Come Fare Networking

Scritto in collaborazione con: Shannon O'Brien, MA, EdM

Probabilmente, molte volte ti sarai sentito dire la frase "Non conta quello che sai, ma chi conosci". In una società tanto interconnessa come quella odierna, questa espressione è più veritiera che mai. Se nessuno sa della tua esistenza, allora i tuoi talenti, le tue doti e l'esperienza non ti porteranno da nessuna parte. Per riuscire a ottenere quello che vuoi dalla vita, devi essere ingegnoso. La gente che ti circonda può offrirti più risorse di quante immagini.

Metodo 1 di 3:
Padroneggiare le Basi

  1. 1
    Inizia a fare networking usando le connessioni che hai già. Metterti in contatto con vecchi amici, parenti lontani ed ex compagni di scuola può essere un buon punto di partenza, perché questo ti consente di cominciare a sondare il terreno, senza rivolgerti subito a perfetti sconosciuti [1]. Prima di passare a gente con cui hai un rapporto meno definito, impegnati per fare networking innanzitutto con questo gruppo di persone.
  2. 2
    Cerca di capire con chi dovresti parlare. Come professionista, o aspirante tale, il tempo è prezioso. Sii perspicace e selettivo: lo devi a te stesso. Avvicinati a qualcuno in maniera tranquilla e disinvolta. Allunga la mano e presentati. Non è facile, ma è diretto. Più ci provi, più ti verrà spontaneo.
    • Credi in te stesso per ispirare fiducia nei tuoi confronti. In tanti curano regolarmente il proprio giro di conoscenze, ma non necessariamente sono le persone più sicure sulla faccia della terra. Hanno però imparato a trasmettere autostima. Questa immagine, inizialmente solo apparente, ben presto diventa reale. Quella strategia che ti consiglia di fingere di essere in un certo modo finché non sarai effettivamente cambiato è veramente efficace.
    • Qualcuno definisce questo atteggiamento con l'espressione "mentalità da padrone di casa" [2]. Per far sentire gli altri a proprio agio, devi metterli al primo posto. Quando sei a una festa, avvicinati agli altri invitati, presentati e mostrati interessato a loro, comportati come se fossi il padrone di casa. Pochi lo fanno, ma ricorda che questo può farti sentire più potente e, in ultima istanza, a tuo agio.
  3. 3
    Prepara il tuo elevator pitch. Di che cosa si tratta? Di una breve descrizione "autobiografica" che racchiude le tue caratteristiche principali dal punto di vista professionale. Per farti un'idea, la durata dovrebbe essere la stessa di una chiacchierata tra due persone che condividono un viaggio in ascensore. Non è propriamente un discorso da imparare a memoria. Piuttosto, un elevator pitch dovrebbe essere composto da un paio di frasi facilmente memorizzabili e a cui puoi aggiungere determinati dettagli in base alla situazione. Ecco un esempio:
    • "Mi sono appena laureato in biologia marina all'Università XYZ. Nello specifico, ho studiato gli effetti esercitati dai movimenti delle onde marine sulle popolazioni delle pulcinelle di mare. Attualmente, sto conducendo un progetto mirato a salvare la popolazione delle pulcinelle di mare presso la Eastern Egg Rock, nel Maine".
  4. 4
    Impara l'arte delle conversazioni fini a se stesse. Un dialogo brillante spesso nasce da uno scambio di chiacchiere poco importanti. È una buona opportunità per farti un'idea del tuo interlocutore, e permettergli a sua volta di conoscerti meglio. Qualcuno descrive questa interazione sociale nel seguente modo: una conversazione è come una scala, e una chiacchierata è il primo gradino su cui salire [3]. Se all'inizio ti sembra poco naturale, non preoccuparti. Sorridi, ricorda di credere nelle tue capacità e ascolta attentamente.
    • Cerca di trovare un punto d'appoggio [4], ovvero qualcosa che condividi con l'altra persona. Magari è la scuola, un amico in comune o una passione, come un grande amore per il paracadutismo. Probabilmente, devi fare delle domande per riuscire a individuare questo argomento, ma, una volta che l'avrai trovato, andrà tutto alla grande.
    • Partendo dall'argomento in comune, rivela delle informazioni sul tuo conto. Fare domande è utile, specialmente quando cerchi di conoscere meglio qualcuno, ma una conversazione è bilaterale. Devi dunque imparare ad aprirti per ricevere una risposta positiva.
    • Fai in modo che l'altra persona si senta incoraggiata a parlare di sé. Una volta che vi sarete scambiati dei convenevoli, continua a fare domande sull'argomento in comune, oppure condividi diverse esperienze vissute in questo ambito.
  5. 5
    Tuttavia, non aver paura di approfondire. Se la conversazione rimane fissa sul primo gradino della scala, rischi di non distinguerti da tutta la gente che la persona con cui stai cercando di fare networking ha incontrato nel corso di un evento o dell'anno. Per riuscire a spiccare tra la marea di gente, devi tuffarti più in profondità, andare oltre le chiacchiere superficiali, dire qualcosa che stimoli veramente il tuo interlocutore a fermarsi e darti retta.
    • Un famoso blogger consiglia di cercare una passione o un problema [5]. Naturalmente, condividere un interesse è il metodo più sicuro che ci sia per parlare di un argomento appassionante per entrambi, ma non aver paura di entrare in sintonia con gli altri a un livello più profondo. Puoi parlare di un problema che magari hanno al lavoro o all'esterno.
  6. 6
    Distinguiti pensando prima di parlare. In una conversazione comune, è normale seguire il flusso del dialogo ed evitare che si presentino quei tanto temuti silenzi imbarazzanti. Ciononostante, mentre ti preoccupi di far fluire la conversazione senza interruzioni, spesso finisci per dimenticare di ascoltare quello che l'altra persona ha da dire e formulare una risposta intelligente.
    • Prima di aprire bocca, non aver paura di prenderti un paio di secondi di pausa per pensare a quello che dirai. Questi due secondi ti sembrano un'eternità, ma per il tuo interlocutore non sarà così. Se alla fine ti viene in mente qualcosa di intelligente da dire, ne sarà valsa la pena.
    • Il giornalista Shane Snow descrive così il rispetto che nutre per un amico che pensa prima di parlare: "Se da un lato la maggior parte di noi (soprattutto le persone di potere) sente la pressione di ottenere risposte istantanee in qualunque circostanza (i colloqui di lavoro e i mezzi di comunicazione ci insegnano che è giusto così), portandoci a lamentarci, sproloquiare e parlare a casaccio, Fred si prende il suo tempo. Quando gli fai una domanda, lui fa una pausa. A volte anche duratura. A volte i silenzi mettono a disagio. Lui pensa attentamente. Poi risponde con intuizioni che nessuno si sarebbe mai aspettato" [6].
  7. 7
    Osserva l'esperienza di networking dalla seguente prospettiva: "Come posso aiutare questa persona?". Qualcuno pensa che fare networking sia un atto egoista, perché alcuni lo considerano come un mezzo per ottenere un fine, invece di un fine in sé e per sé. C'è gente che pensa al networking in questi termini, ma è un'idea che preclude la possibilità di capire appieno il senso di questa strategia sociale. Invece, cerca di preferire un approccio diverso: mostrati disposto ad aiutare qualcun altro per primo. Se provi a dare una mano alla gente senza esigere nulla in cambio, gli altri vorranno ricambiare. Di conseguenza, la reciprocità che caratterizzerà le vostre interazioni future si fonderà su una base genuina e positiva.
    Consiglio dell'Esperto
    Archana Ramamoorthy, MS
    Archana Ramamoorthy, MS
    Direttrice Product Management

    Pensa a che valore puoi aggiungere. Archana Ramamoorthy, direttrice del Direttrice Product Management presso la Workday, dice: "Quando stai facendo networking, è importante determinare se preferisci avere una rete di contatti enorme ma superficiale o se vuoi che sia profonda. Per esempio, potresti voler incontrare quanta più gente possibile, specialmente se sei una persona estroversa. Se invece sei introverso come me, è consigliabile incontrare due o tre persone, connettere con loro in maniera più profonda e trovare in loro qualcosa da poter imparare."

  8. 8
    Cerca di indagare sulle reti sociali degli altri. Quando parli con qualcuno, informati su quello che fa per lavoro e nel tempo libero. Inoltre, fai delle domande mirate per scoprire le professioni e gli hobby dei propri partner, familiari stretti e amici intimi. Ti sarà utile annotare questi dati su un quaderno, in modo da non dimenticare il ruolo di ogni tuo singolo contatto.
    • Immagina di aver conosciuto Maria all'incontro di un club di lettura. Hai scoperto che sua cugina è una windsurfista esperta. Qualche mese dopo, tua nipote ti rivela che uno dei suoi obiettivi più grandi è fare windsurf. Cerca il numero di telefono di Maria, chiamala e chiedile se sua cugina sarebbe disposta a dare una lezione privata a tua nipote come regalo di compleanno. Maria ti risponderà "Certo!" e convincerà sua cugina a farti uno sconto. Tua nipote sarà entusiasta. Un mese dopo, la tua macchina va in panne, ma poi ricordi che il fidanzato di tua nipote è un aspirante meccanico...
    • Cerca le persone estroverse. Acquisendo esperienza con il networking, ti renderai conto che ci sono persone molto più brave di te in questo ambito: conoscono praticamente chiunque! Innanzitutto, cerca di avvicinarti a loro. Come puoi beneficiarne? Possono presentarti altra gente che condivide i tuoi interessi o obiettivi. In altre parole, se sei un introverso, cerca un estroverso che possa aiutarti a farti strada.
    Consiglio dell'Esperto
    Archana Ramamoorthy, MS
    Archana Ramamoorthy, MS
    Direttrice Product Management

