Come Fare Atterrare un Aereo in Situazione di Emergenza

Scritto in collaborazione con: Lo Staff di wikiHow

In questo Articolo:Azioni PreliminariProcedura di AtterraggioRiferimenti

Ti sei mai chiesto che cosa faresti se il pilota dell’areo su cui ti trovi perdesse i sensi? Se non ci fosse nessun altro capace di far volare l'aereo, la tua sicurezza potrebbe dipendere dalla tua capacità di prendere diverse decisioni importanti. Il tuo atterraggio sarebbe probabilmente guidato da qualcuno tramite radio, ma quest’articolo ti aiuterà a sapere che cosa dovresti aspettarti. Sebbene tali scenari siano comuni nei film e negli show televisivi, nel mondo reale nessun individuo privo di adeguata preparazione ha mai dovuto far atterrare un aereo di grandi dimensioni; tuttavia, con alcune competenze di base e con le indicazioni dei controllori di volo, è possibile riuscirci.

Parte 1
Azioni Preliminari

  1. 1
    Prendi un posto a sedere. Il capitano di solito si siede sul sedile di sinistra dove è presente la maggiore concentrazione di strumenti, soprattutto negli aerei leggeri a motore singolo. Allaccia cintura e bretelle di sicurezza, se ci sono. In ogni caso, quasi tutti gli aerei hanno i doppi comandi e si può atterrare senza problemi prendendo la guida da entrambi i lati. Per il momento non toccare ancora i controlli! Molto probabilmente sarà inserito il pilota automatico. Lascialo in funzione per ora.
    • Assicurati che il pilota privo di sensi non sia appoggiato sul gruppo di controllo, che per l’aeroplano è l’equivalente del volante dell’automobile. Alcuni aerei possono avere un bastone di lato, a forma di joystick, sulla sinistra del sedile del capitano.
  2. 2
    Prenditi una pausa. Probabilmente sarai sopraffatto da ansia e panico per la gravità della situazione. Ricordati di respirare: ti aiuterà a concentrarti. Fai un respiro lento e profondo per trasmettere al tuo corpo una sensazione di calma: tu riesci a gestire la situazione perfettamente.
  3. 3
    Porta a livello l'aereo. Se sta andando vistosamente in salita, in discesa o se sta virando, allinea l’aereo con delicatezza usando come guida l'orizzonte artificiale. Come vedi, alla fine tutto quel tempo trascorso sui videogiochi sta per ripagarti!
    • Cerca l'indicatore di orizzonte. Chiamato a volte orizzonte artificiale, si compone di una serie di "ali" in miniatura e di una foto dell'orizzonte. La parte superiore è di colore blu, per il cielo, e il fondo è marrone. Su alcuni aerei complessi, l'indicatore è visualizzato sullo schermo del computer davanti al pilota. Per gli aerei più vecchi, è al centro della riga superiore degli strumenti. Sugli attuali aerei di linea, esiste un Primary Flight Display (PFD) direttamente davanti a te: consente di visualizzare informazioni vitali come la Velocità Relativa (IAS) misurata in nodi, la Velocità del Suolo (GS), sempre in nodi, l’altitudine, misurata in piedi, e la rotta. Dovrebbe anche evidenziare se l'autopilota è inserito o meno: solitamente è indicato con AP o CMD.
    • Modifica il beccheggio (il movimento di salita o discesa, cioè la rotazione attorno all’asse trasversale) e la pendenza laterale (curvatura), se necessario, in modo che le ali in miniatura siano allo stesso livello dell'orizzonte artificiale. Se sono già a livello, non toccare assolutamente i controlli, ma passa alla fase successiva. Se hai bisogno, però, regola l'atteggiamento di volo tirando il bastone verso di te per alzare il muso o spingendolo in avanti per abbassarlo. È possibile correggere lo sbandamento ruotando la cloche a sinistra o destra, secondo la direzione voluta. Contemporaneamente, si deve applicare una leggera pressione indietro sulla cloche per impedire all'aeroplano di perdere quota.
  4. 4
    Inserisci il pilota automatico. Se stai cercando di correggere la traiettoria di volo, il pilota automatico probabilmente è disinserito. Avvialo spingendo i pulsanti "Autopilota", "Volo automatico", "AFS", "AP" o qualcosa di simile. Sugli aerei passeggeri è situato al centro del pannello di volo, in una posizione che entrambi i piloti possono facilmente raggiungere.
    • Disattivalo nuovamente premendo tutti i pulsanti che si possono trovare sulla cloche SOLO se risulta che il velivolo stia facendo movimenti indesiderati. Ci sarà probabilmente il pulsante “Disconnetti Pilota Automatico”. Solitamente il modo migliore per fare volare un aereo in modo stabile è non toccare i controlli, in quanto è già programmato per raggiungere un adeguato bilanciamento.

