Come Fare Pubblicità

3 Metodi:Pianificare la Tua Campagna PubblicitariaPubblicare Annunci su InternetUsare la Pubblicità Tradizionale

La pubblicità è essenziale se si vogliono fare affari con successo - ma solo se è fatta in maniera efficace. Anche se bisogna investire tempo e denaro per creare una buona campagna pubblicitaria, poi questa porterà più soldi di ogni altra azione intrapresa dall'azienda, perché renderà più familiare il tuo prodotto o servizio alla gente, incrementerà le vendite e favorirà la fedeltà al marchio. Bisogna considerare molti fattori quando si parla di pubblicità, ma va detto che è anche un'operazione divertente e che darà modo alla tua azienda di mostrare il suo lato creativo! Questo articolo fornirà alcune linee guida su come pubblicizzare efficacemente la tua attività.

Parte 1
Pianificare la Tua Campagna Pubblicitaria

  1. 1
    Conosci il tuo pubblico. L'unica cosa che realmente conta se si vuole fare pubblicità in modo efficace è conoscere il pubblico a cui si rivolge il prodotto. Pensaci. La pubblicità che si rivolge ai pensionati è molto diversa da quella per le ragazzine.
    • Se non entri in sintonia con il tuo pubblico, non riuscirai a trovare il suo favore e non sarai in grado di creare delle pubblicità che interessino a qualcuno, per cui il tuo prodotto o servizio passerebbe inosservato a una grande fetta del tuo target di mercato. Fatti furbo e adatta il più possibile la tua pubblicità al tuo pubblico specifico. Altrimenti sprecheresti solo soldi.
    • Le informazioni demografiche chiave che dovrai considerare sono il genere e la fascia di età. Per quanto riguarda il genere, il tuo target di mercato può essere classificato in uomini, donne e adulti (quando il numero di uomini e donne è quasi uguale). In termini di fasce di età, i tuoi clienti possono far parte in uno o più scaglioni standard usati nell'industria, ossia: 12-24, 18-34, 18-49, 25-54 e over 50.
    • Sappi che i clienti individuati in partenza potrebbero poi cambiare nel corso del tempo per cause esterne, come l'apertura o la chiusura di un'attività simile, o i cambiamenti demografici della tua comunità locale. È importante essere consapevoli di tali cambiamenti, in quanto le tue pubblicità devono cambiare di pari passo.[1]
  2. 2
    Imposta un luogo-target. Una volta identificato il pubblico, il passo successivo è assicurarsi che le pubblicità riescano a raggiungere correttamente quel pubblico.
    • La tua pubblicità può essere perfettamente calibrata per piacere al tuo target di mercato, ma se il luogo in cui è mostrata è sbagliato il pubblico potrebbe anche non avere mai l'occasione di vederla o sentirla. Ad esempio, uno spot radiofonico di adesivi per dentiere non è efficace in una radio di musica da discoteca, mentre un annuncio di gel per capelli diretto a un pubblico giovane potrebbe non essere efficace su un giornale.
    • Pensa a dove il pubblico potrebbe vedere maggiormente la pubblicità, non prendere decisioni basate sulle tue preferenze personali. Non fare spot radiofonici solo perché tu ascolti la radio, e non salire sul carro del vincitore pubblicando annunci su internet solo perché va di moda. Fai le tue ricerche di mercato e prendi delle decisioni in base solo e soltanto ai tuoi clienti.
    • Ricorda che nessun tipo di pubblicità è più efficace di un altro - come prova ti basti sapere che i giornali si fanno pubblicità sui manifesti, le riviste in televisione e le stazioni radio su internet. Ciò che conta è che il mezzo che decidi di usare raggiunga i tuoi potenziali clienti.
    • Usare questa strategia inoltre ti farà guadagnare di più, mentre mettere le pubblicità in luoghi che tu sai che saranno visti dal tuo pubblico elimina la necessità di mettere dappertutto delle pubblicità, semplicemente sperando che le persone giuste le vedano. Questo vuol dire entrare in sintonia con il tuo target di arrivo, il pubblico, e fare così la differenza.[1]
  3. 3
