Come Far Fare il Ruttino a un Bambino che Dorme

3 Parti:Scegliere il Metodo Corretto per il RuttinoCreare la Condizione Ideale per il RuttinoImparare le Abitudini del Ruttino nel Neonato

Quando un bambino fa un ruttino, rilascia del gas e si sente meglio.[1] La maggior parte dei neonati che amano essere allattati la sera, spesso si addormentano mentre mangiano, ma necessitano comunque di fare il ruttino. È importante cercare di trovare una posizione adatta, che gli permetta di farlo in modo corretto e che allo stesso tempo non lo svegli. Se crei l'ambiente giusto e trovi un metodo in base al suo modo di mangiare e dormire, non dovresti avere problemi.

Parte 1
Scegliere il Metodo Corretto per il Ruttino

  1. 1
    Sostieni il bambino e fallo ruttare. Questa tecnica è utile per i neonati che dormono a pancia in giù o che amano essere coccolati mentre dormono.
    • Spostalo lentamente vicino a te, in modo da non svegliarlo.
    • Lascia che la testa o il mento del bimbo si posino sulla tua spalla e tienilo dal sedere per evitare che scivoli.
    • Poni l'altra mano sulla sua schiena e picchiettala delicatamente per aiutarlo a ruttare.
    • Se ha già sviluppato il controllo della testa e del collo, puoi provare a tenerlo leggermente distante dalla tua spalla, posizionando la sua pancia vicino a essa ed eseguendo una leggera pressione. Assicurati che respiri senza problemi e sostienigli il sedere con una mano, mentre con l'altra lo sorreggi dalla schiena. Continua a premere delicatamente finché non rutta.
  2. 2
    Corica il bambino per il ruttino. È un ottimo metodo, se sei già sdraiata accanto a lui per nutrirlo, poiché tutto ciò che dovrai fare è avvicinarlo a te e fargli poggiare testa e pancino contro il tuo grembo.[2]
    • Mettilo sulle tue ginocchia, in modo che sia perpendicolare al tuo corpo.
    • Posiziona la pancia del neonato sulle tue gambe ed esercita una leggera pressione. Assicurati che il suo corpo sia disteso, in modo che non gli arrivi troppo sangue alla testa.
    • Inclina la testa del bimbo da un lato, così che possa respirare correttamente anche se si trova a pancia in giù.
    • Con una mano sostienigli la testa, tenendo il pollice e l'indice sulla mascella o sul mento, appena sotto l'orecchio. Non posizionare le dita sul collo o vicino alla gola, per non rischiare di soffocarlo o di non farlo respirare in modo corretto.
    • Aspetta che faccia il ruttino.
  3. 3
    Appoggia il neonato contro il tuo corpo. Questa tecnica funziona meglio se ama dormire a pancia in giù o se ha il sonno pesante, in quanto può essere difficile metterlo in questa posizione senza svegliarlo.
    • Per prima cosa appoggiati su una sedia o su un divano, formando un angolo di 130 gradi con la schiena. Puoi anche usare dei cuscini sul letto che ti tengano sollevata.
    • Accosta delicatamente il bambino al tuo corpo, tenendolo a faccia in giù. La sua testa dovrebbe trovarsi contro il tuo petto e la sua pancia contro la tua.
    • Sostienigli il sedere con una mano, poggia l'altra sulla sua schiena e picchietta dolcemente.
    • Continua a massaggiare delicatamente finché non fa il ruttino.

Parte 2
Creare la Condizione Ideale per il Ruttino

  1. 1
    Dai da mangiare al bambino in un ambiente tranquillo, senza distrazioni, in modo da diminuire il numero di ruttini. La maggior parte dei neonati ingurgita più aria se viene distratta da forti rumori o voci di sottofondo mentre mangia, di conseguenza il gas nella pancia aumenta e ha bisogno di ruttare più spesso.
  2. 2
    Non allarmarti se il bambino rigurgita mentre rutta. È normale, poiché l'aria nella pancia è intrappolata nel latte che ha appena mangiato, quindi fuoriescono insieme. Potresti notare che il latte viene espulso anche dal naso del bimbo: sputare dalla bocca o dal naso è naturale quando si fa un ruttino, quindi non preoccuparti.
    • Il fatto che sputi del latte può anche essere dovuto al reflusso gastrico, che si verifica quando l'alimento e i succhi prodotti dallo stomaco risalgono alla bocca. Se il neonato continua a rigettare il cibo in grande quantità, prova a farlo ruttare in posizione eretta, tenendolo in braccio o appoggiandolo su una superficie, per evitare che ingurgiti di nuovo quello che espelle.
    • Il bambino dovrebbe smettere di rigettare il cibo intorno ai 12-24 mesi di vita.
  3. 3
    Posiziona un panno pulito sulla spalla o sul petto quando fai fare il ruttino al bimbo: eviterai che ti rigurgiti sui vestiti. Puoi usarne uno anche per pulirgli la bocca e il naso quando ha finito.
  4. 4
    Se ti sembra tranquillo dopo aver mangiato, evita di forzarlo a ruttare. Non importa se non lo fa dopo ogni pasto, se appare a suo agio e senza gas nella pancia. Potrà tranquillamente farlo dopo il pasto successivo o dopo ancora.
    • La schiena del bimbo deve essere accarezzata dolcemente, se lo fai in modo troppo energico o brusco non lo incoraggerai a ruttare più velocemente o facilmente.

Parte 3
Imparare le Abitudini del Ruttino nel Neonato

  1. 1
    Controlla se il bambino si dimena o diventa riluttante mentre sta mangiando. La maggior parte dei neonati non è in grado di esprimere il bisogno di ruttare, quindi è importante imparare a riconoscere il linguaggio del corpo e capire quando deve farlo. Di solito si agita durante il pasto, si irrita ed è visibilmente a disagio.[3]
    • Ruttare è essenziale per i neonati, perché fa sì che il gas che si forma nella pancia a causa della fermentazione del latte venga rilasciato. Quindi è particolarmente importante incoraggiarli a farlo quando si addormentano mentre mangiano.
    • La maggior parte dei bambini impara a fare il ruttino senza aiuti a circa due mesi[4] e non ha più necessità di farlo dai quattro ai sei mesi di vita, quindi non sarà più necessario preoccuparsene.[5]
  2. 2
    Tieni traccia dei rutti di tuo figlio dopo averlo nutrito. Osserva con quale frequenza lo fa dopo aver mangiato: se non rutta molto durante il giorno, è probabile che non lo faccia neanche di notte.
    • La maggior parte dei bambini che mangiano di notte non hanno bisogno di fare il ruttino perché mangiano meno voracemente, quindi ingurgitano meno aria.[6]
  3. 3
    Ricorda che alcuni possono ruttare più frequentemente di altri. Dipende dal modo in cui vengono allattati: i bambini che mangiano dal biberon di solito ingeriscono più aria di quelli che vengono allattati al seno, quindi avranno più gas nella pancia.
    • In generale, la maggior parte dei neonati allattati in modo naturale deve ruttare quando passa da un seno all'altro o quando smette di mangiare.[7] I bambini che mangiano con il biberon, invece, dovrebbero fare il ruttino ogni 60-90 ml di latte che bevono.[8]
    • Se stai allattando con il biberon, usa quelli fatti apposta per evitare che il bimbo ingurgiti troppa aria, riducendo così la quantità di quella che rimane nella pancia.

Consigli

  • Cerca di parlare con tuo figlio per aiutarlo a fare il ruttino. Parlargli in modo dolce e incoraggiante, o cantargli una canzone, lo farà rilassare e calmare, aiutandolo a ruttare.

Informazioni sull'Articolo

Categorie: Famiglia

In altre lingue:

English: Burp a Sleeping Baby, Español: hacer eructar a un bebé dormido, Português: Fazer um Bebê Arrotar Dormindo, Deutsch: Ein schlafendes Baby ein Bäuerchen machen lassen, 中文: 给睡着的宝宝拍嗝, Français: faire faire son rot à un bébé qui dort, Bahasa Indonesia: Membuat Bayi yang Tidur Beserdawa, العربية: مساعدة رضيع نائم على التجشؤ, Tiếng Việt: Giúp trẻ ợ hơi khi ngủ, Nederlands: Een slapende baby laten boeren

Questa pagina è stata letta 3 816 volte.

Hai trovato utile questo articolo?