Parte 2
Procedura di Atterraggio

  1. 1
    Chiedi aiuto via radio. Cerca un microfono da tenere in mano: normalmente è a sinistra del sedile del pilota, appena sotto la finestrino laterale. Usalo come una radio CB, il cosiddetto baracchino. Trova quel microfono oppure prendi la cuffia del pilota, schiaccia il pulsante e, tenendolo premuto, ripeti "Mayday" per tre volte, seguito da una breve descrizione dell’emergenza in cui ti trovi (aereo allo sbando causa pilota incosciente, ad esempio). Ricordati di rilasciare il pulsante per poter ascoltare la risposta. Un controllore di volo in aeroporto ti aiuterà a far atterrare l'aereo in tutta sicurezza. Ascolta attentamente e rispondi alle domande al meglio delle tue capacità: ti potrà dare assistenza nella modalità più adeguata.
    • In alternativa, puoi prendere la cuffia del pilota e premere il pulsante “push-to-talk” (PTT), che è sulla cloche. Però devi stare attento a non premere per sbaglio il pulsante del pilota automatico, altrimenti rischi di danneggiare tutto: ecco perché è meglio utilizzare la radio portatile.[1]
    • Tenta di chiamare l'assistenza sulla frequenza su cui ti trovi attualmente, quella che il pilota stava già utilizzando precedentemente per comunicare con qualcuno. Usa le parole "May-Day, May-Day" all'inizio della tua chiamata. Se fallisci dopo ripetuti tentativi e se sai con certezza come cambiare le frequenze radio, puoi cercare aiuto sintonizzandoti sui 121,50 MHz.
      • Se vedi una luce rossa sul pannello illuminato, dillo al controllore. Sotto di essa, ci sarà una descrizione della luce e capirai se si tratta del generatore, di bassa tensione o altro. Ovviamente questa luce richiede attenzione immediata.
    • Se riesci a trovare il Transponder - ha quattro finestrelle contenenti ciascuna una cifra da 0 - 7 ed è posto sul fondo del pannello radio - impostalo su 7700. Questo è un codice di emergenza che arriverà immediatamente ai controllori di volo.
  2. 2
    Utilizza l’identificativo di chiamante radio dell'aereo quando parli con il controllore. L’identificativo dell'aereo si trova sul pannello: purtroppo non ha una posizione standard predefinita, ma il codice, da qualche parte, sicuramente c’è. Gli identificativi per gli aeroplani registrati negli Stati Uniti iniziano con la lettera "N" (per esempio "N12345"). "N" può essere confusa con altre singole lettere mentre la si pronuncia per radio, quindi devi dire "Novembre". Comunicando l’identificativo del chiamante, l'aereo verrà automaticamente riconosciuto e i controllori di volo potranno recuperare informazioni importanti per aiutarti ad atterrare.
    • Se ti trovi su di un aereo commerciale (un volo operato da una compagnia aerea, ad esempio Alitalia, Lufthansa, US Airways, ecc.), esso non è indicato con il suo numero "N". Viene invece chiamato con il suo identificativo o il numero del volo. A volte i piloti mettono un post-it adesivo sul pannello per ricordarselo. Chiedilo a una hostess. Quando chiami alla radio, devi dire prima il nome della compagnia aerea, poi il numero. Se il numero del volo fosse 123 e volassi con United, il tuo identificativo sarebbe "United 1-2-3". Ricordati che devi leggere singolarmente le cifre che compongono il numero: uno - due - tre, non centoventitre.
  3. 3
    Mantieniti a velocità di sicurezza. Cerca l'indicatore di velocità relativa (solitamente etichettato come ASI, Velocità dell’Aria o Nodi) che di solito si trova sulla sinistra in alto del cruscotto e controlla la velocità. Sarà espressa in MPH (Miles Per Hour) o NODI. Non far volare un piccolo due-posti a meno di 70 nodi e un Jumbo sotto i 180. In definitiva, basta assicurarsi che l'ago rimanga nella zona "verde" del normale regime di volo, fino a quando non ottieni aiuto ed indicazioni specifiche via radio.
    • Se la velocità relativa va aumentando e tu non hai toccato l'acceleratore, probabilmente stai scendendo, quindi tira indietro delicatamente la cloche di controllo per rallentare. Se la velocità invece è in diminuzione, spingi delicatamente verso il basso per aumentare la velocità. Non lasciare che l'aereo voli troppo lentamente, soprattutto vicino al suolo. Può andare in stallo: l'ala non esercita più portanza.
  4. 4
    Inizia la discesa. Il controllore che ti sta parlando dovrebbe darti ragguagli sulle procedure di atterraggio per i velivoli e indirizzarti verso un luogo sicuro su cui atterrare. Probabilmente ti aiuterà ad atterrare sulla pista di un aeroporto, ma in rare circostanze potrebbe essere necessario atterrare su di un campo o una strada. Se devi atterrare, ma non riesci ad arrivare a un aeroporto, evita luoghi con linee elettriche, alberi o altri ostacoli.
    • Per avviare la discesa dell'aereo, tira indietro la manetta per ridurre la potenza, fino a quando senti dal suono che i motori stanno variando i loro giri, dopo di che interrompi. Non è possibile generalizzare, ma questo movimento sulla manetta probabilmente non dovrebbe superare i 6 cm circa della corsa dell'acceleratore. Mantieni la velocità relativa all'interno dell'intervallo di valori visualizzati dall’arco verde. Il muso dell'aereo dovrebbe cadere da solo senza che tu debba spingere avanti sulla cloche.[2]
    • Se ti ritrovi costantemente a spingere o tirare la cloche per mantenere costante l'aeroplano, devi usare il trim per alleviare tali pressioni. In caso contrario, potrebbe essere molto faticoso e/o dispersivo. La ruota del trim è tipicamente di circa 15 - 20 cm di diametro e gira nello stesso senso delle ruote del carrello di atterraggio. Si trova spesso vicino alle ginocchia su entrambi i lati. È nera e ha piccoli rilievi sui bordi esterni. Quando eserciti la pressione contro la cloche, gira delicatamente il trim. Se la pressione che mantieni tende ad aumentare, gira la ruota nella direzione opposta fino a quando non è più necessario mantenere il livello di pressione originale. Nota: su alcuni piccoli aeroplani, la ruota d’assetto (trim) può essere trovata sul tettuccio interno sotto forma di manovella. Inoltre, su alcuni velivoli più grandi, il trim è un interruttore sul glifo (leva di controllo). Di solito è sulla sinistra, vicino alla parte superiore. Se l'aereo sta spingendo la cloche verso di te, puoi spingere la leva verso il basso. Se si sta allontanando da te, sollevala.
  5. 5
    Stai pronto per l'atterraggio. Utilizzerai diversi dispositivi di trascinamento per rallentare l'aereo senza perdere la portanza. Fai uscire il carrello di atterraggio, se è a scomparsa. Se l'ingranaggio è fisso, è sempre verso il basso e non devi fare nulla. La maniglia del carrello (alla fine dell'impugnatura ha la forma di un pneumatico) è solitamente appena a destra della consolle centrale, al di sopra del ginocchio del copilota. Se hai bisogno di atterrare sull'acqua, però, mantieni alto il carrello d'atterraggio.< nome ref = wcs / >
    • Appena prima di toccare, sarà necessario alzare il muso dell’aereo per la manovra di “flare” e atterrare sulle ruote principali, in primo luogo. Un flare è in genere di 5 - 7° in un piccolo velivolo. In alcuni aerei più grandi, invece, un flare può significare fino a 15° di muso rialzato.
    • Se voli con un grande aereo commerciale, attiva la propulsione inversa, se l'aereo ce l’ha. Sul Boeing, ci sono delle barre dietro il quadrante del motore. Tirale indietro per tutto il percorso e la spinta sarà diretta in modo da fermare il velivolo. Se tutto il resto fallisce, tira indietro la manetta nel modo più veloce possibile.
    • Riduci la potenza al minimo tirando la manetta completamente verso di te, fino a raggiungere il segno di inattivo. È una leva nera che di solito si trova tra il pilota e il copilota.
    • Frena delicatamente sulla parte alta dei pedali del timone. Utilizza una pressione sufficiente a fermare l'aereo senza sbandamenti. I pedali del timone sono utilizzati per dirigere l'aereo a terra, quindi non usarli a meno che l'aereo stia virando fuori pista.
  6. 6
    Congratulati con te stesso. Dopo aver ottenuto aiuto per il pilota incosciente, finalmente puoi svenire anche tu. Continua a complimentarti e sii fiero di te stesso: te lo sei guadagnato. E se ti capita di vedere un altro aereo, per non parlare di salirci su, potresti avere la stoffa per condurlo, ma dovresti prendere lezioni di volo da un istruttore certificato.

