Come Evitare un Attacco da Parte di un Crotalo

I crotali fanno parte di una sottofamiglia di vipere velenose, e s trovano in vari parti degli Stati Uniti, del Canada e del Messico. In America Centrale e in Sudamerica, si trovano praticamente in tutti i luoghi selvatici. Contrariamente alle credenze popolari, i crotali non braccano gli esseri umani deliberatamente. La loro dieta consiste in ratti e topolini, citelli, piccoli uccelli, rane e occasionalmente insetti carnosi. Allo stesso tempo, l’istinto di un serpente è quello di proteggersi. Pensaci, un serpente è una creatura molto vulnerabile, non ha le zampe né le orecchie ed è di dimensioni ridotte. Il meccanismo chiave per poter difendere se stessi è quello del veleno, che viene iniettato attraverso delle zanne acuminate non appena si avvicina una minaccia. Per questo motivo, il tuo compito è quello di agire in maniera responsabile con prontezza. Sii circospetto e resta al sicuro.

Passaggi

  1. 1
    Impara a conoscere i tuoi serpenti. È un crotalo o un altro tipo di serpente? Per rimanere al sicuro, se non lo sai, non avvicinarti per cercare di determinarlo se non ci riesci da lontano, non ci pensare neanche. Potrebbe esserti di aiuto sapere che aspetto ha il serpente, prima di tutto per sapere cosa fare nel caso morta qualcuno del gruppo. Da una distanza di sicurezza, cerca queste caratteristiche:
    • Una testa piatta e a forma triangolare (anche se non è sufficiente per capirlo), più larga sulla base, rispetto alla parte anteriore.
    • Un forte spessore.
    • L’apertura tra le narici e gli occhi, fungono da sensori di calore.
    • Occhi socchiusi e pupille ellittiche, potrebbero non essere evidenti, dovresti essere molto vicino per vederli.
    • La colorazione. Solitamente marrone chiaro a macchie marroni. Il crotalo cornuto delle palme è verde, tuttavia, e ha delle strisce bianche sulla parte finale della coda. Se riesci a vedere queste strisce, probabilmente sei troppo vicino.
    • Un sonaglio alla fine della coda (di grandezze diverse). I crotali giovani spesso hanno solo alcune parti del sonaglio già formate. Fai attenzione perché anche i morsi dei serpenti appena nati sono velenosi. I sonagli possono anche essere rotti, malformati o silenti. Non ti affidare al sonaglio come unica forma di identificazione. Ascolta il suono del sonaglio gentilmente offerto dallo zoo di San Diego:Rattlesnake Sound Byte.
  2. 2
    Impara a conoscere quando e dove è più probabile scontrarsi con un crotalo. Le probabilità più alte si verificano quando si fa escursionismo, scalata, campeggio o anche durante una passeggiata per visitare un monumento turistico.
    • La maggior parte dei crotali preferisce gli ambienti caldi, mentre alcuni preferiscono i climi aridi, ma altri come il crotalo adamantino occidentale (meglio conosciuto come serpente a sonagli), preferiscono il clima umido. La maggior parte di essi vive nel sud degli Stati Uniti e in Messico, anche se sono stati trovati alcuni esemplari nelle regioni desertiche delle Badlands canadesi, Alberta e Colombia Britannica, intorno Hedley, Keremeos e Osoyoos.
    • I crotali preferiscono soprattutto i pomeriggi estivi, non appena il sole sta tramontando e quando è tramontato. In estate sono più attivi di notte. Purtroppo ciò coincide con la perdita di visibilità che colpisce l’uomo quando il sole tramonta, quindi fai attenzione. Usa una torcia quando cammini e indossa un paio di scarpe adatte.
    • Ai crotali piacciono le giornate calde, punto. A prescindere dalla stagione, anche in inverno, il crotalo si avventura fuori dalla sua tana in cerca di calore. Le temperatura gradevole per il crotalo e tra i 21 °C e i 32 °C.
    • Molti crotali normalmente non se ne stanno acquattati all’aperto, se stanno all’aperto vuol dire che ci passano la maggior parte del tempo. I crotali preferiscono evitare il contatto con i predatori che potrebbero facilmente notarli all’aperto, inclusi gli uomini e i grossi animali. Per questo motivo, è molto più probabile scontrarsi con un crotalo attorno alle rocce e ai cespugli, o dovunque ci sia una nicchia in cui si possa nascondere. Tuttavia, durante le giornate soleggiate, potresti trovare qualche crotalo che si riscalda su una roccia o sull’asfalto.
  3. 3
    Vestiti in maniera appropriata. Quando ti trovi in un luogo in cui è possibile scontrarsi con un crotalo, non sottovalutare il modo in cui ti vesti. La maggior parte dei morsi si verifica su mani, piedi e caviglie. Quindi, oltre a non infilare le mani dove non dovresti, ricordati che gli indumenti sono un potente alleato per rimanere protetto:
    • Getta i sandali. È arrivato il momento di indossare un bel paio di stivali spessi da escursionismo, e dei calzini decenti. Meglio sei coprono la caviglia, perché il morso alla caviglia è molto comune. Non indossare sandali, scarpe aperte e non andare scalzo quando cammini nel deserto. Ci sono cose molto peggiori dei crotali che aspettano un imprudenza come questa.
    • Indossa dei pantaloni lunghi e comodi.
    • Usa delle ghette, se possibile. Soprattutto se decidi di non indossare i pantaloni lunghi.
  4. 4
    Comportati in maniera appropriata quando fai escursionismo, scalata o passeggi. Quando ti trovi nel territorio dei crotali, pensa come uno di loro e sappi come potrebbe comportasti per sapere come ti dovrai comportare tu di conseguenza:
    • Fai sempre escursione con almeno un compagno. Se sei da solo e vieni morso, sarai in guai molto grossi. Portati un telefonino che funzioni e avvisa la famiglia o gli amici che hai intenzione di fare un escursione e quanto durerà.
    • Togliti di mezzo. Il modo più semplice per evitare un crotalo è quello di non metterti sulla sua strada. Resta all’erta quando stai facendo un escursione, una passeggiata o una scalata. Rimani sui percorsi tracciati e non andare in giro nell’erba alta, tra i cespugli e le erbacce, dove si potrebbero nascondere i crotali.
    • Non mettere le mani in posti sbagliati. Non infilare le mani in cavità, sotto le rocce o nelle cengie, non infilarle neanche nei cespugli quando stai girando li attorno. Quando fai un escursione, ti conviene portare un bastone rigido o almeno un ramo leggero e rigido per evitare di infilare le mani in posti dove si potrebbe nascondere un serpente.
    • Non ti sedere su ceppi o su tronchi di alberi senza averne prima controllato l’interno. Potresti sederti su un crotalo…
    • Calpesta e non scavalcare. Quando devi oltrepassare un ceppo o una roccia, è meglio calpestarla anziché scavalcarla. In questo modo puoi determinare se c’è un crotalo nascosto sotto di esso e puoi adottare velocemente un’azione evasiva.
    • Guarda prima di saltare. Fai attenzione a dove atterri coi piedi. Un piede che atterra vicino o sopra un serpente sta solo cercando di essere morso. I serpenti si affidano alle vibrazioni per udire e anche se ti possono sentire se stai calpestando il pavimento abbastanza rumorosamente, non possono spostarsi velocemente se corri velocemente e dai poco preavviso del tuo approccio.
    • Quando cammini, portati un bastone, e dai un colpetto ai cespugli e alla vegetazione bassa prima di camminarci sopra o avvicinarti, e i serpenti andranno via. Si nasconderanno immediatamente nell’erba fitta o sotto un cespuglio, perciò non metterci i piedi! Se devi per forza calpestarli, punzecchiali un po’ col bastone, così il serpente avrà la possibilità di andare via.
    • Allontanati. Se arrivi nella raggio di azione di un serpente a sonagli, indietreggia tranquillamente il più velocemente e silenziosamente possibile.
    • Fai attenzione quando ti trovi vicino all’acqua. I crotali sanno nuotare. Qualunque cosa assomigli a un lungo bastone potrebbe essere un crotalo.
    • Non provocare un crotalo. Far arrabbiare un serpente avrà un'unica risposta, diventerai il suo bersaglio. Ricorda, il serpente cerca di difendere se stesso da un attacco in questi casi, e se lo punzecchi con un bastone, gli tiri una pietra gli dai un calcio o gli saltelli attorno, stai solo cercando problemi. La cosa peggiore è che ci potrebbe essere una grossa differenza in termini di veleno tra un crotalo arrabbiato e uno che reagisce velocemente per autodifesa, potrebbe aumentare la tossicità, mentre un crotalo sorpreso potrebbe mordere senza iniettare veleno (possibile ma non certo). Qualunque sia la potenza del veleno, un crotalo arrabbiato ha pià probabilità di colpire.
    • Lascia in pace il serpente. Molte persone vengono morse nel tentativo di liberare eroicamente il mondo da un altro serpente irritante. A parte che il serpente non è irritante, lui ha intenzione di morderti per provare a difendersi. Vivi, e lascia vivere. Indietreggia e dagli lo spazio per strisciare via. E fai attenzione, un serpente derico è molto, molto più pericoloso.
  5. 5
    Sii vigile quando fai campeggio. Ci sono dei rischi a cui vai incontro di cui devi essere cosciente.
    • Controlla l’area di campeggio prima di mettere le tende. Arriva con la luce del giorno è metti le tende con la luce del giorno. Nelle notti calde i crotali potrebbero andarsene in giro e se non vedi quello che fai, sei a rischio.
    • Chiudi le tende la notte se campeggi nel territorio di crotali o potresti svegliarti con una sorpresa sgradita. Controlla sempre prima di andare a letto se ci sono ospiti indesiderati nella tenda, attratte dal calore o dalle possibilità di rifugio rappresentate dalla tenda.
    • Assicurati che chiunque utilizzi le tende le tenga sempre chiuse quando entra e quando esce.
    • Scuoti il sacco a pelo prima di infilartici dentro. Molte persone sono state risvegliate da sorprese sgradevoli.
    • Fai attenzione a raccogliere la legna. I rami accatastati sono un posto ideale per un crotalo per nascondersi.
    • Usa una torcia ogni volta che fai una passeggiata notturna.
  6. 6
    Sii responsabile di tutti i bambini che sono con te. I bambini sono naturalmente curiosi e coraggiosi. Anche se ciò è utile in un ambiente sicuro, questi tratti possono creare problemi in uno pericoloso. Assicurati che i bambini capiscano il pericolo rappresentato dai crotali, sappiano cosa non fare e come comportarti per evitare di scontrarsi con un crotalo, “oltre” a sapere come comportarsi nel caso ne incontrassero uno. In un gruppo di escursionisti con bambini, un adulto deve sempre camminare in testa e uno deve chiudere la fila.
  7. 7
    Obbedisci ai segnali di pericolo! Ciò significa i segnali che ti fanno capire che ci sono serpenti in giro e quelli che ti fornisce il personale incaricato di avvisarti della presenza di crotali:
    • Impara a riconoscere quando un crotalo sta per colpire. Questi segnali sono indicativi, perché a volte un crotalo è capace di colpire da qualunque posizione, se ne ha bisogno:

      • Il crotalo ha assunto la posizione a spirale. La spirale permette al crotalo di colpire in maniera più efficace.
      • La parte superiore del copro (la testa) è sollevata.
      • Il sonaglio suona e fa rumore di sonagli.
    • Giusto per complicare ulteriormente le cose, è importante sapere che i crotali non usano o non possono sempre usare il sonaglio per avvertire di un attacco imminente. Per esempio, se ne spaventi uno prima che abbia il tempo di suonare il sonaglio, prima ti morderà e poi lo suonerà. A volte non lo suonano affatto, magari perché sono ancora di più sulla difensiva, per esempio durante l’accoppiamento, la squamatura o il parto. Potrebbero anche scegliere di contare sulla loro colorazione come mimetizzazione, solo per realizzare che non li proteggeranno dagli invadenti piedi umani. Inoltre i sonagli bagnati non emettono rumore. Ci devono essere almeno due segmenti di sonaglio per poter fare un suono, perciò i piccoli di crotali non sono in grado di fare il rumore di sonagli fino a che non diventano adulti, ma in ogni caso sono comunque molto velenosi. Considera queste possibilità. Altrimenti, se senti un suono di sonagli, sei stato chiaramente avvisato, indietreggia.
    • Presta attenzione ai segnali delle autorità del parco. Quando vieni avvisato della possibilità che ci siano dei crotali nella zona, adotta le adeguate misure di sicurezza.
  8. 8
    Nota la distanza di attacco del crotalo. La distanza di attacco del crotalo può arrivare da un terzo alla metà della sua lunghezza complessiva. Non aiuta sottovalutare la lunghezza del crotalo, tuttavia, perché potrebbe colpire più in là di quanto ti aspetti. Il colpo di un crotalo è tanto veloce da non poter essere seguito a occhio nudo.
  9. 9
    Se tu o qualcun altro viene morso, resta calmo. Se vieni morso da un crotalo, anche se è qualcosa di grave, la cosa più importante è rimanere calmo e fermo. Se ti agiti o corri fai solo scorrere più velocemente il veleno del serpente. Gli elementi chiave sono rimanere calmi, immobili e raggiungere l’ospedale il più velocemente possibile. Ciò aiuta a evitare che il veleno si diffonda. Mantieni il morso più in basso del cuore della vittima (non sollevare il morso, altrimenti velocizzerai la circolazione e farai diffondere il veleno più rapidamente), lava l’area colpita e rimuovi ogni tipo di costrizioni, come anelli (quando la zona si gonfia potrebbe creare costrizioni che causano perdita di flusso sanguigno o necrosi dei tessuti).
  10. 10
    Rileggi questi passaggi prima di addentrarti in un territorio popolato da crotali. Condividi queste informazioni con chiunque viaggi con te per avvertirli di essere cauti, calmi e responsabili su ciò che fanno.

Consigli

  • La maggior parte dei morsi avviene tra aprile e ottobre, i mesi in cui i crotali sono più attivi.
  • Spesso si dice che negli Stati Uniti muoiono più persone per morsi di vespe e api, che per morsi di crotalo.
  • I serpenti fanno paura a molte persone. Tuttavia, bisogna riconoscere il ruolo essenziale che essi hanno nella natura. I serpenti mantengono bassa la popolazione dei roditori, che potrebbe crescere in proporzioni disastrose in alcuni luoghi, distruggendo i raccolti, le provviste e diffondendo malattie. Rimuovere i serpenti dal loro territorio segue spesso un aumento nel numero di roditori. Inoltre i crotali sono una fonte di cibo per altri predatori.
  • Non lasciare correre il tuo cane nell’erba alta o tra i cespugli. I serpenti mordono anche i cani, e i cani muoiono più spesso delle persone quando vengono morsi, perché sono più piccoli.
  • Il crotalus cataliniensis è un crotalo senza sonagli, gli mancano i tipici tratti dei sonagli.
  • Se provi a rimuovere un crotalo dal giardino, chiama un professionista. Rimani calmo se ti trovi davanti al serpente quando sei in giardino, è la chiave essenziale per gestire ogni situazione pericolosa.
  • A volte, dei serpenti più piccoli possono infilarsi dentro le barche come i kayak senza che te possa accorgere. Se ti capita una cosa del genere, rimani calmo e accostati alla riva. Esci dalla barca e usando un remo o un bastone dirigi il serpente fuori dalla barca.
  • È una leggenda il fatto che i crotali più giovani sono anche più velenosi. Le ghiandole velenifere sono molto più grandi negli adulti, quindi anche se un crotalo giovane termina il veleno, ne ha consumato sempre meno di uno adulto.

Avvertenze

  • Non raccogliere mai quello che sembra essere un crotalo morto. Potrebbe solo star riposando profondamente o semplicemente non si muove per non essere visibile. Lascialo in pace.
  • Non raccogliere mai un crotalo appena morto. Potrebbe mordere per riflesso anche se è morto.
  • I crotali sono una specie protetta in molte zone. Non li uccidere a meno che la situazione non coinvolga un essere umano o un animale domestico in immediato pericolo. Non ha senso e potresti finire in prigione per aver fatto del male a un animale protetto.
  • Non mettere MAI un laccio emostatico su un arto morso da un serpente. Potrebbe causare necrosi e perdita dell’arto. Resta calmo e cerca subito aiuto medico.
  • Non tagliare, succhiare o drenare i morsi del serpente. Questi metodi alla “vecchia maniera” non funzionano, è stato provato.
  • L’asfalto rimane caldo dopo il tramonto. I crotali potrebbero scegliere di percorrere un sentiero caldo durante un fresco pomeriggio per mantenersi caldo. Fai attenzione dopo il tramonto quando cammini su una strada asfaltata o sul marciapiede.

Informazioni sull'Articolo

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, 47 persone, alcune in forma anonima, hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo.

Categorie: Rettili

In altre lingue:

English: Avoid a Rattlesnake Attack, Español: evitar un ataque de serpiente de cascabel, Português: Evitar o Ataque de Cascavéis, Русский: избежать укуса гремучей змеи, Français: éviter une attaque de crotale, 中文: 防止被响尾蛇袭击, Deutsch: Vermeiden von einer Klapperschlange angegriffen zu werden, Bahasa Indonesia: Menghindari Serangan Ular Derik, العربية: تجنب هجمات الأفعى الجرسية, Nederlands: Een aanval van een ratelslang voorkomen, Tiếng Việt: Tránh bị rắn đuôi chuông tấn công

Questa pagina è stata letta 6 912 volte.
Hai trovato utile questo articolo?