Come Fare Esche per Pesci senza Vermi

In questo Articolo:Conoscere le Condizioni di PescaUsare Quello che è Presente in CucinaUsare una Preda NaturaleUsare un'Esca ArtificialeCatturare una Carpa con un'Esca Casalinga

Quando si pensa alla pesca, la mente fa subito riferimento ai vermi. Questi sono indubbiamente un ottimo tipo di esca, ma sono viscidi, appiccicosi e, per alcuni individui, anche disgustosi. Quello che la gente non sa è che si può pescare anche senza questi insetti. Ci sono molti altri prodotti che puoi utilizzare per attirare i pesci e la maggior parte di questi è già presente nella tua cucina.

Parte 1
Conoscere le Condizioni di Pesca

  1. 1
    Sappi quale tipo di pesce vuoi catturare. Ogni razza ha proprie abitudini alimentari e prede preferite. Se sai quale animale vuoi pescare, potrai preparare l'esca perfetta per attirarlo. I vermi hanno generalmente un aspetto appetitoso per tutti i pesci di acqua dolce, quindi, se realizzi un'esca che rispetti alcune caratteristiche di questi insetti, avrai maggiore successo.[1]
  2. 2
    Verifica che l'uso di esche sia consentito nella zona in cui vuoi pescare. A volte, ci sono dei regolamenti restrittivi in merito alle esche e alla pastura, poiché nei laghi con acque calde ne è vietato l'uso. Per queste ragioni, è sempre meglio accertarsi della normativa vigente.[2]
  3. 3
    Rispetta la stagione di pesca dei laghi e stagni di acque fredde. Dalla primavera fino all'autunno le acque calde si spostano dalla superficie del lago verso il fondo. In estate l'acqua è stagnante e dall'autunno fino alla primavera il processo si inverte. Devi avere ben chiaro questo concetto e conoscere quali sono le temperature preferite dal pesce che vuoi prendere, in modo da scegliere l'esca giusta.[3]
    • Solitamente, i pesci di acque calde mangiano vicino alla superficie durante l'estate, quando le temperature sono più alte, spostandosi invece verso il fondo durante l'autunno. Scegli le tue esche di conseguenza.

Parte 2
Usare Quello che è Presente in Cucina

  1. 1
    Aggancia all'amo dei pezzi di pane, pollo, pesce, mais, formaggio, wurstel o pancetta cruda. Se vuoi prendere un pesce gatto, devi usare alimenti dall'odore intenso tenuti all'interno di una stamigna o di un contenitore sigillato con dei fori sulle pareti. Questa tecnica ti permette di catturare il pesce in acque poco profonde e senza l'aiuto di una canna da pesca. Gli unici cibi che non devi utilizzare come esca sono la trota e il salmone, perché favoriscono la diffusione di un parassita chiamato Myxobolus cerebralis che causa la morte di molti pesci.[4]
  2. 2
    Usa i fiocchi di cereali. Ti basta romperli, aggiungervi dell'acqua e formare delle piccole "polpette". Quelli per la colazione sono particolarmente efficaci; inoltre, puoi sostituire l'acqua con un bibita dal colore rosso, che attrae maggiormente le tue prede.
  3. 3
    Prepara della pastura usando i biscotti Digestive e un alimento dall'odore intenso. Questo tipo di biscotti è disponibile in ogni supermercato; acquista anche un'altra esca dall'odore forte, come il fegato di pollo o le larve. Spezzetta finemente i biscotti e riponili in un secchio o in una ciotola prima di aggiungervi le altre esche.
    • In seguito, versa una piccola quantità di acqua per creare un impasto viscido. Mescola tutti gli ingredienti e avrai un'esca economica fatta in casa, l'ideale per attirare i pesci.
  4. 4
    Usa il mais in scatola come esca. Dato che è tanto efficace quanto le esche vive, ma non crea lo stesso disordine, il mais è uno dei prodotti preferiti e ben testati dai pescatori. Ti basta infilare nell'amo il maggior numero possibile di chicchi. Getta la lenza e preparati a prendere un pesce dalla bocca piccola, come un abramide, non appena l'amo tocca l'acqua.
  5. 5
    Pesca con del fegato di tacchino. Quello di pollo è tra le esche più usate dai pescatori novizi che cercano di catturare il pesce gatto, ma forse la sua popolarità è maggiore della sua efficacia. Ti permette, infatti, di prendere qualche esemplare, ma le catture non ripagano del lavoro necessario per la preparazione dell'esca. Il fegato di tacchino, invece, permette battute di pesca di successo, ha una consistenza più soda rispetto a quello del pollo e quindi è meno complicato da manipolare.[5]

