli uccelli o anche dagli alberi vicini. Per evitare la loro formazione, che potrebbe nuocere agli uccelli e agli animali che vengono a bere, è necessario pulire regolarmente l’acqua e la vaschetta.

Passaggi

  1. 1
    Trasferisci l’abbeveratoio in una zona aperta lontano dagli alberi ma ombreggiata. Le spore delle alghe possono trasferirsi nella vaschetta da oggetti che cadono dagli alberi vicini e crescono a un ritmo più veloce quando sono esposte alla luce diretta del sole.
  2. 2
    Sostituisci l'acqua ogni giorno. In questo modo rimane sempre fresca e previeni la crescita e la diffusione delle alghe.
    • Se non riesci a sostituire l'acqua ogni giorno, cambiala almeno ogni 2 o 3 giorni per mantenerne la freschezza.
    • In base al tipo di abbeveratoio, rovescialo per eliminare l’acqua direttamente nel giardino o usa una tazza o un secchio per raccogliere ed eliminare l'acqua sporca.
  3. 3
    Strofina l'interno della vaschetta una volta a settimana. Così elimini eventuali spore di alghe che potrebbero essersi insidiate recentemente.
    • Elimina l’acqua e usa una spazzola di nylon a setole rigide per strofinare tutto l’interno.
    • Lava il contenitore con acqua pulita per rimuovere ogni residuo di detriti o spore di alghe che avevi precedentemente strofinato. Sarebbe opportuno usare un tubo da giardino o un secchio d'acqua per facilitare il risciacquo.
    • Riempi l'abbeveratoio con acqua pulita e fresca.
  4. 4
    Applica una soluzione detergente una volta al mese. Questa abitudine permette di eliminare ogni spora esistente che potrebbe non essere stata eliminata con il lavaggio.
    • Mescola 9 parti di acqua con 1 parte di aceto bianco distillato. Gli ingredienti acidi naturali dell’aceto abbattono qualsiasi alga esistente senza nuocere ad alcun tipo di uccello o animale che viene a bere nella tua vaschetta.
    • In alternativa puoi sostituire l’aceto con la candeggina; tuttavia, dato che può potenzialmente danneggiare la fauna selvatica, devi successivamente risciacquare accuratamente l’abbeveratoio per rimuovere i componenti residui della candeggina.
    • Versa l'acqua e l’aceto, o la miscela di candeggina, nella vaschetta, quindi usa la spazzola di nylon per pulire l'interno.
    • Risciacquala da tutti i residui di aceto o candeggina con il tubo da giardino o un secchio.
    • Versa nuova acqua fresca e pulita dopo avere terminato il risciacquo.
    Pubblicità

Consigli

  • Sebbene l’aceto bianco possa rimuovere le alghe, non ha però la proprietà di eliminare i batteri o altri componenti infettivi che rimangono nell’abbeveratoio. Segui il metodo della candeggina se vuoi disinfettarlo.
  • Per ridurre i rischi di contaminazione batterica, dovresti indossare un paio di guanti quando pulisci e maneggi la vaschetta. Questo impedirà il contatto diretto tra la pelle ed eventuali alghe o materie fecali degli uccelli o altri animali.

Pubblicità

Avvertenze

  • Non usare un alghicida che trovi in commercio per pulire la vaschetta, perché può potenzialmente nuocere agli uccelli e agli altri animali che vengono ad abbeverarsi.
Pubblicità

Cose che ti Serviranno

  • Spazzola di nylon
  • Aceto bianco distillato o candeggina
  • Guanti per pulire

Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, autori volontari hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo.
Categorie: Casa & Giardino
Questa pagina è stata letta 3 366 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità