Come Far Oscillare la Palla da Lacrosse

5 Metodi:Regolare l'IncordaturaOscillazione di BaseCambiare LatoUsare una Mano SolaPassare e Tirare la Palla

È necessaria un po' di pratica per riuscire a far ondeggiare la palla da lacrosse. Questa tecnica risulta molto naturale per alcune persone, mentre altri giocatori hanno bisogno di un po' più di tempo per padroneggiarla. Il concetto di base prevede di tenere la palla nella tasca - o incordatura della mazza - mentre si corre, sfruttando contemporaneamente la forza centripeta e una maniera efficiente di tenere il bastone. La tecnica varia in base alla profondità dell'incordatura; in linea generale, il regolamento per la lega maschile prevede una tasca più profonda, mentre quello per i tornei femminili ne impone una meno capiente.

1
Regolare l'Incordatura

  1. 1
    Assicurati che la tasca sia profonda ma che non infranga il regolamento. Quando metti la palla di lacrosse nell'incordatura, non dovrebbe sprofondare completamente oltre il bordo superiore in plastica della racchetta. Se questa parte è troppo capiente, sfrutti in maniera scorretta un vantaggio che ti permette di trattenere la pallina con minori difficoltà e la mazza non viene considerata "legale". In certi tornei, l'arbitro non esita a penalizzare il giocatore che usa un bastone non regolamentare; prendi quindi l'abitudine di controllare la tua attrezzatura prima di ogni partita; se la tasca è troppo profonda, puoi regolarla slegando e tirando le corde.[1]
    • Nei tornei maschili è opportuno verificare che l'incordatura sia adeguatamente profonda. Tenendo la mazza perfettamente orizzontale e la pallina nell'incordatura, la sfera non dovrebbe essere visibile oltre il bordo della racchetta; se la tasca è troppo tesa, non riesci a controllare l'oscillazione, i passaggi e i tiri.
    • Per gli incontri fra squadre femminili la regola è esattamente l'opposto. In questo caso, è vietato l'uso di racchette profonde e la palla deve protrudere dal bordo superiore (in legno o plastica) quando la mazza viene tenuta in orizzontale. Questo dettaglio facilita il compito delle giocatrici che devono "rubare" la palla dalle mazze delle avversarie e impone una tecnica di oscillazione differente.
  2. 2
    Regola la tasca. Slega i nodi che spuntano dalla mazza nel zona in cui il bastone si unisce alla racchetta; tira leggermente le corde e stringi nuovamente i nodi per rendere l'incordatura meno profonda.
    • Chiedi aiuto all'allenatore e ai compagni di squadra.
    • Sappi che potrebbero essere necessarie diverse regolazioni finché non percepisci un buon feeling con l'attrezzo.

2
Oscillazione di Base

  1. 1
    Usa la mano dominante per controllare la mazza. Appoggiala sul bastone appena sotto la racchetta; durante il gioco devi spostare la mano verso l'alto per prendere al volo la palla e abbassarla quando devi lanciare; la posizione ideale per eseguire l'oscillazione si trova fra questi due estremi.
  2. 2
    Usa la mano non dominante per sostenere l'estremità inferiore del bastone. Non serrare troppo la presa; dovresti riuscire a sentire il peso della pallina che si trova nell'incordatura.
    • Copri sempre l'estremità del bastone con la mano, in modo che l'avversario non possa colpirla e far cadere la palla dalla mazza. Se lasci libera la "coda" del bastone, concedi all'altro giocatore l'opportunità perfetta per rubarti la palla.
  3. 3
    Tieni la mazza parallela al corpo con il bastone vicino al bacino e la racchetta in prossimità dell'orecchio. Inclinala di circa 45-60° rispetto al terreno e fai in modo che la zona dell'incordatura si trovi a 30 cm circa dal tuo viso; la parte aperta della rete dovrebbe essere rivolta in avanti.
  4. 4
    Usa la mano dominante per ruotare la tasca della mazza verso di te per poi riportarla alla posizione originale seguendo un ritmo costante. Il movimento è una via di mezzo fra una torsione e una rotazione incompleta del polso; ruota il bastone su se stesso con un movimento del polso mentre pieghi contemporaneamente anche il gomito. La forza centripeta generata da questo movimento mantiene la pallina nell'incordatura.
    • Impegnati per mantenere il bastone quanto più possibile vicino al corpo in modo che l'azione sia efficiente; non far oscillare la racchetta in maniera incontrollata o troppo ampia. Devi essere consapevole della stabilità del movimento, evita che l'incordatura penzoli liberamente per non offrire al difensore avversario la possibilità di rubare la palla.
  5. 5
    Esercitati mentre corri. A un certo punto devi correre con la palla nella racchetta per avvicinarti alla porta avversaria, è quindi fondamentale riuscire a mantenere l'oscillazione mentre ti muovi, così come quando sei fermo. L'aspetto fondamentale della corsa con la palla è sincronizzare la rotazione della mazza con la cadenza naturale delle falcate. Ad esempio, se in genere fai oscillare la racchetta 7 volte in 10 secondi ma corri rispettando un ritmo di 10 falcate in 10 secondi, hai molte più difficoltà a mantenere il controllo della palla. Poiché durante il gioco devi correre a velocità differenti, devi essere capace di adattare la frequenza delle oscillazioni.
    • Durante gli allenamenti, accertati di far ondeggiare sempre il bastone mentre corri. Se vai a correre attorno all'isolato, valuta di portare con te la mazza e una pallina; continua in questo modo finché la corsa con il bastone non diventa naturale tanto quanto la corsa senza.
    • All'inizio, esercitati in questo movimento da fermo. Man mano che migliori, prova ad associarlo alla corsa, impara a cambiare lato, a far ondeggiare la palla con una mano e a perfezionare il tiro con lo scopo di migliorare le tue abilità.

3
Cambiare Lato

  1. 1
    Appoggia saldamente i piedi a terra con le gambe ben divaricate e piega leggermente le ginocchia. Tieni la mazza nella mano dominante in posizione quasi verticale, in modo che il lato aperto dell'incordatura sia rivolto verso di te; lascia alcuni centimetri di spazio fra la mano e la racchetta.
  2. 2
    Abbassa la mazza fra le ginocchia seguendo una traiettoria a "V" e, con un movimento fluido, porta la mano non dominante sul bastone sopra quella dominante. Riporta la mazza nella posizione di oscillazione sul lato non dominante, mettendo la mano opposta alla base del bastone.
  3. 3
    Fai oscillare la pallina sul lato non dominante. Sfrutta la medesima tecnica descritta in precedenza; all'inizio potrebbe sembrare un po' strano, ma con la pratica diventa un gesto più naturale.
    • Via via che migliori, è molto importante imparare a spostare la mazza da un lato all'altro. Ad esempio, se sei destrimane, tendi probabilmente a mantenere l'oscillazione con la mano destra vicina alla racchetta e la sinistra sull'estremità del bastone. Se un difensore ti attacca da destra, si rivela molto utile cambiare repentinamente la mano; puoi scansarti sulla sinistra o evitare il difensore portando la mano sinistra vicino all'incordatura e la destra alla base della mazza.[2]

4
Usare una Mano Sola

  1. 1
    Interponi il corpo fra la palla e il difensore. Questa tecnica permette all'attaccante di muoversi alla massima velocità sfruttando il proprio corpo come barriera per proteggere la pallina; tuttavia, dilata i tempi per il passaggio o il tiro, perché è necessario riportare la mano libera sul bastone per eseguire entrambi i fondamentali.
  2. 2
    Afferra la mazza appena sotto la racchetta. Questa dovrebbe essere quasi perfettamente parallela al busto. Sfrutta la mano libera per creare dello spazio fra te e l'avversario; distendi il braccio puntando la mano a terra mentre corri per evitare che il difensore si avvicini troppo.
  3. 3
    Porta indietro il braccio che tiene la mazza quando fai un passo in avanti con la gamba corrispondente. Tieni il gomito piegato e accertati che la porzione aperta dell'incordatura sia rivolta costantemente verso il tuo petto.[3]
  4. 4
    Piega i polsi per tenere la palla nella rete. Questo movimento laterale genera solitamente lo stesso tipo di forza di quello verticale che si esegue con due mani.