Parte 3
Usare una Preda Naturale

  1. 1
    Attacca all'amo una piccola cavalletta o un grillo. Puoi catturare questi insetti da solo oppure acquistarli nei negozi di caccia e pesca. Sono le esche migliori per prendere qualche pesce di acqua dolce come l'abramide. Ti basterà infilzarli sulla schiena con l'amo e posizionarli a 60 cm dal galleggiante.[6]
  2. 2
    Pesca con i gamberetti di acqua dolce, le lumache, le sanguisughe e altri invertebrati acquatici. Questi animaletti sono perfetti per pescare l'occhiogrigio, il Sander canadensis, il Lepomis macrochirus, il pesce luna e la trota. La cosa migliore è catturare queste esche direttamente nella zona in cui vuoi pescare, perché ci sono maggiori probabilità che i pesci le riconoscano e le attacchino.[7]
  3. 3
    Attrai il pesce gatto con i gamberetti. Molte persone comprano dei gamberetti a pezzi nei negozi, per usarli come esca. Tuttavia, è meglio scegliere dei normali gamberi interi in pescheria o nel negozio di alimentari e poi tagliarli in bocconi più piccoli. In questo modo, hai delle esche di alta qualità che ti permetteranno di prendere un numero maggiore di pesci gatto; inoltre, facendo due conti, ti accorgerai che il costo rapportato alle catture sarà minore.[8]
  4. 4
    Usa un gambero di acqua dolce. Questa è un'esca infallibile per tutti i tipi di specchi d'acqua e pesci, inclusi la spigola, l'occhiogrigio, il pesce gatto e le trote di grossa taglia. Se il gambero è morto, staccane la testa e fissane il corpo all'amo sotto la coda, cercando di farlo scorrere il più possibile sul gambo dell'amo stesso. Se l'esca è viva, invece, agganciala per la base della coda, dal fondo verso la testa.[9]

Parte 4
Usare un'Esca Artificiale

  1. 1
    Usa ciò che piace al pesce. Devi utilizzare l'esca che i pesci mangiano in quella stagione specifica oppure un'esca artificiale che sia simile. A prescindere dalla specie che vuoi catturare, questo concetto funziona sempre e ti permette di avere maggiore successo. Quando vuoi prendere dei pesci gatto, ricorda che questi animali si nutrono di qualunque cosa e non solo di esche puzzolenti, come molti credono.[10]
    • Sebbene tale criterio sia amato particolarmente dai pescatori di trote, in verità è un fondamento basilare per tutti i tipi di pesca e rappresenta il "credo" di ogni appassionato di pesca con mosca, dove la somiglianza dell'esca artificiale a quella naturale è di vitale importanza. [11]
  2. 2
    Attira il pesce con esche artificiali. Le mosche, i rapala, i cucchiaini e le esche in gomma siliconica sono perfetti per catturare le spigole e gli abramidi. Accertati che l'esca che scegli si muova in maniera molto simile alla preda naturale del pesce e collocala vicino a un amo dalla misura corretta per la bocca dell'animale.[12]
    • Gli elementi che compongono l'esca ne determinano il movimento in acqua. Ad esempio, i rapala hanno una forma ovale e sono costruiti per galleggiare e ondeggiare sulla superficie dell'acqua.
  3. 3
    Prova diverse esche per i pesci appartenenti alla famiglia dei Ciprinidi. Questi sono i pesci luna, i bremi, gli abramidi e non hanno esigenze alimentari particolari; inoltre, sono semplici da catturare, a prescindere dall'esca. Qualunque cosa tu scelga, però, fai in modo che sia abbastanza piccola da entrare nella loro bocca (notoriamente di dimensioni ridotte).[13]
    • Se l'esca è troppo grande, i pesci si limiteranno a "mordicchiarla" dall'amo poco alla volta finché non sarà finita.
  4. 4
    Usa un'esca di gommapiuma o da intingere per catturare i pesci gatto. Questi prodotti sono disponibili online in un'ampia gamma di nomi fantasiosi, oppure nei negozi di caccia e pesca. In alternativa, puoi anche costruirli tu stesso. Tutte le esche di gommapiuma e da intingere condividono una caratteristica: l'odore pungente. In genere, sono composte da almeno due prodotti dall'odore forte e intenso, come sangue e frattaglie di qualche animale, per esempio fegato di pollo o viscere di altri tipi di pesce.[14]
    • Entrambe le tipologie sono composte da un pezzo di gommapiuma o da un tubicino che deve essere riempito o intinto in una sostanza forte. Lo svantaggio è che comportano delle spese in più, oltre a un'attrezzatura apposita.

Parte 5
Catturare una Carpa con un'Esca Casalinga

  1. 1
    Sfrutta la golosità delle carpe per i dolci. Questi pesci preferiscono le esche più dolci per il fatto che sono originarie dell'Asia, dove mangiavano i frutti caduti in acqua. Stuzzicando le loro papille gustative con queste deliziose ricette, riuscirai a prendere una carpa molto grande con la canna da pesca.[15]
  2. 2
    Prepara un'esca con il pane di mais. Metti da parte una confezione di miscela per pane di mais, una lattina di zuppa di mais e due fette di pane. Spezza finemente il pane in una ciotola, aggiungi la miscela e la zuppa mescolando con le mani finché non ottieni un composto omogeneo. La tua esca è pronta.[16]
  3. 3
    Prepara un lotto di pane con burro di noccioline. Riunisci tutti gli ingredienti: quattro fette di pane, 60 g di mangime per uccelli, 120 ml di burro di arachidi e 60 ml di acqua. Prepara due panini usando il burro e le fette di pane. Metti il mangime in una ciotola e aggiungi i panini spezzettati in piccoli bocconi.[17]
    • Versa l'acqua e mescola il composto con le mani finché non sarà omogeneo.
  4. 4
    Prepara un semolino con il Kool Aid. Riunisci gli ingredienti: mezza busta di Kool Aid, 150 g di semolino istantaneo non cotto, 75 g di semolino crudo normale e 30-60 ml di acqua calda. In una ciotola versa i due tipi di semolino e il contenuto di mezza busta di Kool Aid fino a ottenere una miscela omogenea. Aggiungi l'acqua calda finché non otterrai una massa dalla consistenza simile a quella della plastilina.[18]
  5. 5
    Realizza del pane con la gelatina. Gli ingredienti che ti serviranno sono: quattro fette di pane, una confezione di gelatina in polvere alla fragola, 60 g di farina e 60 ml di acqua calda. Aggiungi la gelatina all'acqua e poi metti la farina in una ciotola. Spezza il pane in piccoli bocconi e incorporali alla farina. A questo punto, versa lentamente il composto di acqua e gelatina sulla farina e sul pane mescolando.[19]
    • Aggiungi ancora acqua finché l'esca non raggiungerà la consistenza della plastilina. Hai finito; ora puoi andare a pesca e catturare qualche pesce.
    • Tieni presente che puoi sempre aggiungere della gelatina alle altre ricette, per renderle più appetitose per le carpe.

Consigli

  • Informati in merito ai regolamenti locali sulla pesca. In certi casi, non è concesso l'uso di mais, pane o formaggio come esca.

Informazioni sull'Articolo

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, 29 persone, alcune in forma anonima, hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo.

Categorie: Hobby & Fai da Te

In altre lingue:

English: Make Fish Bait Without Worms, Español: hacer carnada para peces sin gusanos, Português: Fazer Isca de Peixe Sem Minhocas, Русский: сделать наживку для рыбы без червей, Français: préparer des appâts à poisson sans vers, Bahasa Indonesia: Membuat Umpan Ikan Tanpa Cacing, العربية: إعداد طعم سمك بدون ديدان, Deutsch: Fischköder ohne Würmer herstellen

Questa pagina è stata letta 43 363 volte.
Hai trovato utile questo articolo?