Scarica PDF Scarica PDF

Quando adotti un parrocchetto, l'ultima cosa che desideri è che il tuo nuovo amico pennuto prenda la cattiva abitudine di morderti. Questo comportamento, se non viene scoraggiato subito, potrebbe radicarsi nell'animale e pregiudicare il vostro rapporto. Per far smettere al tuo parrocchetto di morderti, segui le linee guida illustrate in questo articolo.

Parte 1
Parte 1 di 3:
Legare con il Parrocchetto

  1. 1
    Scegli un parrocchetto quanto più giovane possibile. I parrocchetti sono animali molto socievoli[1] e possono dimostrarti molto amore, se riesci a farti considerare parte dello "stormo". A questo scopo, trascorri molto tempo con il tuo uccellino sin da quando è piccolo; in questo modo si abituerà a te e alle tue mani e sarà meno probabile che cominci a morderti.
  2. 2
    Nutrilo dalla tua mano. Se il parrocchetto associa la tua mano a qualcosa di positivo, come il cibo, ne sarà meno spaventato e sarà quindi meno propenso a mordere. Questo non aiuterà soltanto a dissuaderlo dal mordere, ma servirà più in generale a conquistare la sua amicizia.
    • Se il pappagallino si sente minacciato dalla tua mano, potresti avere difficoltà a convincerlo a prendere il cibo da lì. In quel caso, prova a iniziare con un cucchiaio, impugnandolo sempre più vicino alla parte concava fino a posarla sulle dita e poi sul palmo. A quel punto puoi smettere di usare il cucchiaio e incoraggiare l'uccellino a mangiare direttamente dalla tua mano.
  3. 3
    Premia il parrocchetto con dei bocconcini. Oltre a farlo mangiare dalla tua mano, puoi rafforzare il legame con lui offrendogli dei bocconcini quando si comporta bene. Per esempio, se sale sul tuo dito o esce dalla gabbia per la prima volta (vedi sotto), puoi premiarlo con del cibo. Una volta che il parrocchetto avrà capito il sistema delle ricompense, imparerà a fare quello che desideri in cambio di cibo.
  4. 4
    Cerca di scoprire le ragioni che lo spingono a mordere. I parrocchetti possono mordere per paura, gelosia o stanchezza; a causa di un involontario rinforzo di quel comportamento; perché non vogliono tornare nella gabbia; o, ancora, per difendere il proprio territorio.[2] Sarà più facile legare col tuo pappagallino e farlo smettere di mordere se sai perché si comporta così. Una volta capito qual è il problema, potrai adottare un approccio più mirato per risolverlo.
    Pubblicità

Parte 2
Parte 2 di 3:
Interagire con il Parrocchetto nel Modo Giusto

  1. 1
    Muoviti molto lentamente. Gli uccelli sono spaventati dai movimenti bruschi; per riuscire ad addomesticarli e farli smettere di mordere in genere è necessario muoversi con lentezza, quando si è vicino a loro. Non posizionare la gabbia in una zona troppo trafficata della casa, in quanto troppa confusione potrebbe infastidirlo.
  2. 2
    Se l'uccello ti morde, resta calmo. Se rimuovi di scatto la mano dalla gabbia quando ti morde, il pappagallino potrebbe essere soddisfatto del risultato ottenuto o anche divertito dal tuo gesto, e quindi continuare a comportarsi in quel modo. Cerca di rimanere calmo; è improbabile che i suoi morsi perforino la pelle o siano molto dolorosi. In risposta al morso, limitati a dire "No" con voce ferma e copri la gabbia: l'isolamento non piacerà all'uccellino e scoraggerà quel comportamento; inoltre, aiuterà a calmarlo.[3]
  3. 3
    Parlagli con voce dolce. Lo scopo finale dell'instaurare una buona interazione con il tuo uccellino è sostanzialmente quello di addomesticarlo. Parlare con voce bassa e dolce quando sei vicino a lui lo aiuterà a sentirsi a proprio agio con te e faciliterà il processo. Parlare a voce troppo alta o urlare (anche se non ti stai rivolgendo a lui) lo spaventerebbe.[4]
    Pubblicità

Parte 3
Parte 3 di 3:
Addestrare il Parrocchetto

  1. 1
    Insegnagli ad appollaiarsi sul tuo dito. È un passaggio tipico dell'addestramento degli uccelli. Potrebbe volerci un po' di tempo prima di riuscirci, ma la tua pazienza verrà ripagata con un forte legame tra te e il tuo uccellino e con la minimizzazione del rischio di morsi. Segui i passaggi illustrati di seguito nella presente sezione per capire come fare.[5]
    • Fai attenzione all'umore del tuo uccellino: non è detto che sia interessato a provare questo nuovo esercizio solo perché lo vuoi tu. Tienilo bene a mente quando cominci l'addestramento e cerca di capire qual è il suo umore, in modo da evitare di irritarlo o frustrarlo.
  2. 2
    Posiziona il dito contro il petto del parrocchetto e spingi piano. Non farai alcun male all’uccellino, ma gli farai perdere l'equilibrio, in modo da indurlo a posare le zampe sul tuo dito. Non è detto che accada già dalla prima volta; se il parrocchetto vola via, riprova il giorno dopo.[6]
    • Allenatevi tutti i giorni finché l'uccellino non si abitua a salire sulla tua mano. Questo aiuterà a farlo smettere di mordere.
  3. 3
    Fallo appollaiare sul tuo dito fuori dalla gabbia. Una volta che ha imparato a stare sul tuo dito, prova a portarlo fuori dalla gabbia mentre è appollaiato sulla tua mano. Dagli un segnale verbale, per esempio dicendo "Su!" con tono vivace. Inizialmente l'uccellino potrebbe non volersi allontanare troppo dalla gabbia; continuando a provare, però, dovresti riuscire a convincerlo ad andare ogni volta più lontano. Potrebbe volare via, ma alla fine tornerà sempre alla gabbia, dato che è lì che si sente al sicuro.[7]
    • Una volta che avrai addestrato l'uccellino a stare sulla tua mano anche fuori dalla gabbia, avrete ormai sviluppato un buon rapporto di fiducia e, probabilmente, non ti morderà più.
    Pubblicità