5
Passare e Tirare la Palla

  1. 1
    Gira la mazza in verticale per prendere al volo la palla. Fai scorrere la mano dominante verso la racchetta; quando la palla entra nella tasca, tira leggermente la mazza per evitare un rimbalzo che ti farebbe perdere il controllo della palla stessa.
  2. 2
    Inizia a far oscillare l'attrezzo non appena hai catturato la palla. Porta il bastone a un angolo di 45-60° con il suolo, fallo ruotare e oscillare con un movimento stretto per trattenere la pallina mentre corri o cerchi un compagno a cui passarla.
    • Allenati a ricevere il passaggio; chiedi a qualcuno di lanciarti la palla o fallo da solo sfruttando un muro su cui farla rimbalzare.
  3. 3
    Ruota la mazza verso l'esterno in modo che il lato aperto della racchetta sia rivolto verso l'alto con lo scopo di lanciare o tirare. Fai scorrere la mano superiore verso la base del bastone finché non si trova esattamente sopra l'altra.
  4. 4
    Porta la mazza sopra la spalla "uscendo" dalla posizione di oscillazione. Porta il bastone in avanti con un movimento a frusta rispettando la direzione in cui vuoi lanciare la palla. Ricorda di dirigere lo sguardo verso il punto in cui vuoi mandare la pallina; esercitati in questo movimento da fermo e in seguito durante la corsa. Continua ad allenarti finché non sviluppi una certa fluidità fra la posizione di oscillazione e quella di lancio.

Consigli

  • Imparare i fondamentali di questo sport può essere un po' frustrante, ma non rinunciare; dovresti allenarti 4 volte a settimana per almeno 20 minuti.
  • Correggiti da solo mentre ti eserciti. Impegnati per renderti conto quando fai oscillare la mazza in maniera ampia e sii sempre consapevole di come fai ondeggiare costantemente la palla.
  • Allenati a raccogliere la palla da terra. Buttane alcune sul terreno, blocca i gomiti e usa la mazza come se fosse un cucchiaio per recuperarle. Ricorda di piegare molto le ginocchia e di portare la mazza quasi parallela al suolo. Quando la pallina si trova nell'incordatura, non fermarti ma spingila e lascia cadere la mano posteriore verso l'estremità del bastone per trattenere la pallina.
  • Questo movimento diventa naturale dopo un po' mentre corri, ma non devi forzarlo, altrimenti ci sono maggiori probabilità di perdere la palla.
  • Osserva gli altri giocatori esperti e prova a imitare la loro tecnica. All'inizio esagera i loro movimenti per allenarti in modo generale sulla fluidità dell'ondeggiamento; se giochi in una squadra, presta attenzione a come i compagni e l'allenatore fanno oscillare la mazza. Se sei un principiante, non avere paura di chiedere consigli agli altri sportivi; chiedi a qualcuno di osservarti mentre giochi e di offrirti delle critiche costruttive.
  • Se devi far ondeggiare la mazza in maniera ampia, ad esempio per schivare un avversario o per cambiare la mano con cui afferri il bastone vicino all'incordatura, cerca di recuperare quanto prima l'equilibrio.
  • Mantieni una presa morbida sul bastone e inizia a correre lentamente con la palla nell'incordatura; durante la corsa il bastone dovrebbe ondeggiare leggermente avanti e indietro. Il tuo obiettivo è simulare questo movimento controllando il bastone con le mani anche quando sei fermo.
  • Le giocatrici fanno ondeggiare la palla in maniera diversa dai giocatori, perché usano una mazza con una tasca di dimensioni inferiori; in genere, coinvolgono maggiormente le spalle e tendono a spostare la mazza da un lato all'altro della testa.

Cose che ti Serviranno

  • Mazza da lacrosse
  • Incordatura regolare
  • Palla

Informazioni sull'Articolo

Categorie: Sport di Squadra

In altre lingue:

English: Cradle a Lacrosse Ball, Español: acunar una pelota de lacrosse

Questa pagina è stata letta 397 volte.

Hai trovato utile questo articolo?