    Delinea un budget. È ovvio che il tuo budget avrà un ruolo enorme sulla qualità e la distribuzione della pubblicità. Pochissime aziende (a parte le multinazionali) dispongono di un budget illimitato da destinare alle campagne pubblicitarie, quindi è importante che pensi alla tua pubblicità in maniera strategica e pianifichi tutto attentamente per guadagnare il più possibile dal denaro investito.
    • Se sei restio a spendere soldi in pubblicità, ricorda che la pubblicità è essenziale per ogni business di successo -- potrai anche fornire il miglior prodotto o servizio del mondo, ma se nessuno lo conosce non vedrai mai un soldo.
    • Niente può aiutare la tua azienda come una pubblicità adatta al target di destinazione e con una bella grafica, perciò spendi per la campagna pubblicitaria tutto il denaro che puoi permetterti di spendere -- pensalo come un investimento; il costo iniziale può essere alto, ma i guadagni (in termini di nuovi clienti e potenziali vendite) supereranno i soldi investiti. Con la pubblicità, devi spendere soldi per fare soldi.
    • Ad ogni modo, c'è da dire che questo vale solo per le buone campagne pubblicitarie. Le cattive campagne pubblicitarie succhiano soldi e basta, e non avrai nessun risultato dal tuo investimento. Ecco perché è vitale che tu faccia delle ricerche di mercato e che investa il tuo tempo nella creazione di ottima pubblicità.[2]
  4. 4
    Stabilisci un'immagine per la compagnia. Uno dei principali obiettivi della pubblicità è ottenere il riconoscimento del brand fra i clienti potenziali. Questo va fatto perché alcune ricerche di mercato hanno dimostrato che i consumatori sono molto più propensi a scegliere prodotti e servizi con cui hanno familiarità, invece di affidarsi ad alternative più generiche e meno conosciute.
    • Perciò, quando crei una pubblicità per la tua azienda, prodotto o servizio, opta per un'immagine che i clienti riconosceranno all'istante, un'immagine semplice e che catturi l'attenzione.
    • Quando pensi a un'immagine per la compagnia, pensa all'estetica e a cosa trasmetteranno le tue pubblicità. A seconda del tipo di pubblicità, bisogna considerare aspetti come i colori, i font, le fotografie, la musica o gli speaker (o i vip) usati per rappresentarla.
    • Una buona immagine si costruisce in parte con un logo riconoscibile, uno slogan o un jingle che i clienti assoceranno al tuo brand. Pensa alla M di McDonald's, o alla frase di L'Oréal che rimane facilmente impressa, "Perché io valgo". Questi aspetti delle campagne pubblicitarie sono diventate i sinonimi delle compagnie stesse che le hanno create, ed è per questo che quando fanno pubblicità poi hanno dei grandi riscontri.
    • Non solo è importante creare una bella immagine, ma è altrettanto importante conservare una certa coerenza con quell'immagine. Tutte le tue pubblicità devono avere essere simili e trasmettere la stessa cosa, a prescindere dal mezzo usato.
    • Se sperimenti cambiando di continuo un'immagine, confonderai i consumatori e diminuirai il potenziale dell'azienda nel costruire la fedeltà al marchio. Trova un'immagine unica e facilmente identificabile e non la cambiare più.[2]
  5. 5
    Pensa al messaggio. Il messaggio trasmesso dalla tua pubblicità può determinarne il successo o l'insuccesso. Una buona pubblicità catturerà l'attenzione dei potenziali clienti e farà in modo di trattenerli abbastanza a lungo da poter provare a convincerli a scegliere il nostro prodotto a discapito di quello dei concorrenti.
    • Metti in evidenza i tuoi vantaggi competitivi. Assicurati che il tuo messaggio pubblicitario richiami l'attenzione sui benefici del comprare il tuo prodotto o servizio invece di quello della concorrenza. In giro ci sono anche troppe pubblicità che puntano solo sulla gradevolezza estetica, sul senso dell'umorismo o sulle battute intelligenti, e che però falliscono quando si tratta di portare avanti argomentazioni in favore dei perché quel prodotto o servizio sia il migliore del mercato.
    • Evita le pubblicità stereotipate. Devi rendere la tua pubblicità unica -- se assomiglia ad altre cento pubblicità già viste, il consumatore distoglierà subito l'attenzione e perderai una vendita potenziale. Devi perciò evitare l'abuso di cliché pubblicitari, come evidenziare i prezzi che terminano per 99 o 95 centesimi, usare frasi del tipo "offerta valida per un tempo limitato" o usare dei contenuti che non hanno niente a che fare con il prodotto che vendi.
  6. 6
    Non cercare di piacere a tutti. Per piacere a tutti, il tuo messaggio pubblicitario dev'essere piuttosto vago e banale, e raramente questo approccio funziona. Di nuovo, pensa al tuo target demografico e usa la tua pubblicità per mandare un messaggio che piaccia nello specifico a quel tipo di pubblico.
    • Il messaggio pubblicitario deve piacere al consumatore a livello personale - e questo si può fare in due modi: facendo leva sul lato emotivo e parlando al cuore del consumatore, o divertendolo con qualcosa affine al suo senso dell'umorismo.
    • A titolo di esempio, pensate alle campagne pubblicitarie della Axe, che hanno per obiettivo quello di vendere deodoranti, docciaschiuma e prodotti per capelli a soggetti maschili giovani. Questo brand ha così tanto successo perché manda messaggi creati su misura rispetto ai desideri del suo target (pensate all'"effetto Axe" sulle donne). Alla Axe non importa che il suo prodotto sia gradito alle donne o agli uomini sposati, perché il loro mercato si rivolge ai ragazzi di 12-24 anni.
    • Un altro esempio, molto diverso, sulla pubblicità costruita sulle emozioni suscitate sono tutte quelle campagne dei prodotti di pulizia che fanno leva sulle paure delle madri (e dei padri) di bambini piccoli e neonati. Queste pubblicità evidenziano le abilità del prodotto nel mantenere "al sicuro" le famiglie da germi e batteri. Il messaggio sottinteso è che se sei un buon genitore a cui importa della sicurezza e della salute dei figli, dovrai comprare quel prodotto per pulire.
    • Questa tipologia di pubblicità, nonostante sia in un certo senso manipolatrice, può essere molto efficace per il suo target di mercato. Tuttavia, chi non ha figli, o comunque chi ha meno di 20 anni non sarà facile da convincere. Dovrai perciò essere pronto a scendere a compromessi.
  7. 7
    Testa la pubblicità prima di lanciarla. Prima che il mondo conosca la tua pubblicità, è bene testarla per assicurarsi che sarà capita e apprezzata dal tuo pubblico di riferimento.
    • Anche se ti porterà via tempo e denaro, fare un focus group sarà benefico perché ti permetterà di avere un feedback. Puoi fare domande sulla tua pubblicità ai membri del tuo target di clienti - se li diverte, se gli trasmette qualcosa, cosa gli è piaciuto e cosa no.
    • Questo può aiutarti a decidere se sia giunto il momento di lanciare la campagna, se abbia bisogno di modifiche, o se devi proprio rifare tutto daccapo. Un altro modo per ottenere dei feedback è sottoporre dei questionari.[2]
    • Anche in seguito al lancio della campagna pubblicitaria devi fare lo sforzo di monitorare le reazioni dei clienti. Non sarà difficile - devi solo chiedere a ogni nuovo cliente dove è venuto a conoscenza del tuo prodotto. Se nominano la pubblicità, saprai che funziona.
    • Successivamente puoi fare delle domande più specifiche su cosa gli è piaciuto della pubblicità e quali elementi hanno catturato la sua attenzione. In caso di critiche, guardale in maniera costruttiva e prendi in considerazione l'idea di inserire i suggerimenti dei clienti nella prossima campagna pubblicitaria.
    • Se hai trasmesso la pubblicità su vari media, chiedere un feedback al cliente può anche essere utile per capire quale forma (stampa, televisione, internet) sia più redditizia per la tua compagnia. La prossima volta quindi ti converrà assegnare una maggiore fetta del budget a quel medium specifico.

Parte 2
Pubblicare Annunci su Internet

  1. 1
    Fai un sito graficamente bello e ben costruito. Il metodo numero uno, e anche il più efficace, per pubblicizzare la tua attività sul web è costruire un sito coi fiocchi. Un sito web ricco di informazioni e con un look professionale può fare meraviglie come forma pubblicitaria dell'azienda perché è facilmente accessibile per i clienti e relativamente economico da costruire e mantenere. Inoltre conferisce credibilità alla tua attività.
    • Una volta che hai il sito, puoi iniziare a stamparne l'indirizzo su tutto - biglietti da visita, vetrina, il tuo veicolo commerciale -, in ogni luogo facilmente visibile dai clienti. Oggi tutti hanno uno smartphone, perciò tutti possono fare una visita al sito sul momento!
    • Se vendi beni fisici, dovresti prendere in considerazione l'idea di vendere i tuoi prodotti online, direttamente dal tuo sito. I compratori online costituiscono un mercato enorme, quindi questo tipo di commercio ti potrebbe aiutare ad aumentare considerevolmente le vendite.
    • Per rendere tutto il processo ancora più semplice, ed evitare quindi la scocciatura di avere a che fare con le procedure di ordine e spedizione, puoi mettere la tua merce a disposizione di Amazon (e mantenere il nome del tuo negozio), la quale si occuperà di tutto. Tu dovrai solo mettere un link al prodotto sul tuo sito.
    • Un'altra cosa su cui dovrai lavorare è il SEO, che sta per "Search Engine Optimization" (Ottimizzazione del Motore di Ricerca). Questa pratica ti aiuterà a massimizzare il numero di persone che capitano sul tuo sito quando scrivono un termine relativo alla tua attività su Google (o in qualunque altro motore di ricerca), aumentando il traffico sul tuo sito.
  2. 2
    Usa i social media. Usare i social media per fare pubblicità è un must - dopotutto siamo nel XXI secolo. Le principali forme di social media da prendere in considerazione sono Facebook, Twitter e Google+.
    • Facebook e Twitter hanno di base un numero enorme di utenti, massimizzando così il numero di persone potenzialmente raggiungibili dalla tua compagnia, mentre Google+ farà comparire il tuo profilo aziendale nei risultati di ricerca locali, aiutandoti a spiccare di fronte a tutti i tuoi immediati concorrenti.
    • Se sei uno che ci sa fare con la tecnologia, o se ti puoi permettere di assumere qualcuno specializzato nel social media marketing, puoi anche approfittare di altre forme di social media come Tumblr, Pinterest, LinkedIn, Reddit o altri siti di localizzazione come Yelp, FourSquare e LevelUp.
    • Ricorda che l'obiettivo principale nell'uso dei social media per la promozione della tua attività è sviluppare una relazione con i clienti e permettere loro di familiarizzare con il tuo prodotto o servizio. Non devi pubblicare pubblicità su pubblicità - questo sarà visto come una sorta di spam e otterresti solo una perdita di follower.
    • Ovviamente devi usare le tue pagine social come via pubblicitaria, ma per offerte speciali o per tenere aggiornati gli utenti sulle novità dell'azienda, poiché dopo tutto sarà questa la ragione principale per cui la maggior parte delle persone sceglierà di seguirti. Puoi anche attivare delle promozioni solo per i fan di Facebook in cui il cliente riceve un'offerta speciale o uno sconto in cambio di un "mi piace"!
    • Oltre a ciò, dovresti usare i social media per impegnarti con i follower in un piano più personale. Sii interattivo: fai domande, dai risposte e prova a dare riscontri pratici e modifiche all'azienda in base ai feedback degli utenti. Tutto ciò ti aiuterà a costruire la fedeltà al marchio nei follower, che è un'azione importantissima da fare in ogni tipo di attività aziendale.[3]
  3. 3
    Approfitta dei blog. I blog sono un'altra branca dei social media, e possono essere utilizzati come strumenti pubblicitari molto efficaci. Ovviamente puoi pubblicare articoli e pubblicità sul blog della tua attività, ma sarebbe bene inviare i tuoi articoli anche ad altri blog del tuo stesso settore e chiedere di pubblicarli.
    • Siccome questi blog avranno già dei lettori fissi che si fidano dei contenuti del sito, questi saranno più inclini a leggere il tuo articolo. Di conseguenza puoi raggiungere una nuova fetta di mercato che altrimenti avrebbe ignorato l'esistenza della tua compagnia.
    • Gli articoli che scrivi per i blog devono essere interessanti e ricchi di informazioni. Se sono solo delle clamorose operazioni pubblicitarie che insistono nel convincere il lettore a comprare un prodotto non saranno presi sul serio e probabilmente verranno letti in maniera distratta.
    • I tuoi articoli devono avere come scopo l'incoraggiare la discussione e scatenare un'azione di pensiero. Puoi scrivere dei tuoi successi e insuccessi dell'azienda, guide e tutorial collegati ai tuoi prodotti, o storie sull'interazione con gli utenti, compresi gli aneddoti divertenti.[3]
    • Un'altra strategia può essere spedire ai blogger dei campioni del tuo prodotto chiedendo di recensirlo sul loro blog. Questa strategia è un po' più rischiosa in quanto non potrai avere il controllo su cosa dirà poi il blogger, ma se sei sicuro che apprezzeranno il prodotto e scriveranno una recensione positiva, può essere un'ottima pubblicità. Ciò è dovuto al fatto che le persone in genere sono inclini a fidarsi più dell'opinione di qualcuno di indipendente che delle azioni pubblicitarie dell'azienda. Molti brand cosmetici hanno avuto successo grazie a questa strategia.
  4. 4
    Compra annunci su internet. Comprare spazi pubblicitari su internet è un ottimo metodo per dare risalto all'azienda e farla conoscere. Può anche portare un enorme traffico sul sito, con un solo click. Sebbene comprare grandi spazi pubblicitari possa essere costoso, ci sono alcuni metodi che le piccole aziende possono adottare per dei prezzi accettabili:
    • Google Adwords è una delle migliori forme pubblicitarie low-cost esistenti. Con Google Adwords, i tuoi annunci appariranno sulle pagine di ricerca Google, negli account Gmail e sui siti dei partner Google, come AOL. Ma la cosa migliore di Adwords è che funziona con un metodo di costo-per-click -- paghi solo per l'annuncio quando qualcuno ci clicca, ottenendo una situazione "win-win" (vinco io, vinci tu), sia per te che per Google.
    • Google Adwords Express è un nuovo servizio che targettizza in maniera ancora più specifica gli annunci, sulla base delle persone vicine a un'area geografica specifica. Quando le persone di una certa zona cercano delle parole chiave collegate al tuo prodotto o servizio, sulla loro pagina di ricerca apparirà il tuo annuncio, e anche se non ci cliccano comunque lo vedranno, dandoti molta visibilità e aumentando la familiarità della comunità locale al tuo brand - e non devi pagare un centesimo!
    • Lo scambio di banner invece è un servizio offerto da alcune compagnie (come 123Banners) che non ti costerà niente. Tutto quello che devi fare è mettere un banner pubblicitario di una compagnia partner sul tuo sito, e in cambio loro faranno lo stesso per te.
    • In ogni caso, prima di stipulare accordi, assicurati di avere ben compreso quali tipi di annunci sarai tenuto a pubblicare sul tuo sito. Ad esempio, sicuramente non vorrai vedere all'improvviso degli annunci di donne russe che cercano marito sul tuo sito con un contenuto adatto ai bambini (fino a poco prima che apparisse quell'annuncio)[4]

Parte 3
Usare la Pubblicità Tradizionale

  1. 1
    Opta per la pubblicità stampata. La pubblicità stampata, ossia quella di giornali e riviste è uno dei metodi pubblicitari più tradizionali, ma è ancora una bomba in termini di guadagni.
    • Quando si parla di pubblicità stampata, bisogna considerare la gradevolezza estetica - una pubblicità con troppe parole non catturerà l'attenzione del lettore quando è annidata in mezzo a pagine e pagine di testo.
    • La grafica digitale e le fotografie ti serviranno soprattutto se usi la pubblicità stampata, e grazie alle macchine fotografiche ad alta risoluzione e le meraviglie che può fare photoshop, oggi questo tipo di pubblicità salta all'occhio come non era mai successo prima d'ora.
    • Anche l'idea della tua pubblicità è importantissima -- deve insinuarsi nella testa delle persone ed essere immediatamente riconoscibile ogni qual volta la si vede per caso nel giornale.[5]
    • Anche se le pubblicità che inserisci nelle riviste e nei giornali sono le stesse, esistono alcune differenze su come verranno recepite in ogni tipo di mezzo di comunicazione, quindi valuta con attenzione i pro e i contro prima di prendere qualsiasi decisione.
    • I giornali vengono letti di norma una volta per poi finire nel cestino, quindi avrai solo una possibilità per catturare l'attenzione dei lettori. Inoltre, i giornali sono ottimi per i target di persone che sono disposte a comprare oggi stesso. In ogni caso, i giornali raggiungono un bacino di mercato molto ampio e sono ottimi per targettizzare le persone di aree specifiche.
    • Le pubblicità nelle riviste sono molto efficaci e ideali per targettizzare un gruppo molto specifico di consumatori, visto che esistono riviste praticamente per ogni tipo di mercato - giardinaggio, bellezza, casalinghi, etc. Ad ogni modo, comprare uno spazio pubblicitario nelle riviste può essere davvero molto costoso, quindi fare pubblicità qui può anche eliminare la possibilità di farlo altrove, perché avremo esaurito il budget.
  2. 2
    Prova con gli spot televisivi. Chiunque guarda la televisione conosce il potere persuasivo degli spot.
    • Il loro successo deriva dal fatto che la televisione combina la componente estetica alla parola parlata, creando così una pubblicità che si ricorda facilmente e che informa allo stesso tempo. Oltre a ciò, quando gli spot sono trasmessi durante le pause pubblicitarie dei tuoi programmi televisivi preferiti, in genere gli spot sembrano impossibili da ignorare!
    • Con la pubblicità televisiva, avrai la facoltà di scegliere fra la TV normale e quella satellitare. Entrambe hanno i loro pregi individuali, ma in fin dei conti la tua decisione si baserà soprattutto sul budget di cui disponi.
    • Se scegli le reti locali, sarà molto facile targettizzare dei luoghi geografici. L'inconveniente di questi spot è che di solito costano poco e tendono a sembrare "fatti in casa".
    • La televisione nazionale, invece, trasmette degli spot più professionali, che conferiscono legittimità e prestigio alla tua azienda. Ovviamente costano molto di più. In ogni caso, con gli spot televisivi nazionali è possibile usare degli psicografici per trasmettere a delle precise porzioni di ascoltatori.
    • Ad esempio, se vuoi fare una campagna per dei giocattoli puoi farla durante i cartoni animati, o puoi vendere prodotti casalinghi durante le telenovelas del dopo pranzo. Questo ti permetterà di risparmiare trasmettendo gli spot solo quando avranno un impatto maggiore.[1]
  3. 3
    Usa i cartelloni e la pubblicità esposta per strada. Anche se può sembrare strano, cartelloni, manifesti e simili (da affiggere sulle fermate degli autobus, etc.) possono essere estremamente efficaci, purché siano fatti come si deve.
    • Infatti, secondo uno studio americano, i cartelloni raggiungono più persone per dollaro speso che ogni altra forma pubblicitaria.[1] Questo fenomeno si può spiegare facendo due considerazioni: in primo luogo, la maggioranza dei cartelloni sono esposti in corrispondenza delle strade più trafficate, e in secondo luogo, la maggior parte della gente passa (in media) più di 20 ore in macchina. In questo modo grazie alla pubblicità sui cartelloni si dispone di moltissimo tempo per farsi notare.
    • L'inconveniente della pubblicità sui cartelloni è che in qualche modo bisogna limitarsi in termini di contenuto. Nella stragrande maggioranza dei casi, un cartellone efficace si limita a una singola immagine e a non più di otto parole di testo.
    • Dall'altro lato, questo può essere anche considerato positivo, in quanto spinge a essere creativi, a escogitare qualcosa che arrivi dritto al punto e che catturi l'attenzione.
  4. 4
    Fare spot radiofonici. Dopo i cartelloni, la pubblicità per radio raggiunge la più grande fetta di pubblico in relazione al denaro speso.
    • Comunque, diversamente dalle altre forme di pubblicità sopracitate, gli spot radiofonici non possono usufruire del supporto di immagini o testo. Di conseguenza, ti servirà un bel po' di creatività in più nel formulare una campagna e fare un grande uso di jingle e slogan.
    • Gli spot radiofonici però possono anche fornire, più di altre forme pubblicitarie, informazioni sulla tua attività, per cui sfrutta l'occasione per dire qualcosa in più sulla tua azienda ai clienti e per convincerli sul perché dovrebbero usare il tuo prodotto o il tuo servizio.
    • Negli spot radiofonici puoi dare spazio allo humour, fai però attenzione alla coerenza delle battute con quello che vendi. Uno spot radiofonico che fa ridere è spettacolare, ma se le battute non c'entrano niente con la tua attività, gli ascoltatori potrebbero essere confusi sull'argomento dello spot e a cosa realmente si riferisse, in particolare perché non ci sono immagini né loghi di brand che contestualizzino.
    • L'inconveniente degli spot radiofonici è che è difficile stabilire un target geografico e demografico. Di conseguenza, i tipi di attività che hanno particolare successo alla radio sono quelle che offrono servizi di consegna o quelle che vendono prodotti per cui un cliente sarà disposto a guidare molto per acquistare, quindi delle specialità tipiche, degli oggetti antichi o qualcosa di introvabile altrove.
  5. 5
    Usa i volantini e le cartoline. I volantini e le cartoline sono probabilmente il sistema pubblicitario più "vecchia scuola", ma possono ancora essere efficaci per pubblicizzare localmente un'attività. I volantini possono essere consegnati a mano per strada vicino al negozio (o ristorante etc.), mentre le cartoline possono essere spedite a casa o a indirizzi commerciali della tua zona.
    • I volantini e le cartoline devono essere graficamente accattivanti, facili da comprendere e offrire un qualche tipo di incentivo, come una promozione o uno sconto, in modo da attirare clienti nel tuo negozio. Ad esempio, puoi offrire il 10% di sconto per chiunque presenti il volantino alla cassa.
    • Gli incentivi non devono essere per forza monetari: se sei il proprietario di un negozio che vende prodotti per la cura del corpo, per esempio, sui tuoi volantini puoi scrivere che per ogni acquisto sarà offerto al cliente un massaggio alle mani. Lo scopo è portare i clienti in negozio - una volta che ci sono, avrai molte più probabilità di vendere qualcosa!
    • Assicurati che la persona che consegna i volantini sia affabile e cordiale. Dovrebbe essere anche ben informata sull'attività ed essere pronta a rispondere a qualsiasi domanda o richiesta che potrebbe fare la gente sul prodotto pubblicizzato. Ricorda che chiunque riceve il volantino potrebbe essere un potenziale cliente!

Consigli

  • Se fai uno spot, ingaggia degli attori che ricordino persone comuni.
  • Fai uno spot divertente utilizzando anche musica e molti colori!

Avvertenze

  • Evita frasi e metodi pubblicitari comuni. Le persone altrimenti non faranno minimamente caso alla tua pubblicità. Pensa invece a qualcosa di nuovo e mai visto prima.

Informazioni sull'Articolo

Categorie: Business

In altre lingue:

English: Advertise, Español: hacer publicidad, Português: Fazer Propaganda, Deutsch: Werbung machen, Français: faire de la publicité, Русский: провести рекламную кампанию, 中文: 做广告, Nederlands: Reclame maken

Questa pagina è stata letta 12 974 volte.

Hai trovato utile questo articolo?