Consigli

  • Se il parrocchetto si ritrae dalla tua mano, non inseguirlo con il dito; lascialo stare per un po' prima di riprovare.
  • Non battere le mani e non schioccare le dita: lo spaventeresti.
  • Quando lo porti fuori dalla gabbia, cerca di tenerlo in una sola stanza e chiudi tutte le porte e le finestre. In questo modo non dovrai cercarlo in giro per la casa. Assicurati che l'uccellino sia di nuovo nella gabbia prima che tu o qualcun altro apra la porta.
  • Proponigli dei giocattoli. Al tuo uccellino sicuramente piace giocare.
  • Lascia la gabbia aperta quando l'uccellino è fuori, in caso si stanchi prima del previsto.
  • Controllalo regolarmente, per assicurarti che stia bene.
  • Fallo uscire quando sei da solo e la casa è tranquilla e silenziosa, perché il rumore o la presenza di troppe persone potrebbero spaventarlo.
  • Tieni sempre un trespolo a portata di mano, in caso l'uccellino sia in un punto in cui non puoi raggiungerlo con la mano.
  • Assicurati che abbia sempre a disposizione acqua e cibo. Mangime pellettato, semi, frutta e verdura sono alimenti particolarmente nutrienti.
  • Fallo uscire tutti i giorni alla stessa ora, in modo che arrivi ad anticipare i momenti da trascorrere con te.
  • L'addestramento può richiedere più tempo se hai numerosi esemplari, dato che saranno legati tra loro più di quanto lo saranno a te.
  • Fagli capire che tieni a lui prima di cominciare a insegnarli nuove cose.
  • Se provi a farlo mangiare dalla tua mano e ti morde, non tirare indietro la mano, o penserà che quello è il modo giusto per fartela spostare.
  • Prova snack profumati, lo attireranno di più.
  • Assicurati che l’ambiente in cui lo lasci libero sia adatto agli uccelli.
Pubblicità

Avvertenze

  • Tienilo d'occhio. Potresti perderlo, inciampare su di lui o addirittura sedertici sopra se non fai attenzione a dove va.
  • Tieni l'uccellino fuori dalla portata dei bambini. Potrebbero prenderlo per un giocattolo e fargli inavvertitamente del male o anche essere feriti da lui.
Pubblicità

wikiHow Correlati

Capire i Comportamenti delle CalopsiteCapire i Comportamenti delle Calopsite
Distinguere il Sesso nelle CalopsitiDistinguere il Sesso nelle Calopsiti
Capire se Piaci al Tuo ParrocchettoCapire se Piaci al Tuo Parrocchetto
Addestrare la tua CocoritaAddestrare la tua Cocorita
Definire il Sesso di un Pappagallino InseparabileDefinire il Sesso di un Pappagallino Inseparabile
Far Riprodurre le CalopsitteFar Riprodurre le Calopsitte
Prendersi Cura di una CocoritaPrendersi Cura di una Cocorita
Capire se il Tuo Uccellino ha gli AcariCapire se il Tuo Uccellino ha gli Acari
Distinguere un'Anatra Maschio da una FemminaDistinguere un'Anatra Maschio da una Femmina
Far Riprodurre le CocoriteFar Riprodurre le Cocorite
Mantenere Felice la tua CalopsittaMantenere Felice la tua Calopsitta
Aiutare un Uccello con un'Ala SpezzataAiutare un Uccello con un'Ala Spezzata
Far Divertire il Tuo CanarinoFar Divertire il Tuo Canarino
Allevare CanariniAllevare Canarini
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

Pippa Elliott, MRCVS
Co-redatto da:
Veterinaria
Questo articolo è stato co-redatto da Pippa Elliott, MRCVS. Laureata in Scienze Veterinarie e membro del Royal College of Veterinary Surgeons, la Dottoressa Elliott ha oltre 30 anni di esperienza nel settore della chirurgia veterinaria e nella pratica della medicina per animali di compagnia. Ha conseguito la laurea in medicina e chirurgia veterinaria alla University of Glasgow nel 1987. Lavora da più di 20 anni presso la stessa clinica veterinaria della sua città natale. Questo articolo è stato visualizzato 17 192 volte
Categorie: Uccelli
Questa pagina è stata letta 17 192 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità