Come Far Crescere i Dreadlock in Maniera Naturale

Chiunque può far crescere dei dreadlock senza utilizzare cera o gel, a prescindere dal tipo di capello. Tutto ciò di cui avrai bisogno per farli spuntare è di capelli puliti e di pazienza. I dread realizzati senza prodotti chimici sono più leggeri e durano per tutta la vita. Se vuoi che i tuoi durino per anni, o per il resto della tua vita, leggi qui come farli crescere naturalmente.

Passaggi

  1. 1
    Il primo passaggio per far crescere i dreadlock in maniera naturale e trascurata è quella di smettere di pettinare e spazzolare i capelli, bisogna evitare anche di passarci le dita. Quando inizi questo processo, nel tempo si formeranno dei nodi, è così che nascono i dreadlock. Quando smetti di spazzolarli, i capelli iniziano a dividersi in sezioni per conto proprio. Sono necessarie solo un paio di settimane per vedere le prime sezioni.
  2. 2
    Lava frequentemente i dread. Lava i capelli 2-3 volte alla settimana durante il primo mese. Entro un anno sarà necessario lavarli solo una volta alla settimana. Usa uno shampoo adatto ai dread o una saponetta per dread. Gli shampoo normali lasciano sul capello un residuo o ammorbidiscono troppo il capello, compromettendo il processo di annodamento.
  3. 3
    Le varie sezioni dovrebbero avere dimensioni diverse. Se sono più grosse di un paio di centimetri, ti conviene dividerle in due o tre sezioni, altrimenti produrranno dread troppo grossi. L’area in cui la sezione dei capelli incontra il cuoio capelluto sarà quella che decide lo spessore dei tuoi futuri dreadlock, quindi devi controllarne la misura.
  4. 4
    Separa ogni sezione che cerca di attaccarsi alle altre. Fallo afferrando ciascuna sezione e separandola lentamente dalla punta verso la radice. Lascia un po’ di spazio verso la radice, proteggerà la cute dal sole.
  5. 5
    I tuoi capelli inizieranno a ritirarsi mentre maturano per assumere lo spessore tra cute e le sezioni. Più sono lunghi i capelli, più si restringe quello spazio. Non preoccuparti, in tre anni recupererai tutta la tua lunghezza.
  6. 6
    Ci vorranno uno o due anni perché i dread naturali maturino, a seconda della lunghezza originale del capello. Capelli più lunghi necessitano più tempo per maturare. Perché? Per permettere ai dread di chiudersi, i capelli si restringono e mentre lo fanno si intrecciano. Questo processo richiederà un po’ di pazienza, ma il risultato finale saranno dreadlock sanissimi, che potranno durare tutta la vita.
  7. 7
    Vuoi usare un altro metodo? Questo è il secondo miglior metodo per creare naturalmente i dreadlock, e non provoca quasi nessun danno, se eseguito correttamente.
  8. 8
    Per prima cosa, lascia che i tuoi capelli si dividano naturalmente in sezioni per un paio di settimane. Lascia che siano loro a decidere come unirsi e dividersi in sezioni. Durante questo periodo devi continuare a mantenere i capelli puliti, lavandoli 2-3 volte alla settimana con uno shampoo senza residui. Ora torna al passaggio numero 3, poi vai al 9.
  9. 9
    Il prossimo passaggio richiede del tempo, e potrebbe farti indolenzire le braccia, quindi se hai un amico che può aiutarti è meglio. Se non può aiutarti nessuno, prendi uno specchio, mettiti sul pavimento davanti alla televisione, e realizza più sezioni possibili prima che ti faccia troppo male il braccio. Puoi farlo nel corso di diversi giorni, non è necessario correre.
  10. 10
    Dovrai separare e torcere una sezione alla volta. Puoi usare un mollettone o qualunque altra cosa per tenere distanziate le altre sezioni mentre lavori su quella zona. Inizia dalla sommità della testa, in questo modo quando termini una sezione puoi usare un mollettone per tenerla da parte mentre ti occupi di quella successiva.
  11. 11
    Afferra una sezione e inizia a separare le ciocche in sezioni più piccole. Dovresti dividerle fino a un paio di centimetri dalla cute. Afferra altri capelli in quella sezione e separali, continua così.
  12. 12
    Dopo aver fatto 3 o 4 separazioni, dividi ognuna di quelle piccole sezioni in due e torcile l’una contro l’altra. Non è necessario dividerle in due sezioni perfettamente uguali, puoi fare a caso.
  13. 13
    Ripeti il passaggio n 11.
  14. 14
    Ripeti il passaggio n 12.
  15. 15
    Ripeti i passaggi 11 e 12 per l’intera lunghezza della sezione. Per non avere un look a treccine, devi separare, separare, separare, torcere, separare separare, separare, separare, torcere, ecc. Fai 3 o 4 separazioni per ogni arricciamento. Non farli troppo stretti e non farli fino al cuoio capelluto.
  16. 16
    Quando hai terminato l’operazione per tutta la lunghezza della sezione, puoi temporaneamente applicare degli elastichini. Non usare mai elastici in gomma, tirano i capelli e potrebbero sciogliersi, lasciando una sostanza appiccicosa tra i dread
  17. 17
    Gli elastichini devono essere messi solo sulle punte dei capelli, mai sulle radici o sulla cute, o potresti creare dei punti deboli, delle rotture o un indebolimento delle ciocche, con la conseguente rottura del dread, quando diventa più pesante. Molte persone dicono di metterli sia sulla punta che sulla radice, ma non c’è nulla di più sbagliato. Se vuoi che i tuoi dread durino per tutta la vita, non devi assolutamente mettere gli elastichini sulle radici.
  18. 18
    Completa la testa, poi congratulati con te stesso, o fatti massaggiare la schiena da un amico. Te lo sei meritato, soprattutto se hai i capelli lunghi.
  19. 19
    Queste sezioni adesso devono maturare, significa che si devono restringere e ingrossare, per diventare spesse nel punto in cui i dread toccano la cute. Per riuscirci, il capello deve essere libero, quindi dovrai togliere gli elastichini. Non lasciarli più di una settimana, puoi toglierli subito o aspettare fin quando non lavi i capelli per la prima volta
  20. 20
    Lava i capelli ogni due o tre giorni usando uno shampoo che favorisca la comparsa dei dread. Conoscere la durezza dell’acqua è importante, perché molti di questi shampoo non funzionano efficacemente con l’acqua dura, rilasciando un residuo che si accumula nel capello. Se l’acqua con cui lavi i capelli è dolce, puoi usare qualunque tipo di shampoo per dread sul mercato.
  21. 21
    Il metodo appena descritto serve solamente per iniziare. Queste sezioni si allenteranno velocemente e potrebbero persino sciogliersi. Dovrebbe succedere. Devono allentarsi per potersi torcere e formare nodi. Non torcere nessuna ciocca che si è allentata, altrimenti rallenterai il processo. D'ora in avanti fai fare ai tuoi capelli ciò che vogliono.
  22. 22
    Dovrai separare le sezioni che provano ad appiccicarsi tra loro, o finirai per avere dread troppo grossi. Leggi il passaggio n. 4. Le aree che si attaccano con più frequenza sono quelle su cui dormi la notte, assicurati di separarle. Se c’è bisogno di farlo ogni giorno, fallo ogni giorno. La maggior parte delle aree necessita di essere separata solo una volta alla settimana, altre una volta ogni due settimane.
  23. 23
    Questo metodo richiede uno o due anni prima che il capello sia maturo, a seconda della lunghezza del capello. Può sembrare tanto tempo, ma ti permetterà di avere dei dread sani che dureranno per tutta la vita o per molti anni.
  24. 24
    Non scoraggiarti se ti spuntano i capelli crespi dopo tre mesi, capita con questo metodo, passerà nel giro di tre settimane. Mentre si ritirano per maturare, i capelli potrebbero assumere molte forme strane e a volte sembrare disordinati. Accogli questo lato selvaggio, è parte del percorso. Quando la situazione ti sconcerta troppo, metti un cappello largo per uscire. Non guardarti allo specchio in quei giorni può aiutare, ma se devi farlo, non guardarti i capelli.
  25. 25
    I due metodi sopra descritti ti insegneranno qualcosa mentre i capelli maturano. Il tuo spirito interiore cambierà, imparerai cos’è la pazienza e perderai un po’ della vanità che potresti avere. Ti faranno davvero diventare una persona migliore.

Consigli

  • Il fon può danneggiare i dread. È sempre meglio asciugarli all’aria, sotto il sole. Se devi usare un fon, usa l’aria fredda e muovili costantemente. Assicurati che i tuoi dread siano asciutti quando vai a dormire o potrebbe crescerci sopra della muffa. Inoltre, non indossare cappelli quando hai i dreads umidi.
  • Non preoccuparti per le radici che si allentano. Potrebbero allentarsi anche di sei centimetri all’inizio, per poi tornare a 2 quando i dread sono maturi. Devono allentarsi per permettere ai dread di muoversi e per non causare stress alla cute. Potranno maturare solo se danzano nel vento, galleggiano nell’acqua e si allentano le radici.
  • I dred avranno bisogno di uno o due anni per formarsi, a seconda della lunghezza originale dei capelli. Se ti accorgi che si chiudono già a partire dal terzo mese, sembrano rigidi e duri al tatto, allora si è probabilmente depositato un residuo per colpa dello shampoo. Per rimuovere questo accumulo, usa uno shampoo anti residui. Potrebbe seccare la cute, quindi cerca solo di applicarlo ai dread, senza farlo entrare in contatto con la cute. Dovrebbe essere usato solo 3 o 4 volte all’anno, quindi procurati la confezione più piccola disponibile. Viene venduto nella maggior parte dei negozi. Risciacqua bene. Quando pensi che sia stato smaltito del tutto, riempi la vasca e lascia che i capelli galleggino dentro per un po’, qualunque residuo andrà via. Continua a separare le sezioni che cercano di attaccarsi l’una all’altra, meglio farlo quando i capelli sono umidi, dato che sono più forti e riescono a sopportare meglio il fatto di essere tirati senza danneggiarli.
  • Lascia i dread sciolti il più possibile durante tutto il processo. Se devi legarli, fallo senza stringerli troppo. Sii creativo, puoi usare un laccio di scarpa colorato, oppure puoi usare uno di quei pendenti con il laccetto nero. Avvolgilo attorno ai capelli, fai passare dentro il pendente e tiralo per stringere, ma non troppo forte. Il tessuto della cordicella terrà i capelli fermi, non c’è bisogno di stringere troppo.
  • Non indossare cappelli stretti mentre i dread maturano. Devono muoversi, Se indossi un cappello assicurati che sia comodo e largo. I migliori sono quelli di lana, canapa o cotone. I cappelli fatti a maglia di filo potrebbero lasciarti dei pallini sui dread. Puoi usare delle perline se vuoi, soprattutto sulle punte. All’inizio i capelli saranno più fini sulle punte, e sarà difficile tenere ferme le perline. Ecco un metodo semplice: prendi un pezzo di filo interdentale, piegalo in tue e passalo nella perlina per creare un anello di filo, infila il dread nell’anello e tira il filo. Et voilà, ora è sul tuo dread.
  • I dread amano la garza di cotone, moltissimo, soprattutto gli asciugamani fatti di garza di cotone. Trattati bene e compra un asciugamano di buona qualità ad uso esclusivo dei tuoi dread. Prendilo dello stesso colore dei capelli, così se lascia qualche fibra sopra non si noterà nemmeno. Un altro buon modo per asciugarli, è quello di procurarti un asciugamano in microfibra. Subito dopo averli lavati, usa l’asciugamano in microfibra per rimuovere tutta l’acqua in eccesso, tamponandoli. Dopo questa operazione, appoggia l’asciugamano sulle spalle per evitare che l’umidità dei capelli vada sui vestiti. Quando usi l’asciugamano, tampona l’umidità, non avvolgerlo sulla testa.
  • Puoi avvolgere subito i dread (o le sezioni). Se li avvolgi stretti o usi la canapa per avvolgerli completamente, la sezione non sarà in grado di ritirarsi e di maturare. Puoi usare un filo da ricamo, ne esistono di molti colori, o puoi usare la canapa, ma dovrai applicare il metodo incrociato. Prendine una stringa larga e piegala a metà. Lega senza stringere troppo la parte vicino alla radice. Ora avvolgi ogni ciocca nella direzione opposta, creando uno schema a X, arrivando fino alla punta. In questo modo la sezione avrà maggiore mobilità.
  • Vuoi una ricetta per accelerare il processo? Acquista del sale marino in un qualunque negozio (persino quello per acquari). Mescola tre cucchiai e mezzo di sale in 1,2 litri di acqua, Mescola bene. Puoi usare questa miscela in due modi. O la vaporizzi sui dread (senza bagnare la cute) o versi l’intero contenuto sui dread (anche in questo caso, cercando di non bagnare la cute). Dopo due ore risciacqua bene, se aspetti troppo l’acqua salata potrebbe seccare i capelli. Puoi sciacquarla con acqua normale o aspettare i giorni dello shampoo per applicare l’acqua salata. Ricorda: il sale da tavola e quello iodato non sono uguali a quello marino. Se decidi di spruzzare i capelli, fallo fuori, altrimenti l’acqua potrebbe lasciare delle macchioline sui muri o sui mobili.
  • Ecco una ricetta per lavare i dread. Questa è indicata per i dread all’inizio del percorso, perché è un metodo che non prevede il contatto diretto con i capelli. Puoi usarlo anche sui dreadlock maturi: mescola 25g di bicarbonato in 1,20 litri di acqua. Mescola bene il tutto e versalo sui capelli umidi. Lascialo agire per 10-20 minuti per esfoliare la cute. Non è necessario toccare i capelli o sfregarli. Ora risciacqua bene. Se hai una cute molto grassa, puoi saltare il prossimo passaggio: devi bilanciare il pH dei capelli dopo aver utilizzato il bicarbonato di sodio (se la cute è grassa, questo processo è automatico). Mescola due tappi di aceto di mele in 1,20 litri di acqua. Versalo sulla testa e risciacqua bene dopo un minuto. Non di più, o potresti rovinare i dreadlock. Questo è un ottimo balsamo naturale che mantiene i capelli morbidi. Se non lo usi dopo aver fatto il lavaggio con il bicarbonato, i tuoi capelli inizieranno a seccare dopo un paio di mesi e non avrai più dread morbidi. Puoi usare l’aceto di mele anche dopo lo shampoo, per mantenere i capelli morbidi.
  • I capelli cominciano ad annodarsi tra loro quando sono più lunghi di 12-15 cm. Se i tuoi capelli sono più corti, puoi lo stesso separarli, ma sappi che ci vorrà più tempo per vedere spuntare i nodi. Puoi acquistare della Biotina, è un integratore che favorisce la crescita dei capelli. Nel giro di tre mesi potrai notare l’accelerazione nella crescita dei capelli. Basta prenderne una al giorno per un massimo di 6000mcg. Chiedi al farmacista.

Avvertenze

  • Non usare mai la cera o il gel sui dread, altrimenti non matureranno mai. Hanno bisogno di muoversi per poterlo fare. La cera permette l’accumulo di acqua che causa muffa e puzza.
  • La cera causa muffa, puzza, macchia le federe dei cuscini e i vestiti, può prendere fuoco ed è difficile da rimuovere, trattiene l’acqua nei dread, rendendo impossibile riuscire a lavarli correttamente.
  • Non usare mai uncinetti sui dread per “lavarli”, altrimenti li indebolirai solamente, per colpa delle rotture che provocano. I dread non saranno forti se i capelli al loro interno non sono interi, potrebbero perfino iniziare a cadere. Se i dread vengono lasciati maturare bene, si puliranno per conto loro. Sii paziente.

Informazioni sull'Articolo

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, autori volontari hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo.

Categorie: Cura dei Capelli

In altre lingue:

English: Grow Dreadlocks Free Form or Twist & Rip, Español: hacer rastas (dreadlocks) naturales o con el método retuerce y tira, Русский: отращивать дреды cвободной формы или методом закручивания и закрепления, Português: Fazer Dreadlocks Naturalmente ou com o Método Twist & Rip

Questa pagina è stata letta 13 230 volte.
Hai trovato utile questo articolo?