Consigli

  • Apporta eventuali modifiche ai controlli lentamente e aspetta di poter notare le modifiche. Fare veloce o bruschi cambiamenti potrebbe portarti fuori controllo in fretta.
  • Prima di decollare, chiedi al pilota in comando dove sono i controlli di base. Questi dovrebbero comprendere strumentazione, controllo ruota/cloche, manetta, transponder, radio e pedali del timone/freno. Attenzione: se sei con una compagnia aerea, facendo così potresti dare davvero fastidio all'equipaggio. Prendi in considerazione di comprare un gioco come X-Plane, Flight Sim o anche Google Earth (sotto il menu Strumenti).
  • Non esistono regole generalizzate sull'utilizzo della cloche e su quanta pressione esercitare. Per andare sul sicuro, trattala con delicatezza. Ma significa anche doverla spostare con decisione quando le circostanze lo richiedono. In genere, lascia le brusche deviazioni della leva di pilotaggio ai piloti da caccia.
  • Trova un pilota che giochi con X-Plane o Flight Sim. Chiedi al pilota di configurarti un aeroplano di cui tu potresti essere un passeggero e imposta il velivolo sul volo rettilineo e livellato. Poi siediti e fai atterrare l'aereo. Dopo aver letto quanto sopra, dovrebbe essere un gioco da ragazzi!< nome ref = wcs / >
  • Dai un'occhiata al corso per Pinch Hitter della Air Safety Foundation: avrai tutte le informazioni che sono state sviluppate dai professionisti di sicurezza dell'aviazione e che bisogna conoscere in merito ai comportamenti da tenere quando un pilota perde conoscenza.[3]

Avvertenze

  • Presta attenzione alla scelta dei luoghi di atterraggio. Aerei più grandi richiedono una maggiore distanza di atterraggio. Inoltre, assicurati che non ci siano ostruzioni attorno a quell’area (linee elettriche, edifici, alberi, ecc.). Si possono anche fare atterrare aeroplani in una grande strada, tuttavia non dovrebbero esserci ostacoli.
  • Il procedimento così descritto è solo per situazioni di emergenza. Non fare affidamento su queste istruzioni per il volo da diporto, ma trovati un istruttore di volo certificato.
  • Anche se tutti i consigli di cui sopra sono ottimi, l'unica cosa importante da ricordare è di "far volare l'aereo". Anche i piloti esperti, quando si tratta di una situazione di emergenza, si concentrano così tanto su uno o due elementi - siano essi la velocità relativa o la ricerca di un posto per l’atterraggio o la radio o qualsiasi altra cosa - che si dimenticano semplicemente di far volare l'aereo, con risultati catastrofici. Mantienilo in aria. Fintanto che l'aereo è in aria, ci si può prendere tutto il tempo necessario per trovare una soluzione a tutto il resto.

Informazioni sull'Articolo

Questo articolo è stato scritto in collaborazione con il nostro team di editor e ricercatori esperti che ne hanno approvato accuratezza ed esaustività.

Categorie: Aviazione

In altre lingue:

English: Land an Airplane in an Emergency, Deutsch: Ein Flugzeug notlanden, Español: aterrizar un avión en una emergencia, Português: Aterrissar um Avião no Caso de uma Emergência, Русский: посадить самолет в экстренной ситуации, Français: faire atterrir un avion en cas d'urgence, Bahasa Indonesia: Mendaratkan Pesawat dalam Keadaan Darurat

Questa pagina è stata letta 20 053 volte.
Hai trovato utile questo articolo?