Come Evitare un Aneurisma

In questo Articolo:MonitoraggioGestire la Tua SaluteGestire lo StressRiferimenti

Un aneurisma è un rigonfiamento di un vaso sanguigno causato dalla fragilità delle sue pareti. Può accadere in qualunque parte del corpo e a qualunque vaso, ma i più pericolosi sono quelli dell’aorta o delle arterie cerebrali. Una rottura dell’aneurisma causa la morte nel 50% dei casi. Purtroppo è difficile da identificare finché non si rompe, ed è altrettanto difficile prevenirlo, anche se ci sono alcune cose che puoi fare. Leggi questo articolo per saperne di più.

Parte 1
Monitoraggio

  1. 1
    Conosci la storia clinica della tua famiglia. Se almeno due dei tuoi parenti hanno avuto questa patologia, recentemente o nel passato, dovresti controllarti regolarmente, poiché c’è la possibilità che anche tu ne venga colpito. I medici consigliano un monitoraggio ogni 5 anni.

    • La maggior parte degli aneurismi viene diagnosticata quando ormai si è trasformata in un’emergenza, oppure casualmente, quando si rilevano immagini del cervello per altri motivi. Dato che è difficile da rilevare, la maggior parte dei medici non raccomanda i test, a meno che non ci siano dei sintomi riconducibili a questa patologia.
  2. 2
    Riconosci la sintomatologia. Se ti fanno male gli occhi, come se il dolore provenisse dalla parte posteriore del globo oculare, lamenti visione offuscata o la paralisi dei muscoli facciali, devi rivolgerti immediatamente al medico e richiedere dei test di screening.
  3. 3
    Sappi quali sono le tecniche diagnostiche. Il medico può proporti diverse possibilità, quindi è opportuno essere preparato prima di trovarti invischiato in una serie molto costosa di esami. Solitamente si procede con:

    • Tomografia Computerizzata (CT). È un tipo speciale di raggi-X utilizzato per trovare le emorragie. Lo strumento riproduce delle immagini come se sezionasse il tuo cervello, ed è necessaria l’infusione di un colorante che evidenzi la presenza di sangue.
    • Risonanza Magnetica (MRI). Una MRI utilizza una combinazione di onde radio che interagiscono con un campo magnetico per produrre immagini 2D o 3D del tuo cervello. Potrebbe essere necessaria l’iniezione di un liquido di contrasto.
    • Test del fluido cerebrospinale. È anche conosciuta come "iniezione lombare", ed è usata nel caso di un’emorragia che non si vede con la diagnostica per immagini. Nonostante la fama di questa procedura, la maggior parte dei pazienti non prova un eccessivo dolore durante o dopo il test.
    • Angiografia cerebrale. Durante il test, viene inserita una piccola sonda a livello inguinale che percorre le arterie ed inietta un colorante per verificare eventuali emorragie e il flusso sanguigno. È il test più invasivo, ed è utilizzato quando le altre tecniche non rivelano nulla.
  4. 4
    Rivolgiti a uno specialista. Se il tuo medico di base nota qualcosa nelle immagini o sei preoccupato dalla possibilità di avere un aneurisma, puoi consultare uno specialista. Se il tuo profilo medico rientra fra le categorie a rischio, oppure presenti una determinata sintomatologia, puoi fissare un appuntamento con un neurochirurgo o un neurologo per saperne di più. Questi medici potranno prescriverti ulteriori esami, ma riuscirai ad avere informazioni più dettagliate.

Parte 2
Gestire la Tua Salute

  1. 1
    Smetti di fumare. Oltre al fatto che è un fattore di rischio per il cancro al polmone e l’enfisema, il fumo aumenta le probabilità di sviluppare un aneurisma. Potresti avere bisogno di un medico per pianificare un percorso di disintossicazione.
    • Cerca di non esporti al fumo passivo. Se sei una persona a rischio, non entrare nei locali dove è consentito fumare.
  2. 2
    Limita l’alcool. Dosi eccessive indeboliscono le pareti vascolari aumentando il rischio di aneurisma. Se hai altri problemi legati all’alcolismo, devi smettere completamente.
  3. 3
    Usa i farmaci nel modo giusto. Un abuso di medicinali (sia da banco che su prescrizione) causa l’infiammazione dei vasi sanguigni e promuove la formazione di aneurismi. Anche le droghe sono deleterie (ovviamente), e i consumatori abituali di cocaina e amfetamine sono particolarmente soggetti agli aneurismi cerebrali.
  4. 4
    Segui una dieta sana. Scegli un’alimentazione ricca di frutta, verdura, cereali integrali e proteine non animali. Evita l’eccesso di grassi, di zucchero e di sodio. Mangia porzioni piccole o inizia a cucinarti da solo tutti i tuoi pasti per avere maggior controllo degli ingredienti. Valuta di mangiare poco e spesso, invece di consumare tre pasti abbondanti al giorno.
  5. 5
    Fai allenamento fisico con regolarità. Segui una routine equilibrata di esercizi cardio combinati con quelli di forza per mantenere il peso sotto controllo. Allenati almeno 30 minuti ogni giorno per prevenire la formazione di aneurismi o la loro rottura. Il tuo medico potrà consigliati che tipo di attività fisica seguire per iniziare. Non devi partire con un ritmo eccessivo, ecco alcuni suggerimenti:
    • Fai un po’ di allungamenti leggeri al mattino prima di colazione. Prova la calistenia[1] per 15-20 minuti ogni mattina per riscaldarti e prepararti alle altre attività.
    • Fai brevi serie di flessioni e addominali. Non devi iniziare con una maratona o sollevare 80 kg con le braccia. Fai 20 addominali e 10 flessioni e aumenta gradatamente.
    • Fai delle ricerche online per trovare alcuni video di allenamento, oppure vai in biblioteca e leggi qualche guida sull’argomento; puoi sempre rivolgerti anche al tuo medico.
  6. 6
    Tieni controllata la tua salute. I fattori principali che influiscono sugli aneurismi e sulla loro rottura sono il sovrappeso, il colesterolo alto, la glicemia alta e l’ipertensione. Programma delle visite periodiche con il tuo medico, per essere sempre in forma e tenere lontani gli aneurismi.

Parte 3
Gestire lo Stress

  1. 1
    Impara a riconoscere cosa ti stressa. Abbassare i livelli di tensione aiuta a evitare lo sviluppo di aneurismi o a prevenire letteralmente che "ti scoppi una vena." Se vuoi ridurre lo stress, la prima cosa che devi fare è riconoscere ciò che lo causa e cominciare a lavorare da lì. Ecco alcune cause:
    • Problemi di coppia.
    • Lavoro.
    • Impegni familiari.
    • Problemi economici.
    • Altri traumi.
  2. 2
    Prenditi qualche giorno di ferie. Ti meriti una pausa, soprattutto se sei preoccupato per la tua salute. Parla con il tuo capo sulla possibilità di prenderti una breve vacanza per riposare ed eliminare lo stress dalla tua vita. Dimentica i problemi del lavoro e ritornerai più fresco e riposato. Vai in vacanza, a trovare la tua famiglia, fai ciò che ti rilassa.
    • Se il lavoro è una costante fonte di agitazione e stress, potresti considerare l’ipotesi di cambiarlo, di chiedere un trasferimento o cambiare settore.
  3. 3
    Trovati degli hobby sani e rilassanti. Non devi cominciare a costruire barche nelle bottiglie per calmarti, ma puoi trovare qualcosa di interessante che riesca a distrarti. Che ne dici di cominciare a giocare a paintball? Perché non provarlo? Fai qualcosa di divertente, che tenga occupati corpo e mente. Ecco alcune idee:

    • Gioca a poker o a scacchi.
    • Svolgi attività all’aperto come l’escursionismo, il ciclismo o il nuoto.
    • Leggi di più.
    • Impara a suonare uno strumento o rispolvera la vecchia chitarra.
    • Iscriviti a qualche corso o prendi lezioni di ballo.
  4. 4
    Medita. Molti studi hanno dimostrato che le persone più anziane di tutto il mondo hanno una cosa in comune: svolgono attività più tranquille e riposanti che non prevedono il continuo parlare. Molte persone godono dei benefici della meditazione e non devi essere un maestro di yoga per farlo.
    • Puoi sederti semplicemente in un posto tranquillo o all’aperto per 20-30 minuti per ridurre drasticamente lo stress. Comincia con l’osservare il tramonto o l’alba ogni giorno per rilassarti e concentrarti su te stesso.

Consigli

  • Alcuni medici raccomandano alle persone ad alto rischio di prendere un basso dosaggio di aspirina per fluidificare il sangue ed evitare che dei depositi intacchino la parete vascolare. Parlane con il tuo medico per valutare se questo rimedio è adatto alla tua situazione.

Avvertenze

  • Degli aneurismi molto grossi e non rotti all’interno del cervello possono causare dolore a un occhio, la dilatazione della pupilla, la ptosi, la diplopia o il calo del visus, l’intorpidimento o la paralisi di una zona del viso.
  • Il sintomo più comune della rottura dell’aneurisma è un improvviso e doloroso mal di testa. Altri sintomi possono essere nausea, vomito, fotofobia, convulsioni, problemi alla vista, confusione e perdita di coscienza.
  • In alcuni casi la rottura è preceduta da sanguinamento che origina un mal di testa grave e improvviso. Chiama immediatamente un’ambulanza se tu o qualcun altro presenta questi sintomi.

Informazioni sull'Articolo

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, autori volontari hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo.

Categorie: Salute

In altre lingue:

English: Avoid an Aneurysm, Español: evitar un aneurisma, Русский: предотвратить развитие аневризмы, Deutsch: Vermeide ein Aneurysma, Nederlands: Een aneurysma voorkomen, 中文: 避免动脉瘤, Português: Evitar um Aneurisma, Bahasa Indonesia: Menghindari Aneurisma, Čeština: Jak se vyhnout aneurysmatu, 日本語: 動脈瘤を防ぐ, العربية: تجنب تمدد الأوعية الدموية

Questa pagina è stata letta 15 674 volte.
Hai trovato utile questo articolo?