Come Fare Rivestimenti in Pietra

Vuoi fare il muratore scalpellino, o artigiano della pietra? Queste istruzioni ti guideranno attraverso il processo per diventare uno dei migliori artisti della lavorazione e posa in opera della pietra, svelandoti i migliori trucchi del mestiere.

Passaggi

  1. 1
    Distingui il mestiere del muratore scalpellino da quello degli altri artigiani edili. Il mestiere del muratore scalpellino, che esegue lavori di muratura o rivestimento in pietra, è completamente diverso da quello di un muratore che lavora con mattoni, blocchi di cemento o piastrelle, o "finto rivestimento in pietra"; un "finto rivestimento in pietra" è esattamente ciò che suggerisce il nome - un falso che pretende essere ciò che non è. La finta muratura in pietra consiste in un muro di cemento coperto da un sottile strato di pietra, per simulare un muro rivestito o costruito in questo materiale. Tuttavia il film di pietra è solo una decorazione, ed è soggetto a sfaldarsi nel giro di 15 anni o poco più. Gli artigiani della pietra, o muratori scalpellini, costruiscono invece muri massicci e rivestimenti di vera pietra.
  2. 2
    Impara a costruire muri di pietra.
    • Il tipo di lavoro più comune che fa l’artigiano della pietra è il rivestimento di muri e altri elementi edili con una muratura in pietra naturale. Come suggerisce il nome, è una muratura che si pone in opera legando le pietre con della malta.
  3. 3
    Costruisci un piano di lavoro per il taglio della pietra.
    • Prepara un ponteggio con due telai metallici verticali (montanti), uniti da due o tre tavole orizzontali (traverse), rinforzando l’impalcatura cosi ottenuta con barre diagonali assemblate in forma di X (X-brace). Disponi una tavola al livello dell'anca e un’altra in cima all’impalcatura, per poterci mettere sopra un secchio pieno d'acqua. In questo modo puoi costruire un sifone per raffreddare ad acqua la lama della sega e la pietra durante il taglio, da avere a portata di mano quando necessario. Molto probabilmente ne avrai bisogno ogni giorno.
  4. 4
    Procurati gli strumenti, attaccali alla corrente e disponili dove li dovrai utilizzare.
    • In certi casi non dovrai utilizzare tutti i tuoi strumenti da lavoro, ma potrai selezionare quelli di cui avrai bisogno per una specifica opera. Se non sai di quali strumenti avrai bisogno, prendili tutti.
  5. 5
    Considera il contenitore da cui prenderai il cemento.
    • Ti consiglio di non tenere il cemento in una carriola: è meglio se lo versi su un tavolato di risulta che trovi in qualsiasi cantiere. Metti il cemento sopra la tavola dopo averla bagnata.
  6. 6
    Procurati una buona quantità di pietre e disponile in linea per tagliarle.
    • Seleziona buone pietre da lavorare, ma non prendere tutte le migliori se ci sono altri scalpellini che lavorano con te e che possono aver bisogno anche loro di pietre di prima qualità. Prendi solo le pietre di miglior qualità che ti sono veramente necessarie.
  7. 7
    Prima di impastare il cemento, pensa che altro potrà servirti da tenere a portata di mano.
    • Se devi costruire un pilastro o qualcos’altro che ha uno spigolo, avrai bisogno di creare un allineamento o una serie d’allineamenti con dello spago. Questo vuol dire che avrai bisogno di tendere uno spago molto teso, mantenuto in tensione da un punto sopra l’elemento su cui lavori fino ad un punto finale, a data distanza. Per esempio, supponiamo che tu debba porre in opera delle pietre attorno ad un pilastro, in modo che il rivestimento finisca a circa 6 centimetri dal muro. Taglia un pezzo di legno di 5x10cm per circa 15 cm di lunghezza. Prendi un pannello di truciolato e tagliane una lunga striscia. Fissa col trapano e due viti il pezzo di legno da 5x10 sulla striscia di truciolato, in modo che il 5x10 non ruoti intorno a se stesso. Fissa la striscia di truciolato al muro col trapano. Misura 6 cm di distanza da entrambi i muri ad angolo e marca la distanza sui due lati lunghi del 5x10 di 15 cm. Estendi tali contrassegni con una squadra, fino al punto in cui le linee di misurazione s’intersecano. Trapana una vite nel punto d’intersezione, ma non trapanarla fino in fondo. Lascia che parte della vite fuoriesca un po’ dal legno. Ora, lega uno spago forte e resistente alla vite appena trapanata. Assicurati che lo spago arrivi fino all’estremo più basso, e che ne avanzi per andare un po’oltre.
  8. 8
    Scava fino al piede di fondazione o base della struttura su cui andrai a lavorare.
    • Se non c’e’ un vero e proprio piede di fondazione, scava un solco di circa 30 cm di profondità e versaci del cemento per fare un tuo piede di fondazione per il rivestimento in pietra.
  9. 9
    Posiziona la prima pietra di rivestimento dello spigolo.
    • Assicurati che finisca a 6 cm di distanza dalla fine di entrambi i lati del pilastro o muri ad angolo che devi rivestire. Puoi misurare la distanza della pietra dalle pareti con una squadra o con un metro a nastro. Se lavori con uno spigolo, di solito devi creare o un angolo naturale, o un angolo cesellato. Assicurati di non lasciare in vista uno degli angoli di taglio a sega della pietra, ameno che non ti sia richiesto dal cliente … ma e’ improbabile che ti capiti di trovarti in questa situazione.
  10. 10
    Prendi un’altra vite e legala all’estremità finale del tuo spago.
    • Accertati che sia assicurata bene sotto la prima pietra d’angolo: sufficientemente da tenere lo spago in tensione, ma non tanto tesa da sollevare la pietra d’angolo d’ancoraggio alla base, nel caso in cui il cemento sia ancora fresco. Se e’ la prima volta che stai facendo questo passaggio, probabilmente ti snerverai. Imparerai come fare con l’esperienza.
  11. 11
    Assicurati che l’allineamento sia corretto.
    • Misura, misura, ri-misura e misura di nuovo. Quando lavori con gli spigoli, e’ un accorgimento fondamentale. Se l’allineamento non è corretto, potresti dover rifare il lavoro di due o tre giorni – se non di più – che ovviamente non e’ una conseguenza piacevole se se sei pagato a metro quadrato, ed è ancora più frustrante se sei pagato a ore, perché rischi di perdere il lavoro per non aver terminato nei tempi pattuiti col cliente. Assicurati di prendere le misure in continuazione: sia durante i passaggi di lavoro importanti che in quelli che sembrano richiedere meno attenzione. Misura, misura e misura ancora. E’ difficile arrivare al punto in cui misuri troppo.
  12. 12
    Mantieni i giunti il più stretti possibile.
    • A volte questo comporta la necessità di smussare ulteriormente la pietra invece di tagliarla direttamente dalla roccia. Senza creare un angolo troppo accentuato, ma solo il tanto che basta per sistemare le pietre in bella posa e creare una buona composizione d’insieme, evitando che le pietre si sovrappongono tra di esse. Ameno che non ti sia richiesta una finitura rustica, assicurati che ogni pietra sia a filo. (Il modo di capire se sei un buon artigiano è verificare se sei organizzato e se soddisfi le aspettative dei tuoi clienti).
  13. 13
    Sappi che ci saranno dei momenti in cui dovrai lavorare con tagli difficili e punti in cui sara’ complicato far combaciare le pietre.
    • Per esempio, quando devi raccogliere una data pietra grossa e pesante, puoi farla rotolare e marcarla in diversi punti per tagliarla un po’, ripetendo questo processo finché la pietra sarà finalmente pronta da posare. Più si lavora una pietra, più è probabile che si possa rompere. Puoi sia lavorare con tantissime pietre di piccolo taglio, sia utilizzare un modello. Questo è un trucco del mestiere!
    • Compra un tipo di cavo metallico che non e’ troppo rigido. (Hai bisogno di un cavo che puoi muovere e modellare facilmente; solitamente ciò comporta la scelta di un cavo di diametro più sottile. Tuttavia, se è troppo sottile non reggerà la forma e finirà per incurvarsi, facendoti sprecare tempo.) Trova un tipo di filo metallico che soddisfi queste esigenze.
    • Prendi il cavo metallico, taglia un pezzo abbastanza lungo e avvolgi assieme le due estremità. Dovresti così ottenere un cavo di forma circolare. Puoi appoggiare tale cavo sulle aree in cui la pietra è difficile da tagliare per poter essere messa in opera, e modellarlo secondo il contorno che vuoi che assuma la nuova pietra. Dagli la forma che ritieni adeguata per non sovrapporsi a nessuna delle altre pietre già in opera. Dedica qualche minuto extra a verificare che sia la forma corretta. Lavorare un po' più lungo su un pezzo di filo metallico è molto più veloce e più facile che dover raccogliere una pietra pesante, contrassegnarla in più punti, tagliarla, poi segnarla ancora, tagliarla e ripetere questo processo molte volte affinché la pietra prenda la forma necessaria per stare propriamente in opera. L’importante è che abbia modellato correttamente il filo.
    • Posiziona il cavo sulla pietra. Prendi una matita o un pennarello che scrive su tutte le superfici, poggia il filo sulla pietra e contrassegnala dall'interno secondo il profilo del cavo. (Assicurati di non invertire il modello, altrimenti la tua pietra sarà inutile. A volte si può salvare il lavoro girando la pietra, ma se è stata rimpicciolita per darle forma probabilmente non sarà possibile riadattarla; ci sono quindi svantaggi anche nello scalpellare la pietra, ma i benefici superano gli svantaggi). Una volta che hai contrassegnato la pietra, modellala secondo quella forma, e sarai in grado di inserirla perfettamente nella posizione voluta.
  14. 14
    Quando prepari le pietre, assicurati che formeranno giunture a forma di T, non di I.
    • Mi spiego. Hai visto come i mattoni sono messi in opera, giusto? Ogni strato è sfalsato rispetto al sottostante. Supponiamo che non fossero sfalsati. Ci si ritroverebbe con un fascio di giunture a forma di X. Ovvero, se il disegno formato dalle giunture rappresentasse delle strade in una mappa, le strade apparirebbero come degli incroci a quattro vie piuttosto che delle intersezioni a T. Questo tipo di giunture non sono accettabili. Non sono esteticamente gradevoli da vedersi e di solito creano dei giunti continui. Un giunto continuo si ha nel caso in cui la commessura si estende ininterrotta per più di 90 cm. Questi sono giunti incorretti. Perché? Perché con gli anni questo tipo di giunti contribuiscono alla formazione di crepe nell’opera muraria. Il primo punto in cui si formano crepe è in corrispondenza di giunti a forma di X e di giunti continui.
  15. 15
    Tieni in conto che c'è molto di più in questo lavoro.
    • C'è sempre un piccolo imprevisto bizzarro da risolvere. Si spera che potrai aggirare i problemi che si presentano di volta in volta riflettendoci su e con perseveranza.
  16. 16
    Impara a padroneggiare il lavoro orizzontale.
    • Il lavoro orizzontale è quello fatto sui pavimenti. Questo è più veloce, quindi puoi completare più ampie sezioni in un solo giorno ed essere pagato di più per la giornata lavorativa. Ma si fa di raro, pertanto ammira il cliente che ne fa richiesta.
  17. 17
    Impostare l’operazione di taglio.
    • Penso che potresti usare dei ponteggi per questo lavoro, ma è più pratico se utilizzi semplicemente una carriola. Disponi dentro la carriola un pannello di truciolato che si estende oltre la lunghezza della stessa, facendolo giacere sulla parte più assottigliata della carriola. Prendi la tua sega raffreddata ad acqua e disponila sul piano. Questa è la tua area di lavoro.
  18. 18
    Scopri come meglio disporre le pietre per eseguire il disegno del pavimento. Inizia a posare in opera delle pietre. Ovviamente dovrai fare alcuni tagli complessi.
    • Procurati qualche telo di plastica trasparente a basso costo. A volte puoi usare del materiale di risulta che trovi li in opera, altrimenti lo puoi acquistare. Compra anche dei pennarelli indelebili. Disponi il telo sull’area sulla quale andrà la pietra che dovrai tagliare. Verifica che il telo sia teso. Disegna il contorno della forma della pietra che dovrai tagliare. Scrivi “sopra” nel mezzo il modello di plastica in modo da non invertire la forma quando tagli la pietra. Trova una pietra di misura appropriata per il modello che devi tagliare. Bagna la pietra con dell'acqua e posiziona il modello di plastica sulla superficie bagnata affinché rimanga attaccato alla pietra senza spostarsi. Taglia la pietra della forma di cui hai bisogno.

Consigli

  • Fintanto che sei un assistente dell’artigiano che pone in opera la muratura in pietra, acquista solo gli strumenti convenzionali. Non comprarli tutti; sarebbe uno spreco, mentre se li compri gradualmente la spesa non grava troppo pesantemente sulle tue risorse finanziarie.
  • Forse ti stai chiedendo di quali qualifiche hai bisogno per diventare un artigiano delle murature in pietra. Beh, di solito devi essere l’assistente di un artigiano qualificato per un periodo di tempo consistente. Non è necessario alcun tipo di istruzione, ma lavorando come assistente puoi imparare tante cose specifiche che ti risparmieranno difficoltà nel processo di apprendimento per diventare un artigiano qualificato. Se scegli questa linea di formazione per intrapprendere la professione, aspettati di essere un assistente per circa un anno, o forse anche 2 o 3.

Avvertenze

  • Fai attenzione ai punti di giuntura. È meglio mantenere le giunture a circa 10 centimetri l’una dall’atra. Inoltre, fai attenzione ai giunti disposti in linea continua.

Cose che ti Serviranno

  • Martello
  • Scalpello
  • Paletta
  • Macinatore
  • Sega
  • Lame
  • Punte per il trapano
  • Trapano

Informazioni sull'Articolo

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, 13 persone, alcune in forma anonima, hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo.

Categorie: Fai da Te | Manutenzione Domestica

In altre lingue:

English: Do Stonemasonry, Español: hacer cantería

Questa pagina è stata letta 14 805 volte.
Hai trovato utile questo articolo?