    Dall'altro lato, è importante essere naturali e realistici. Archana Ramamoorthy, direttrice del Direttrice Product Management presso la Workday, dice: "Non cercare di essere troppo strategico incontrando solamente persone che possono aiutarti. Avere qualcosa da scambiare ha molto più valore e può aiutarti a espandere il tuo network in modo naturale. Questo ti permette di conoscere contatti prima che tu possa avere effettivamente bisogno di loro."

  9. 9
    Se tutto va bene, chiedi al tuo interlocutore il suo biglietto da visita e digli chiaramente che ti piacerebbe proseguire con la conversazione. Una volta che avrete chiacchierato amabilmente, vi sarete scambiati dei punti di vista o vi sarete lamentati di un capo odioso, non aver paura di ammettere che hai gradito la conversazione. Puoi dire una frase come: "Sono felice di aver chiacchierato con te. Sembri una persona molto in gamba e rispettata nel tuo settore. Ti va di vederci per continuare a parlare?".
  10. 10
    Fatti sentire. Non chiedere il biglietto da visita o l'indirizzo e-mail a qualcuno per poi sparire nel nulla. Cerca di mantenerti in contatto con questa persona, in un modo o nell'altro. Coltiva la tua rete di conoscenze. Dal momento che una rete è come un albero, senza nutrimento, morirà. Assicurati di darle le attenzioni necessarie affinché rimanga in vita.
    • Per esempio, ogni volta che trovi un articolo che potrebbe essere interessante per qualcuno, mandaglielo. Se hai saputo di un accadimento catastrofico (come un tornado, una sommossa o un blackout) avvenuto nella zona in cui vive un tuo conoscente, chiamalo e assicurati che stia bene.
    • Tieni traccia dei compleanni di tutti e segnali su un calendario. Assicurati di mandare biglietti d'auguri a chiunque tu conosca. Scrivi una lettera per far presente che non li hai dimenticati e che neanche tu vuoi finire nel dimenticatoio.
    Pubblicità

Metodo 2 di 3:
Usare Internet per Fare Networking

  1. 1
    Online, coltiva degli interessi e delle attività che reputi interessanti. Chi ha mai detto che non puoi fare networking mentre giochi a scacchi con un degno avversario che vive in Russia? Puoi fare networking nella tua community medica preferita mentre vai in cerca di informazioni sul disturbo autoimmune di tuo marito. Internet ha facilitato di molto il networking tra gruppi di persone dalla mentalità simile. Consulta forum, annunci, inserzioni e mailing list (chiamate anche listserv) per cercare eventi o incontri locali che probabilmente attireranno gente dagli interessi o dalle passioni simili.
  2. 2
    Fai una ricerca sulle persone che ammiri o che rivestono ruoli interessanti. Internet ha anche facilitato la ricerca di persone importanti (o non tanto importanti). Attualmente, puoi raccogliere informazioni su chiunque con una semplice ricerca su Google, oppure puoi connetterti con gli altri tramite uno dei numerosi social network a cui la gente dedica sempre più tempo. Fai una ricerca su queste persone per due motivi:
    • In primo luogo, ciò ti permette di acquisire più conoscenze su diverse traiettorie professionali e opportunità per fare carriera. Fare una ricerca sui lavori svolti da altra gente ti insegna che esiste un numero quasi infinito di modi per accedere, tanto per fare esempio, nel settore della pubblicità o del commercio.
    • Ti permette anche di conoscere meglio la storia personale della gente che cerchi. Queste informazioni ti torneranno utili quando ti metterai in contatto con loro. Dimostrerai di esserti preparato.
  3. 3
    Invita diverse persone a partecipare a un colloquio informativo. Un colloquio informativo è un incontro informale con un altro professionista. In questa situazione, hai l'opportunità di porgli delle domande in merito alla propria carriera e chiedergli di offrirti opinioni e punti di vista personali. Un colloquio di questo tipo può tenersi in un bar all'uscita dal lavoro o tramite telefonata su Skype nel corso della giornata lavorativa. Qualunque luogo o orario tu scelga, solitamente la durata è breve: non dovrebbe superare i 30 minuti. Inoltre, se vi incontrate in un caffè o un ristorante, dovresti offrirti di pagare il conto.
    • I colloqui informativi sono molto utili sia per saperne di più sul tuo interlocutore che per affinare le tue abilità di porre domande critiche e ascoltare. Non si sa mai: durante l'incontro, potresti colpire così tanto questa persona da convincerla a offrirti un lavoro, se ha potere decisionale. Per alcuni datori di lavoro, questa modalità di selezione del personale è meno casuale rispetto all'iter classico previsto per le assunzioni.
    • Una volta che il colloquio informativo sarà finito, esprimi la tua gratitudine e chiedi al tuo interlocutore di darti il nome di altre tre persone con cui potresti parlare allo scopo di allargare il tuo network. Mettiti in contatto con loro e, se necessario, fai riferimento alla prima persona con cui hai parlato.
  4. 4
    Sfrutta periodicamente la tua rete di conoscenze. Quando avrai bisogno di qualcosa (un lavoro, un appuntamento, un compagno di escursioni), tira l'amo e stai a vedere che cosa succede. Fai qualche telefonata o manda una e-mail descrivendo la tua situazione con un tono amichevole: "Ehi, ho un piccolo problema. Ho comprato dei biglietti per un concerto che si terrà sabato, solo che nessuno può accompagnarmi. Visto che si tratta di una band che adoro, mi piacerebbe andarci con una persona che si divertirà almeno quanto me. Sai se qualcuno vorrebbe vedere questo gruppo dal vivo?".
    • Mai scusarti quando chiedi un favore o una mano. Sarebbe segno di scarsa autostima e professionalità [7]. Non hai motivo di scusarti: ti stai solo informando per sapere se qualcuno è nella posizione di aiutarti. Non stai esigendo niente e non stai obbligando nessuno a fare qualcosa contro la propria volontà.
  5. 5
    Mai dimenticare di usare internet quando fai networking. Puoi instaurare ottime connessioni online, però ricorda anche che i networker più abili sono quelli che prendono questi rapporti virtuali e li trasformano in relazioni reali. Vedersi a pranzo, per un caffè o bere qualcosa è un'occasione ideale per iniziare a coltivare rapporti faccia a faccia con la gente. Inoltre, puoi anche invitare queste persone a fare attività strettamente relazionate ai vostri interessi. Se hai conosciuto qualcuno in un club di speleologia, perché non gli proponi di fare un'escursione alle grotte insieme a te? In questo caso, l'obiettivo è instaurare delle connessioni che vadano oltre il primo scambio online. Preferibilmente, questo va fatto a quattr'occhi.
    Pubblicità

Metodo 3 di 3:
Capire Meglio il Perché del Networking

  1. 1
    Rompi gli stereotipi sul networking. Se stai leggendo questo articolo, probabilmente hai acquisito una certa familiarità con i benefici del networking. Tuttavia, forse hai evitato di mettere in atto determinate strategie per un motivo o per un altro (possono essere di diverso tipo), preferendo la strada più facile. Cambia rotta! Smetti di provare a giustificare le tue paure. Invece, cerca di credere in te stesso e di capire che, in effetti, fare networking è utile per diverse ragioni, tutte più che valide.
  2. 2
    Riconsidera il pregiudizio secondo il quale fare networking è ipocrita, pretenzioso o addirittura comparabile a un tentativo di manipolazione. Per essere onesti, a volte è così. Il networking può essere un metodo superficiale per usare a proprio vantaggio una persona in maniera arrivista e sconsiderata. Tuttavia, ci sono anche persone desiderose di costruire rapporti genuini e reciprocamente benefici. C'è gente disposta a fare azioni formidabili per il semplice piacere di aiutare qualcun altro. C'è gente che apprezza questo senso della comunità apportato dal networking e a cui piace l'idea di sostenersi a vicenda ogni volta che se ne ha la possibilità.
    • Quando fai networking, devi distinguere le persone che non vuoi conoscere da quelle che vuoi conoscere. È una caratteristica essenziale per allargare la tua rete di conoscenze. La buona notizia? Con la pratica, diventerai più bravo a individuare le persone giuste.
  3. 3
    Smetti di dire a te stesso che sei troppo timido o insicuro per fare networking. Certo, è un processo che richiede una buona dose di audacia. Tuttavia, con l'avvento dei social network, puoi riuscire a trovare persone dagli interessi e dagli obiettivi simili senza stare in un posto pieno di gente.
    • Le persone timide e insicure tendono a essere molto più aperte e loquaci quando fanno attività o parlano di argomenti per cui nutrono un grande interesse. Se trovi delle persone tanto ossessionate quanto te dal birdwatching, dagli origami o dai manga, allora sarà decisamente più facile instaurare un rapporto.
  4. 4
    Riconsidera il mito secondo il quale il networking fa sprecare troppo tempo ed è una faticaccia inutile. Certo, a meno che tu non sia un estroverso nato che adora follemente conoscere nuova gente, fare networking può essere estenuante. Ti starai chiedendo, perché mai prendersi la briga di allargare la propria rete di conoscenze? È così, il networking si porta via tanto tempo e impegno, ma il tempo e l'impegno che risparmi grazie al networking possono essere altrettanto considerevoli. Immagina il tempo e la frustrazione che ti risparmieresti se tutto quello che volessi o ti servisse fosse solo a un paio di telefonate di distanza. Insomma, coltivare una rete interpersonale è un investimento, e i benefici superano di gran lunga i costi [8]. Devi solo essere costante e guardarla crescere.
  5. 5
    Continua a fare networking per stimolarti a migliorare in continuazione. Devi crescere come individuo, sia personalmente sia professionalmente. Il networking ti aiuta a perfezionare capacità relazionali essenziali, che, nel mondo lavorativo attuale, hanno un valore enorme. Ti aiuta a dedicare il tuo tempo e le tue energie a quello che conta davvero, ti insegna ad ascoltare, ti ispira a essere umile perché ti sprona a sentire il desiderio di aiutare gli altri. Se fossi costretto a fare networking per un unico motivo, fallo solo per la tua crescita personale. Può darti una mano a coltivare la parte migliore di te stesso.
    Pubblicità

Consigli

  • Ti torna sempre utile sembrare accessibile ed essere affascinante. Nel tempo, troverai più facile iniziare a parlare con uno sconosciuto.
  • Comincia in piccolo. Non costringerti a partecipare a 12 incontri in un mese. Uno sforzo costante e a lungo termine è preferibile a un'unica grande fatica, seguita inevitabilmente da stress e scoraggiamento. Ricorda che il networking va coltivato, quindi non fare il passo più lungo della gamba.
  • Usa tutti gli strumenti web a tua disposizione per coltivare una rete sociale nella vita vera. Per esempio, le applicazioni di messaggistica istantanea a volte sono preferibili alle telefonate. Internet è molto utile per conoscere e mantenerti in contatto con tante persone in tutto il mondo.
  • Puoi instaurare contatti utili con politici e assistenti facendo volontariato prima delle elezioni o partecipando al loro partito in qualsiasi altro momento.
  • Non riesci a trovare un club o un gruppo locale con cui condividere i tuoi interessi o la tua carriera? Creane uno tu!

Pubblicità

Avvertenze

  • Stai attento ai parassiti, ovvero quelle persone che ti tartasseranno per giorni pur di ottenere un favore, solo che poi non muoveranno un dito ricambiare. Quando ti rendi conto di avere a che fare con un individuo del genere (se sei generoso, succederà), allontanalo il più educatamente possibile dicendo: "No, mi dispiace, domani non posso. Ho già preso un impegno". Se cerca di farti sentire in colpa, inventati una scusa per sottrarti dalla conversazione ed evita questa persona, non mostrarti disponibile. Non perdere le staffe e non comportarti in maniera fredda, perché altrimenti avrà qualcosa di negativo da dire sul tuo conto quando parlerà con altra gente, come "Sì, conosco Gianni. Una volta mi ha dato del parassita...". Non lasciare che capiti proprio a te.
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

Life e Career Coach
Questo articolo è stato scritto in collaborazione con Shannon O'Brien, MA, EdM. Shannon O'Brien è la Fondatrice e Consulente Capo di Whole U. (una società di consulenza su strategie di carriera e di vita con sede a Boston). Attraverso la consulenza, i workshop e l'e-learning, Whole U. consente alle persone di dedicarsi al lavoro della propria vita e vivere in maniera equilibrata e propositiva. Shannon è stata classificata come Career Coach e Life Coach numero uno a Boston dai revisori di Yelp. Di lei si è parlato su Boston.com, Boldfacers e UR Business Network. Ha conseguito una Laurea Magistrale in Tecnologia, Innovazione e Formazione all'Università di Harvard.
Categorie: Interazioni Sociali
Questa pagina è stata letta 20 120 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità